per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Per gli amanti della pesca in profondità e delle immersioni subacquee

Moderatore: nicola_m60

Avatar utente
simo
Abituale
Messaggi: 1949
Iscritto il: 01/01/2012, 17:37
Gommone: ..
Barca: ..
Motore: ..
Località: sicilia

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda simo » 08/12/2013, 22:34

il famoso ponte sullo stretto.. :ask:





Condividi



.................... I love Sicily .............. .................... I love Sicily ..............

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Barbarossa
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 24425
Iscritto il: 27/04/2005, 22:49
Gommone: Mar.co Altura 64
Motore: Mercury Optimax 150
Località: Lugano

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Barbarossa » 08/12/2013, 22:39

schienadura ha scritto:no Capo, se mette i pesi troppo alti nella schiena andrà solo in direzione fondo e non lo pigliamo più :lol: :lol:

Pero`si salva dagli uccelli dello stretto
« Le riviste di musica sono scritte da gente che non sa scrivere, che intervista gente che non sa parlare, per gente che non sa leggere »

(Frank Zappa)

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2750
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda achilles380 » 18/12/2013, 12:34

allora ecco la soluzione, protegge dai raggi uv e urticanti e poi niente cintura per ora :bene:
Allegati
maglitta snorkelig.jpg
(37.92 KiB) Scaricato 1581 volte

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4893
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: Selva 680, Callegari 310
Motore: Selva 150 cv ;Evinrude 15 cv
Località: Salerno

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Gommoclassic » 11/01/2014, 15:52

Achille quello che serve e' acquistare la dovuta acquaticita' che migliora con la frequenza e l'abitudine ad interagire con il mare, sia in superficie che sotto...

Personalmente senza muta mi aiuto a mantenere l'assetto prendendo dal fondo un piccolo masso, quando voglio risalire lo lascio e mi riporto in superficie (esperienza poco ortodossa ma funziona a costo zero senza rischi) poi con la pratica saprai meglio orientarti su successivi up grade

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2750
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda achilles380 » 12/01/2014, 12:04

grazie gommoclassic seguiro il consiglio , infatti avevo provoto con ancora hall da 3,2kg ma era un casino :oops:
trovo un sasso lo tengo in mano e via sempre se ne trovano e in caso si lo si molla subito , una curiosita' lo tengo col braccio piegato sullo stomaco per bilanciare ? oppure lo vuovo per scendere davanti il corpo ?

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4893
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: Selva 680, Callegari 310
Motore: Selva 150 cv ;Evinrude 15 cv
Località: Salerno

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Gommoclassic » 12/01/2014, 12:16

Con il braccio o le braccia piegate sotto la pancia in effetti bilanci benissimo :bene:

Importante acquisire la dovuta acquaticita'

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4893
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: Selva 680, Callegari 310
Motore: Selva 150 cv ;Evinrude 15 cv
Località: Salerno

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Gommoclassic » 12/01/2014, 18:14

rileggendo
oppure lo vuovo per scendere davanti il corpo ?


Scendi sul fondo compiendo la "capolvolta" busto verso il basso e gambe verso l'alto come si vede bene da questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=bvNW1HMjFwA

Poi giunto sott'acqua ti agganci ad un masso per rimanere sul fondo e non fai fatica a rimanere in assetto ...

Quando sei a corto di ossigeno lascia il masso è torni su ...

Tanto per iniziare a familiarizzare con l'elemento acquatico e la legge di Archimede ...

poi se vuoi mettere in cintura 2 kg scendi sicuramente più facilmente ma non è detto che a 3 metri con quel peso riesci a rimanere fermo sul fondo, potrebbe risultare troppo o poco ...

Per iniziare vanno benissimo i pesi con la cintura in vita, con l'esperienza poi si avrà l'esigenza (sopratutto in poca acqua ad es in inverno) di distribuire meglio il peso, utilizzando lo schienalino (pesi sulla schiena) e cavigliere, ovviamente in quel caso si presume che si utilizzi anche la muta ;-)

Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2571
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Vincenzo » 13/01/2014, 8:49

Come dice Gommoclassic, è fondamentale acquisire una certa dimestichezza in acqua e a tal fine ti suggerirei di valutare anche il tuo "volume", nel senso che dovresti fare delle prove di brevi immersioni variando la quantità di aria che hai immagazzinato nei polmoni prima di immeggerti, soffiandola piano piano fuori mentre sei immerso ... vedrai un effetto strabiliante, perchè diminuendo il volume dei polmoni, diminuisce di molto anche la galleggiabilità (principio di Archimede). La prova puoi farla anche a pelo d"acqua stando immobile in verticale e soffiando piano piano via l'aria ... vedrai che più svuoti i polmoni e più vai giù, senza bisogno di fare alcun movimento.
Attenzione, perchè svutando i polmoni diminuisce molto l'autonomia della tua apnea, quindi questi esercizi ti consiglio di farli dove tocchi e per imparare a conoscere l'assetto del tuo corpo al variare del volume dei polmoni. Pensa alla vescica natatoria dei pesci! Con l'esperienza imparerai a dosare la quantità di aria nei polmoni in relazione alle esigenze di immersione che hai e soprattutto acquisirai maggiore acquaticità. ricordando di non svuotare mai del tutto i polmoni quando non hai la possibilità di risalire in superficie velocemente (ad esempio a 3 mt non lo fare!) perchè potresti andare in sincope prima di riuscire a riemergere!

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1744
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Barrotta Giacomo » 14/01/2014, 12:25

Vincenzo ha scritto:Come dice Gommoclassic, è fondamentale acquisire una certa dimestichezza in acqua e a tal fine ti suggerirei di valutare anche il tuo "volume", nel senso che dovresti fare delle prove di brevi immersioni variando la quantità di aria che hai immagazzinato nei polmoni prima di immeggerti, soffiandola piano piano fuori mentre sei immerso ... vedrai un effetto strabiliante, perchè diminuendo il volume dei polmoni, diminuisce di molto anche la galleggiabilità (principio di Archimede). La prova puoi farla anche a pelo d"acqua stando immobile in verticale e soffiando piano piano via l'aria ... vedrai che più svuoti i polmoni e più vai giù, senza bisogno di fare alcun movimento.
Attenzione, perchè svutando i polmoni diminuisce molto l'autonomia della tua apnea, quindi questi esercizi ti consiglio di farli dove tocchi e per imparare a conoscere l'assetto del tuo corpo al variare del volume dei polmoni. Pensa alla vescica natatoria dei pesci! Con l'esperienza imparerai a dosare la quantità di aria nei polmoni in relazione alle esigenze di immersione che hai e soprattutto acquisirai maggiore acquaticità. ricordando di non svuotare mai del tutto i polmoni quando non hai la possibilità di risalire in superficie velocemente (ad esempio a 3 mt non lo fare!) perchè potresti andare in sincope prima di riuscire a riemergere!

Vuotare anche parzialmente i polmoni per acquisire un maggiore assetto negativo mi pare controproducente e rischioso: è sempre prioritaria la durata dell'apnea con la massima quantità d'aria nei polmoni che assicura la massima efficacia metabolica.
A mio parere conviene ricorrere alla cintura di zavorra opportunamente calibrata. :bene: :d:
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2571
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Vincenzo » 14/01/2014, 12:53

Barrotta Giacomo ha scritto:
Vincenzo ha scritto:Come dice Gommoclassic, è fondamentale acquisire una certa dimestichezza in acqua e a tal fine ti suggerirei di valutare anche il tuo "volume", nel senso che dovresti fare delle prove di brevi immersioni variando la quantità di aria che hai immagazzinato nei polmoni prima di immeggerti, soffiandola piano piano fuori mentre sei immerso ... vedrai un effetto strabiliante, perchè diminuendo il volume dei polmoni, diminuisce di molto anche la galleggiabilità (principio di Archimede). La prova puoi farla anche a pelo d"acqua stando immobile in verticale e soffiando piano piano via l'aria ... vedrai che più svuoti i polmoni e più vai giù, senza bisogno di fare alcun movimento.
Attenzione, perchè svutando i polmoni diminuisce molto l'autonomia della tua apnea, quindi questi esercizi ti consiglio di farli dove tocchi e per imparare a conoscere l'assetto del tuo corpo al variare del volume dei polmoni. Pensa alla vescica natatoria dei pesci! Con l'esperienza imparerai a dosare la quantità di aria nei polmoni in relazione alle esigenze di immersione che hai e soprattutto acquisirai maggiore acquaticità. ricordando di non svuotare mai del tutto i polmoni quando non hai la possibilità di risalire in superficie velocemente (ad esempio a 3 mt non lo fare!) perchè potresti andare in sincope prima di riuscire a riemergere!

Vuotare anche parzialmente i polmoni per acquisire un maggiore assetto negativo mi pare controproducente e rischioso: è sempre prioritaria la durata dell'apnea con la massima quantità d'aria nei polmoni che assicura la massima efficacia metabolica.
A mio parere conviene ricorrere alla cintura di zavorra opportunamente calibrata. :bene: :d:


Hai certamente ragione Giacomo e non basterà mai ripeterlo :bene:
Ho specificato che si tratta di un esercizio per acquisire acquaticità che andrebbe fatto, per massima sicurezza, dove si tocca e per comprendere bene gli effetti delle variazioni del volume sui pesi e per far comprendere che per immergersi anche solo a 3 mt non basta utilizzare i pesi, ma è anche necessario capire tutto quello che succede al nostro assetto variando i volumi ... anche solo indossare un mutino, determina una variazione del volume, così come l'assottigliarsi dello spessore della muta per effetto della pressione ... Insomma, consiglio al nostro Achilles 380 di comprendere e approfondire bene la tematica e sperimentare in sicurezza gli effetti delle variazioni del volume prima di cimentarsi nelle immersioni anche solo a 3 metri.

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Roccia » 14/01/2014, 13:55

Ma dai, non esageriamo, a tre metri ci vanno tutti, anche con i tuffi, poi tutto accade anche in una pozza.
Una cintura e due chili e, col minimo di acquaticità ti muovi sul poco fondale sforzando meno, coi polmoni pieni e le mani libere :wink:
Molto più semplice di impegnare le mani con la pietra e andare in fame d'aria a polmoni vuoti :sog:
e a 2- 3 mt impara e acquisisce L'acquaticità che lo porterà a -30 e sparare FOTO alle ricciole :mrgreen:
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2750
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda achilles380 » 15/01/2014, 10:37

rendo meglio l'idea , al solito ho esposto male scusate
ecco che intendo io mi immergo dove il fondale e' a 3 mt e non a 3mt ,cioe' starei sotto il livello del mare 1,5 2 mt .
Poi chissa' se fosse e credo di no, su fondale a 5 mt a 2mt 2,5 mt slm appunto da turista senza mezzi costosi cosi come si vede nei filmati di snorkeling pinne maschera boccaglio e gurdare il fondale da vicino e poter fare qualche evoluzione sempre come nei filmati tipo cosi
Allegati
come sto io cioe non affondo , solo a fatica.jpeg
(8.06 KiB) Scaricato 1335 volte
come sto con ancora 3k, hall sul petto ,rischiso.jpeg
(6.1 KiB) Scaricato 1335 volte
come vorrei iniziare a stare sul fondo basso ma in apnea.jpeg
(8.71 KiB) Scaricato 1335 volte
evoluzioni che vorrei saper fare.jpeg
(10.02 KiB) Scaricato 1335 volte
come mi piacerebbe stare in acqua ahime senza moglie che non ama il mare.jpeg
(11.92 KiB) Scaricato 1335 volte

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9915
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Blackfin » 15/01/2014, 11:25

Ho capito che vuoi praticare uno snorkeling alternato con immersioni a bassa profondità. Se sei interessato solo all'osservazione senza necessità di "permanere" immobile sul fondale e non utilizzi indumenti protettivi dal freddo/abrasioni non hai bisogno di zavorra. Se invece, anche a bassa profondità, per pescapnea o fotografie sub hai necessità di stare sul fondo senza aiutarti con la spinta delle pinne è necessario ricorrere alla zavorra. Paradossalmente minore è la profondità operativa e proporzionalmente maggiore dovrà essere la zavorra. Non c'è modo di stabilire di quanta zavorra necessiti senza provare, con indosso eventuali indumenti protettivi che incrementano la spinta positiva (cioè il galleggiamento) in proporzione al loro spessore. Se non vuoi spendere molto e hai un pò di tempo a disposizione puoi cercare nei negozi di idraulica dei tubi di piombo, fare degli spezzoni da 30 cm l'uno, schiacciandoli e piegandoli (ci riesci a mani nude) per inserirli in una cintura elastica in gomma come questa, è meglio elastica perchè puoi regolarla addosso con un pò di tensione per evitare che, immergendoti, ti stia larga ed è dotata di fibbia a sgancio rapido che, in caso di bisogno, con un semplice movimento, puoi abbandonare per risalire in superficie, con l'accorgimento di legarci un palloncino segna sub che, oltre a renderti visibile dai naviganti, ti permette il recupero della cintura dalla superficie (è obbligatorio per chi si immerge, anche a bassa profondità):

RED_cintura_inoxgq.jpg
(38.96 KiB) Scaricato 1333 volte


e provare in un punto in cui tocchi il fondo, aggiungendo piano piano un pezzo alla volta, provando a nuotare in superficie e verificando di essere sempre in grado di respirare attraverso il tubo respiratore (lo snorkel). Dopo aver fatto questa verifica provi ad immergerti con una capovolta corretta e verifica che alle profondità a cui sei abituato stai sul fondo senza eccessivo sforzo per spingere con le pinne. Se tendi ad affondare velocemente togli un pezzo di piombo, se tendi a risalire in superficie velocemente lo aggiungi. Una volta stabilito il peso giusto puoi dare una collocazione permanente agli spezzoni o, pesandoli, andare a comprare i pesi necessari da inserire permanentemente nella tua cintura.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
maxsis1
Attivo
Messaggi: 68
Iscritto il: 23/07/2010, 18:40
Gommone: nuova jolly king 670
Motore: suzuki 175 df
Località: roma

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda maxsis1 » 15/01/2014, 16:45

ciao io presi il brevetto a 15 anni ne ho 45 a quei tempi non si usava il gav perciò la zavorra andava calcolata bene...posso dirti quello che mi hanno insegnato cioè...indossi la muta con cintura possibilmente elastica in gomma ci metti 3/4kg dipende dallo spessore con una muta da 3/3.5 3/4kg bastano ti immergi a candela con la testa fuori dall'acqua senza muoverti o nutare inspiri profondamente e trattieni il respiro se il naso rimane a pelo dell'acqua hai trovato la zavorra giusta quando butterai fuori aria vedi che vai giù.ti consiglio di munirti di pallone dove potrai agganciare altri pesi per le prove calcola che io in apnea uso anche pesi da 1/2kg per un assetto migliore....se vuoi scendere a 3/4 mt dovrai aumentare i pesi se invece vuoi scendere di più diminuire per via della pressione questo è il metodo che mi insegnò al corso il sign mariotti altri sistemi non ne conosco e non credo ci siano ....un altro consiglio munisciti di un peso a sgancio rapido da 1kg per sicurezza....comunque per fare le evoluzioni come in foto dovrai fare un poco di pratica magari un corso di apnea quando presi il brevetto da sommozzatore durò se non ricordo male 4 mesi di cui la metà solo corso apnea non come adesso che in due settimane ti mettono le bombole e via ;-) ;-)

Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2571
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Vincenzo » 15/01/2014, 17:04

maxsis1 ha scritto: #cut# ....comunque per fare le evoluzioni come in foto dovrai fare un poco di pratica magari un corso di apnea quando presi il brevetto da sommozzatore durò se non ricordo male 4 mesi di cui la metà solo corso apnea non come adesso che in due settimane ti mettono le bombole e via ;-) ;-)


Quoto, presumo si sia trattato di corso FIPS :wink: anche io a 14 anni feci il corso di apnea (per poi proseguire con ARA fino a istruttore) ... che sdrumata, vasche in apnea, sostentamento del peso, risalite in squadra, vestizione sott'acqua! ma che acquaticità si acquisiva in quei mesi di addestramento :lov , me ne sono giovato anche per tutta la successiva attività subacquea con le altre didattiche diciamo più ricreative.
Scusate l'OT nostalgico... però penso sia utile per informare Achilles, che con un minimo di addestramento (senza certo arrivare ai livelli di quei corsi) può dare sfogo alla sua curiosità di esplorare i fondali in apnea divertendosi in assoluta sicurezza.

Avatar utente
maxsis1
Attivo
Messaggi: 68
Iscritto il: 23/07/2010, 18:40
Gommone: nuova jolly king 670
Motore: suzuki 175 df
Località: roma

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda maxsis1 » 15/01/2014, 17:14

già e senza parlare della ginnastica prima di immergersi con contrazioni del diaframma che a 15 anni mi dicevo ma che cavolo mi fanno fare :D era anche compreso nel corso il massaggio cardiaco e recuperò uomo....qualche anno fà purtroppo il corso del recupero mi è servito a palinuro cera uno che era entrato nel panico in quel momento tutte quelle sfacchinate in piscina a trascinare per il collo una persona mi sono sevite :D : detto questo solo per consigliare all'amico un bel corso che non se ne pentirà anzi

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda Roccia » 15/01/2014, 19:36

Vincenzo ha scritto:
maxsis1 ha scritto: #cut# ....comunque per fare le evoluzioni come in foto dovrai fare un poco di pratica magari un corso di apnea quando presi il brevetto da sommozzatore durò se non ricordo male 4 mesi di cui la metà solo corso apnea non come adesso che in due settimane ti mettono le bombole e via


Quoto, presumo si sia trattato di corso FIPS :wink: anche io a 14 anni feci il corso di apnea (per poi proseguire con ARA fino a istruttore) ... che sdrumata, vasche in apnea, sostentamento del peso, risalite in squadra, vestizione sott'acqua! ma che acquaticità si acquisiva in quei mesi di addestramento :lov , me ne sono giovato anche per tutta la successiva attività subacquea con le altre didattiche diciamo più ricreative.
Scusate l'OT nostalgico... però penso sia utile per informare Achilles, che con un minimo di addestramento (senza certo arrivare ai livelli di quei corsi) può dare sfogo alla sua curiosità di esplorare i fondali in apnea divertendosi in assoluta sicurezza.

esatto,. altri metodi.
ma resto dell'idea che in tre metri e le pinne due kg e vai....il resto viene con l'esperienza :wink:
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2750
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: per immersioni entro i 3 mt servono pesi

Messaggioda achilles380 » 15/01/2014, 20:40

allora ora esplora a max 1 2 mt se riesco con pesi tipo sassi poi se avro possibilita economica faro il cosìrso base apnea che mi interessa se poi realizzando tronìvando lavoraìo e tranquillita' sarebbe un must per me :bene:
grazie ora seguo consigli economici per esperienza ok grazie ancora vi terro' tutti informati e chissa pure con foto sub

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Attività subacquea e Pesca in apnea”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti