vendita di tats all'estero

Rimorchi Porta barca TATS, e accessori per trailer e carrelli , normativa sui rimorchi , patente BE.
Avatar utente
Giulio
lo speziale del forum
Messaggi: 4360
Iscritto il: 10/12/2005, 15:23
Gommone: Nuova Jolly King 670 extreme
Motore: Suzuki DF 200 4t
Località: San Donà di Piave (VE)
Contatta:

vendita di tats all'estero

Messaggioda Giulio » 11/08/2014, 14:29

ciao,non vorrei fare un doppione di altro thread simile già apparso ma vi pongo una domanda:
come saprete ho venduto il fido king ad un ragazzo ungherese (quindi cee) che a fine estate porterà via il tutto in ungheria. lui dice che prima di tutto deve andare con i documenti relativi al tats in Ungheria,consegnare le targhe originali ed ottenere una targa temporanea ungherese che gli permetterà di trainare fino a casa sua e poi dovrà fare la targa permanente ungherese!
...domanda: e la motorizzazione italiana? :ask: ...non credo di dover fare passaggio di proprietà... :roll:





Condividi



Immagine Marvel 570 / YamahaF100 Immagine NJ King 670 extreme / Suzuki DF200 Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Saxthemax
Il Gommonauta tirolese
Il Gommonauta tirolese
Messaggi: 13531
Iscritto il: 02/05/2005, 7:11
Gommone: Mar.Co Altura 53
Motore: Mercury F40 EFI Orion
Località: Bolzano
Contatta:

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Saxthemax » 11/08/2014, 14:53

Giulio ha scritto:ciao,non vorrei fare un doppione di altro thread simile già apparso ma vi pongo una domanda:
come saprete ho venduto il fido king ad un ragazzo ungherese (quindi cee) che a fine estate porterà via il tutto in ungheria. lui dice che prima di tutto deve andare con i documenti relativi al tats in Ungheria,consegnare le targhe originali ed ottenere una targa temporanea ungherese che gli permetterà di trainare fino a casa sua e poi dovrà fare la targa permanente ungherese!
...domanda: e la motorizzazione italiana? :ask: ...non credo di dover fare passaggio di proprietà... :roll:


Assolutamente no Giulio...

La procedura corretta é la seguente:
1) Redigere una scrittura privata di compravendita
2) Andare in MTC con la targa e la documentazione del carrello
3) Fare la pratica di "radiazione per esportazione" del carrello con conseguente pagamento ddei diritti (con bollettini di c/c postele)
4) Consegnare la documentazione (che viene data in duplice copia) al nuovo proprietario che con quella (previa traduzione nella sua lingua madre) si farà reimmatricolare nel suo paese il carrello.

Non consegnare nulla di originale al compratore altrimenti per la MTC italian il carrello risultera ancora immatricolato e di tua proprietà (con tutti gli oneri connessi).

Qui é spiegato il tutto (chiaramente parlano di PRA che come ben sai per i carrelli é stato abolito):

http://www.aci.it/i-servizi/guide-utili ... zione.html

Per evitarti rotture puoi fare tutto all'ACI che chiaramente ti addebiterà anche i diritti di agenzia.
i miei gommoni....
Immagine

Avatar utente
Giulio
lo speziale del forum
Messaggi: 4360
Iscritto il: 10/12/2005, 15:23
Gommone: Nuova Jolly King 670 extreme
Motore: Suzuki DF 200 4t
Località: San Donà di Piave (VE)
Contatta:

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Giulio » 12/08/2014, 7:18

Grazie Carlìto! :D
nel tuo interessante link leggo però:
La richiesta di radiazione per esportazione può essere presentata solo dopo che il veicolo è stato trasferito all’estero e immatricolato con nuove targhe straniere.
:shock: :shock: e allora come si fa?
Immagine Marvel 570 / YamahaF100 Immagine NJ King 670 extreme / Suzuki DF200 Immagine

Avatar utente
Saxthemax
Il Gommonauta tirolese
Il Gommonauta tirolese
Messaggi: 13531
Iscritto il: 02/05/2005, 7:11
Gommone: Mar.Co Altura 53
Motore: Mercury F40 EFI Orion
Località: Bolzano
Contatta:

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Saxthemax » 12/08/2014, 9:45

Giulio ha scritto:Grazie Carlìto! :D
nel tuo interessante link leggo però:
La richiesta di radiazione per esportazione può essere presentata solo dopo che il veicolo è stato trasferito all’estero e immatricolato con nuove targhe straniere.
:shock: :shock: e allora come si fa?


Come ti ho detto quanto scritto si riferisce alle autovetture che sono iscritte al PRA, per i carrelli ora dovrebbe essere diverso.
Meglio che mandi una mail all MTC o senti la delegazione ACI per non sbagliare.
i miei gommoni....
Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Giulio
lo speziale del forum
Messaggi: 4360
Iscritto il: 10/12/2005, 15:23
Gommone: Nuova Jolly King 670 extreme
Motore: Suzuki DF 200 4t
Località: San Donà di Piave (VE)
Contatta:

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Giulio » 19/09/2014, 14:18

:shock: allora, sviluppi:
alla Motorizzazione hanno detto che per far la radiazione PRIMA e sottolineo prima :shock: il nuovo proprietario deve fornire la registrazione presso l'altro stato!!..è una novità dal 15/9/14!!
Per registrarlo nel nuovo stato ( Ungheria ) deve portare lì il tats ,farlo passare da una commissione ispettrice che ne convalida la possibilità di girare in Ungheria e rilascia la nuova targa.
A 'sto punto,con la nuova targa , dovremo ( e sottolineo EMO), recarci assieme alla motorizzazione e consegnare la targa italiana per radiarlo!
NB: ci sarà un momento in cui il tats sarà contemporaneamente targato Italia ed Ungheria!! :eek:
NB2: per portarlo in Ungheria non potrebbe portrlo trainandolo ma sopra ad un altro carrello!!!!
Immagine Marvel 570 / YamahaF100 Immagine NJ King 670 extreme / Suzuki DF200 Immagine

Zik
New-Be
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/09/2014, 8:42

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Zik » 22/09/2014, 14:23

Ma la procedura indicata da Giulio vale anche per l'esportazione verso un paese dell'Unione Europea (in particolare mi interesserebbe sapere la procedura per la vendita ed esportazione in Slovenia)?
Grazie

Avatar utente
Giulio
lo speziale del forum
Messaggi: 4360
Iscritto il: 10/12/2005, 15:23
Gommone: Nuova Jolly King 670 extreme
Motore: Suzuki DF 200 4t
Località: San Donà di Piave (VE)
Contatta:

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Giulio » 22/09/2014, 14:29

Ungheria fa parte dell'unione europea! :wink:
Immagine Marvel 570 / YamahaF100 Immagine NJ King 670 extreme / Suzuki DF200 Immagine

Zik
New-Be
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/09/2014, 8:42

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Zik » 22/09/2014, 14:57

Oops!

Avatar utente
mas68
Abituale
Messaggi: 582
Iscritto il: 31/08/2012, 16:34
Gommone: Marlin 19
Motore: Johnson 140 cv
Località: Brescia

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda mas68 » 14/03/2017, 21:16

Rinnovo il thread dato che ho fatto l'operazione.
Venduto il tutto in Slovenia.
1) trovare un acquirente serio bravo preciso ospitale simpatico come quello che ho trovato io
2) andare in Slovenia a consegnare il tutto dopo i vari accordi presi
3) spiegazione di tutto quello che viene consegnato
4) assieme si va in comune dove loro registra un contratto di vendita. Ogni contratto costa ben 3 euro. Per una loro necessità abbiamo fatto delle doppie coppie dato che loro possono anche cointestare il tutto. Per sicurezza mi sono fatto registrare anche un contratto in Italiano
5) smonto targa dal carrello e prendo in carico il libretto
6) torno in italia vado in motorizzazione perdo un sacco di tempo per fare la fila , ritiro i documenti che sono 2 bollettini da pagare uno da 10,20 l'altro da 32 che con le spese ammontano alla fine a 45,76 euro. Compilo il modulo porto fotocopia CI fotocopia CF fotocopia del contratto ed una auto-dichiarazione di esportazione in Slovenia, libretto e targa. rifaccio la coda perdendo altro tempo . Mi viene rilasciato il libretto con il tagliando di radiazione e il documento che attesta la radiazione.
7) spedisco i due documenti o consegno a mano nel possibile.

Avatar utente
Francomaffio
Abituale
Messaggi: 4281
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Francomaffio » 14/03/2017, 21:21

mas68 ha scritto:Rinnovo il thread dato che ho fatto l'operazione.
Venduto il tutto in Slovenia.
1) trovare un acquirente serio bravo preciso ospitale simpatico come quello che ho trovato io
2) andare in Slovenia a consegnare il tutto dopo i vari accordi presi
3) spiegazione di tutto quello che viene consegnato
4) assieme si va in comune dove loro registra un contratto di vendita. Ogni contratto costa ben 3 euro. Per una loro necessità abbiamo fatto delle doppie coppie dato che loro possono anche cointestare il tutto. Per sicurezza mi sono fatto registrare anche un contratto in Italiano
5) smonto targa dal carrello e prendo in carico il libretto
6) torno in italia vado in motorizzazione perdo un sacco di tempo per fare la fila , ritiro i documenti che sono 2 bollettini da pagare uno da 10,20 l'altro da 32 che con le spese ammontano alla fine a 45,76 euro. Compilo il modulo porto fotocopia CI fotocopia CF fotocopia del contratto ed una auto-dichiarazione di esportazione in Slovenia, libretto e targa. rifaccio la coda perdendo altro tempo . Mi viene rilasciato il libretto con il tagliando di radiazione e il documento che attesta la radiazione.
7) spedisco i due documenti o consegno a mano nel possibile.


Hai dimenticato l'ultimo punto :
8) ancora da pagare la cena e/o da bere agli amici che ti hanno accompagnato e/o supportato (sopportato) :ah:

Avatar utente
sansacs
Fire Fighter
Messaggi: 9144
Iscritto il: 24/09/2007, 14:01
Gommone: SACS 530 IT
Motore: EVINRUDE E-TEC 90
Località: UDINE

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda sansacs » 14/03/2017, 22:25

A me qualcosina ha dato :rofl: :ceer:

Avatar utente
mas68
Abituale
Messaggi: 582
Iscritto il: 31/08/2012, 16:34
Gommone: Marlin 19
Motore: Johnson 140 cv
Località: Brescia

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda mas68 » 14/03/2017, 23:53

Francomaffio ha scritto:Hai dimenticato l'ultimo punto :
8) ancora da pagare la cena e/o da bere agli amici che ti hanno accompagnato e/o supportato (sopportato) :ah:


Ales, l'amico sloveno che ha preso il mio gommone, ha offerto il pranzo a me e a chi mi ha accompagnato è supportato. A chi invece mi ha sopportato , mi sta sopportando e mi sopporterà in futuro, ricordo che è in debito con tutto il forum dato che sta sovraccaricando il server di post e fotografie di questo benedetto "canotto" che verrà messo in acqua apposta nel giorno della mia assenza ! frusta :mrgreen: )megabal(

Avatar utente
mas68
Abituale
Messaggi: 582
Iscritto il: 31/08/2012, 16:34
Gommone: Marlin 19
Motore: Johnson 140 cv
Località: Brescia

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda mas68 » 14/03/2017, 23:54

sansacs ha scritto:A me qualcosina ha dato :rofl: :ceer:


Grazie per aver gettato acqua sul fuoco! :mrgreen: fammi sapere poi se è stato gradito dalla gola :mrgreen:

Avatar utente
Rivetto
Abituale
Messaggi: 617
Iscritto il: 07/06/2012, 0:11
Gommone: NauticaCab Dorado 8.7
Motore: 2XF150 Yamaha
Località: Padova

Re: vendita di tats all'estero

Messaggioda Rivetto » 15/03/2017, 6:48

Saxthemax ha scritto:
Giulio ha scritto:ciao,non vorrei fare un doppione di altro thread simile già apparso ma vi pongo una domanda:
come saprete ho venduto il fido king ad un ragazzo ungherese (quindi cee) che a fine estate porterà via il tutto in ungheria. lui dice che prima di tutto deve andare con i documenti relativi al tats in Ungheria,consegnare le targhe originali ed ottenere una targa temporanea ungherese che gli permetterà di trainare fino a casa sua e poi dovrà fare la targa permanente ungherese!
...domanda: e la motorizzazione italiana? :ask: ...non credo di dover fare passaggio di proprietà... :roll:


Assolutamente no Giulio...

La procedura corretta é la seguente:
1) Redigere una scrittura privata di compravendita
2) Andare in MTC con la targa e la documentazione del carrello
3) Fare la pratica di "radiazione per esportazione" del carrello con conseguente pagamento ddei diritti (con bollettini di c/c postele)
4) Consegnare la documentazione (che viene data in duplice copia) al nuovo proprietario che con quella (previa traduzione nella sua lingua madre) si farà reimmatricolare nel suo paese il carrello.

Non consegnare nulla di originale al compratore altrimenti per la MTC italian il carrello risultera ancora immatricolato e di tua proprietà (con tutti gli oneri connessi).

Qui é spiegato il tutto (chiaramente parlano di PRA che come ben sai per i carrelli é stato abolito):

http://www.aci.it/i-servizi/guide-utili ... zione.html

Per evitarti rotture puoi fare tutto all'ACI che chiaramente ti addebiterà anche i diritti di agenzia.


:iagree:
completamente d'accordo con Sax, a me però è capitato al contrario acquistando gommo e carrello in Olanda. Anni fà ho venduto un'auto in Romania, stessa procedura! ;-)
NON CONSEGNARE NULLA DI ORIGINALE!!!
:d:
2011 - 2013 deriva Zef + Suzuky df2,5
2011 - 2013 Ranieri International Voyager 19S + Mercury 115 EFI
2013 - 2016 Predator 660AS + Suzuki DF 175
2016 - - - - - Dorado 8.7 + 2XF150 Yamaha

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Rimorchi Tats”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti