L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Tutto sull'impianto elettrico del nostro natante, Radio Vhf , GPS, Ecoscandaglio, Pompe di sentina , Batterie, Luci di via, Fari e segnalazioni luminose.
Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2443
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Uauaton V » 17/10/2016, 9:33

Roccia ha scritto:
Uauaton V ha scritto:visto che c'è l'inverter anche su questo schema che mi sono fatto pur non avendone le competenze lo posto per avere un parere se può andare ( ho qualche dubbio con il pannello fotovoltaico anche pperchè non l'ho ancora comperato ) :eek: :ask: :ask: :ask:

L'inverter non va collegato diretto in parallelo alla presa, ma va utilizzato con un deviatore, che può essere manuale o automatico (relè) il pannello, se non stai fermo un mese, lo manderei in priorità o solamente sui servizi che si utilizzano, i motori li hai sempre carichi di solito. Sono l lavoro altrimenti ti rifacevo lo schema come lo vedo io,
come dice Cerri il pannello ha necessità del suo controllo

:sorry:
si l'inverter è di tipo passante automatico con un interuttore per la sua accensione ( nel caso di abbandono spengo comunque tutto tranne il collegamento di ricarica batterie dal pannello fotovoltaico e ovviamente la pompa di sentina in automatico che comunque è allacciata prima dei deviatori, questa dovrebbe essere la mia filosofia )
il pannello fotovoltaico, certo il controllo non lo avevo messo per semplicità ma lo compererò completo di regolazione altrimenti che nisba, :b: ma se non erro mi consigli di andare solo ai servizi vero :ask: , comunque tramite il collegamento dell'emergenza se fosse neccessario con i deviatori posso andare anche a ricaricare quella del motore corretto :ask:





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


jeanpier01
New-Be
Messaggi: 26
Iscritto il: 25/02/2013, 8:28

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda jeanpier01 » 18/10/2016, 8:25

Buongiorno a tutti
Mi sono arrivato per trovare un buon inverter; lo sto cercando a onda pura e con potenza di picco tra i 1000 e i 1500 W
Sul web si trovano a circa 150€ mentre in un negozio di articoli da campeggio del mio paese l'ho trovato a quasi 500€
C'è un nella differenza a parità di caratteristiche :?
Non sono della della stessa marca ma le caratteristiche sembrano le stesse
Cosa mi consigliate???

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 18/10/2016, 14:24

jeanpier01 ha scritto:Buongiorno a tutti
Mi sono arrivato per trovare un buon inverter; lo sto cercando a onda pura e con potenza di picco tra i 1000 e i 1500 W
Sul web si trovano a circa 150€ mentre in un negozio di articoli da campeggio del mio paese l'ho trovato a quasi 500€
C'è un nella differenza a parità di caratteristiche :?
Non sono della della stessa marca ma le caratteristiche sembrano le stesse
Cosa mi consigliate???

Cosa vuoi che ti si risponda? sul web se sei bravo compri bene, se non lo sei vai a caso, può essere si può essere no.
se non vediamo almeno i prodotti come si puà dare una risposta corretta?
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
Saxthemax
Il Gommonauta tirolese
Il Gommonauta tirolese
Messaggi: 14090
Iscritto il: 02/05/2005, 7:11
Gommone: Mar.Co Altura 53
Motore: Mercury F40 EFI Orion
Località: Bolzano
Contatta:

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Saxthemax » 18/10/2016, 14:39

jeanpier01 ha scritto:Buongiorno a tutti
Mi sono arrivato per trovare un buon inverter; lo sto cercando a onda pura e con potenza di picco tra i 1000 e i 1500 W
Sul web si trovano a circa 150€ mentre in un negozio di articoli da campeggio del mio paese l'ho trovato a quasi 500€
C'è un nella differenza a parità di caratteristiche :?
Non sono della della stessa marca ma le caratteristiche sembrano le stesse
Cosa mi consigliate???


Nota di servizio per l'utente:
Controlla l'indirizzo email abbinato al forum perchè dà errore...
i miei gommoni....
Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


jeanpier01
New-Be
Messaggi: 26
Iscritto il: 25/02/2013, 8:28

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda jeanpier01 » 20/10/2016, 7:57

Roccia ha scritto:Cosa vuoi che ti si risponda? sul web se sei bravo compri bene, se non lo sei vai a caso, può essere si può essere no.
se non vediamo almeno i prodotti come si puà dare una risposta corretta?


Il prodotto che ho trovato sul web è questo
http://www.ebay.it/itm/Kit-Inverter-Ond ... 3641.l6368
(spero di non aver violato qualche regolare del forum pubblicando questo link)
Non ricordo di che marca è l'inverter che ho visto dal rivenditore, ma sicuramente non è tra quelle conosciute

Detto tra noi, considerato che l'inverter lo userei molto poco, se la spesa resta contenuta nelle 200€ credo di metterlo ma se devo arrivare a 500 ci inizio a pensare; ovviamente sempre con l'intento di prendere un buon prodotto

jeanpier01
New-Be
Messaggi: 26
Iscritto il: 25/02/2013, 8:28

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda jeanpier01 » 20/10/2016, 8:01

Saxthemax ha scritto:
Nota di servizio per l'utente:
Controlla l'indirizzo email abbinato al forum perchè dà errore...


Effettivamente le mail di notifica non mi arrivano più, ma l'indirizzo mail è corretto
Ci sarà qualche problema sull'account della mail

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 20/10/2016, 19:36

jeanpier01 ha scritto:
Roccia ha scritto:Cosa vuoi che ti si risponda? sul web se sei bravo compri bene, se non lo sei vai a caso, può essere si può essere no.
se non vediamo almeno i prodotti come si puà dare una risposta corretta?


Il prodotto che ho trovato sul web è questo
http://www.ebay.it/itm/Kit-Inverter-Ond ... 3641.l6368
(spero di non aver violato qualche regolare del forum pubblicando questo link)
Non ricordo di che marca è l'inverter che ho visto dal rivenditore, ma sicuramente non è tra quelle conosciute

Detto tra noi, considerato che l'inverter lo userei molto poco, se la spesa resta contenuta nelle 200€ credo di metterlo ma se devo arrivare a 500 ci inizio a pensare; ovviamente sempre con l'intento di prendere un buon prodotto

Io lo prenderei, ricorda che va istallato in prossimità delle batterie e in ambiente asciutto asciutto. 1000 W ci mandi anche la nespresso e se va con lei è pura veramente :wink: :bene: A quel prezzo ...
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

jeanpier01
New-Be
Messaggi: 26
Iscritto il: 25/02/2013, 8:28

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda jeanpier01 » 21/10/2016, 7:43

Roccia ha scritto:Io lo prenderei, ricorda che va istallato in prossimità delle batterie e in ambiente asciutto asciutto. 1000 W ci mandi anche la nespresso e se va con lei è pura veramente :wink: :bene: A quel prezzo ...


Ti ringrazio Roccia
Mi hai rincuorato :wink:

In verità non vorrei montarlo vicino alle batterie, ma nel sottocoperta della barca vicino al quadro elettrico, in modo che sia riparato.
Credi che ci possano essere problemi?

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 21/10/2016, 19:27

jeanpier01 ha scritto:
Roccia ha scritto:Io lo prenderei, ricorda che va istallato in prossimità delle batterie e in ambiente asciutto asciutto. 1000 W ci mandi anche la nespresso e se va con lei è pura veramente A quel prezzo ...


Ti ringrazio Roccia
Mi hai rincuorato :wink:

In verità non vorrei montarlo vicino alle batterie, ma nel sottocoperta della barca vicino al quadro elettrico, in modo che sia riparato.
Credi che ci possano essere problemi?

cavi diretti dalla batteria molto generosi, per un consiglio, mio o di altri, serve la misura della linea
:wink:
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2443
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Uauaton V » 21/10/2016, 21:09

Roccia ha scritto:
jeanpier01 ha scritto:
Roccia ha scritto:Io lo prenderei, ricorda che va istallato in prossimità delle batterie e in ambiente asciutto asciutto. 1000 W ci mandi anche la nespresso e se va con lei è pura veramente A quel prezzo ...


Ti ringrazio Roccia
Mi hai rincuorato :wink:

In verità non vorrei montarlo vicino alle batterie, frusta frusta frusta ma nel sottocoperta della barca vicino al quadro elettrico, in modo che sia riparato. :iagree: :ok:
Credi che ci possano essere problemi?

cavi diretti dalla batteria molto generosi, per un consiglio, mio o di altri, serve la misura della linea ( più corti sono i collegamenti alla batteria meglio è comunque non oltre il metro )
:wink:

La mia esperienza è: l'uscita a 220 Volt può essere anche una prolunga lunga quanto il gommone ma i cavi di collegamento dell'inverter alla batteria-batterie deve per forza essere la più corta possibile ti renderai conto ciò quando l'userai, mettendoci un carico al limite max dell'inverter troverai i cavi Batteria-inverter che scaldano, se dimensionati bene questo potrebbe dirtelo Roccia, li troverai tiepidi, ma solo se sono corti ( sul camper l'inverter da 1500 Watt. lo avevo messo a ridosso delle batterie e nonostante i soli 30 cm. di distanza e la sezione del cavo corretta i cavi diventavano tiepidi anche usando solo la metà della potenza disponibile, chiesi perchè è mi risposero cose tecniche troppo complicate per il mio sapere, perciò io dico semplicemente che debbono andare in temperatura e mai oltre ( non è difficile capire ciò che in questo caso produce calore è energia sprecata ) :b:
Ps. Roccia comunque ne sa di più e quindi attendo sue spiegazioni più tecniche :sorry:

jeanpier01
New-Be
Messaggi: 26
Iscritto il: 25/02/2013, 8:28

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda jeanpier01 » 22/10/2016, 7:58

Grazie a tutti i consigli
Il fatto di dover mettere l'inverter il più vicino possibile alle batterie sballa i miei piani :shock:
La mia idea è quella di posizionare l'inverter nella cabina della barca, a ridosso del quadro elettrico, per 2 motivi:
- è più protetto dall'acqua e dell'umidità
- sfrutterei un interruttore del quadro per selezionarlo a monte ( ingresso 12v) e userei un selettore rotativo (niente 220 / 220 da banchina / 220 da inverter) per selezionarlo a valle.
Il problema che le batterie si trovano a poppa e dalle batterie al quadro ci sono almeno 7m di cavo.

Posizionarlo vicino alle batterie vorrebbe dire fare quasi un impianto separato.
Cosa mi consigliate?

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 22/10/2016, 10:40

jeanpier01 ha scritto:Grazie a tutti i consigli
Il fatto di dover mettere l'inverter il più vicino possibile alle batterie sballa i miei piani :shock:
La mia idea è quella di posizionare l'inverter nella cabina della barca, a ridosso del quadro elettrico, per 2 motivi:
- è più protetto dall'acqua e dell'umidità
- sfrutterei un interruttore del quadro per selezionarlo a monte ( ingresso 12v) e userei un selettore rotativo (niente 220 / 220 da banchina / 220 da inverter) per selezionarlo a valle.
Il problema che le batterie si trovano a poppa e dalle batterie al quadro ci sono almeno 7m di cavo.

Posizionarlo vicino alle batterie vorrebbe dire fare quasi un impianto separato.
Cosa mi consigliate?

é un impianto seprato, un inverter da 1000W ne consuma circa 1200 , per cui 100A, 100A in un cavo, in continua, necessitano di cavi di dimensioni idonee e si parla di cavi da 50 mm2, (circa, sono andato a spanne, dovrei fare il calcolo corretto)se non sei in sicurezza non lo mettere, anche l'interruttore della 12 V deve essere da 100A altrimenti meglio un fusibile, costa meno. poi in remoto comandi l'Inverter acceso spento con un qualsiasi interruttore
se hai il salpaancora io guarderei che cavi sono, se sono da 50 mm2 bene, altrimenti li sostituirei. i cavi, con del buon 50mm dalla batteria al quadro e poi farei i lavori per attaccare l'apparato
d'accordo per il deviatore banchina /inverter
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
Francomaffio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4741
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Francomaffio » 22/10/2016, 12:56

jeanpier01 ha scritto:Posizionarlo vicino alle batterie vorrebbe dire fare quasi un impianto separato.
Cosa mi consigliate?


Di fare esattamente un impianto separato...... :mrgreen:
1000 o1500 W sono tantini, ingiustificati su un mezzo mobile camper, barca o gommone che sia, ma questo è un parere personale.
Ciao Franco

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 22/10/2016, 16:27

Francomaffio ha scritto:
jeanpier01 ha scritto:Posizionarlo vicino alle batterie vorrebbe dire fare quasi un impianto separato.
Cosa mi consigliate?


Di fare esattamente un impianto separato...... :mrgreen:
1000 o1500 W sono tantini, ingiustificati su un mezzo mobile camper, barca o gommone che sia, ma questo è un parere personale.
Ciao Franco

Mai fatto campeggio nautico per un mesetto?--giustificatissimo
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
Francomaffio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4741
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Francomaffio » 22/10/2016, 16:38

No ma fatto campeggio camper per 6 settimane usando solo utenze 12 V ..... se non hai utenze a 220 perché serve l'inverter? Ovviamente se vuoi portarti la Nespresso cambia tutto, il mio è un parere basato sulle mie necessità personali ma credimi che amo le comodità :mrgreen:
Ciao Franco

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 22/10/2016, 16:51

Francomaffio ha scritto:No ma fatto campeggio camper per 6 settimane usando solo utenze 12 V ..... se non hai utenze a 220 perché serve l'inverter? Ovviamente se vuoi portarti la Nespresso cambia tutto, il mio è un parere basato sulle mie necessità personali ma credimi che amo le comodità :mrgreen:
Ciao Franco

Ci carichi di tutto, la caffettiera a 12 V mi funziona la metà di quella a 220 che è rapida e non lo brucia, se devi caricare la batteria dell'avvitatore e della lampada Led 18V .
Ho il PC con alimentatore a 12V, ma quello a 220 va il doppio e riesco a vedere il meteo che col telefonino spesso resto a metà
per non parlare dell'affettatrice piccina...
Ho moglie e Figlia che , al contrario di me, hanno i capelli e il Phon da viaggio a 220 è imparagonabile a quello a 12
anche io amo le comodità :wink:
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
Francomaffio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4741
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Francomaffio » 22/10/2016, 16:56

Roccia ha scritto:Ci carichi di tutto, la caffettiera a 12 V mi funziona la metà di quella a 220 che è rapida e non lo brucia, se devi caricare la batteria dell'avvitatore e della lampada Led 18V .
Ho il PC con alimentatore a 12V, ma quello a 220 va il doppio e riesco a vedere il meteo che col telefonino spesso resto a metà
per non parlare dell'affettatrice piccina...
Ho moglie e Figlia che , al contrario di me, hanno i capelli e il Phon da viaggio a 220 è imparagonabile a quello a 12
anche io amo le comodità :wink:


Forse è questione di abitudine ed una volta provato non stai più senza. .. :bene:
Bombard 380 - Zar 43 . MV 620

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda Roccia » 22/10/2016, 17:06

Francomaffio ha scritto:
Forse è questione di abitudine ed una volta provato non stai più senza. .. :bene:

Al contrario, non lo avevo, poi mano mano, per far star meglio le donzelle di casa... e così lo utilizzo anche per i cavoli che interessano me, il Phon fa campeggio a 220 da 600 W va il doppio dello stesso a 12 V per non parlare del mini Boiler... 500W benedetti, un quaeto d'ora e le pupe se la godono a docciaschiuma eco
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

jeanpier01
New-Be
Messaggi: 26
Iscritto il: 25/02/2013, 8:28

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda jeanpier01 » 22/10/2016, 18:54

Che brutta notizia che mi avete dato :(
Ciò vuol dire che non potrò usare l'interruttore a 12v che ho libero sul quadro.
Inoltre devo mettere l'inverter in un contenitore stagno visto che lo devo posizionare nel gavone di poppa dove ci sono anche le batterie.
Inoltre lo dovrei collocare prima dello staccabatterie e questo vuol dire che sarebbe sempre collegato.
Questo cambia tutto

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1937
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: L’INVERTER per avere la 220V a bordo

Messaggioda ale70 » 23/10/2016, 14:09

Roccia ha scritto:
Francomaffio ha scritto:
Forse è questione di abitudine ed una volta provato non stai più senza. .. :bene:

Al contrario, non lo avevo, poi mano mano, per far star meglio le donzelle di casa... e così lo utilizzo anche per i cavoli che interessano me, il Phon fa campeggio a 220 da 600 W va il doppio dello stesso a 12 V per non parlare del mini Boiler... 500W benedetti, un quaeto d'ora e le pupe se la godono a docciaschiuma eco





Ciao Roccia,puoi dirci di più sul boiler che fai montato? grazie
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Elettronica, strumenti e impiantistica di bordo”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti