nuovi Mercury 15/20 con barra ambidestra

Parliamo di eliche e motori fuoribordo. Tuning e manutenzione meccanica del fuoribordo
Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3315
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

nuovi Mercury 15/20 con barra ambidestra

Messaggioda hawk720 » 22/11/2017, 17:01

Ho notato che la scorsa settimana Mercury ha presentato due nuovi motori da 15/20 HP rigorosamente 4 tempi,caratterizati dalla barra che può essere indifferentemente utilizzata sia destrorsa che sinistrorsa. Bene il peso che è di 45 kg, 5 kg meno del vecchio modello.

Non conosco i motori di piccola cubatura, che ne pensate, soprattutto voi che gli impiegati sugli smontabili? E' effettivamente un plus la guida ambidestra?

Il testo del comunicato
"AMSTERDAM (14 nov. 2017) – Mercury Marine, leader mondiale nella propulsione e nella tecnologia marina, annuncia il lancio della sua piattaforma fuoribordo EFI FourStroke da 15/20hp, affidabile e ultraleggera. Inoltre, Mercury è orgogliosa di presentare la propria innovativa barra guida multifunzione, progettata appositamente per la piattaforma fuoribordo EFI FourStroke da 15/20hp: si tratta della prima barra guida concepita per l’utilizzo con la mano sinistra o destra.

“Siamo emozionati all’idea di lanciare sul mercato un’innovativa piattaforma fuoribordo EFI FourStroke da 15/20 hp: motore facile da avviare e intuitivo da usare, leggero, parco nei consumi, silenzioso, potente e affidabile”, ha detto John Buelow, Vice Presidente Gestione Settore Globale di Mercury Marine. “Grazie a una vasta ricerca siamo riusciti a individuare le caratteristiche distintive che i nostri clienti desiderano, e di cui questi motori sono dotati. L’obiettivo è sempre quello di garantire ai nostri clienti un’esperienza di navigazione al top, ed è proprio quello fanno i nostri motori”.

La nuova barra guida multifunzione di Mercury migliora l’ergonomia di controllo per la gamma di motori fuoribordo. Di base questa piattaforma fuoribordo leggera e portatile pesa solo 45 kg, 5 in meno rispetto al modello che sostituisce.

“La nuova barra guida multifunzione esclusiva di Mercury vanta possibilità di regolazione mai viste prima su fuoribordo portatili”, ha detto Jim Hergert, Responsabile di Settore di Mercury Marine. “Può essere configurata per essere azionata con la mano sinistra o destra, mentre il blocco verticale è regolabile a seconda del tipo di imbarcazione, per una migliore esperienza di navigazione e la massima semplicità di utilizzo”.

La nuova piattaforma fuoribordo detta nuovi standard nel settore marittimo

Concepito per diportisti e professionisti, il nuovo fuoribordo Mercury presenta un sistema EFI privo di batteria per un avviamento rapido e affidabile, una risposta istantanea dell’acceleratore e prestazioni complessive più elevate; rientra tra i più leggeri della categoria, migliora accelerazione, velocità massima e maneggevolezza, in più assicura consumi eccezionalmente bassi.

Proprio come tutti i motori FourStroke di Mercury, anche il nuovo EFI da 15/20hp è progettato per agevolare la manutenzione. Si tratta di uno dei fuoribordo più semplici da usare grazie al sistema di drenaggio dell’olio anti-sgocciolo e anti-fuoriuscita, all’attacco per lavaggio con acqua dolce, al filtro di separazione acqua/carburante e alla guida per la manutenzione posta sotto la calandra.

La prima barra guida multifunzione del suo genere"




Tra le nuove caratteristiche sviluppate da Mercury per la nuova piattaforma FourStroke da 15/20 hp, la più entusiasmante è la barra guida multifunzione. “Pensata per gli utenti, questa barra per fuoribordo portatili è una novità assoluta in termini di caratteristiche, funzionalità, qualità costruttiva, stile e controllo, tutti aspetti che migliorano sensibilmente l’esperienza di navigazione”, ha detto John Lasschuit, Responsabile di Prodotto EMEA di Mercury.

Di norma le barre guida vengono montate sul lato di babordo dei motori fuoribordo, ai fini dell’utilizzo con la mano sinistra. Tuttavia, la ricerca condotta da Mercury Marine ha rivelato che una percentuale notevole dei diportisti preferisce controllare la barra con la mano destra. Inoltre, sulle imbarcazioni con barra dotate di posizione di guida fissa è ora possibile collocare la barra nella posizione più comoda per la guida del fuoribordo. Basta qualche utensile per intervenire sull’angolo orizzontale della barra, regolabile fino a un massimo di 18° verso babordo o verso tribordo a incrementi di 6°. Anche la rotazione della manopola dell'acceleratore può essere invertita e adeguata alla posizione della barra, per rendere l’esperienza di navigazione più intuitiva e confortevole indipendentemente dalla mano utilizzata per la guida.

Oggi i diportisti non hanno la possibilità di regolare l’angolo operativo verticale della barra. La ricerca tra gli utenti condotta da Mercury ha rivelato che la maggioranza dei diportisti vorrebbe poter effettuare tale regolazione: poiché ogni imbarcazione è configurata in modo diverso, talvolta è difficile raggiungere la barra. In risposta a questa esigenza, Mercury ha progettato un blocco verticale regolabile che consente ai diportisti di modificare rapidamente e facilmente l'angolo operativo verticale della barra di guida tra -5° e +10°. Il risultato è una barra più facile da raggiungere e una guida più rilassata. Mercury ha inoltre progettato un meccanismo di fermo dell’inclinazione che blocca l’angolo della barra a 73°. Questa funzionalità consente di spostare la barra in maniera che non costituisca un impedimento.

La leva del cambio in posizione avanzata e il pulsante di arresto integrato nella manopola dell'acceleratore in modo da essere facile da raggiungere rientrano tra le caratteristiche che rendono intuitiva la barra guida multifunzione. La manopola dell’acceleratore presenta un ampio rivestimento stampato in gomma morbida per una presa più efficace. Tale rivestimento esercita attrito sulla rotazione dell'acceleratore, consentendo ai diportisti di regolare facilmente la velocità/la risposta dell’acceleratore. Disponibile su alcuni modelli, il sistema di inclinazione elettrico consente di inclinare il motore senza fatica per la navigazione in acque poco profonde o durante il traino.
Allegati
20hp-yaw_0-18.png__360x204_q85_autocrop_crop-smart_replace_alpha-#fff_subsampling-2_upscale.jpg
20hp-yaw_0-18.png__360x204_q85_autocrop_crop-smart_replace_alpha-#fff_subsampling-2_upscale.jpg (13.32 KiB) Visto 67 volte
tiller_rm2_strbd.png__360x204_q85_autocrop_crop-smart_replace_alpha-#fff_subsampling-2_upscale.jpg
tiller_rm2_strbd.png__360x204_q85_autocrop_crop-smart_replace_alpha-#fff_subsampling-2_upscale.jpg (10.63 KiB) Visto 67 volte





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4460
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: BWA 550 California, Domar 460, Callegari Orion 310
Motore: Yamaha 40,envirude 521 xp, Mercury 6 cv;Evinrude 15 cv Xp
Località: Salerno

Re: nuovi Mercury 15/20 con barra ambidestra

Messaggioda Gommoclassic » 22/11/2017, 17:19

La più bella notizia è il peso di 45 kg, il precedente modello ne riportava ben 53, anche le masse sembrano state ridotte, e mi auguro che anche altre case come Yamaha facciano ancora meglio in questa direzione. leggerezza e compattezza il vero obiettivo da raggiungere!
Per quanto riguarda la flessibilità della barra ambidestra, effettivamente potrebbe essere una soluzione non tanto per l'inversione dei comandi, ma la possibilità di spostare la barra avvicinandola sopratutto per chi guida con la sinistra!

In effetti su gommoni da 380 e 420, guidare con la sinistra può risultare scomodo vista la distanza eccessiva della barra, insomma ci vedo una certa utilità!
Bene anche l'idea di aver abbandonato la soluzione del cambio marce con la manetta un sistema con cui non ho proprio simpatizzato!

Devo dire che il manettone con le marce da l'impressione del comfort, nell'utilizzo in navigazione, però ancora una volta stride con l'idea di compattezza e trasportabilità, immaginiamo di voler mettere tutto nel portabagagli dell'auto, gli ingombri ci sono!

Il vero risultato sono i 45 kg di peso 8 in meno del precedente modello non male!!!!


Torna a “Eliche & Motori”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 44 ospiti