Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Tra motrici e rimorchi chi fermerà il gommonauta ?
Avatar utente
JEBO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10364
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942
Contatta:

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda JEBO » 20/09/2016, 18:36

le famose leggi all'italiana. sss_xxx-sss
magari quello che dice Hawk è corretto ma poi trovi un funzionario che la pensa diversamente e ti multa , poi tocca a te ricorrere :oops:
chi vorrà quel tipo di traino, dovrà essere...super sicuro che il tutto sia a norma per trainare
penso che l'unico posto sia andare in motorizzazione è, incrociare le dita sperando di trovare un funzionario competente :wink:





Condividi



Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams " canale youtube mauro.mezzinivideo

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
namiluda
Abituale
Messaggi: 473
Iscritto il: 08/03/2009, 14:16
Gommone: Asso 58 classic
Motore: Honda 150V-Tec
Località: Bologna

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda namiluda » 28/09/2016, 16:20

Purtroppo il Codice non dice così, ho discusso con un ingegnere della motorizzazione proprio in merito a questa cosa. Gli ho chiesto perchè non immatricolarli autovettura (considerando un grande bagagliaio) mi hanno detto che la struttura è da autocarro, ma si può caricare, nulla di più sbagliato. Fanno riferimento ad una circolare esclusivamente di materia finanziaria, il Codice recita diversamente e se ti fermano son dolori. Sono anche curioso di capire (a meno che non esista la corrispondente versione autovettura) come fanno ad autorizzare il traino di rimorchio più largo quando il Codice è tassativo. Del resto legarono e misero "al gabbio" qualche ingegnere che aveva immatricolato Porsche 911 cabrio autocarro o uso ufficio, con conseguenze gravi per il malcapitato proprietario che si è visto fermare il mezzo. Io non mi fiderei (infatti non ho preso un Pick-Up pur condividendone la comodità).
Ciaooooooooooooooooo

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 28/09/2016, 18:38

namiluda ha scritto:Purtroppo il Codice non dice così, ho discusso con un ingegnere della motorizzazione proprio in merito a questa cosa. Gli ho chiesto perchè non immatricolarli autovettura (considerando un grande bagagliaio) mi hanno detto che la struttura è da autocarro, ma si può caricare, nulla di più sbagliato. Fanno riferimento ad una circolare esclusivamente di materia finanziaria, il Codice recita diversamente e se ti fermano son dolori. Sono anche curioso di capire (a meno che non esista la corrispondente versione autovettura) come fanno ad autorizzare il traino di rimorchio più largo quando il Codice è tassativo. Del resto legarono e misero "al gabbio" qualche ingegnere che aveva immatricolato Porsche 911 cabrio autocarro o uso ufficio, con conseguenze gravi per il malcapitato proprietario che si è visto fermare il mezzo. Io non mi fiderei (infatti non ho preso un Pick-Up pur condividendone la comodità).

Non discuto, è la tua materia, resto però perplesso di cosa immatricolano e come, posso capire il porche autocarro per scaricare le tasse... ma un autocarro, vedi un transit, che per lavoro riporta un gommone non mi sembra uguale a... e ripeto, ha ragione anche Jebo, le solite "italianate" ma ho il rimorchio TATS a 250 cm di larghezza sul fuoristrada autocarro, non cassonato, ma autocarro e non è stata una mia richiesta specifica
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3348
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda hawk720 » 28/09/2016, 22:26

Mi sembra che il nocciolo della questione sia l'articolo 82 del CDS che recita:
Art. 82. Destinazione ed uso dei veicoli.
1. Per destinazione del veicolo s'intende la sua utilizzazione in base alle caratteristiche tecniche.
2. Per uso del veicolo s'intende la sua utilizzazione economica.
3. I veicoli possono essere adibiti a uso proprio o a uso di terzi.
4. Si ha l'uso di terzi quando un veicolo è utilizzato, dietro corrispettivo, nell'interesse di persone diverse dall'intestatario della carta di circolazione. Negli altri casi il veicolo si intende adibito a uso proprio.
5. L'uso di terzi comprende: a) locazione senza conducente; b) servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza (taxi) per trasporto di persone; c) servizio di linea per trasporto di persone; d) servizio di trasporto di cose per conto terzi; e) servizio di linea per trasporto di cose; f) servizio di piazza per trasporto di cose per conto terzi.
6. Previa autorizzazione dell'ufficio della Direzione generale della M.C.T.C., gli autocarri possono essere utilizzati, in via eccezionale e temporanea, per il trasporto di persone. L'autorizzazione è rilasciata in base al nulla osta del prefetto. Analoga autorizzazione viene rilasciata dall'ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. agli autobus destinati a servizio di noleggio con conducente, i quali possono essere impiegati, in via eccezionale secondo direttive emanate dal Ministero dei trasporti con decreti ministeriali, in servizio di linea e viceversa.
7. Nel regolamento sono stabilite le caratteristiche costruttive del veicolo in relazione alle destinazioni o agli usi cui può essere adibito.
8. Ferme restando le disposizioni di leggi speciali, chiunque utilizza un veicolo per una destinazione o per un uso diversi da quelli indicati sulla carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 80 a euro 318.
9. Chiunque, senza l'autorizzazione di cui al comma 6, utilizza per il trasporto di persone un veicolo destinato al trasporto di cose è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 398 a euro 1.596.
10. Dalla violazione dei commi 8 e 9 consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione da uno a sei mesi, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI. In caso di recidiva la sospensione è da sei a dodici mesi.


Quindi l’art. 82 prescrive il ritiro e sospensione della carta di circolazione per chiunque utilizzi un autocarro per il trasporto di persone senza autorizzazione della Mot. Civile....
Ora mi sembra lapalissiano che la richiesta per questa benedetta autorizzazione ha una senso per portare persone nel vano del veicolo adibito al trasporto delle cose, mentre non ha nessun senso logico se queste stesse persone ( con max. numero omologato) sono ammesse a viaggiare sistemate nei sedili come si evince dalla stessa omologazione sulla Carta di Circolazione" !! D'altra parte, se lo stesso art. 82 ,al comma 8, per emettere la sanzione pone una condizione imprescindibile:"...utilizza un veicolo per una destinazione o per un uso diversi da quelli indicati sulla carta di circolazione..." Ora, dal momento che sulla carta di circolazione è indicato il numero di passeggeri ammessi in cabina e l'"uso proprio", dove sta la violazione? Cosa si sta violando se si è nel rispetto di quanto prescrive la carta di circolazione?

Ad aggiungere casino al già paranoico verboso dettaglio del CDS ci si mette anche la ASAPS che in una sua pubblicazione sottolinea: "...Gli autocarri che godono di un regime scale diverso da quello riservato ai veicoli adibiti al trasporto di persone, non possono essere liberamente utilizzati per trasportare persone, restando destinati al trasporto di cose. Le persone, nel numero massimo consentito e riportato nella carta di circolazione, possono esservi ospitate solo se viaggiano in funzione dei servizi di trasporto di merci effettuati con gli autocarri stessi. Fuori da questa ipotesi, il trasporto di persone snaturerebbe l’automezzo e lo riporterebbe all’interno di un’altra delle categorie elencate dall’art. 54 C.d.S.. Per tali motivi risultano proibiti tanto l’uso personale e familiare con passeggeri a bordo, quanto il trasporto di cortesia. Così va interpretato il combinato disposto dalle due norme (artt. 54 e 82 C.d.S.), che consente ovviamente di far viaggiare sull’autocarro il numero massimo di persone contemplato nel documento di circolazione, purché la loro presenza sia in funzione del trasporto delle merci o del loro uso (vedasi Cassazione Civile, Sez. II, 20 marzo 2009, n. 6885)...." ancora una volta generalizzando e dimenticando di specificare che esiste, già a livello di codice, una profonda distinzione fra autocarro a uso terzi e a uso proprio. Non farlo tare ancora di più in errore.

Per non parlare dell'ormai immancabile Agenzia delle Entrate che con provvedimento del 6.12.2006 disciplinava la materia affermando "...la possibilità di effettuare il trasporti di persone per fini privati con autocarri aventi un peso complessivo fino a 3,5 tonnellate, alle seguenti condizioni:
a) il veicolo deve essere immatricolato o reimmatricolato nella categoria internazionale N1;
b) la carta di circolazione deve riportare il codice di carrozzeria F0 (furgone con cabina integrata nella carrozzeria);
c) la carta di circolazione deve riportare un numero corrispondente a 4 o più posti;
d) il rapporto tra la potenza del motore (Pt), espressa in Kw, e la portata (P) del veicolo, ottenuta quale rapporto tra la massa complessiva (Mc) e la tara (T), espressa in tonnellate, uguale o superiore a 180 (indice di riferimento)"


Ancora una volta dimenticando la solita differenziazione che esiste già sulla Carta di Circolazione... sss_xxx-sss

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
namiluda
Abituale
Messaggi: 473
Iscritto il: 08/03/2009, 14:16
Gommone: Asso 58 classic
Motore: Honda 150V-Tec
Località: Bologna

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda namiluda » 29/09/2016, 16:30

Sull'autocarro possono prendere posto solo le persone addette al carico scarico delle merci ed il proprietario delle merci stesse. Semplicemente questo ha già detto tutto. La destinazione dell'autocarro non è il trasporto di persone ma il trasporto delle merci.
Ciaooooooooooooooooo

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3348
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda hawk720 » 29/09/2016, 18:34

namiluda ha scritto:Sull'autocarro possono prendere posto solo le persone addette al carico scarico delle merci ed il proprietario delle merci stesse....


Si, ma se l'autocarro è uso proprio ed immatricolato a una persona, come è possibile fare con i pick up, e non a una azienda, ecco che il caso delle merci viene a cadere, perché per merci si intendono oggetti destinati ad un uso commerciale che un privato, proprio perché privato non potrebbe mai trasportare. Anche perché in questo caso incorrere proprio in un trasporto "conto terzi". Fra l'altro questa normativa della doppia destinazione è stata fatta proprio per sostituire la cancellazione dell'uso promiscuo.

Come si vede i legislatori decerebrati che abbiamo in questo paese, accompagnati dai bizantinismi linguistici combinano dei disastri in cui ognuno può dire la sua e interpretare la legge a modo suo. Siamo il paese delle "circolari interpretative" .

Morale compro un pick up che la motorizzazione omologa per il trasporto di cose e persone. Lo intesto a un privato, il privato non può portare merci, perhé questo andrebbe contro la destinazione d'uso del veicolo, ma al tempo nemmeno persone, in quanto autocarro , stando a quanto sostiene Namiluda :shock:
E allora che ci fa, ci va da solo ?

Tutto ciò mi ricorda quel memorabile film che è stato Comma 22 di Mike Nichols. "Il comma 22 era la chiave per rigirare qualunque situazione al contrario di quanto apparisse. Il comma 22 è la legge suprema. Quella che può essere invocata in qualunque situazione. Quella che afferma un principio e sancisce il suo contrario, per cui non c’è un vero e un falso, c’è un vero che può essere falso il quale è anche vero ma del tutto falso.
Risultato: l’arbitrio del potere."


E m, infatti, nel film di guerra (satirico)..."Era pazzo e avrebbe potuto essere esonerato dal volo. Tutto quel che doveva fare era di farne domanda; e non appena ne avesse fatto domanda, non sarebbe più stato pazzo e avrebbe dovuto continuare a volare. […] Sarebbe stato pazzo se avesse compiuto altre missioni di volo e sano di mente se non l’avesse fatto, ma se fosse stato sano di mente avrebbe dovuto compiere altre missioni di volo...."

)212(

Avatar utente
svago
Abituale
Messaggi: 4061
Iscritto il: 03/01/2010, 23:18
Gommone: nulla
Motore: nulla
Località: Modena il 08/12/59

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda svago » 29/09/2016, 23:48

hawk720 ha scritto:
Si, ma se l'autocarro è uso proprio ed immatricolato a una persona, come è possibile fare con i pick up, e non a una azienda, ecco che il caso delle merci viene a cadere, perché per merci si intendono oggetti destinati ad un uso commerciale che un privato, proprio perché privato non potrebbe mai trasportare.


Non è proprio così, se tu compri un pick up autocarro per uno scopo preciso, puoi benissimo farlo anche da privato....metti che stai ristrutturando casa e non ti va di sborsare soldi pagando profumatamente lo smaltimento dei rifiuti inerti, puoi benissimo farlo tu, come puoi andare a comprare le nuove pietre e portarle al tuo cantiere....tutto questo è trasporto di merci e lo può fare chi è direttamente interessato allo scopo.

Ma pure come azienda in conto proprio puoi effettuare trasporti, l'importante è che: "il trasporto non deve costituire attività economicamente prevalente e rappresenti solo una attività complementare o accessoria nel quadro dell’attività principale"
----------------------------------------------------------------------------------------
Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare (Jovanotti)

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 30/09/2016, 9:38

svago ha scritto:
Non è proprio così, se tu compri un pick up autocarro per uno scopo preciso, puoi benissimo farlo anche da privato....metti che stai ristrutturando casa e non ti va di sborsare soldi pagando profumatamente lo smaltimento dei rifiuti inerti, puoi benissimo farlo tu, come puoi andare a comprare le nuove pietre e portarle al tuo cantiere....tutto questo è trasporto di merci e lo può fare chi è direttamente interessato allo scopo.

Ma pure come azienda in conto proprio puoi effettuare trasporti, l'importante è che: "il trasporto non deve costituire attività economicamente prevalente e rappresenti solo una attività complementare o accessoria nel quadro dell’attività principale"

Quindi se acquisto un autocarro uso proprio e invece di ristrutturare casa, alzo il passo elica del gommone e utiliuzzo il mio autocarro per collaudare il lavoro effettuato, portando con me chi pulisce il mezzo e chi ne fa guardianaggio lo posso fare, non è attività, ci rimetto e non guadagno, l'uso è personale, trasporto cose e persone allo scopo.
Il grande problema italico sono i balzelli dovuti alle solite tasse. come indicato il furbastro di turno omologa il Porche autocarro per scaricare tutto e pagare meno tasse, chiaramente è un evasore, altro è chi acquista un mezzo per farne un utilizzo consono a quel mezzo. Poi come sempre esiste il tutto e il perfetto contrario. Autocarro leggero lo posso portare con patente B? si se fino a 3500 Kg
Può trasportare persone ? si, in numero omologato e con i posti a sedere frontemarcia. In Italia tutto è interpretativo, ognuno è padrone anche di rompere le scatole fino alla morte... legiferando, controllando... ecc ma da quanto leggo il peggio è che gli enti preposti non sappiano cosa fa l'uno e l'altro.
Se l'omologa di un ente preposto a farlo, omologa un mezzo per trasporto di TATS su autocarro, fino a 250 cm in larghezza ha poi un altro ente che viaggia contro e se ne frega dell'omologa e dice che tale regia legge, sulle carrozze ne limita...
Vorrei cambiare il mio trattore e mi vorrei informare

Ora chiedo: se vado a Roma presso la motorizzazione civile (che credo sia ente pubblico e statale) mi dicono che posso omologare un autocarro uso proprio e mettere il gancio che possa portare un TATS anche da 250 cm di larghezza e un carrello porta cose di larghezza non superiore a 187 cm Devo credere a questo ente?
Seconda domanda
Se uso promiscuo è sostituito da uso proprio e con l'autocarro, invece delle maioliche o della sabbia e cemento, ci trasporto: materassino mare, pinne maschere e boccaglio, bicicletta ecc e chi le utilizza in modo non procurante reddito, perchè non posso?
La stessa motrice , stesse gomme, stesso motore, stesse sedute con cinture fermate un tre punti, potrei averlo omologato Camper e potrei portare 4 persone e le mie cose Gommone compreso con CE Perchè non poterlo fare se uso proprio e pago anche più tasse e più assicurazione della casa mobile? Uso proprio o improprio?....perchè no?
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
ALSACS
Abituale
Messaggi: 2010
Iscritto il: 07/03/2008, 19:50
Gommone: JB CLUBMAN 26
Motore: Suzuki DF 300
Località: Padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ALSACS » 30/09/2016, 13:05

Scusa Roccia , continui a menzionere questo carrello TATS
ma esiste ancora ?
Cioe' la normativa che interessava i TAST , non esiste piu per il traino da quest anno , altrimento ho declassato il mio carrello per niente se non è così.
:d:
Zodiac 480 -Evinrude 737 / Sacs 590J - Honda 135 / JB Clubman 26 - Suzuki DF 300

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 30/09/2016, 18:39

ALSACS ha scritto:Scusa Roccia , continui a menzionere questo carrello TATS
ma esiste ancora ?
Cioe' la normativa che interessava i TAST , non esiste piu per il traino da quest anno , altrimento ho declassato il mio carrello per niente se non è così.
:d:

Sul mio libretto c'è scritto, ma da anni, ora non sono TATS
Il fatto è che parliamo di trattore, comunque mi sono informato oggi nell'immenso casino legislativo di N1/M1/ O ecc ecc e il pikup è complesso da spiegare ma non può portare cose e persone... mentre un furgone, se uso proprio , se risponde a parametri X di rapporto potenza/peso lo può fare ma dipende dalla motorizzazione omologare il gancio al trasporto di mezzi ricreativi per larghezza superiore alla larghezza del furgone...
Sembra che se hai un furgone che sta nel limite di tal rapporto KW/Massa, omologato uso proprio, ci porti quello che ti pare, cosa che la SW non può fare, escluso merci conto terzi.. e traina 2 T e ci puoi portare persone..., ma deve essere furgone e non avere il pianale, non puoi fissarci tavolo da lavoro se non con mezzi apribili senza ausilio di attrezzi altrimenti diventa officina mobile, non puoi adibirlo a caper perchè diventa casamobile, non puoi non puoi non puoi :( e deve essere 3,5 T il 6T non può nulla anche se uso proprio, Tutto molto chiaro :eek:
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
ALSACS
Abituale
Messaggi: 2010
Iscritto il: 07/03/2008, 19:50
Gommone: JB CLUBMAN 26
Motore: Suzuki DF 300
Località: Padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ALSACS » 30/09/2016, 18:59

Anche sul mio c'e' scritto TATS, ma guardano il peso complessivo ORA. :wall:

Ma qui si sta parlando di trattore.. Certo che come dici c'e' molta confusione, uno credo faccia fatica a non sbagliare :iagree:

:d:
Zodiac 480 -Evinrude 737 / Sacs 590J - Honda 135 / JB Clubman 26 - Suzuki DF 300

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 30/09/2016, 19:59

ALSACS ha scritto:Anche sul mio c'e' scritto TATS, ma guardano il peso complessivo ORA. :wall:

Ma qui si sta parlando di trattore.. Certo che come dici c'e' molta confusione, uno credo faccia fatica a non sbagliare :iagree:

:d:

Volevo togliere il fuoristrada e fare un furgone per tutto un pò e mi stavo informando... infornando...inciampando...infognando...
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
ALSACS
Abituale
Messaggi: 2010
Iscritto il: 07/03/2008, 19:50
Gommone: JB CLUBMAN 26
Motore: Suzuki DF 300
Località: Padova

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda ALSACS » 30/09/2016, 20:09

:bene: :bene:
Zodiac 480 -Evinrude 737 / Sacs 590J - Honda 135 / JB Clubman 26 - Suzuki DF 300

Avatar utente
namiluda
Abituale
Messaggi: 473
Iscritto il: 08/03/2009, 14:16
Gommone: Asso 58 classic
Motore: Honda 150V-Tec
Località: Bologna

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda namiluda » 06/10/2016, 12:57

La risposta della Motorizzazione è basata sulla norma finanziaria (che ha ulteriormente incasinato le varie interpretazioni del codice) mentre il Codice della Strada recita:

Art. 82. Destinazione ed uso dei veicoli.

1. Per destinazione del veicolo s'intende la sua utilizzazione in base alle caratteristiche tecniche.


Art. 47. Classificazione dei veicoli.

1. I veicoli si classificano, ai fini del presente codice, come segue:

c)
- categoria N: veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote;
- categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t;

Orbene, gli autocarri sono classificati N1 (se inferiori a 3,5 T) ergo non sono adibiti in nessun caso al trasporto di persone, ovvero possono trasportare gli addetti al carico/scarico delle merci ed il loro propietario (cioè persone legati alle merci trasportate).

Altro punto è il traino, se sulla carta di circolazione viene scritto che la larghezza massima è 2.50 si traina, se non viene scritto nulla possono traina solo rimorchi che non siano più larghi della motrice. Non dimentichiamo che il Codice della Strada è un testo di Legge, le opinioni sono personali.
Ciaooooooooooooooooo

Avatar utente
JEBO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10364
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942
Contatta:

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda JEBO » 06/10/2016, 14:58

Grazie Mirko per il tuo impegno nel cercare di farci comprendere le italiche contraddizioni burocratiche frusta
quoto in toto che
chi deve applicare la legge, si attiene al codice stradale . sss_xxx-sss
poi che sia giusto o sbagliato a secondo del nostro ....tornaconto, diventano :
opinioni.
.opinioni rispettabili ma pur sempre opinioni. : :sleep: :wink:
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams " canale youtube mauro.mezzinivideo

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 06/10/2016, 16:31

namiluda ha scritto:La risposta della Motorizzazione è basata sulla norma finanziaria (che ha ulteriormente incasinato le varie interpretazioni del codice) mentre il Codice della Strada recita:

Art. 82. Destinazione ed uso dei veicoli.

1. Per destinazione del veicolo s'intende la sua utilizzazione in base alle caratteristiche tecniche.


Art. 47. Classificazione dei veicoli.

1. I veicoli si classificano, ai fini del presente codice, come segue:

c)
- categoria N: veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote;
- categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t;

Orbene, gli autocarri sono classificati N1 (se inferiori a 3,5 T) ergo non sono adibiti in nessun caso al trasporto di persone, ovvero possono trasportare gli addetti al carico/scarico delle merci ed il loro propietario (cioè persone legati alle merci trasportate).

Altro punto è il traino, se sulla carta di circolazione viene scritto che la larghezza massima è 2.50 si traina, se non viene scritto nulla possono traina solo rimorchi che non siano più larghi della motrice. Non dimentichiamo che il Codice della Strada è un testo di Legge, le opinioni sono personali.

Inciampo tra norme e pericoli, tra motorizzazioni che omologano e finanze che impicciano e non faccio più ... AIUTOOOOO
Uso proprio, furgone tre o cinque posti... se li ha si potranno usare? ripeto, uso proprio. Porto il gommone col gancio a 250 cm.. e ci porto 2 o 4 sub/pescatori/pilota copilota meccanico/... Se è uso proprio, non conto terzi... le merci sono mie, come le pinne, maschere, bombole, pane pasta... e mia Figlia li utilizza
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
svago
Abituale
Messaggi: 4061
Iscritto il: 03/01/2010, 23:18
Gommone: nulla
Motore: nulla
Località: Modena il 08/12/59

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda svago » 06/10/2016, 18:15

Roccia ha scritto:Inciampo tra norme e pericoli, tra motorizzazioni che omologano e finanze che impicciano e non faccio più ... AIUTOOOOO
Uso proprio, furgone tre o cinque posti... se li ha si potranno usare? ripeto, uso proprio. Porto il gommone col gancio a 250 cm.. e ci porto 2 o 4 sub/pescatori/pilota copilota meccanico/... Se è uso proprio, non conto terzi... le merci sono mie, come le pinne, maschere, bombole, pane pasta... e mia Figlia li utilizza



Ma quelli sono oggetti tuoi, non merci

Il trasporto di merci è il trasferimento di beni tra un fabbricante o venditore e un acquirente o ricevitore.( dal Wiki)
Le merci devono essere seguite da bolle di accompagnamento, da DDT o simili o al limite da permesso della prefettura(A) (autorizzazione) per lavori provvisori se giustificabili.
----------------------------------------------------------------------------------------
Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare (Jovanotti)

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3348
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda hawk720 » 06/10/2016, 19:52

svago ha scritto:....Il trasporto di merci è il trasferimento di beni tra un fabbricante o venditore e un acquirente o ricevitore.( dal Wiki)
Le merci devono essere seguite da bolle di accompagnamento, da DDT o simili o al limite da permesso della prefettura(A) (autorizzazione) per lavori provvisori se giustificabili.


Quindi ,un pick non si dovrebbe poter intestare ad un privato , in quanto ad un privato non è possibile trasportare merci , perché in quel caso, magari rispetta il codice della strada, ma non rispetto i criteri fiscali, per cui se lo ferma la finanza è a posto col codice ma gli fanno un mazzo tanto... :mrgreen:

La realtà come ho già scritto, che questo è un paese di parolai, con una classe dirigente decerebrata che fa le leggi. All'estero tutti questi problemi non esistono.
Se volòete vi faccio un elenco delle follie a cui ho assistito in campo motoristico in quarant'anni di frequentazione del settore.... sss_xxx-sss

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10091
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Blackfin » 06/10/2016, 20:24

Vista la proverbiale pazienza di Namiluda, a questo punto (anche per parlare di qualcosa che possa interessare anche chi non ha il trattore immatricolato come autocarro :sleep: ) pongo questa domanda: è possibile immatricolare un pickup con cabina a 4 posti come autovettura privata?
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Quali le caratteristiche ideali dell'auto per il traino?

Messaggioda Roccia » 06/10/2016, 20:32

sto cadendo, ho messo l'imbracatura, mi manca la cintura.....
Uso proprio = Destinazione d'uso privato e/o aziendale (registrazione non limitata nell'utilizzo del veicolo)
Uso di terzi = Destinazione d'uso a terzi (registrazione limitata nell'utilizzo nell'utilizzo del veicolo)

se non mi limiti l'utilizzo.... posso portare i cax mm le mie cose senza obbligo di bolla credo
e leggo poi nel WEB, che non considero di certo la Bibbia, ma se non devo dar retta alla Motorizzazione Civile---
Autocarro di Tipo N1 - Uso Proprio

Ripetiamo quindi che, grazie alla categoria di appartenenza, l"Autocarro N1" è completamente estraneo alla regolamentazione del blocco festivo. L'autocarro N1 può essere la tua auto di tutti i giorni "festivi inclusi", puoi trasportare qualsiasi categoria di persone "sia nel caso in cui il veicolo risulti essere intestato a te come persona fisica o che sia intestato alla tua azienda". Sempre grazie alla registrazione "Uso proprio" il tuo Autocarro N1 potrà essere guidato come una normale vettura sia da te che dai tuoi amici e familiari, che essi siano estranei oppure facenti parte del tuo organico aziendale. (Troverai tutte le leggi e i codici della strada a supporto di quanto appena riportato).
......
Nonostante questo, c'è la possibilità che tu possa essere fermato da agenti i quali, "erroneamente" faranno riferimento all'Art. 82 e Art. 83 del CDS. Troverai leggendo il seguito del presente modulo informativo, uno spazio dedicato ai suddetti "Articoli 82 e 83" ed imparerai a difenderti da chi ostinatamente fa riferimento a questi punti focali del CDS disturbando la nostra legittima tranquillità. Ti consiglio quindi di non fermarti a questo punto e di continuare a leggere quanto riportato in seguit...................
L' Autocarro leggero di Tipo N1 : lo puoi comprare e utilizzare liberamente, che tu sia un privato oppure che il tuo Autocarro N1 sia intestato alla tua azienda. Non esiste un blocco festivo e potrai trasportare tutte le tue cose nel vano di carico, ospitando a bordo tutte le categorie di persone, "familiari e bimbi inclusi “

ma dovrai fare attenzione al tipo di registrazione sulla Carta di Circolazione.

Poiché ci sono stati segnalati alcuni casi di ritiro della "Carta di Circolazione" per l'uso di autocarri leggeri (con massa complessiva inferiore a 35 quintali) in applicazione dell’Articolo 82 oppure 83 del Codice della Strada, ho ritenuto opportuno riassumere i concetti base della legislazione in materia, aiutandovi a capire qual'è il tipo di "Autocarro" che potrebbe essere contestato nel caso di utilizzo, al fine di non cadere in errore e di potervi difendere senza temere in confronto con le divise preposte al controllo stradale. Come già anticipato nelle righe precedenti, le vere limitazioni riguardano solo gli "Autocarri pesanti" quindi quegli "Autocarri" estranei alla categoria N1. Ma "attenzione" perché anche all'interno della categoria Autocarro di tipo N1 esiste un'eccezione : per questo motivo è fondamentale conoscere una sostanziale ed importante differenza.

..................
N1 - USO di TERZI : Se il tuo libretto riporterà la registrazione come : "Autocarro per Trasporto di cose - USO di TERZI" dovrai attenerti alle limitazioni legate a tale registrazione.

Autocarro N1 - Uso di Terzi : quali sono ? Un esempio potrebbe essere quello di quei veicoli che fanno parte di flotte aziendali come : corrieri, spedizionieri o altre attività simili. L'esempio del furgone del corriere è calzante, quel veicolo dovrà essere guidato da "quei terzi" che sono in realtà i dipendenti registrati all'azienda intestataria dei veicoli, con la limitazione del trasporto di persone estranee all'attività.

ESISTE UNA ECCEZIONE anche per l'Uso di terzi : i veicoli acquistati con contratto di noleggio a lungo termine, sono registrati come "Uso di Terzi", in questo caso l'utilizzo è regolare. Esattamente come se tu noleggiassi un autocarro/furgone per fare trasloco, il libretto riporterà la registrazione "Uso di terzi" e tu sarai autorizzato dal contratto di noleggio all'utilizzo di tale autocarro/furgone, sino alla scadenza del periodo del noleggio stesso......................
Copia libretto Autocarro N1 "Trasporto di cose - USO PROPRIO"

IN PERFETTA REGOLA PER UTILIZZO E CIRCOLAZIONE AZIENDALE o PRIVATO

Registrato come "Uso Proprio" il tuo Autocarro potrà essere utilizzato da chiunque sia in possesso di regolare patente di guida senza alcuna limitazione. Per la categoria N1 (quindi massa complessiva inferiore ai 35 quintali) non esiste alcun blocco festivo, potrai ospitare a bordo tutte le categorie di persone "familiari e bimbi inclusi “

(In seguito troverai le leggi e i codici della strada a supporto di quanto appena riportato)
poi c'è la foto del libretto se servisse la ritrovo...............
ma poi si continua con....
Gli articoli del CDS a cui le forze dell'ordine fanno riferimento disturbando senza alcuna ragione la nostra legittima tranquillità nell'utilizzo del nostro autocarro leggero di tipo N1 sono due : Art. 82 - Art. 83

Continua a leggere e capirai che non si tratta solo di una cattiva interpretazione, bensì di un madornale errore commesso dagli organi preposti al controllo i quali utilizzano impropriamente i sopraccitati codici Art. 82 Art. 83. Fortunatamente per noi sono pochi gli agenti e i comandi di Polizia rimasti a minacciare la nostra tranquillità alla guida dell'Autocarro N1, quindi, nel caso verrai fermato ad un posto di blocco, potrai far capire loro che l'azione intrapresa contro il tuo autocarro è completamente irragionevole e fuori luogo e che tu, proprio perché stai guidando un "Autocarro leggero di tipo N1" avente "massa complessiva inferiore a 60 quintali" non rientra nella categoria degli autocarri da loro inquisita all'atto del controllo stesso.

Art. 82 : L’articolo 82 del CDS dice che è sanzionato con il ritiro e sospensione della carta di circolazione chiunque utilizza un autocarro per il trasporto di persone senza apposita autorizzazione della Motorizzazione Civile, la quale può essere richiesta solo in casi eccezionali.

Va chiarito che la norma contestata dell’Art. 82 rappresenta un retaggio del vecchio codice della strada che prevedeva il permesso del trasporto di operai in particolari zone disagiate con la possibilità di occupare il vano adibito al carico delle merci (Es. casi di calamità naturali, trasporto operai nei tratti autostradali con manto da rifare, trasporto operai a destinazione su strade secondarie e postazioni di lavoro poco accessibili e/o raggiungibili etc.) quindi, anche se il testo non lo specifica, tale autorizzazione deve essere richiesta nei casi di trasporto di persone nel vano del veicolo adibito al trasporto delle cose, NON certo se le persone trasportate viaggiano "seduti sugli appositi sedili nel numero di occupanti regolarmente omologato sulla Carta di Circolazione".

Tutti gli "Autocarri" sono immatricolati sulla base di apposite normative europee, con esplicito permesso di trasportare un numero di persone che arriva fino a 9 persone (Esempio Ducato Maxi).

Ad ulteriore conferma sulla liceità del trasporto di persone in cabina, ci viene in aiuto lo stesso Articolo 82 che al comma 8 prevede che per essere sanzionati, la destinazione o l’uso sia/siano diversi da quelli indicati sulla "Carta di Circolazione" per emettere la sanzione. Poiché sulla "Carta di Circolazione" è chiaramente indicato il numero di passeggeri ospitabili in cabina è evidente che non esiste alcuna violazione all'Art. 82

Art. 83. Uso proprio : sono diversi i punti che compongono l'Articolo 83 del CDS, ho estratto per te i punti 2. e 4. Il punto 4. viene utilizzato per l'attacco all'utilizzo "dell'autocarro in modalità uso proprio" ma sarà proprio il punto 2. a difenderci dallo stesso Art. 83 in quanto esso dice : "Le disposizioni di tale legge non si applicano agli autoveicoli aventi una massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 t."

NOTA : Leggi il punto 4. dell'Art. 83 utilizzato dalle forze dell'ordine erroneamente contro l'Autocarro N1 in modalità "Uso Proprio"

4. Chiunque adibisce ad uso proprio un veicolo per trasporto di persone senza il titolo prescritto oppure violi le condizioni o i limiti stabiliti nella carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 168 a euro 674.

NOTA : Leggi il punto 2. dello stesso Art. 83 che difende "chiaramente" il nostro Autocarro N1 in quanto suddetto Articolo e relativo punto "non fanno riferimento" agli "autocarri aventi massa una complessiva a pieno carico non superiore a 6 t."

2. La carta di circolazione dei veicoli soggetti alla disciplina del trasporto di cose in conto proprio è rilasciata sulla base della licenza per l'esercizio del trasporto di cose in conto proprio; su detta carta dovranno essere annotati gli estremi della licenza per l'esercizio dell'autotrasporto in conto proprio così come previsto dalla legge 6 giugno 1974, n. 298, e successive modificazioni. Le disposizioni di tale legge non si applicano agli autoveicoli aventi una massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 t.

È quindi evidente che non esiste alcuna violazione all'Art. 83

I nostri bambini sull'Autocarro

Articolo 172 : L’articolo 172 del CDS al comma 4 dello stesso Codice della strada, prevede che i bambini fino a 12 anni possano occupare i sedili anteriori degli autocarri (oggi denominati con il Codice di Categoria N1) solo se trattenuti da apposite cinture di sicurezza.

QUINDI : Se è previsto che i bambini sugli autocarri debbano indossare le cinture, come si può affermare che non debbano salirci?

È quindi evidente che non esiste alcuna violazione all'Art. 172



................................... :ask: :ask: datemi una cinturaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “GommoCar : l'auto per il Traino”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 45 ospiti