Navigazione sul mosso

Parliamo di gommoni smontabili sia con paramezzale che ad alta pressione, tender e fast roll.

Moderatore: Gommoclassic

roby 63
Abituale
Messaggi: 1866
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S Tropea 350
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Navigazione sul mosso

Messaggioda roby 63 » 25/11/2014, 18:48

Non avendo navigato molto sul mosso, mi piacerebbe perfezionare questo tipo di navigazione, premetto che per motivi di sicurezza la navigazione sara' in solitario.
Esperienze :
Varie sul Garda con onda ripida e corta ma non molto alta, vento 20-24 nodi, un classico sul Lago.
Giro completo di Caprera, onde increspate e cresta bianca, ma non molto alte(1-1.5 mt).
Ritorno da Spargi a Palau stesse condizioni.
Buona preparazione fisica(nuoto di fondo), esperienza in campo velico prevalentemente Garda.
Gommino di prova Suzumar 360, motore Yam 9.9 4T.
Pensavo ad una formazione teorica, acquistando "in groppa al mare", per poi procedere con la pratica magari con qualche uscita in mare, visto che al lago programmare tali condizioni e' un po' difficile.
Chiedo a voi se qualcuno mi da' qualche dritta di navigazione, preferibilmente esperienze programmate e non per essersi trovato involontariamente in queste condizioni.
Grazie





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 6094
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Gian » 26/11/2014, 6:05

sempre gagliardo Roby63

io non posso aiutarti in questo tuo quesito ma seguirò volentieri questo post
:d: Gian

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

Gozzetto vtr 4.00 johnson 4cv - Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4713
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: BWA 550 California, Domar 460, Callegari Orion 310
Motore: Yamaha 40,envirude 521 xp, Mercury 6 cv;Evinrude 15 cv Xp
Località: Salerno

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Gommoclassic » 26/11/2014, 19:50

Interessante la tua richiesta, anche un po particolare visto che spesso accade per chi ha uno smontabile di organizzare le uscite solo con mare .... "clemente"

Personalmente mi sono trovato molto spesso ad affrontare il mare formato, dalle nostre parti il maestrale durante l'estate non ci abbandona mai ...

La prima considerazione che mi viene da fare è proprio la condizione di salute dell'equipaggio, poi segue una adeguata forma fisica e resistenza, sopratutto se le intenzioni sono di voler strafare ...

Insomma se il mare è veramente formato con lo smontabile si salta e di botte se ne prendono eccome se non si è preparati può essere una esperienza da non dimenticare :D

Personalmente quando mi accompagno da moglie e figli preferisco una andatura semiplanante, la prua un po alta che mi aiuta a prendere meno schizzi e acqua, tendo a tagliare le onde prendendole a mascone, l'andatura è abbastanza modesta importante in queste condizioni è avere un'adeguata potenza in modo da governare bene il battello ...

In definitiva in queste condizioni regolo l'andatura in modo da ricevere il meno possibile di imprecazioni da parte di mia moglie molto sensibile a schizzi indesiderati e colpi di fondo schiena :D

Per questo dicevo l'equipaggio è importante in certe condizioni i miracoli non si possono fare e quindi forse è meglio rinunciare..

Quando sono da solo ovviamente la musica cambia :D

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4713
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: BWA 550 California, Domar 460, Callegari Orion 310
Motore: Yamaha 40,envirude 521 xp, Mercury 6 cv;Evinrude 15 cv Xp
Località: Salerno

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Gommoclassic » 26/11/2014, 19:55

Quando sono da solo ...

Ovviamente presto una certa attenzione sempre alla sicurezza, è importante distribuire correttamente i pesi, in modo che, in caso di salti indesiderati, il battello deve mantenersi in posizione orizzontale quanto più possibile ..
conbtinuo dopo ...

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2116
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Uauaton V » 26/11/2014, 20:39

Se vuoi praticare quanto pensi ti possa divertire, inizia ad adeguare il tuo vestiario, quindi maschera con boccaglio gia al collo guanti in neoprene muta intera e pinne legate ai piedi, per essere individuato fra le onde usa quel tubo chiuso da un lato che tenuto a pelo dell'acqua e dopo averlo gonfiato con il tuo respiro ( non è facile farlo con la bocca )rimane in verticale fuori dall'acqua tanto da farti notare e ti aiuterà a galleggiare, anche con la muta si disperdono molte calorie e la permanenza in acqua si riduce in proporzione alla temperatura dell'acqua non sottovalutare questa precisazione perché anche il più bravo atleta non può far nulla contro la dispersione di calore se non premunirsi prima (ho delle foto mie dove neppure mi riconosco dopo aver fatto una immersione notturna in acqua come il brodo, eppure son io ma dimostro 20 anni di più )

roby 63
Abituale
Messaggi: 1866
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S Tropea 350
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda roby 63 » 26/11/2014, 22:32

La mia intenzione e' quella di apprendere una tecnica che permetta di navigare in discreta sicurezza anche in condizioni normalmente escluse ai sib, ma non sicuramente di strafare o creare situazioni pericolose.
Normalmente io mi porto per sicurezza, pinne corte e rigide che uso in allenamento e occhiali, la preparazione fisica e' buona tale da permettere una nuotata continua (10 km), in acque libere ritmo gara e 1,5 km in fiume con acqua a 13 gradi senza protezione ovviamente a favore corrente(Adige)
Navigando non lontano dalla costa penso che se le cose si mettono veramente male, mollo tutto e raggiungo la costa a nuoto, e questo fat to mi ha sempre dato Una certa sicurezza

roby 63
Abituale
Messaggi: 1866
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S Tropea 350
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda roby 63 » 26/11/2014, 23:11

Gian ha scritto:sempre gagliardo Roby63

io non posso aiutarti in questo tuo quesito ma seguirò volentieri questo post


Tienimi un posto per Il prossimo raduno sul Garda, comincio a perdere colpi e una rilassante giornata sui vostri gommi mi fa' sicuramente bene.
Se vedon.

Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 6094
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Gian » 27/11/2014, 8:20

@gommoclassic dice bene

io ho fatto come sai molti anni di smontabile. La mia esperienza penso sia interessante in quanto più o meno ho usato gli estremi della categoria, il quicksilver airdeck 3.20 15 cv 2T e il Marschallino M40s 20 cv 4t

Due modi molto diversi di interpretare lo smontabile, seppur vicini per taluni (pochi) aspetti.

Con il piccolo quick , come dice uauaton, ho preso acqua anche a secchiate, con l'M40s quasi mai anche con maestralino sardo alla maddalena , che tu roby conosci bene

La tecnica è quella di interpretare l'onda "onda per onda" in funzione del tuo mezzo. Come diceva l'amico @sput quesa estare in corsica "è un po' come andare con la moto da enduro". Ad ogni momento devi capire quello che è megio da fare.
Ci può essere l'onda che ti fa sbattere, quella che ti bagna perchè si infrange contro vento e tu dietro ti fai la doccia, ecc. ecc. ecc.

Non credo vi sia una regola "scritta o scrivibile" su come andare con il SIB.
Peraltro dopo un anno di RIB posso dire solo che i problemi sono i medesimi, cambia solo la dimensione dell'onda e del mare che si può affrontare. Procedere di mascone in determinate situazioni è l'unico metodo, in altri casi no quando devi andare in un punto preciso a breve distanza e quindi devi virare e metterti in posizioni poco consone.

Al garda ben volentieri verrai con noi.

ciao
gian

ne veden
:d: Gian

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

Gozzetto vtr 4.00 johnson 4cv - Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2116
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Uauaton V » 27/11/2014, 8:57

roby 63 ha scritto:La mia intenzione e' quella di apprendere una tecnica che permetta di navigare in discreta sicurezza anche in condizioni normalmente escluse ai sib, ma non sicuramente di strafare o creare situazioni pericolose.
Normalmente io mi porto per sicurezza, pinne corte e rigide che uso in allenamento e occhiali, la preparazione fisica e' buona tale da permettere una nuotata continua (10 km), in acque libere ritmo gara e 1,5 km in fiume con acqua a 13 gradi senza protezione ovviamente a favore corrente(Adige)
Navigando non lontano dalla costa penso che se le cose si mettono veramente male, mollo tutto e raggiungo la costa a nuoto, e questo fat to mi ha sempre dato Una certa sicurezza


eccoci tremendo errore,,,,,, frusta non dovresti assolutamente abbandonare il gommone ( mi spiego meglio ) il gommone di certo non affonda, magari è in balia del mare rotola salta ne fà di ogni ma è sempre a galla e in più è molto più visibile di una persona che ha solo fuori la testa (non affidare la sicurezza alla tua prestanza fisica :help: )

Sbagliando si impara ma con la vita è meglio non giocare!
in una immersione poi comunque risolta l'ho vista brutta per 2 ore, nel mezzo del Mar Rosso riemerso con il mare a frangenti e il gommone di appoggio che doveva seguirci sparito, non lo vedevamo più neppure quando eravamo sulla cresta del frangente, ho dato ordine di riunirci e legare assieme le attrezzature e legarci assieme e poi tutti abbiamo gonfiato il tubo che ci portiamo dietro per essere visibili a fine immersione, dopo due ore e allo stremo delle forze ( perchè i frangenti creando nebbia ci facevano respirare aria e acqua salata) il marinaio ci ha visto e salvati ( non avremmo retto anche con la disperazione più di 4 ore ) poi in barca ha detto che un tubo da solo non si vedeva ma tanti assieme per fortuna si, ora per me e i miei amici li ho fatti fare lunghi 2 metri e 30cm. di diametro color arancio ( disse che la nebbia che creava l'onda frangente per due metri non faceva vedere niente )
Lezione appresa,,,,, se perdi il gommone non ti vede più nessuno.
Attacca una cima di 10 metri al gommone e poi al salvagente che immagino indossi agganciala con un moschettone quella è l'ultima tua isola :bene: Ostrega bevete un goto (anca du ) all'osteria che se meio per tuti anca per chi te aspeta :ceer: :ceer:

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15778
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Akeswins » 27/11/2014, 12:28

acquistando "in groppa al mare"


Concordo ;-)
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

roby 63
Abituale
Messaggi: 1866
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S Tropea 350
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda roby 63 » 27/11/2014, 17:59

Concordo con te' Uauaton che se sono al largo e' un Grosso errore abbandonare la gommo-zattera, ma io nel post parlo si di navigazioni impegnative, ma vicine alla costa e se la situazione diventa veramente ingestibile, preferisco tentare un buon approdo con la max spinta(pinne ecc.) alla costa libero da impicci (magari Una mezza muta), che schiantarmi aggrappato ad un mezzo che e' in balia delle onde Frangenti sulla scogliera.
Comunque siamo fuori tema !!, forse mi sono spiegato male.
Leggendo la "didattica" di Antonio Fulvi parlando di sib ho colto questo pensiero: " di mare Grosso inutile parlare : ci vuole del " manico" e si puo' fare, ma tra neofiti non e' Il caso", probabile la risposta nel suo libro.
Quindi : Ordino il libro, e poi cerchero' di mettere in pratica, nel frattempo la domanda piu' appropriata per il forum forse e' questa : Secondo la vostra esperienza quali sono le condizioni limite, per navigare in "sicurezza", con un sib da 360 e 10 cv ??.
Fino a onda 1 mt e vento a 15 nodi circa ok, ma oltre ??
Saluti.

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15778
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Akeswins » 28/11/2014, 17:36

Il limite dello smontabile è molto più alto di quello che comunemente si può immaginare..

https://www.youtube.com/watch?v=2oM4Y3LVGyg

;-)

P.S. da curare con particolare attenzione la distribuzione dei pesi, è importante che il battello non sia appoppato.
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2116
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Uauaton V » 28/11/2014, 18:05

[quote="Akeswins"]Il limite dello smontabile è molto più alto di quello che comunemente si può immaginare.. :iagree: :iagree:

Non trovo più un filmato di gommoni appositamente costruiti per perforare l'onda quindi prua a spillo e leggermente più alta della norma misura sui 3,50 motore 40HP due persone a bordo e timoneria a volante, i due sono a bordo uno dietro l'altro e siedono su un salsicciotto a cavalcioni inginocchiati, lo specchio di poppa sorregge il motore ma per il resto è completamente aperto per scaricare tutta l'acqua, non lo trovo più e mi sembra che era girato su acque Australiane frusta

ok centriamo meglio il tuo obiettivo prima domanda,,,,in quanto tempo appunto il tuo gommone scarica tutta l'acqua che può entrare con un'ondata??? (perché subito dopo arriva dentro un’altra e un’altra ancora dato che il peso aumenta e il gommone ha difficolta di manovrare con tutto quel peso a bordo).
Se si gioca sull'onda bisogna avere un mezzo che ad ogni frangente sbagliato tutta l'acqua se ne vada immediatamente l’importante è galleggiare sempre al massimo. :bene:
E poi c’è il vento, è molto pericoloso se sulla cresta dell'onda ti fa alzare la prua il ribaltamento è quasi assicurato, perchè non puoi essere nello stesso momento a prua e a poppa alla manetta, ( per questo motivo ti suggerisco la manetta più lunga :eek: che usandola a diverse lunghezze può aiutarti a spostare il tuo peso per bilanciare il gommone spostando il tuo peso da poppa a prua) immagino che il 9,9 lo guidi a barra e quindi sarà più facile abituarsi con una manetta lunga, purtroppo è la soluzione breve per chi aspetta che si allungano le braccia, cosi facendo riuscirai bilanciare meglio il peso sul tuo gommone (non te lo chiedo nemmeno ci avrai già pensato al serbatoio ben fissato a prua e il tubo della benzina disposto in maniera che stia fermo sempre lungo una fiancata del gommone vero! ) :ok:

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1691
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Barrotta Giacomo » 28/11/2014, 18:16

Akeswins ha scritto:Il limite dello smontabile è molto più alto di quello che comunemente si può immaginare..

https://www.youtube.com/watch?v=2oM4Y3LVGyg

;-)

P.S. da curare con particolare attenzione la distribuzione dei pesi, è importante che il battello non sia appoppato.

Il video è interessante e divertente. Quelle sono onde oceaniche e il battello e l'equipaggio sono della RNL (mi pare della marina di salvataggio inglese).
Il mare di prora si conferma il più pericoloso per subire impennate che possono giungere al rovesciamento all'indietro.
Con l'onda di poppa conviene dare gas per precederla mantenendo la direzionalità anche sospinti dalla sua stessa parte discendente.
Al minuto 1,35 l'equipaggio abbandona il gommo (immagino non per necessità ma per simulare una situazione di pericolo) e il battello si rovescia col motore sott'acqua ed ivi rimane per un tempo che lascerebbe pensare ad un allagamento anche delle parti interne (se è un 4t c'è anche la complicazione dell'olio che dovrebbe invadere i cilindri... ma forse questo è un bene piuttosto dell'acqua marina che procura danni permanenti).
Evidentemente non è così perché una volta riaddrizzato viene messo in moto nuovamente.
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4713
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: BWA 550 California, Domar 460, Callegari Orion 310
Motore: Yamaha 40,envirude 521 xp, Mercury 6 cv;Evinrude 15 cv Xp
Località: Salerno

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Gommoclassic » 28/11/2014, 18:23

Anche dal video è una situazione estrema da evitare :mrgreen:, si vede .. che per quanto si voglia avere manico in certe condizioni si salta, a quel punto è fondamentale che l'equipaggiamento sia preparato ed allenato, come si vede è fondamentale la corretta distribuzione dei pesi, che in navigazione solitaria spesso rappresenta il principale problema ...

In certe condizioni io con il SIb mi diverto l'unica preoccupazione è qello di spaccare tutto, (con il domar ho quasi scollato lo spechio di poppa, tanto per dirne una) per alytri quel modo di navigare sarebbe stato insostenibile ... è anche vero che con il domar andavo a manetta sul mare formato roba da 20 nodi mai nessun smontabile mi ha dato quella sicurezza ma parliamo di un paramezzale in legno da 5 metri ...

Con mare mosso ho fatto una traversata di ritorno da Palinuro l'unico incubo è che ero con la famiglia e un pò la preoccupazione di rimanere a corto di benzina ..

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15778
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Akeswins » 28/11/2014, 18:34

Non trovo più un filmato di gommoni appositamente costruiti per perforare l'onda quindi prua a spillo e leggermente più alta della norma misura sui 3,50 motore 40HP due persone a bordo e timoneria a volante, i due sono a bordo uno dietro l'altro e siedono su un salsicciotto a cavalcioni inginocchiati, lo specchio di poppa sorregge il motore ma per il resto è completamente aperto per scaricare tutta l'acqua, non lo trovo più e mi sembra che era girato su acque Australiane


Se non ricordo male si chiama ESPADON
https://www.youtube.com/watch?v=G0IwGygTLWI
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4713
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: BWA 550 California, Domar 460, Callegari Orion 310
Motore: Yamaha 40,envirude 521 xp, Mercury 6 cv;Evinrude 15 cv Xp
Località: Salerno

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Gommoclassic » 28/11/2014, 18:37

Ho navigato anche con il 310 .. l'unica vera difficoltà è che in certe condizioni volendo appesantire la prua, ho accusato fenomeni di cavitazione ..

Personalmente rimango dell'idea che i limiti principlai sono 2 la forma fisica (ci si stanca in certe condizioni) e la benzina la cui autonomia si riduce nitevolmente in quelle condizioni ...

Altra cosa fondamentale bisogna ancirarsi bene al gommone ...

con quello piccolo mi sedevo sul tubolare (ma molto lato intermo) destro, la gamba sinistra con il piede "puntellato" sotto il tubolare sinistro, mano destra sul tientibene ...

Bisogna allenarsi per davvero per trovare la posizione migliore che dia più sicurezza, il comportamento del battello lo si deve consocere alla perfezione ...

Solo l'allenamento e la pratica possono dare la risposta che tu cerchi ...

con il SIB è diverso non lo dimenticare mai ...

Per fare un esempio è come dire ad uno sciatore con quel tipo di sci che piste puoi fare ? La risposta dipende dallo sciatore ..

con il SIB è così dipende dal manico ma anche dall'allenamento in quelle condizioni è un vero sport (IMHO)

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15778
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Akeswins » 28/11/2014, 18:40

per questo motivo ti suggerisco la manetta più lunga :eek: che usandola a diverse lunghezze può aiutarti a spostare il tuo peso per bilanciare il gommone spostando il tuo peso da poppa a prua)


Quotone! :iagree:
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2116
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda Uauaton V » 28/11/2014, 19:06

Grazie Akeswins,,,, si all'incirca era cosi ma non è quello, la chiglia di prua iniziava solo dopo metà gommone era molto profonda metti che la punta era alta 1,50cm. con tubolari non oltre 45 cm. poi da metà gommone a poppa sempre piatto, i tubolari finivano a prua in una vetroresina sembrava propio un razzo, il filmato è d'epoca più recente e i due piloti erano vestiti e ben equipaggiati alla tipo RNLI, li ho cercati varie volte anche sui filmati appunto della RNLI dove curiosavo e sognavo anni fa, ma anche li nulla ho perso le speranze di ritrovarli grazie (però non mi do per vinto prima o poi ricapiterà)

su Youtube roby 63, di ribaltamenti e di onde sui filmati della RNLI ne vedi aiosa anche rimanendo al calduccio con un bel caminetto acceso e un buon bicchier di vino :ceer:
oppure puoi anche metterti in lista per la Lifeboats https://www.rnli.org/aboutus/aboutthern ... teers.aspx :bene:

roby 63
Abituale
Messaggi: 1866
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S Tropea 350
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Re: Navigazione sul mosso

Messaggioda roby 63 » 28/11/2014, 22:59

Grazie a tutti !!, per aver preso in considerazione questo argomento semi-serio, che comunque mi ha permesso di apprendere ottimi consigli, in primis la corretta distribuzione dei pesi e l'uso della prolunga-timone.
Spero il prossimo anno di fare un uso piu' intenso del gommo, sperimentando meglio questo tipo di conduzione.

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Il Gommone smontabile SIB”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: antaro, Leo F, roby 63 e 51 ospiti