Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Tra motrici e rimorchi chi fermerà il gommonauta ?

Moderatore: Marco4x4

Avatar utente
gioxxi
Abituale
Messaggi: 3957
Iscritto il: 28/02/2007, 11:38
Gommone: Mar.Co twentythree
Motore: Mercury Optimax 225hp
Località: Lecce - Salento - Italia

Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda gioxxi » 30/05/2016, 6:44

Blackfin.... vuoi tradire in nostro xtrail?!?! Anch'io ci penso spesso ed ogni volta mi dico: ma chi me lo fa fare? La uso per trasportare di tutto, se me la graffiano mi frega nn più di tanto. La porto al meccanico ogni 20mila km per il cambio olio e basta. Ultimamente ho verificato il consumo e ancora si attesta sui 12.5km/lt.....
Ma se proprio vuoi tradire... fallo per una degna sostituta: quella che ti piace di più! :sog:
Unico consiglio che ti posso dare e di lasciar stare tutte le disgrazie che leggi in internet. Per le auto scrive molto di più chi ha avuto problemi!
:d:
Ciaoooo





Condividi



1999:zodiac 350 futura+ evinrude 15hp
2000: marlin480+mercury superamerica>evinrude 40hp 4t>evinrude e-tec 50hp
2009: Mar.co 64 altura+mercury optimax 200hp
2016: Mar.co 23+mercury optimax 225hp

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 8842
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Blackfin » 30/05/2016, 8:14

Gioxxi, scivolando inesorabilmente OT ti dico che concordo con te sulla validità dell'Xtrail. L'unico punto debole è la mancanza delle ridotte che si pone in evidenza (massa rimorchiabile 2000 kg., quindi ottima) solo in fase di spunto sugli scivoli e nei punti più ripidi. come i tornanti di ghiaino molto stretti, magari dovendo fermarsi e ripartire per qualche manovra, sollecitando molto la frizione. I mezzi che ho provato con le ridotte però hanno un comportamento su strada imho peggiore, l'XTrail (senza traino) sulla Bologna-Firenze sembra un'auto sportiva. La soluzione imho ottimale è il cambio automatico con convertitore di coppia.
La ritrosia a lasciarla è anche nello spazio bagagli rispetto alla lunghezza: imbattibile a sedili reclinati. Ecco un confronto:
Chevrolet Captiva: lunghezza cm. 467 bagagliaio litri 477 - 1577
Nuova VW Tiguan(la migliore attualmente sotto questo aspetto): lunghezza cm. 449 bagagliaio litri 615 - 1665
Nissan XTrail 2004 (la nostra): lunghezza cm. 445 bagagliaio litri 350 - 1841
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 4128
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Paolo62 » 30/05/2016, 10:06

Non sono niente male neanche le nuove Jeep fatte in Italia. Non conosco le caratteristiche meccaniche così nel dettaglio, ma commercialmente sono un ottima scelta con grande rivendibilità, buona coppia a bassi regimi e interni curati. Alla fine traini qualche volta all'anno e non traini neanche un transatlantico. Se pensi che io traino con il BMW serie 3 e non ho mezzo problema !!! :sog:
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Avatar utente
gioxxi
Abituale
Messaggi: 3957
Iscritto il: 28/02/2007, 11:38
Gommone: Mar.Co twentythree
Motore: Mercury Optimax 225hp
Località: Lecce - Salento - Italia

Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda gioxxi » 30/05/2016, 11:00

Blackfin ha scritto:Gioxxi, scivolando inesorabilmente OT ti dico che concordo con te sulla validità dell'Xtrail. L'unico punto debole è la mancanza delle ridotte che si pone in evidenza (massa rimorchiabile 2000 kg., quindi ottima) solo in fase di spunto sugli scivoli e nei punti più ripidi. come i tornanti di ghiaino molto stretti, magari dovendo fermarsi e ripartire per qualche manovra, sollecitando molto la frizione. I mezzi che ho provato con le ridotte però hanno un comportamento su strada imho peggiore, l'XTrail (senza traino) sulla Bologna-Firenze sembra un'auto sportiva. La soluzione imho ottimale è il cambio automatico con convertitore di coppia.
La ritrosia a lasciarla è anche nello spazio bagagli rispetto alla lunghezza: imbattibile a sedili reclinati. Ecco un confronto:
Chevrolet Captiva: lunghezza cm. 467 bagagliaio litri 477 - 1577
Nuova VW Tiguan(la migliore attualmente sotto questo aspetto): lunghezza cm. 449 bagagliaio litri 615 - 1665
Nissan XTrail 2004 (la nostra): lunghezza cm. 445 bagagliaio litri 350 - 1841


Non volevo farti andare OT! Il mio consiglio era: compra quella che ti piace. Non sottovaluterei la KIA sportage... e la nuova Xtrail; completamente diversa dalla nostra
:d:
1999:zodiac 350 futura+ evinrude 15hp
2000: marlin480+mercury superamerica>evinrude 40hp 4t>evinrude e-tec 50hp
2009: Mar.co 64 altura+mercury optimax 200hp
2016: Mar.co 23+mercury optimax 225hp

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


criand
Abituale
Messaggi: 972
Iscritto il: 06/01/2012, 16:12
Località: Parma

Re: Mazda CX5: che ne pensate?Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda criand » 30/05/2016, 15:48

Le nuove Jeep renegade sono ben fatte e per il mio gusto personale anche belle con un disegno fuori dai soliti schemi attuali con la capacita di traino di 1500kg.che per alcuni potrebbe essere un handicap

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 8842
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Blackfin » 30/05/2016, 16:53

Ho aperto questo argomento non tanto per presentare i modelli preferiti (chi vuole lo può fare motivando la preferenza) quanto per evidenziare quelli che imho sono gli aspetti da tener presenti nella scelta. Alcuni li ho elencati. Appena ho un attimo riprendo l'argomento.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ale70 » 30/05/2016, 18:29

penso sia difficile parlare di mezzo ideale senza stabilire la massa che deve trainare,altra variante è l'uso dello scivolo o della gru due condizioni molto differenti.
al garda abbiamo visto qual'è il mezzo ideale...penso che i vari suv (tipo xtrail,la mia jeep etc etc siano normalissime auto travestite da finti fuoristarda)
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 4128
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Paolo62 » 30/05/2016, 19:59

Ideale proprio ideale: Land Rover Discovery 4; Un gradino sotto l'Hilux di Toyota; Auto pesanti, con tanta coppia in basso e doppia trazione. Anche tutta una serie di macchinoni americani con motori assurdi per noi, ma che al traino indubbiamente rendono bene.

Poi da lì si scende ai compromessi che, se ben equilibrati con il rimorchio, svolgono comunque egregiamente il loro lavoro. Io dico che un ottimo trattore sono anche tutti i camper perché hanno pesi ed ingombri che facilitano la conduzione, chiaro che se a trazione posteriore vanno meglio. Di solito poi vengono montati rapporti al cambio che facilitano molto le partenze in quanto molto corti. Il mio precedente su Ford e l'attuale su Iveco, hanno un "primino" con il quale si va su per i muri !! :mrgreen:
Non vedo tutto questo vantaggio nel cambio automatico. io ho l'auto con questo accessorio ed il camper no. Le sensazioni che ho sono migliori con il cambio manuale. Mentre chiaro che nella guida di tutti i giorni l'automatico è una bella comodità.
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 8842
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Blackfin » 30/05/2016, 20:42

Ti ringrazio Ale per l'"assist" che mi hai dato con questa risposta. Molti sono convinti che il mezzo ideale per trainare i nostri TATS sia un veicolo da fuoristrada. Per anni ho utilizzato (per lavoro) mezzi da fuoristrada (vero) per di più trainanti rimorchi. Ho seguito la loro manutenzione e ne conosco abbastanza le problematiche (pregi e difetti). Pur essendo i fuoristrada perfettamente a loro agio nel traino dei nostri mezzi devo però dire che per l'utilizzo di un diportista nautico che non risiede in località raggiungibili attraversando tratti di vero fuoristrada, questi non sono la scelta ottimale. Non più di quello che sia una moto da enduro per un motociclista che debba percorrere esclusivamente tratti urbani o strade a scorrimento veloce. Se il modello gli piace niente da dire ma non è la scelta più razionale. Proverò a spiegarlo: di solito chi traina i nostri carrelli lo fa solo in vacanza o in qualche fine settimana utilizzando il "trattore" come auto di famiglia o addirittura nel tragitto casa-lavoro su strade perfettamente asfaltate. Anche quando lo utilizzerà per trainare il carrello nel 98% dei casi percorrerà delle strade per raggiungere un marina o uno scivolo (nel caso della gru la cosa è ancora meno problematica). In qualche caso il percorso (parlo di chi risiede al nord e si deve spostare al mare nel nostro meridione) si presenta particolarmente lungo.
confrontiamo ora un fuoristrada "puro" con un SUV 4x4:
Fuoristrada classico: telaio a longheroni, sospensioni a balestre con notevole luce al suolo, assale rigido, marce ridotte, bloccaggio differenziali(3), protezioni al motore, trasmissione nel sottoscocca, possibili verricello e ruota libera i freni dei più datati sono ancora a tamburo (migliori dei dischi quando immersi in acqua e fango) ;
pregi: in grado di muoversi su ogni terreno e superare fuoristrada pendenze molto elevate oltre che guadare piccoli corsi d'acqua con un minimo di preparazione:
difetti: le sospensioni sono strutturalmente concepite per il fuoristrada, su strada la tenuta in curva è garantita a velocità relativamente basse, con scarso comfort, grande rumorosità, peso (e consumo carburante, anche per la pessima aerodinamica) molto elevato, scarso spazio utile a bordo per passeggeri e bagagli per gli ingombri dovuti agli organi di trasmissione;
SUV moderno: carrozzeria portante (quindi più leggera), cambio dotato o meno di ridotte, (da preferire quello automatico con convertitore di coppia), sospensioni a ruote indipendenti e pneumatici ribassati, rapportatura che consente elevate velocità di crociera, ottima insonorizzazione, grandi spazi interni e del bagagliaio (in relazione alle dimensioni esterne), dispositivi elettronici di ausilio alla guida.
pregi: consumi molto bassi in relazione alle prestazioni, dovuti a minor peso e miglior aerodinamica, ottimo comfort nei lunghi percorsi autostradali, eccellente tenuta di strada ad elevata velocità, versatilità nell'impiego quotidiano.
difetti: Non adatto a percorsi fuoristrada che presentino ostacoli importanti come massi e buche troppo profonde dove gli organi meccanici e la carrozzeria potrebbero riportare danni, non in grado di affrontare guadi e pendenze troppo elevate.
Confrontando l'utilizzo tipo dei diportisti (molti dei quali utilizzano per il traino normali autovetture a 2 ruote motrici) mi pare chiaro che la scelta di un fuoristrada "puro" è giustificata solo in rarissimi casi.
Note:
1) ho esaminato due tipologie ben definite (e presenti normalmente in commercio) ma tra queste due esistono modelli intermedi che hanno alcune caratteristiche di entrambe , presentando perciò pregi e difetti dell'una o l'altra.
2) la massa rimorchiabile cresce col crescere delle cilindrate e dimensioni ma non è influenzata sostanzialmente dalla tipologia scelta.

Ovviamente e sempre IMHO.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 4128
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Paolo62 » 31/05/2016, 14:36

Sempre molto equilibrate e ponderate le argomentazioni di Nicola, ma credo che questa sia una di quelle domande alle quali non sia possibile rispondere. Troppo ampia e troppe le variabili da prendere in considerazione. Secondo me in assoluto, i fuoristrada sono i migliori trainatori, chiaro che se si fanno altre considerazioni, dettate dall'uso misto del veicolo trattore, si può finire ovunque. Dietro ai fuoristrada, correttamente vedo i SUV, e dietro ancora tutti gli altri. Io molti anni fa, trainavo la mia barca, l'Hobie Cat 16, con una Polo 1050 a benzina e 4 marce. Era lunga circa 3,8 metri e trainavo oltre 6 metri di rimorchio. Veicolo trainatore eccezionale !! Per il peso che doveva trainare andava benissimo !!! Già....... peccato che il rimorchio non superasse i 300 Kg complessivi !! Sono stato fino a Dubrovnik, sono salito su diversi traghetti. Aveva la trazione anteriore e 40 CV di potenza ! Eppure ci sono andato dappertutto, anche sullo scivolo del campeggio Jezera di Murter dove tornerò quest'anno diversamente equipaggiato.

Dipende moltissimo dall'uso che si fa del veicolo, io percorro, con l'auto, circa 45.000 km/anno dei quali, forse 1000 con il traino. Con il camper, 7-8000 km/anno dei quali 1200-1500 con il traino. Non prenderei mai un SUV. Il Suv consuma il 50% in più della mia SW, è meno prestazionale a parità di cilindrata/potenza ed ha una dinamica stradale meno piacevole. Ne ho provati diversi, è proprio così !
Quindi vedi Nicola, io sono disposto a cedere un po' sulla funzionalità del traino (che utilizzo per il 2% del suo impiego) per guadagnare in risparmio di carburante e piacere di guida nel 98% del chilometraggio annuale. Quando mi metto, condizioni stradali e di traffico permettendo, a tirare qualche curva, il piacere che mi da la mia SW è decisamente superiore a quello che proverei con un SUV e, ovviamente, con un fuoristrada.
Quindi se la domanda è: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino dico: " quelle del fuoristrada purché con motore diesel e tanta coppia"
se la domanda è: " quale caratteristiche ideali per l'auto che deve anche trainare ma percentualmente poco ?" rispondo : quelle di un SW sportiva con un motore diesel e abbastanza coppia e, meglio, se trazione posteriore o integrale disinseribile.

Ovviamente è la mia opinione e tale rimane.
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2456
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Vincenzo » 31/05/2016, 17:54

Quesito molto interessante :bene: ma, come già rilevato da altri, la risposta dipende da troppe variabili, prima tra tutte:
cosa dobbiamo trainare? I pesi le dimensioni ecc.

In base alla mia esperienza (ho trainato ben 6 gommoni differenti dai 4 ai 7 mt con 5 diverse macchine), posso dire che (salvo per i traini molto leggeri) le motrici con assetto troppo basso non sono adatte: c'è il problema dei dossi, delle rampe dei traghetti e/o dei garage ecc- Sotto il peso del traino la macchina si abbassa ulteriormente, con la conseguenza che vi è il concreto rischio di strusciare la parte bassa del gancio ecc.

Quindi un primo dato: non vanno bene assetti troppo sportivi, tranne il caso in cui non vi siano sospensioni regolabili (vedi Audi Allroad).

Secondo punto: la trazione 2x o 4x? A mio avviso fino a traini di massimo 1500 kg non è indispensabile la trazione integrale, più o meno si riesce a venir fuori da qualsiasi situazione. Oltre i 1500 kg, la ritengo invece necessaria, anche se non sono presenti le ridotte, non solo per trarsi d'impaccio dalle situazioni critiche (scivoli, rampe, salite ecc.) ma anche come assetto di guida: con la trazione integrale mi sembra di controllare meglio il complesso veicolare. Con il mitico XTRAIL (gran macchina Sansacs ;-) Blackfin e Gioxxi) ho trainato fino al limite dei 2000 kg e la trazione integrale è stata di grande aiuto, anche per uscire da scivoli impervi.

Terzo punto: che potenza? A mio avviso bisogna semplicemente evitare di trainare al limite. Se il traino pesa 2000 kg non è sicuro trainare con una motrice che ha un peso rimorchiabile di 2000 kg. Esperienza fatta con l'Xtrail e il Mar.co Twentytwo: la macchina ce la faceva senza problemi, ma la sensazione era sempre quella di essere al limite del controllo. Quando ho cambiato la motrice con il Land Cruiser che traina 2800 kg, la sensazione di sicurezza è molto migliorata.

Quarto punto: ridotte? Dipende da dove e come si traina. Per un normale uso stradale direi che non sono indispensabili (è sufficiente la trazione integrale), come invece lo sono se si deve movimentare il carrello su scivoli/rampe/salite ripide ecc., soprattutto se il peso trainato è considerevole (> 2000 kg).

Questi sono grosso modo i miei parametri. Per quanto attiene il fuoristrada o suv, posso dire che le considerazioni di Blackfin sono senz'altro condivisibili, però smusserei un po' il concetto di fuoristrada, perchè, a mio avviso, i fuoristrada di oggi sono in realtà molto ingentiliti e certamente più votati al confort di quelli di qualche anno fa. Il mio Land Cruiser, che pur non è di primo pelo, è molto confortevole su strada, sicuramente lo è più dei modelli precedenti e un po' meno della versione più recente che può quasi considerarsi un vero e proprio Suv (con le ridotte e gli angoli di attacco più idonei ad un uso off road). Come consumi direi che tra SUV e Fuoristrada siamo lì, sempre sui 10/11 km/l. I grossi SUV (ML, X5, Tuareg ecc. ) rappresentano probabilmente il miglior compromesso tra comfort e doti di traino e meglio si addicono anche all'uso quotidiano. La scelta dipende dalle esigenze di ognuno, fermo restando che tutti siamo portati a utilizzare il mezzo che consente un utilizzo quanto più possibile polivalente, accettando gli inevitabili contro che questa scelta può comportare.
Certo è che per trainare un rimorchio > ai 2000 kg non vedo altre alternative se non utilizzare un SUV e un Fuoristrada.

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ale70 » 31/05/2016, 19:47

ottime analisi e considerazioni , si evince che "quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino" dipendono in prima battuta da qual'è la massa che si deve trainare,oltre i 2000 kg il discorso si chiude perché sono necessari mezzi pesanti come tuareg o land cruiser mentre per i rimorchi "medi" il dibattito resta apertissimo,giusto?
sono d'accordo anch'io sul fatto che serve un certo margine "di rispetto" tra la massa rimorchiabile e la massa effettiva del rimorchio ( e se ci pensiamo in questa affermazione di Vincenzo c'è la soluzione) e, se da una parte ci sono persone soddisfatte di mezzi tipo xtrail (lo ero anch'io della mia prima di iniziare con gli scivoli però c'è da dire che traina 1500 kg e sicuramente il mio rimorchio pesa di più) dall'altra ci sono quelli come me che scoprono i limiti del mezzo che usano (jeep patriot di mia moglie trazione integrale con cambio manuale,ritengo avere la prima troppo lunga)
a questo punto focalizzerei l'attenzione sui pesi medi dove invece la differenza tra un mezzo adatto e uno meno probabilmente si fa sentire di più...
questo è un argomento che mi interessa molto perché ultimamente sto riscoprendo il piacere dei poter uscire e rientrare all'ora che voglio senza dover dipendere dagli orari di lavoro altrui...viviamo quasi sempre lottando contro il tempo e doverlo fare anche quando sono in gommone proprio nn mi va! vuoi mettere restare fino all'ultimo a godere di un bel tramonto?
Allegati
IMG_8570.jpg
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
clauding76
Abituale
Messaggi: 1347
Iscritto il: 06/03/2011, 8:12
Gommone: SELVA 540
Motore: YAMAHA 100 CV 4T
Località: Bareggio (mi)

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda clauding76 » 31/05/2016, 20:23

ale70 ha scritto:ottime analisi e considerazioni , si evince che "quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino" dipendono in prima battuta da qual'è la massa che si deve trainare,oltre i 2000 kg il discorso si chiude perché sono necessari mezzi pesanti come tuareg o land cruiser mentre per i rimorchi "medi" il dibattito resta apertissimo,giusto?
sono d'accordo anch'io sul fatto che serve un certo margine "di rispetto" tra la massa rimorchiabile e la massa effettiva del rimorchio ( e se ci pensiamo in questa affermazione di Vincenzo c'è la soluzione) e, se da una parte ci sono persone soddisfatte di mezzi tipo xtrail (lo ero anch'io della mia prima di iniziare con gli scivoli però c'è da dire che traina 1500 kg e sicuramente il mio rimorchio pesa di più) dall'altra ci sono quelli come me che scoprono i limiti del mezzo che usano (jeep patriot di mia moglie trazione integrale con cambio manuale,ritengo avere la prima troppo lunga)
a questo punto focalizzerei l'attenzione sui pesi medi dove invece la differenza tra un mezzo adatto e uno meno probabilmente si fa sentire di più...
questo è un argomento che mi interessa molto perché ultimamente sto riscoprendo il piacere dei poter uscire e rientrare all'ora che voglio senza dover dipendere dagli orari di lavoro altrui...viviamo quasi sempre lottando contro il tempo e doverlo fare anche quando sono in gommone proprio nn mi va! vuoi mettere restare fino all'ultimo a godere di un bel tramonto?


Parole sante Ale, mi hai fatto venire in mente la splendida serata passata con te e famiglia e Danysub family in Grecia, ma chi ci pensava che fosse notte e che dovevamo fare rientro al campeggio ? nessuno . ma la rifaremo di sicuro.
:d:
roby
alcuni dei miei gommoni... :lov
Immagine Immagine Immagine
Quick silver 2,70 anno 2007
Cm boat 3,60 anno 2013
Selva 540 anno 2014

Avatar utente
sansacs
Fire Fighter
Messaggi: 8974
Iscritto il: 24/09/2007, 14:01
Gommone: SACS 530 IT
Motore: EVINRUDE E-TEC 90
Località: UDINE

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda sansacs » 31/05/2016, 22:52

Vincenzo ha scritto:Quesito molto interessante :bene: ma, come già rilevato da altri, la risposta dipende da troppe variabili, prima tra tutte:
cosa dobbiamo trainare? I pesi le dimensioni ecc.

In base alla mia esperienza (ho trainato ben 6 gommoni differenti dai 4 ai 7 mt con 5 diverse macchine), posso dire che (salvo per i traini molto leggeri) le motrici con assetto troppo basso non sono adatte: c'è il problema dei dossi, delle rampe dei traghetti e/o dei garage ecc- Sotto il peso del traino la macchina si abbassa ulteriormente, con la conseguenza che vi è il concreto rischio di strusciare la parte bassa del gancio ecc.

Quindi un primo dato: non vanno bene assetti troppo sportivi, tranne il caso in cui non vi siano sospensioni regolabili (vedi Audi Allroad).

Secondo punto: la trazione 2x o 4x? A mio avviso fino a traini di massimo 1500 kg non è indispensabile la trazione integrale, più o meno si riesce a venir fuori da qualsiasi situazione. Oltre i 1500 kg, la ritengo invece necessaria, anche se non sono presenti le ridotte, non solo per trarsi d'impaccio dalle situazioni critiche (scivoli, rampe, salite ecc.) ma anche come assetto di guida: con la trazione integrale mi sembra di controllare meglio il complesso veicolare. Con il mitico XTRAIL (gran macchina Sansacs ;-) Blackfin e Gioxxi) ho trainato fino al limite dei 2000 kg e la trazione integrale è stata di grande aiuto, anche per uscire da scivoli impervi.

Terzo punto: che potenza? A mio avviso bisogna semplicemente evitare di trainare al limite. Se il traino pesa 2000 kg non è sicuro trainare con una motrice che ha un peso rimorchiabile di 2000 kg. Esperienza fatta con l'Xtrail e il Mar.co Twentytwo: la macchina ce la faceva senza problemi, ma la sensazione era sempre quella di essere al limite del controllo. Quando ho cambiato la motrice con il Land Cruiser che traina 2800 kg, la sensazione di sicurezza è molto migliorata.

Quarto punto: ridotte? Dipende da dove e come si traina. Per un normale uso stradale direi che non sono indispensabili (è sufficiente la trazione integrale), come invece lo sono se si deve movimentare il carrello su scivoli/rampe/salite ripide ecc., soprattutto se il peso trainato è considerevole (> 2000 kg).

Questi sono grosso modo i miei parametri. Per quanto attiene il fuoristrada o suv, posso dire che le considerazioni di Blackfin sono senz'altro condivisibili, però smusserei un po' il concetto di fuoristrada, perchè, a mio avviso, i fuoristrada di oggi sono in realtà molto ingentiliti e certamente più votati al confort di quelli di qualche anno fa. Il mio Land Cruiser, che pur non è di primo pelo, è molto confortevole su strada, sicuramente lo è più dei modelli precedenti e un po' meno della versione più recente che può quasi considerarsi un vero e proprio Suv (con le ridotte e gli angoli di attacco più idonei ad un uso off road). Come consumi direi che tra SUV e Fuoristrada siamo lì, sempre sui 10/11 km/l. I grossi SUV (ML, X5, Tuareg ecc. ) rappresentano probabilmente il miglior compromesso tra comfort e doti di traino e meglio si addicono anche all'uso quotidiano. La scelta dipende dalle esigenze di ognuno, fermo restando che tutti siamo portati a utilizzare il mezzo che consente un utilizzo quanto più possibile polivalente, accettando gli inevitabili contro che questa scelta può comportare.
Certo è che per trainare un rimorchio > ai 2000 kg non vedo altre alternative se non utilizzare un SUV e un Fuoristrada.


Condivido l'analisi di Vincenzo :bene: :d:

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 01/06/2016, 8:46

detto così è complesso, ma trovo quanto detto da Black molto corretto.
dico la mia, per quanto valga:
la scelta di un veicolo deve essere molto ponderata. se si vuol trainare ed avere il mezzo della famiglia i problemi sono alcuni, corretto quanto riportato da Black sui comportamenti dei mezzi, se poi serve anche per lavoro ad un artigiano, i problemi si dimezzano, è quasi un furgone... vanno bene quasi tutti i mezzi con ampia capacità e non serve molto il confort...
mentre a mio parere, le cose cambiano con i pesi ovvero:
a) caso gommone o barca da meno di 500 kg, va bene tutto
b) gommone fino ad 8/900 kg o roulotte di pari peso, auto che traina 1500... conta molto che frizione ha
c) rimorchio da 1300 a 1600 ci vuole già un buon mulo, con gomme che scivolano poco su scivoli con poco grip
d) fino a 2000 i suv che hanno la possibilità di 4x4 con buon tiro, anche senza ridotte, ti tolgono da tutte le situazioni e la frizione soffre una o due volte l'anno. un nulla se il mezzo è buono
e) oltre i 2000' fuoristrada, ridotte, 4x4 anche se si usa la gru, per arrivarci a volte ....
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 1637
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9 in preparazione
Motore: Yamaha 350 e Evinrude 4 HP bicilindrico 2 tempi

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Uauaton V » 01/06/2016, 20:33

Roccia ha scritto:detto così è complesso, ma trovo quanto detto da Black molto corretto.
dico la mia, per quanto valga:
la scelta di un veicolo deve essere molto ponderata. se si vuol trainare ed avere il mezzo della famiglia i problemi sono alcuni, corretto quanto riportato da Black sui comportamenti dei mezzi, se poi serve anche per lavoro ad un artigiano, i problemi si dimezzano, è quasi un furgone... vanno bene quasi tutti i mezzi con ampia capacità e non serve molto il confort...
mentre a mio parere, le cose cambiano con i pesi ovvero:
a) caso gommone o barca da meno di 500 kg, va bene tutto
b) gommone fino ad 8/900 kg o roulotte di pari peso, auto che traina 1500... conta molto che frizione ha
c) rimorchio da 1300 a 1600 ci vuole già un buon mulo, con gomme che scivolano poco su scivoli con poco grip
d) fino a 2000 i suv che hanno la possibilità di 4x4 con buon tiro, anche senza ridotte, ti tolgono da tutte le situazioni e la frizione soffre una o due volte l'anno. un nulla se il mezzo è buono
e) oltre i 2000' fuoristrada, ridotte, 4x4 anche se si usa la gru, per arrivarci a volte ....


Grazie Roccia ottimo elenco
quindi per me è situazione e) perchè sono al limite dei pesi, aggiungerei poi che necessariamente mi deve stare nel box e quindi passo corto anche perchè i trasportati sono solo 2 per tutto l'anno e ciò mi facilità anche nella mobilità, parcheggi ecc. ecc. quindi Pajero 3200 corto che è lo reputo un buon compromesso stradale-4x4 :bene:

Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 5432
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Gian » 02/06/2016, 7:21

Come sapete io ho una Freelander 2 , la seconda che ho. Massa rimorchiabile 2000 kg
SUV leggero e compatto e non è una berlina travestita.
Trazione integrale permanente sino, se non erro, 30 km/h e inserimento del 4x4 a velocità superiore se necessario.
Confort da berlina in viaggio e consumi allineati, consumo medio reale massimo 10 lt x 100 km, in autostrada a 130 km/h intorno al 7%
Bagagliaio compatto e avendo pure due cani . Ho poi risolto la limitazione con un carrello appendice.

PRIMA MOTIVAZIONE

Premetto che abito in trentino la LR la ho presa quando ancora non trainavo e la motivazionale della scelta era quella di poter raggiungere i cantieri in inverno con quasi qualsiasi tempo e meteo ma sicuramente con ogni condizione stradale e sopratutto senza catene. Frequentando anche cantieri in quota mi capita di percorrere pure delle strade forestali per raggiungere i luoghi di lavoro.
E un 2200 diesel con 190 cv che li senti tutti ai bassi regimi. Non ha le ridotte ma un sistema elettronico con cui si può settare il tipo di strada da percorrere (erba, neve, sterrato, ecc) ed un sistema di frenata automatico in discesa prefissando la velocità da tenere. Un sistema vi assicuro ottimo ed incredibilmente sicuro. Scendere strade ghiacciate ad elevata pendenza non è più un timore. Ovviamente d'inverno le gomme termiche a specifica vocazione per la neve, quindi nessuna comma grneralista. Poi fondamentale è una gomma con battistrada bello incisivo e gomme poco consumate altrimenti tutto il resto conta poco.
Se non avessi avuto queste esigenze non avrei MAI preso un SUV, avrei optato magari per una berlina 4x4 del gruppo Audi-VW.

SECONDO UTILIZZO

Poi è arrivato il gommone da trainare e da quel momento ho potuto apprezzare le doti del mezzo anche in tale utilizzo.
Lo scorso anno al Garda ho trainato su per la stradina diretta il gommo di Ale70 e quest'anno ho portato su e giù dallo stesso percorso il Led590 senza nessunissimo problema.
Programma per la frenata assistita in discesa all'arrivo e modalità per bassa aderenza (neve - erba bagnata) per la salita.
In fase di varo-alaggio grande sicurezza e durante il traino in strada/autostrada non lo senti quasi. L'Ondina non lo sentivo proprio, ora il Led un pochino in frenata lo avverto.

Morale?
difficile da dirsi. Probabilmente anche ora, se non avessi avuto la prima motivazione di uso in montagna, non credo prenderei un SUV solo per trainare un gommone, ribadisco magari una 4x4 a uso stradale.
Altra cosa se avessi problemi di rapporto di traino, valore questo che cambia da 1.0 a 1.5 se il mezzo ha le ridotte, ma non è e non potrà essere il mio caso poichè per me questo gommone è già il limite superiore.

MEMENTO:
Il rapporto di traino (F2 Rimorchio/F2 Motrice) delle masse massime a carico ammissibile è pari a:

- 0,5 per rimorchi NON frenati
- 1.0 per rimorchi frenati
- 1.5 per fuoristrada dotati di 4 ruote motrici e marce ridotte

:d:
gian
:d: Gian
ImmagineImmagineImmagineImmagine



Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ale70 » 02/06/2016, 15:54

beh insomma...suv leggero? io direi che il freelander 2 appartiene alla categoria superiore rispetto ai suv leggeri,un bell'automatico che ,secondo me,se la cava molto meglio di un cambio manuale e comunque una macchina che vedo particolarmente adatta al traino.
secondo me resta tra le favorite!
:d:
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 5432
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Gian » 03/06/2016, 5:20

ale70 ha scritto:beh insomma...suv leggero? io direi che il freelander 2 appartiene alla categoria superiore rispetto ai suv leggeri,un bell'automatico che ,secondo me,se la cava molto meglio di un cambio manuale e comunque una macchina che vedo particolarmente adatta al traino.
secondo me resta tra le favorite!
:d:


si Ale hai ragione, leggero non è il termine più appropriato. Diciamo allora SUV compatto con i suoi 4.65 mt.

Io lo definisco comunque uno scoiattolo come SUV, ti giri in qualsiasi situazione. Sterzo incredibilmente efficace ed ottima visibilità posteriore.
Le nuove linee LR di Evoque sono decisamente più accattivanti ma la visibilità posteriore è molto ridotta.

La nuova Discovery sport altro non è che la Freelander 2 rivisitata, allungata poichè tra Evoque e Freelander il segmento era troppo compresso ed anno allungato la forbice eliminando freelander ed inserendo la Discovery Sport.
Ora montano motori nuovi detti "ingenium" con cambi più frazionati. La ho provati sulla D.S. ..... una goduria

A parte questo OT il cambio automatico accoppiato all'elettronica che dicevo (programmi neve, sabbia, discesa, ecc) ne fa un prodotto eccellente per sicurezza proprio nelle situazioni di difficoltà di trazione e quindi per il traino, varo e alaggio ti muovi in tutta scioltezza
:d: Gian
ImmagineImmagineImmagineImmagine



Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ale70 » 03/06/2016, 6:43

aggiungo una tabella che indica la capacità di traino dei vari modelli
Allegati
traino.pdf
(126.5 KiB) Scaricato 63 volte
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “GommoCar : l'auto per il Traino”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti