Akes S 24, by Mondino Saldature !

zikiki
Abituale
Messaggi: 650
Iscritto il: 01/04/2012, 18:49
Gommone: Bat 660 Indian
Motore: Mercury optimax 150
Località: roma

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda zikiki » 23/09/2018, 13:31

KOSLINE ha scritto:Mi ricordo che si poteva mettere anche la doppia motorizzazione, per il tambuccio e le saldature quoto non si possono vedere su questo tipo di barche, aggiungerei anche il prezzo per me un tantino alto (almeno quello che mi fu detto tempo fa), ma ogni cantiere giustamente riporta la sua politica.

:pro:


Ciao a tutti

Concordo con y40 ..... Anche io vedrei benissimo una versione FB e rigorosamente con doppia motorizzazione per le sue stesse esigenze.

@kos ....... Non so quanto costa ma se per mesi siamo stati a dire o meglio,ho letto qui sul forum, che l' alluminio ha una qualità di durata nel tempo nettamente superiore quindi un sovrapprezzo può anche essere logico.
Voglio dire questi per il momento sono pezzi unici a cui non siamo abituati e quindi veder Delle saldature può fare strano.
Con la saldatrice ci campo e molto spesso se le saldature stesse sono fatte bene le lasciamo proprio perché belle da vedere.

Ora io la barca da vicino non l ho mai vista ma se mi approcciassi ad una oggetto così "particolare" le saldature credo siano il minimo da tollerare.

Bella comunque e peccato che non l'hai potuta provare.

Ciao
Ultima modifica di zikiki il 23/09/2018, 16:17, modificato 1 volta in totale.





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1718
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda KOSLINE » 23/09/2018, 14:17

@Prezzo la mia (personalissima valutazione) tiene conto naturalmente che parliamo di una barca in alluminio che avrà un "sovrapprezzo", ecc..

@Saldature a vista se a qualcuno piacciano ottimo a me a vista su una barca non piacciono per niente, non sono barche da lavoro ma da diporto nessuna barca in alluminio di un certo livello ha saldature (se non in punti particolari) a vista, naturalmente è qualcosa che in fase di commessa puoi benissimo contrattare con il cantiere quindi il problema non si pone, ma una barca da salone per me ci perde il diportista è molto esigente e devi scontrarti con barche in vtr ricoperte da gelcoat splendido e splendente... ;-)

Avatar utente
ronin
Attivo
Messaggi: 208
Iscritto il: 21/01/2008, 20:10
Gommone: Mar Sea SP90
Motore: Selva dorado 40xs
Località: N/E Sardegna

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda ronin » 23/09/2018, 16:19

Questo è un cordone di saldatura che lascerei volentieri a vista.
Allegati
image.jpeg
image.jpeg (63.2 KiB) Visto 843 volte
Eurovinil EV45 > Novamarine RH430 > Mar Sea SP90
Ellebì lbn 720- Lowrance elite 7 hdi

zikiki
Abituale
Messaggi: 650
Iscritto il: 01/04/2012, 18:49
Gommone: Bat 660 Indian
Motore: Mercury optimax 150
Località: roma

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda zikiki » 23/09/2018, 16:43

KOSLINE ha scritto:@Saldature a vista se a qualcuno piacciano ottimo a me a vista su una barca non piacciono per niente, non sono barche da lavoro ma da diporto nessuna barca in alluminio di un certo livello ha saldature (se non in punti particolari) a vista, naturalmente è qualcosa che in fase di commessa puoi benissimo contrattare con il cantiere quindi il problema non si pone, ma una barca da salone per me ci perde il diportista è molto esigente e devi scontrarti con barche in vtr ricoperte da gelcoat splendido e splendente... ;-)


Questo è interessante.....non ho mai visto una barca di alluminio da vicino e quindi vorrei capire.

Dici che Barche di un certo livello non hanno saldature a vista...... Ma perché sono costruite in altro modo e quindi permette questo o perché le saldature stesse sono spianate ?

Mi piacerebbe sapere quali cantieri fanno questi tipi di barche per fare un paragone.

Ciao

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1718
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda KOSLINE » 23/09/2018, 17:41

Ci sono diversi yacht (fatti in Italia) che vengono fatti in Alluminio ma se non te lo dicono manco te accorgi per come sono ben fatti, barche qui in Italia non vanno molto (Akes ottimamente sta spingendo personalmente me gusta molto l'alluminio per me secondo solo al composito kevlar-carbonio in epossidica ma una spanna avanti la buona VTR e due spanne avanti la VTR commerciale) , in nord UE ne vedo diverse qualcuna fatta proprio bene altre cosi e cosi, cmq già altri che collaborano con Akes fanno un ottimo lavoro e ne vedi proprio poche, alcuni punti spiani o poi stucchi tanto cmq la saldatura sta all interno della giunzione ,altri (pochi) dove non puoi spianare (se non indebolisci) puoi cmq coprirle con cordoli di stuccatura in modo da non vedere l'effetto saldatura, non so come sia fatta questa non sono riuscito a vederla presi appuntamento ma poi fu disdetto dal cantiere per impegni imprevisti, però se Y40 notava questa cosa mi da pensare che ne stiano un po troppe a vista.

:pro:

ronin su alcune cose si (parti particolari di moto ecc) ma la stessa se togli l'effetto alluminio e li dai la vernice assume già un altro aspetto, poi su una barca te ne troveresti tanti in diversi punti. ;-)
Ultima modifica di KOSLINE il 23/09/2018, 18:18, modificato 1 volta in totale.

Y40
Attivo
Messaggi: 102
Iscritto il: 25/10/2016, 21:33

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Y40 » 23/09/2018, 18:07

All'estero, e specialmente in Nuova Zelanda ci sono cantieri che realizzazione barche in alluminio che sono delle vere e proprie opere d'arte …… date un occhio a Dickney Boats (http://www.dickeyboats.com) giusto così per una lustratina alle pupille.

Per quanto riguarda la produzione "italica" credo che ci sia una ancora un fin troppo marcata vocazione "metallurgica". Una buona parte di chi oggi ha iniziato questo tipo di realizzazioni proviene da ambiti di tipo prettamente industriale dove la questione "finiture" non rientrava di certo nella loro considerazione. Detto questo però è tutta una questione di €€€. Vogliamo che uno nato "fabbro" faccia anche il carrozziere .... possibile ma basta metter mano al portafoglio. Per quanto io possa aver capito avendone contattato un certo numero in vista di un progetto futuro, questo genere di carpenteria è valutato un "tanto al Kg" con una forbice che spazia da 25 a 35 €/kg proprio in funzione del livello di finitura desiderato. Si deve poi considerare il costo delle lastre di alluminio (quanto più ridotto tanto meglio il progettista ha ben lavorato per la riduzione degli sfridi) e quello dei trattamenti superficiali (trattamento di vernicuatura specifico per questo tipo di realizzazioni).

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1718
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda KOSLINE » 23/09/2018, 20:31

Alcune realizzazioni progettate da Akes mi sembrano ben fatte (anche se ne vedevo dal vivo solo una) altre un tantino grezze (come qualcuna di Cancelli), le AQA le vedo ben fatte come le LTN e i ragazzi di Bayamo veramente in gamba. Mondino non lo so dovrei vedere dal vivo ma era anche la prima che faceva e di solito quando fai un nuovo lavoro il primo prototipo serve anche per prendere le cosiddette "misure". Poi come dicevamo ci si mette d'accordo magari per le rifiniture, però si qualcuno di loro viene da un altro mondo e magari non hanno ben presente cosa sia nei particolari la nautica da diporto ma con il tempo si fa esperienza.

Ci sono ottimi eccellenti direi professionisti per lavorare ALU anche nella nautica Italiana (come per i compositi) ma costichciano specie se ti devono fare un solo (piccolo) modello visto che sono abituati a lavorare su grandi commesse yacht e mega yacht .

Molto belle le barche che postavi Y40 in un marina in Norvegia ne sta una se la memoria non mi inganna era la SemiFly 32 ci sono salito l'armatore è molto contento ben rifinita anche se la disposizione sotto coperta non me gustava molto. :pro:

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15848
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Akeswins » 24/09/2018, 19:29

Oggi intanto sono finalmente salito a bordo dell’s24, e l’ho testato al salone con una bella onda... appena torbo faccio report completo. Per ora direi che a livello di opera viva non c’è nulla da modificare :D
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Y40
Attivo
Messaggi: 102
Iscritto il: 25/10/2016, 21:33

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Y40 » 24/09/2018, 21:02

Akeswins ha scritto:Oggi intanto sono finalmente salito a bordo dell’s24, e l’ho testato al salone con una bella onda... appena torbo faccio report completo. Per ora direi che a livello di opera viva non c’è nulla da modificare :D


avrai trovato almeno un bel metro di onda.... resto in attesa del tuo report.

Avatar utente
LuigiMass
Attivo
Messaggi: 260
Iscritto il: 11/09/2016, 14:06
Gommone: Salpa Soleil 23
Motore: Suzuki DF 200A
Località: Lecce

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda LuigiMass » 25/09/2018, 7:55

Y40 ha scritto:
sergetto ha scritto:Y40,
Non ero ironico.
Ti chiedevo cosa intendessi per maggior contenimento e avevo (facilmente :D) compreso fossero tue personali opinioni
Ho poi aggiunto delle modifiche che però, anche giustamente, non hai forse visto
Cmq anche io sono per i FB, però sarebbe stata un'altra barca


OKI. Ci siamo chiariti.


Dal mio punto di vista questa barca ha un potenziale enorme! Solo fosse FB (omologata singola e doppia) e con motori installati su bracket. Proibabilmente avresti uno fra i pozzetti con calpestabilità più grande di tutta la categoria e con gavoni al calpestio da poter adeguatamete utilizzare per i propri scopi (campeggio nautico, sacche per le mute, vasche del pescato, ect.) Potrebbe essere quindi una barca assai più poliedrica dell'attuale che è invece sostanzialmente votata al puro diporto. Poi, credo che si debba tener conto di un altro fattore non da poco … la larghezza max che rientra nei limiti della carrellabilità, il che non vuol dire che tutti debbano dotarsi si SUV, patente BE, e carrello biasse da 3.500 per il trasporto (comunque fattibile in autonomia). Volessi spostare la barca con un camion, e rientrando questa nei limiti dei 2.55 mt, non avrei necessità alcuna di dover organizzare un trasporto di tipo eccezionale.



Permettimi: è praticamente la descrizione del progetto (Sempre Akes design) dell' Hellfire !

Y40
Attivo
Messaggi: 102
Iscritto il: 25/10/2016, 21:33

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Y40 » 25/09/2018, 8:13

LuigiMass ha scritto:Permettimi: è praticamente la descrizione del progetto (Sempre Akes design) dell' Hellfire !



:ok: ;-)

ma … con qualche piccola variante

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15848
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Akeswins » 04/10/2018, 19:42

dunque, non in maniera ultratempestiva, ma riporto qui le mie impressioni dopo la prova statica e dinamica.

Salito a bordo, la prima cosa da evidenziare è che il lungo lavoro di abbassamento baricentro, qui veramente basso anche per via del motore entrofuoribordo, ha pagato: la barca, pur non essendo particolarmente grossa, sente pochissimo lo spostamento a bordo delle persone; considerando che il titolare è "2 metri per 2" , l' altra persona a bordo era anch'essa fuori standard CE e io ero il più leggero, con 3 persone da un lato l' inclinazione trasversale è appena percepita, a livello di gommone "ben piantato". Il galleggiamento corrisponde al progetto, per un peso che è di circa 2100 kg finita.
Partiamo.. il motore è ovviamente silenzioso, avendo lo scarico sommerso ed essendo chiuso dentro la sala macchine. A minimo direi quasi con un fuoribordo 4T, con un punto di pareggio intorno al minimo di planata, e poi diventa chiaramente più silenzioso. In manovra bisogna fare un pò d' abitudine, perchè l' elica ha una spinta vigorosa (duoprop),quindi l' acceleratore va dosato con leggerezza.
Usciamo dal porto e le condimeteo vedono una bella onda lunga e alta da S-SW, con sovrapposizione di piccole creste dovute al vento teso da NE. Entriamo in planata, in assetto praticamente orizzontale e con buona visibilità a circa 12 nodi senza flaps, a circa 2500/2700 giri. Colpetto brusco d' acceleratore alla vista della prima onda alta :mrgreen: per cercare il decollo, che avviene ovviamente, ma la ricaduta è decisamente soft.
Tra tutte le barche di mio progetto di quelle dimensioni o supergiù, sembra essere la più morbida, forse il 23XS è paragonabile. Lo step (prima mia barca con questa carena) fa lavorare l' "accetta" di prua molto bene, la ricaduta è ben bilanciata per via del baricentro sottomarino, quindi da quel punto di vista sorprese positive. In maniera ignorante faccio un test di virata stretta ma poi desisto, perchè la carena non perde mai presa (e l' aiuto del piedone immerso è notevole)e credo avrei potuto cercare accelerazioni laterali pari a quelle dello ZL 8.5, ma l' equipaggio non era ben seduto. Le eliche si sono dimostrate decisamente corte, perchè dando gas il V8 350 hp andava quasi a limitatore senza nemmeno trimmare... accelerazione esagerata, che con la manetta elettronica va quindi gestita. Personalmente opterei per eliche più lunghe,a vantaggio dell' allungo e dei consumi.
Continua la guida sportiva e arrogante, per andare a cercare impatti con le onde di scia del traghetto, oltre che quelle di mare, e cercare la botta.. quella non arriva, così come non si sente alcun rumore metallico per via dell' insonorizzazione su tutte le superfici interne. Arriva invece qualche schizzo quando comincio a litigare coi flaps.. questi ultimi sono del tipo "oblungo, asimmetrico, fish tail", posti alle estremità laterali e di generosissime dimensioni: la loro azione è notevole, e ho notato che non c'è mai alcun bisogno di metterli a fine corsa. Il sistema di comando è abbastanza intuitivo con i 4 pulsanti volvo up-down/left right, che in pratica non indicano la posizione della piastra ma l' assetto che si cerca. Abbassandoli quasi a fine corsa, il minimo di planata scende a 9 nodi con la prua che viene notevolmente puntata verso il basso (e ovviamente tira su molta acqua) , percui non è necessario andare oltre per evitare di "scavare".
Regolandoli in maniera alternativa, si possono correggere assetti trasversali fino a oltre 15° di inclinazione.. anche li, ce n'è d' avanzo, perchè la barca, con vento di lato, sia da destra che da sinistra, rimane perfettamente bilanciata (duoprop...). La sensazione comunque è di carena ben immersa, ben piantata, il che unito alla silenziosità del motore la rende adatta a viaggi molto lunghi anche in condimeteo antipatiche.
Con mare al traverso non è necessario usare i flaps, se non come compensatori di carico notevole mal disposto. La barca è poco sensibile allo spostamento dei pesi a bordo.
Da dividere in 2 il vetro di guida (sarà fatto) perchè il vetro unico, con la piega al centro, non è il massimo a livello di visibilità,e poi ovviamente, come su qualsiasi air-top, aggiungerei un bel tergicristallo.
A livello di motorizzazione, basta molto meno.. diciamo che un 250 hp è già validissimo; 350 sono "tanta roba".
Del volvo ho notato che la timoneria elettroidraulica è anche troppo reattiva: aumenterei la demoltiplicazione, perchè con pochi gradi di barra si vira decisamente, come su un auto sportiva.. per il resto il comando è molto leggero e comfortevole. Quello che mi è piaciuto di più? sicuramente il comfort a velocità di crociera. QUello che mi è piaciuto di meno? Il fatto che pur avendola progettata come fosse perfetta per il mio utilizzo... per me è fuori budget :lol:

P.S. le foto dovrebbero arrivarmi, fatte dal drone
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
LuigiMass
Attivo
Messaggi: 260
Iscritto il: 11/09/2016, 14:06
Gommone: Salpa Soleil 23
Motore: Suzuki DF 200A
Località: Lecce

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda LuigiMass » 04/10/2018, 20:07

Come la vedi con due efb? (vista la 'propensione' alle lunghe navigazioni, che ottimamente descrivi).

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1718
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda KOSLINE » 04/10/2018, 20:09

Akeswins ha scritto: considerando che il titolare è "2 metri per 2" , l' altra persona a bordo era anch'essa fuori standard CE


:ah: rotolo :ah:

Io preferisco i FB quei motori sono un po rognosi e hanno anche un po di manutenzione in più, ma hanno anche lati positivi (abbassi le masse, pancetta di poppa) e spingono bene.

Ma il peso solo scafo o anche con motore-trasmissione Ale?


:pro:

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15848
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Akeswins » 04/10/2018, 21:48

2 sono troppo ingombranti, andrebbero piccoli , ma comunque pesanti e controindicati per l’assetto.

Kos:2100 compreso tutto, eccetto persone e liquidi
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1718
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda KOSLINE » 05/10/2018, 0:02

Azzo ottimo come peso. :ceer:

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15848
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Akeswins » 05/10/2018, 12:26

un pò di fotine...
Allegati
4.JPG
8.JPG
13.JPG
14.JPG
27.JPG
30.JPG
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
Outrage 22
Attivo
Messaggi: 94
Iscritto il: 08/10/2011, 16:43
Barca: Boston Whaler 22 Outrage
Motore: Honda BF200
Località: Tornato a Milano!

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda Outrage 22 » 05/10/2018, 13:07

Bella bella bella...oggi vado a giocare una schedina del superenalotto!
L'ha vista anche mio padre a Genova e (prezzo richiesto a parte) ne ha parlato un gran bene e lui ha un Bertram 28 Fly quindi qualcosa di totalmente diverso!
Andrea )*(

sergetto
Abituale
Messaggi: 825
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda sergetto » 04/11/2018, 11:27

Sublime variante FB
S24 FB3 (Copy).jpg
S24 FB3 (Copy).jpg (14.92 KiB) Visto 240 volte


*** edit ***
Impariamo ad inserire le foto prego...
viewtopic.php?f=1&t=26766

miglio78
Abituale
Messaggi: 584
Iscritto il: 09/11/2016, 14:09
Gommone: novamarine hd seven
Motore: mercury verado 200
Località: latina lido

Re: Akes S 24, by Mondino Saldature !

Messaggioda miglio78 » 04/11/2018, 11:36

molto bella in questa colorazione con i fb :bene:
novamarine hd seven verado 200

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Novità avvisi e comunicazioni dai cantieri”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: GIORGIO, KOSLINE e 18 ospiti