Progetto King 600 Cabin

Con la tenda sul gommone e tanta voglia di avventura : tutto quello che volete sapere sul campeggio nautico.
Avatar utente
Federico C.
Abituale
Messaggi: 3969
Iscritto il: 26/10/2005, 8:26
Gommone: nuovaJolly King 600 MY99
Motore: Mercury OptiMax 150 ID
Località: Marino - Roma

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Federico C. » 24/01/2019, 10:56

Ciao Blackfin,
Anche io avevo questo timore. Purtroppo non sempre posso resinare con condizioni ideali, ma ho potuto constatare che anche non rispettando scrupolosamente tali indicazioni si ottiene comunque la catalisi a patto di attendere un tempo ragionevolmente più lungo di quanto indicato. Chiaramente tutto quello che posso resinare nel box lo faccio all'interno. Non so se questa peculiarità sia anche dovuta alla qualità della resina epox utilizzata ma questo è il mio riscontro sul campo .
Sp106





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9843
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Blackfin » 24/01/2019, 13:36

Spero per te che vada tutto bene ma tutti i manuali che ho consultato dicono che bisogna stare al di sopra di una temperatura minima di 15° altrimenti non solo i tempi si possono allungare enormemente ma potresti ottenere un composito con scarsissime proprietà meccaniche. Tieni conto che la resina epox per ottenere il massimo delle caratteristiche richiederebbe una post-cura a 50°C per 12 ore che su manufatti di quelle dimensioni è pressochè impossibile da realizzare amatorialmente, quindi già si è "penalizzati" per l'assenza di questa fase, se poi si lamina a bassa temperatura imho il rischio di un "fiasco" diventa elevato.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Federico C.
Abituale
Messaggi: 3969
Iscritto il: 26/10/2005, 8:26
Gommone: nuovaJolly King 600 MY99
Motore: Mercury OptiMax 150 ID
Località: Marino - Roma

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Federico C. » 24/01/2019, 13:39

Dalle prove strutturali post catalisi che ho fatto sembra che la solidità sia assicurata. Per il resto vedremo...

Grado
Abituale
Messaggi: 5300
Iscritto il: 03/07/2007, 12:30

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Grado » 24/01/2019, 13:59

Federico C. ha scritto:Ciao Blackfin,
Anche io avevo questo timore. Purtroppo non sempre posso resinare con condizioni ideali, ma ho potuto constatare che anche non rispettando scrupolosamente tali indicazioni si ottiene comunque la catalisi a patto di attendere un tempo ragionevolmente più lungo di quanto indicato. Chiaramente tutto quello che posso resinare nel box lo faccio all'interno. Non so se questa peculiarità sia anche dovuta alla qualità della resina epox utilizzata ma questo è il mio riscontro sul campo .
Sp106

Gurit (produttore di SP106) è una delle eccellenze nel settore delle resine e materiali complementari per la costruzione navale e fornisce primari cantieri cd. "boutique" (uno su tutti Maxi Dolphin) e la qualità del materiale fa davvero la differenza :bene:
La laguna di Grado è magnifica

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Federico C.
Abituale
Messaggi: 3969
Iscritto il: 26/10/2005, 8:26
Gommone: nuovaJolly King 600 MY99
Motore: Mercury OptiMax 150 ID
Località: Marino - Roma

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Federico C. » 24/01/2019, 17:58

Ecco, appunto, grazie Giovanni non ne ero a conoscenza

boss
Abituale
Messaggi: 1882
Iscritto il: 02/02/2008, 22:43
Gommone: Solemar 28 Oceanic
Motore: Suzuky 2x200
Località: San Miniato

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda boss » 24/01/2019, 18:03

Osservazioni del tutto personali.

La tua bravura e' indubbia io come molti altri ti ammiriamo con un pizzico di sana invidia. :clap: :clap:

Quello che non capisco e' del perche' hai fatto cosi', visto che hai tagliato i gavoni sei arrivato alla carena, perche' non sei ripartito con una resinatura come un quarto di cerchio che arrivasse a meta', piu' o meno, sopra i tubolari costruendo tutta la base per appoggiarci la cabina, anche in modo anche di lasciare i tubolari liberi dalla struttura.

La penso come Grado, quei braccetti, con quella minuscola base di appoggio, anche se messi in verticale ma sempre appoggiati ai tubolari, non mi convincono, sono troppo "leggeretti" a questo punto che andrai avanti cosi' almeno mettine qualcuno in piu'.

Se un tubolare che "regge" ti si rompe, alla struttura che succede? :ask:

Le cabine, tutte, sembrano costruite di ferro poi con un po' di mare dentro e' uno scuotimento pazzesco, si incrina tutto si spacca tutto.

Buon per te e le Filippine, dunque lavora frusta

:d:

sergetto
Abituale
Messaggi: 1039
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda sergetto » 24/01/2019, 20:05

Rileggendo e riguardando
A me non preoccupano le basi d'appoggio ed i carichi verticali statici, quanto la esigua sezione negli angoli e i carichi dinamici, ma non ho la esperienza pratica dell'autore :roll:

@ grado
Le due foto dello scanner ritraggono mezzi diversi

Grado
Abituale
Messaggi: 5300
Iscritto il: 03/07/2007, 12:30

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Grado » 24/01/2019, 23:28

No, Sergetto, sempre Troy 40, solo allestimento diverso, il primo lo mandai a testare per vedere se reggeva :mrgreen: , il secondo era il mio :lov , full custom.
La laguna di Grado è magnifica

sergetto
Abituale
Messaggi: 1039
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda sergetto » 25/01/2019, 8:36

Grado ha scritto:No, Sergetto, sempre Troy 40, solo allestimento diverso, il primo lo mandai a testare per vedere se reggeva :mrgreen: , il secondo era il mio :lov , full custom.


:shock: :shock:
Che spettacolo, chiuso OT

Avatar utente
Federico C.
Abituale
Messaggi: 3969
Iscritto il: 26/10/2005, 8:26
Gommone: nuovaJolly King 600 MY99
Motore: Mercury OptiMax 150 ID
Località: Marino - Roma

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Federico C. » 25/01/2019, 10:16

Allora, Boss cerco di rispondere ai tuoi quesiti.
Questo progetto nasce con dei requisiti, abbastanza ambiziosi, diversi rispetto alle "normali" realizzazioni di questo tipo. Il peso e il conseguente impatto sulle doti di navigazione sono uno dei requisiti primari del progetto. Per questo motivo ho pensato ad una soluzione molto "light" del progetto facendomi aiutare da materiali nobili e sconosciuti in altre realizzazioni. Difficilmente potrai vedere utilizzate resine epox (e nel dettaglio ne esistono da 20€ a 100€ alla confezione, non sono tutte uguali) o multistrato di Okume in altre cabine after market ma anche nelle realizzazioni di serie. Poi nella stragrande maggioranza dei casi i cantieri adattano un guscio esistente(cabina) al gommone, qui si costruisce una copertura per QUESTO gommone. La classica copertura per intero dei tubolari con decine di kg. di resina poliestere non hanno ragione di esistere in questa realizzazione in quanto TUTTA la struttura NON grava sui tubolari ma bensi sulla vetroresina del gommone. Il legno è notevolmente più leggero della VTR, ma ha un costo superiore. La nastratura sui tubi ha, quasi esclusivamente, il compito di rendere stagna la cabina , nessuna funzione strutturale.
Sergetto,
devi immaginare la struttura nella sua interezza e non a pezzi singoli. La forma conferisce robustezza non gli spessori. Le attuali estremita superiori delle zampe attualmente possono flettere di diversi centimetri tant'è che ho dovuto bloccarle con delle travi nella parte superiore. Potrebbero sembrare molto fragili, come le gambe di un tavolo estensibile, ma quando verranno collegate alla struttura del tetto avranno una resistenza e una rigidità notevoli dovuti alla forma di tutto l'insieme non alle sezioni. Esempio classico la trave piena e una trave di eguali dimensioni ma a doppio T. La seconda pur essendo decisamente più esile ha proprietà statiche e dinamiche superiori alla prima.
Questo comunque è quello che avevo in mente da anni, solo il futuro utilizzo potrà sviscerare eventuali lacune. Come già detto questo è un laboratorio di esperienze nate dalla passione di vivere il mare, non per fini commerciali.

sergetto
Abituale
Messaggi: 1039
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda sergetto » 25/01/2019, 12:26

Federico C. ha scritto:Sergetto,
devi immaginare la struttura nella sua interezza e non a pezzi singoli. La forma conferisce robustezza non gli spessori. Le attuali estremita superiori delle zampe attualmente possono flettere di diversi centimetri tant'è che ho dovuto bloccarle con delle travi nella parte superiore. Potrebbero sembrare molto fragili, come le gambe di un tavolo estensibile, ma quando verranno collegate alla struttura del tetto avranno una resistenza e una rigidità notevoli dovuti alla forma di tutto l'insieme non alle sezioni. Esempio classico la trave piena e una trave di eguali dimensioni ma a doppio T. La seconda pur essendo decisamente più esile ha proprietà statiche e dinamiche superiori alla prima.


Un bagno di umiltà :mrgreen: :mrgreen:

Faustinotnz
Attivo
Messaggi: 65
Iscritto il: 07/07/2014, 8:01
Gommone: Nuova Jolly king 600
Motore: Evinrude e-tec 150 v6

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Faustinotnz » 25/01/2019, 14:15

Federico, scusa il ritardo ma sono stati giorni pesanti con poco tempo.
Non ti nascondo che nutro anche io delle riserve, magari sono ipotesi che non trovano riscontro nei calcoli, ma solo un calcolo può dare la certezza.
Una cosa su cui potrai certamente convenire è che il fulcro della questione è la reazione vincolare che si genera nei piedini. Indipendente dalla struttura li c’e Una reazione vincolare.
Se ragionassimo in termini di statica, potrei anche concordare con te, ma - e tu me lo insegni- in mare siamo in cinematica, ci sono forze che possono generarsi in qualsiasi direzione con qualsiasi verso: matematicamente vettori qualsiasi.
Ora quello che a mio modo di vedere meriterebbe un approfondimento è cosa avviene quando avviene una sollecitazione, ma non solo in statica (dove tu dici al momento esserci torsione, quindi in grado di libertà) ma in cinematica.
Facendo una analogia con le strutture antisismiche, se la struttura “chiusa”, un po’ come una reticolare sicuramente tali dubbi potrebbero non emergere.
Personalmente - perdona la brutalità del disegno ma sono in macchina- avrei fatto una struttura di questo tipo, resinata alla carena, così da generare un incastro.
B721B849-A5D7-4D1B-A42C-92807B99B47F.jpeg

Non vorrei che microtorsioni a lungo termine possano diventare problematiche, solo un calcolo con apposito software potrebbe dirtelo. Magari si dimostrerebbe che non ci sono o magari potrebbero evidenziare criticità.

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9843
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Blackfin » 25/01/2019, 15:34

In questo Forum ognuno è libero di esprimere la propria opinione, a maggior ragione se suffragata da specifiche conoscenze. Spogliandomi della veste di Moderatore (che è la parte a me meno congeniale) esprimo anch’io la mia. Non entro più di tanto nel merito delle questioni tecniche ma, avendo vissuto anch’io (nella progettazione/costruzione della consolle ma anche del sedile posteriore di Era Ora) il travaglio di chi si trova a percorrere strade nuove (principalmente per sé ma anche per l’assenza, che io sappia per i compositi legno/fibra di vetro/epox, di specifiche tabelle di resistenza cui riferirsi, provo molta simpatia per questo “esperimento”.
Utilizzo questo termine in quanto si tratta non della mera applicazione di dati sperimentali altrui che originano le famose tabelle da utilizzarsi con i coefficienti di sicurezza previsti per ogni utilizzo bensì di una serie di prove condotte autonomamente man mano che il lavoro procede.
Anche nel mio caso è capitato più volte di ipotizzare soluzioni (per qualità e dimensionamenti) che, alla prova dei fatti, hanno richiesto modifiche anche sostanziali se non la ricerca di nuovi percorsi.
Il mio augurio a Federico è di “averci preso” ma se così non fosse sono certo che, in fase di prova sul campo, saprà trovare i correttivi adeguati.
Senza voler contestare alcuna delle affermazioni lette sinora, avanzo anche una osservazione legata al concetto di sollecitazioni dinamiche e ai dimensionamenti delle strutture.
Dimensionare in modo abbondante le strutture apparentemente consente di ottenere una maggior resistenza delle stesse. In realtà maggiori dimensionamenti comportano maggior peso totale a parità di peso specifico del materiale utilizzato. Nelle sollecitazioni dinamiche però, questa massa supplementare comporta maggiori sollecitazioni all’intera struttura che dovrà resistere anche all’energia cinetica originata dal movimento. Ricorrendo a materiali avanzati come i compositi più nobili e a forma delle strutture che attribuiscano spessore e (novità dei compositi) strati di laminazione maggiori solo nei punti più sollecitati è possibile ottenere strutture più resistenti anche se più leggere.
Un esempio: un kayak da Canyoning in polietilene reticolato è molto più leggero di una imbarcazione in vtr o in legno ma, per il suo enormemente inferiore rapporto peso/resistenza (e anche per la sua forma) è molto più resistente agli impatti con le rocce di queste ultime.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Faustinotnz
Attivo
Messaggi: 65
Iscritto il: 07/07/2014, 8:01
Gommone: Nuova Jolly king 600
Motore: Evinrude e-tec 150 v6

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Faustinotnz » 25/01/2019, 17:00

Io sono d’accordo con Blackfin, infatti non si tratta di dimensionare abbondantemente, bensì correttamente!
L’esrmpio di Federico del profilo a doppia T o l’IPE o l’HE ne sono la dimostrazione: p.e. momento d’inerzia dove serve, così da ridurre il peso!
Per questo ho fatto una valutazione di carattere generico sulla valutazione delle sollecitazioni!

sergetto
Abituale
Messaggi: 1039
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda sergetto » 25/01/2019, 19:32

sergetto ha scritto:Un bagno di umiltà :mrgreen: :mrgreen:


Nello schizzo che segue in rosso le parti che vedo a sezione resistente critica, ossia le 2 cerniere in basso e i due incastri in alto. Sempre che tu non abbia già previsto una sezione trasversale di irrigidimento nella parte alta subito sotto il piano di coperta
Non mi preoccupano i carichi verticali (statici o dinamici) bensì carichi dinamici (forze inerziali) nelle direzioni indicate dalle frecce rosse.

IMG_20190125_192013.jpg

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9843
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Blackfin » 26/01/2019, 12:54

E' vero che quelli sono i punti di maggiore sollecitazione. Io prevederei dei "fazzoletti" (almeno 4) di rinforzo realizzati con strati alternati di iroko e biassiale di vetro (meglio ancora Kevlar/carbonio) per uno spessore di 30-40 mm. collegati tra loro da profili a sezione triangolare in iroko con fasce (3 strati di biassiale) di collegamento alle superfici piane. Vale sempre la regola di almeno 3-4 passate di epox per impregnare a dovere la fibra di legno.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Federico C.
Abituale
Messaggi: 3969
Iscritto il: 26/10/2005, 8:26
Gommone: nuovaJolly King 600 MY99
Motore: Mercury OptiMax 150 ID
Località: Marino - Roma

Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Federico C. » 07/02/2019, 16:46

Update
Resinate le prime 2 parti delle murate anteriori, realizzate fresature per comenti nei passi avanti e fondo epossidico bianco.
Ulteriori test strutturali e di resistenza mi hanno costretto a modificare la tecnica di incollaggio delle murate con le basi in vtr precedentemente incollate sui tubi. Ora la resinatura di questi 2 elementi è stata rinforzata da tessuto biassiale in doppio strato da 300. Ovvero ora sono resinate, con cordolo, con annegati 2 strati di tessuto. Nelle foto ancora non è presente questa modifica.
Stasera spero di avere le dime delle paratie oblique. ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1927
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda KOSLINE » 07/02/2019, 21:09

Bravo federico che bella cosa auto costruire... :pro:

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1975
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda ale70 » 07/02/2019, 22:38

Federico, intanto complimenti per la tua detterminazione e abilità. una domanda, nn viene troppo alta? o stai facendo il telaio del vetro di protezione fronte marcia?
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Federico C.
Abituale
Messaggi: 3969
Iscritto il: 26/10/2005, 8:26
Gommone: nuovaJolly King 600 MY99
Motore: Mercury OptiMax 150 ID
Località: Marino - Roma

Re: Progetto King 600 Cabin

Messaggioda Federico C. » 08/02/2019, 8:29

Allora come quote ho tenuto quelle della console che è alta 1,50mtr per non stravolgere troppo la forma ed avere la prima parte della cabina fruibile in piedi. . la cabina è 1,55.

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Campeggio Nautico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti