Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Rimorchi porta-imbarcazioni e accessori per trailer e carrelli, normativa sui rimorchi , patente BE.
Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 04/06/2019, 13:21

Non credo di affermare una novità dicendo che l'Ellebi 1220 è uno dei carrelli più diffusi. Massa max a pieno carico di 1500 kg. E' stato per molto tempo il max (peso) per un monoasse. Vorrei sapere (poi capirete.meglio) quanti Forumisti lo utilizzano. Di seguito alla segnalazione dell'interessato sarei grato a chi volesse segnalare anche eventuali rotture di una molla delle sospensioni. Poi spiegherò perché





Condividi



Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
JEBO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10554
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942
Contatta:

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda JEBO » 04/06/2019, 14:00

il mio è del 2007 in pacage con il
gommone, declassato a .....non ricordo (1200-1300)
feci controllare tutto il carrello nel 2016 il responso fu:
è come nuovo :b: nessuna registrazione )d(
al traino è come non averlo e nei vari , alaggi c’entra perfettamente la carena :wink:
per me, è un gran carrello
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams " canale youtube mauro.mezzinivideo

PieroTosoni
Attivo
Messaggi: 45
Iscritto il: 10/05/2019, 16:29
Gommone: BSC65
Motore: Suzuki 175

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda PieroTosoni » 04/06/2019, 15:22

Il mio è del 1999, l'ho acquistato usato nel 2017 già accessoriato con una molla rotta :D
piero

zikiki
Abituale
Messaggi: 1149
Iscritto il: 01/04/2012, 18:49
Gommone: Bat 660 Indian
Motore: Mercury optimax 150
Località: roma

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda zikiki » 04/06/2019, 16:28

Ciao

Il mio è del 2000 e devo dire che il carrello è buono , a meno che non l'ho visto ma le molle sembrano integre..... Ora mi tocca controllare :ask:

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 04/06/2019, 16:35

Per chi ha tempo e voglia di guardarci (appro,.io non.mi ero reso conto che.fosse rotta finché non sono andato a.verificare i freni in vista dell'estate) un ulteriore indizio giacché ci siete: i tamponi conici in gomma solidali all'assalto hanno per caso lasciato la propria.impronta nera.sul fondo corsa sul telaio?
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

fabry72
New-Be
Messaggi: 23
Iscritto il: 19/11/2017, 9:01
Gommone: Flyer 646
Motore: Yamata 175 4t

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda fabry72 » 04/06/2019, 22:30

Ciao
Acquistato 2 anni or sono, anno 2004 con freni e cuscinetti nuovi.
Subito mi è sembrato carico al limite delle sospensioni.
Ho fatto rifare le molle da una ditta specializzata, usando un "filo" più spesso aumentando la resistenza di un 20%.
Per essere tranquillo ho cambiato anche i picoli ammortizzatori interni, anche se in buono stato.
Da allora molto meglio, anche se i tamponi in gomma molto vicini ad appoggiare, sicuramente in viaggio vanno in contatto col telaio.

Credo di essere a 1600kg almeno, in configurazione vacanze forse di più, non ho mai pesato.

Comunque un abisso rispetto ai nuovi ellebi, avevo un 1500 tork del 2012 tenuto 6 anni con le sospensioni oramai arrivate, toccavano i parafanghi sul copertone ed in pesa ero a 1450kg.
Moto più solido e stabile questo, non lo cambierei con uno nuovo.

Avatar utente
boar
Abituale
Messaggi: 634
Iscritto il: 17/06/2014, 23:01
Gommone: predator 570
Motore: df 90
Località: genazzano

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda boar » 04/06/2019, 23:20

il mio è del 2006 versine A (lunghezza 660)acquistato usato nel 2013 tutto originale,sostituito solo un cuscinetto,ora è sui cavalletti perche voglio togliere la ruggine dalle molle,unica pecca parafanghi in plastica, ho restaurato ad un amico uno del 1998 trovato in un cantiere con un 8 metri sopra molle ok rifatto tutto impianto frenante e impianto elettriko, sistemato ad un amico la versione B(lunghezza 600) del 2006 molle ok sempre cuscinetto, altro amico rifatto freni e cuscinetti ma molla rotta,eccessivo carico sta sui 1800kg

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 05/06/2019, 7:17

:bene: Boar! Una miniera di dati!
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

PieroTosoni
Attivo
Messaggi: 45
Iscritto il: 10/05/2019, 16:29
Gommone: BSC65
Motore: Suzuki 175

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda PieroTosoni » 05/06/2019, 10:36

Ciao Il mio carrello è scarico in campagna e quindi non lo vedrò prima di luglio perché lo uso solo per caricarci il gommo per andare in grecia.
Quando ci andrò controllerò i segni. Ma dopo due anni da quando ho rifatto la molla ci saranno ancora?
ciao
piero

Avatar utente
Paolo62
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5518
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Paolo62 » 05/06/2019, 11:25

Anche il mio è del 2006. l'ho acquistato insieme al gommone, così, diciamo, è stato un caso che lo abbia preso. In questo sono però stato abbastanza fortunato, quindi la mia opinione su questo carrello è, complessivamente, positiva.. Il carrello è sottodimensionato per il mio gommone. La massa complessiva è di 1660 Kg senza liquidi. Quindi in condizioni normali ci sono almeno altri 120-130 kg portando il complessivo a quasi 1800 kg. La struttura del carrello non ne ha risentito, ed il mio gommone è sempre stato caricato sul carrello, salvo quando era in acqua, ma questo avveniva solo nei fine settimana e 3 volte per 15 giorni in agosto. Appena acquistato aveva la rulleria di serie (nera) e i primi rulli di chiglia, pur se ingrassati, sotto carico non giravano. Il gommone, salendo, a causa di questo, si disponeva talvolta in malo modo e quindi ho subito sostituito i primi 4 rulli partendo da poppa con 4 Barnini. Varo ed alaggio sono diventati un gioco. Ero intenzionato a cambiarlo perchè, provenendo da un Satellité ho immediatamente notato la differenza dei 2 sistemi di rulli, decisamente migliore il sistema multirulli di Satellité però in quanto a solidità non c'è proprio paragone. Affinata la disposizione dei rulli e messi i rulli con cuscinetti anche con l'Ellebi il varo/alaggio è diventato facile e quindi decisi di non cambiarlo. Nel 2017 ho notato un po' di cedimento del sistema di sospensione ed ho sostituito autonomamente, molle ed ammortizzatori. Ho speso, se ricordo bene, circa 230 euro e 30 minuti di lavoro, una cosa realmente semplice da fare. Poi avevo intenzione di cambiare il carrello, ancora lo scorso anno. Alla fine ho deciso di vender tutto, ma questo è altro tema. Il carrello è eccellente, sia come robustezza che come comportamento stradale, secondo me il sistema molla ed ammortizzatore è migliore della sola barra di torsione, lo so che sono controcorrente, ma mi capita spesso !
Quest'anno, per passare la revisione, è stato necessario sostituire i cavi dei freni. Non chiedetemi se era indispensabile perchè non lo so. Lo ha deciso l'officina dopo che mi ero visibilmente " :evil:" sss_xxx-sss per la bocciatura alla revisione.
La rulleria è un po' la sua pecca che io ho risolto con i rulli nuovi, ma il sistema con barra basculante e rulli di carena autocentranti ora utilizzati anche da Cresci oltre che da Satellité, restano insuperati soprattutto in condizioni di alaggio sfavorevoli (onda, corrente e vento trasversali ).
Ho avuto in precedenza un altro carrello Ellebi, ma era un 290 sul quale caricavo la deriva e successivamente, il catamarano. Anche lì non ho mai avuto problemi, ma con quei pesi ci mancherebbe anche che nascessero.
Ruotino robusto, quello del Satellitè, sempre 1500 Kg lo cambiai per rottura, questo è ancora il suo originale. Sistema di sgancio della barra luci migliorabile, ma se si capisce come fare, e si usa un po' di lubrificante, alla fine diventa facile anche questo.
Per quanto riguarda l'impianto frenante è a mio avviso un po'..... al limite. Si potrebbe dire anche fuori limite, ma mi pare che tutti i sistemi inerziali lo siano. Il Satellitè che ho avuto secondo me, frenava meglio anche se è difficile fare un confronto diretto perchè i pesi in gioco erano diversi, non ho mai pesato la Marinello sul carrello (Satellité) ma credo che almeno un 200 Kg in meno ci fossero rispetto al Mar-co. Il fermo in prossimità del repulsore è solidale al piantone del fermaprua, vincolando troppo, a mio avviso, la regolazione di quest'ultimo e dei freni stessi. A mio avviso il riscontro deve essere regolabile e svincolato dal piantone fermaprua.

L'impianto elettrico è un po' ......artigianale, fili che sporgono in corrispondenza delle luci di ingombro, parte dell'impianto è esterno..... insomma non il massimo, però non mi ha mai dato problemi. Il mio ha le luci di ingombro con massa sulla staffa di montaggio mobile e mi è spesso capitato di aver problemi di funzionamento finché non ho messo delle viti che tengono la staffa stessa a contatto sicuro con il telaio. Da questa modifica poi non ho quasi più avuto problemi .

Il piantone del fermaprua non mi piace:
perchè, a mio avviso dovrebbe sempre permettere di mantenerlo inclinato verso l'occhione per permettere una suddivisione dello sforzo in fase di alaggio, in 2 direzioni. Invece così non è e questo è legato al punto precedente relativo al riscontro fisso dei cavi freno. Quando si è costretti ad arretrare il fermaprua esso finisce per scaricare gli sforzi sulle viti e sul profilo piegato di guida e secondo me questo è sbagliato.

Basta, direi che non ho altro da aggiungere. Come scritto, nel complesso sono soddisfatto del carrello, è migliorabile, e presenta alcune pecche, ma il mio giudizio finale è positivo.
Siamo qui per portare la nostra opinione o esperienza, non per avere ragione!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Immagine

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 06/06/2019, 23:34

Ringrazio tutti delle risposte, in particolare Fab72 che ha fatto un percorso logico analogo al mio (e al quale ho mandato un mp per chiedere ulteriori dettagli).
Il motivo del sondaggio è che, come avrete capito tutti, mentre facevo la verifica della taratura dei freni, ho avuto la sorpresa di trovare la molla sx del carrello spaccata. Sono andato al concessionario Ellebi di zona che conosco da molti anni (prima anche il padre) e ho scoperto che da due anni il costo del ricambio si è quasi quadruplicato. Ovviamente per motivi di equilibrio e di standard di costruzione avrei dovuto comprarne due nuove. Ma, prima di affrontare la non irrilevante spesa, due domande mi assillavano:
- se, nonostante le cure cui sottopongo il carrello (lo tengo sollevato durante tutta la pausa invernale) la molla si è rotta, perchè ciò è avvenuto?
- e se dopo la sostituzione, non avendo eliminato la causa si fosse di nuovo verificata la rottura?
La 1^ risposta più immediata, potrebbe essere che il carrello è sovraccarico. Sebbene abbia rilevato il segno nero del tampone di gomma di fine corsa fissato al telaio, tenderei a considerarla una concausa. Motivi: quando ho acquistato Era Ora sono andato in pesa che ha rilevato 16 quintali. Era però stracarico di cose che ho eliminato per cui penso che al momento ne pesi almeno una 50ina meno. Quali le altre concause? Una è sicuramente il lungo (per il traffico dovuto ad una scelta sbagliata della data di rientro) viaggio di ritorno dalla Croazia che mi ha portato a "trascurare" il rigoroso rispetto dei limiti di velocità in un tratto autostradale (quello da Trieste a Venezia) veramente disastrato. Ma il principale motivo imho dev'essere stato il colpo subito dalla sospensione 5 anni fa quando, per aver trascurato di controllare il serraggio delle ruote, ne ho perso una (appunto la sx) in autostrada. Al tempo dovetti sostituire l'assale che si era danneggiato ma la molla (al momento) non era rotta. Dico il principale perchè, come abbiamo potuto verificare tutti, la parte più disastrata della carreggiata (e che sollecita maggiormente la sospensione) generalmente è la dx sia per la vicinanza del bordo, meno resiliente, sia per la pendenza della carreggiata stessa finalizzata a smaltire le acque piovane ma che (in misura magari ridotta) tende a caricare di più il lato dx del veicolo che la percorre.
Nella considerazione che il 1220 Ellebi con 15 q.li ha il massimo di portata dei monoasse prima dei biasse ritengo che la cosa migliore sarebbe, come ha fatto Fab72, sostituire le molle originali con molle maggiorate nella sezione del filo. Ma ... sembra facile!
Continua
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
boar
Abituale
Messaggi: 634
Iscritto il: 17/06/2014, 23:01
Gommone: predator 570
Motore: df 90
Località: genazzano

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda boar » 07/06/2019, 8:14

secondo me oltre alle cause da te elencate c è anche un problema di fusione, se puoi metti le foto della molla grazie

Avatar utente
Calù
Abituale
Messaggi: 676
Iscritto il: 21/07/2014, 20:23
Gommone: Nuova Jolly Prince 21
Motore: Yamaha F200
Località: Prov. MI

Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Calù » 07/06/2019, 13:00

Black, a mio avviso, insieme alle molle dovresti sostituire anche gli ammortizzatori con un modello più ‘frenato” sia in compressione che in estensione. Con solo la sostituzione della molla più “rigida”
otterrai un effetto rimbalzo, che l’ammortizzatore con taratura originale (magari anche usurato) non riuscirà a frenare.
Piuttosto farei il contrario ammortizzatori più frenati con molle originali per diminuire il rollio
Ciao



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Paolo62
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5518
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Paolo62 » 07/06/2019, 13:22

Quando sostituii molle ed ammortizzatori del mio carrello, chiesi al concessionario se esistevano molle e ammortizzatori più adatti ad un carico maggiore. Lui mi disse di no, perchè Ellebi, sui carrelli di portata superiore monta la barra di torsione. Per questo motivo, attingendo da quella fonte, non era possibile avere niente di diverso. Cercando tra i produttori di molle ed ammortizzatori probabilmente qualcosa trovi, ma non è proprio così facile a mio avviso centrare diametro, nr. di spire, altezza...... Io credo che la rottura non sia imputabile al sovraccarico che è molto marginale rispetto alla massa complessiva. Le cause di rottura di una molla possono essere molteplici. Plausibile un innesco in occasione dell'evento che hai descritto e la successiva rottura a fatica. Anche l'inclusione non metallica, quindi una imperfezione legata alla colata non rilevata dai normali controlli che lo dovrebbero fare, con successiva rottura sempre dovuta a fatica....... credo che indagare ora sia non impossibile, ma abbastanza costoso e non certo.
Siamo qui per portare la nostra opinione o esperienza, non per avere ragione!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Immagine

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 2218
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: Nuova Jolly Prince 23 Cabin
Motore: Honda BF 250
Località: Padova

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda ale70 » 07/06/2019, 14:08

Calù ha scritto:Black, a mio avviso, insieme alle molle dovresti sostituire anche gli ammortizzatori con un modello più ‘frenato” sia in compressione che in estensione. Con solo la sostituzione della molla più “rigida”
otterrai un effetto rimbalzo, che l’ammortizzatore con taratura originale (magari anche usurato) non riuscirà a frenare.
Piuttosto farei il contrario ammortizzatori più frenati con molle originali per diminuire il rollio
Ciao



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



sono d'accordo con quanto scrive Calù :d: . un buon ammortizzatore controlla ed interviene sul lavoro della molla, la ammortizza.
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 07/06/2019, 15:02

Parliamo prima del problema, poi della possibile soluzione:
Le ipotesi formulate sull'origine della rottura da Boar e Paolo 62 hanno molte probabilità di essere centrate. Ecco le foto nella molla rotta:

molla rotta 1.jpg


molla rotta 2.jpg


Come si può facilmente notare le tracce di ossidazione non sono uniformi nella sezione rotta. Ci sono buone probabilità che ci sia stata una iniziale incrinatura (attraverso la quale si è creata la prima ossidazione) a cui è seguita, per fatica, la rottura. Nella 2^ foto si nota addirittura sul lato sx una parte non ossidata per nulla che dovrebbe indicare l'ultima ad essersi fratturata.
Veniamo ora alla soluzione del problema. Se si trattasse solo della rottura della molla sx (a seguito dell'evento accidentale dell'urto sull'asfato conseguente alla perdita della ruota) basta, come ho fatto, sostituire la molla rotta con una uguale (e nel mio caso di circa pari "anzianità").
Io invece mi sono posto il problema delle impronte lasciate dal tampone di fondo corsa che imho indicano un insufficiente carico resistente della molla rispetto a quello cui la sottopone il carrello.
@ Calu' e Ale 70: in teoria il vostro ragionamento non fa una piega. L'ammortizzatore è quello che, frenando il movimento di oscillazione evita risonanze che potrebbero portare a delle rotture. Non sono convinto però di questo, principalmente perchè l'ammortizzatore di serie è a singolo effetto. Significa che frena solo il movimento in estensione e non in compressione. Infatti a mano non oppone alcuna resistenza in fase di compressione ma frena solo in estensione. I miei ammortizzatori sono in eccellenti condizioni perchè dopo averli sostituiti ho fatto poca strada.
Al momento il mio vero problema è che non trovo chi mi fa (a costi umani) delle molle che, offrendo un carico maggiore evitino ai tamponi di arrivare a fondo corsa.
Per andare sul pratico, il filo con cui sono fatte le molle di serie ha un diametro di 13,5 mm.
Fabri 72, come accennato sopra, è riuscito a farsi fare delle molle, progressive come quelle di serie, con gli stessi ingombri (diametro e lunghezza a riposo) ma con filo da 14,1 mm. per cui sarei orientato a provare a montare queste molle.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

zikiki
Abituale
Messaggi: 1149
Iscritto il: 01/04/2012, 18:49
Gommone: Bat 660 Indian
Motore: Mercury optimax 150
Località: roma

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda zikiki » 07/06/2019, 16:25

Ciao

Per curiosità quanto ti hanno chiesto per le molle originali?

Domani vado al gommone e un occhiata la do sicuramente. :bene:

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 07/06/2019, 17:52

160 cadauna (scontata :roll: )
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Calù
Abituale
Messaggi: 676
Iscritto il: 21/07/2014, 20:23
Gommone: Nuova Jolly Prince 21
Motore: Yamaha F200
Località: Prov. MI

Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Calù » 07/06/2019, 18:38

Ok Blackfin, anche se l’ammortizzatore originale è frenato solo in estensione il discorso per me è lo stesso...
Ad esempio, sempre secondo me, se aumenti il carico di 50kg delle molle devi aumentare lo smorzamento del l’ammortizzatore di 50 kg.
Ciaoo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10503
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Una consultazione on line sul carrello Ellebi 1220

Messaggioda Blackfin » 07/06/2019, 20:27

:bene:
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Rimorchi”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti