Prime immagini dello ZL 14 - e test drive

Maxi Rib di lusso con il comfort di una barca
Avatar utente
dorado87
L'incontentabile
Messaggi: 4018
Iscritto il: 17/05/2007, 15:22
Gommone: Dorado 87
Motore: 2x suzuki 175
Località: milano

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda dorado87 » 23/09/2011, 6:37

Sinceramente, non vedo perchè non si possano fare cene o aperetivi, cosa manca secondo te Carter?

sulla dinette ci si siede in otto, la cucina è perfettamente attrezzata, ospita 4 persone comode a dormire certo non è e non vuole essere un solemar, ma sinceramente pur trovando il solemar 44 molto bello prenderei un uniesse 42 , in più ZL risove in modo geniale il problema stabilità alla fonda e spazi interni, non solo ma risolve anche il problema copertura totale con il cristallo che si rovescia dal T top alla consolle.

Lo ritengo sotto molti aspetti geniale, certo bisogna vederlo dal vero, se penate che abbiamo parlato per mesi di quella barca che si apriva, l'ho vista dal vero e sinceramente non la vorrei nemmeno regalata.


P.s. aggiungo che l'uniesse 42 mi ha un pò deluso in fatto di dinette pranzo, la trovo striminzita per le dimensioni della barca.





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Carter
Abituale
Messaggi: 2294
Iscritto il: 12/08/2009, 14:56
Gommone: CAB Dorado 750
Barca: Halmatic Nelson 45
Motore: (x2) Suzuki 115 4t

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Carter » 23/09/2011, 7:52

Diciamo che dal render lo spazio dedicato al pozzetto mi sembra molto risicato per un 13 mt.

E' una scelta stilistica ben definita ci mancherebbe, però come per esempio il Magazzu di Mack
che è ben un 11 mt. NON ha un vero e proprio pozzetto dove sedersi in 6/8 comodi per pranzare
e passarci un paio di ore nel dopopranzo a chiacchere seduti comodi a tavola :pro: ...
...Sempre partendo dal presupposto appunto che su di un gommone del genere ci si possa/voglia
anche andare in così tanti... ;-)

Anche l'Uniesse cocnocrdo con te che in configurazione base NON ha un zona conviviale già studiata
grande e con tante sedute e tavolo di giuste misure, ma essendo tutto il pozzetto sgombro ho visto
in giro diverse soluzioni after-market che davano spazio e sedute comode per un esercito...
Mentre tornando allo ZL essendo tutto già costruito NON lascia la possibilità di aggiunte o altro...

Ovviamente sempre partendo solo dal render... :halo:


Ciao da Patrizio.

Avatar utente
dorado87
L'incontentabile
Messaggi: 4018
Iscritto il: 17/05/2007, 15:22
Gommone: Dorado 87
Motore: 2x suzuki 175
Località: milano

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda dorado87 » 23/09/2011, 8:39

Caro carter vedi che siamo d'accordo su uniesse, e difatti a daniele ho consigliato di mettere a pozzetto un eventuale tavolo aggiungo, che uniesse 42 e 48 non ha praticamete prendisoli di poppa e che anche questi devono essere allestiti a parte, detto questo ZL ha uno spazio enorme per la seduta pranzo, ma enorme veramente il tavolo esce elettricamente con ribaltamento da dentro il gavone di poppa e hai tre sedute sul prendisole di poppa e tre sedute difronte alla cucina con sedili a scomparsa puoi poi mettere visto gli spazi a disposizione due sedie lateralmente mettendo a sedere con dimensioi come quelle di casa 8 persone, hai visto il filmato?
Ora non so sul troy se ti sembra piccolo il tavolo? questo è più grande, almeno da progetto.
eventualmente quello che è criticabile, secondo me ,è che sei al sole a cucinare.
Personalmente poi ritengo geniale l'apertura dei tubolari che creano uno spazio a contatto del mare eccezionale almeno sulla carta.
Per quanto riguarda magazu sono della tua opinione rispetto a marco è meno conviviale, ma marco come rovescio della medaglia ha spazi gavonabili inferiori
insomma tutto non si può avere bisogna vedere cosa uno preferisce ;-)

Avatar utente
Carter
Abituale
Messaggi: 2294
Iscritto il: 12/08/2009, 14:56
Gommone: CAB Dorado 750
Barca: Halmatic Nelson 45
Motore: (x2) Suzuki 115 4t

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Carter » 23/09/2011, 10:39

Il discorso ZL come detto dal render non dà (almeno a me) questa idea di grandezza, addirittura pensavo che
il tavolo fosse sfruttabile solo dopo aver finito di cucinare, in quanto il piano cottura mi sembrava
a pochi cm dal tavolo togliendo spazio alla panca... :roll:
Il Troy di Grado ha un tavolo molto grande, ma anche lì per avere il prendisole di poppa il tavolo appunto
è stato un pò sacrificato, facendo si che seppur sia un mezzo da 40 piedi bisogna alzare ed abbassare la panca
per prendere ogni cosa, e pur stringendosi più di 8 non ci si sta...
Mentre il Mar-co di MaxMax pur essendo "solo" 8.90 mt. ha un tavolone da 10 persone comode...
Attenzione, non dico che i gommoni debbano diventare "Osterie" galleggianti per essere validi,
si fanno solo discorsi generali...

Difatti, ogni scelta stilisca e architettonica è studiata per un determinato utilizzo, sono i soliti discorsi di voler
fare fuoristrada con una Porsche e viceversa... ;-)

Per quanto riguarda le murate abbattibili, saranno la chicca di questo mezzo, nonchè il segno distintivo
che farà staccare l'assegno ad un suo futuro armatore... :D

Per il resto, come il Magazzu, preferisco viverlo un pochino prima di metterlo in crocie/elogiarlo... :sog:


Ciao da Patrizio. :D

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Grado
Abituale
Messaggi: 5205
Iscritto il: 03/07/2007, 12:30

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Grado » 23/09/2011, 12:54

Beh, 1,55 m x 0,7 non mi sembra piccolino, e anche nel Marco, dove peraltro il tavolo va armato manualmente ogni volta (e i 10 sono in configurazione "sardine" :mrgreen: ), se devi prendere qualcosa devi per forza far alzare le persone oltre chè togliere i cuscini (nel Troy, almeno, i cuscini sono solidali con le aperture). In futuro, comunque, si progetterà meglio cercando di evitare tutti questi disguidi, nessuno dovrà più essere scomodato per essersi dimenticati una forchetta nel gavone:halo: Ad ogni modo, io preferisco avere tutto il più possibile "pronto" e non da montare ed estrarre.
Piuttosto, sullo ZL mi pare che si ponga un altro problema: una volta abbassate le sedute sul blocco cucina, come usi la cucina?
La laguna di Grado è magnifica

Avatar utente
dorado87
L'incontentabile
Messaggi: 4018
Iscritto il: 17/05/2007, 15:22
Gommone: Dorado 87
Motore: 2x suzuki 175
Località: milano

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda dorado87 » 23/09/2011, 13:32

Difatti lo prendevo come riferimento per dire che era grande, per quanto riguarda la cucina penso la si usi lateralmente, stando però al sole come avevo scritto, ma non ne sono certo.

il cab invece sotto questo punto di vista ha il vantaggio d'avere la cucina tra sedile di guida e sedute, ma di contro ha un prendisole da 1,50 in lunghezza, insomma anche su un 13m non è pensabile avere una casa con terrazzo, cucina, sala pranzo e soggiorno, sempre di gommoni stiamo parlando :mrgreen:

Avatar utente
dorado87
L'incontentabile
Messaggi: 4018
Iscritto il: 17/05/2007, 15:22
Gommone: Dorado 87
Motore: 2x suzuki 175
Località: milano

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda dorado87 » 05/10/2011, 11:22

ecco la prima immagine della coperta
Allegati
coperta zl unopuntoquattro.jpg
(44.15 KiB) Scaricato 2195 volte

Grado
Abituale
Messaggi: 5205
Iscritto il: 03/07/2007, 12:30

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Grado » 07/10/2011, 19:41

Così va bene :bene:
Attendiamo con estrema curiosità news sopratutto sul meccanismo di apertura dei tubolari a poppa.
La laguna di Grado è magnifica

Avatar utente
dorado87
L'incontentabile
Messaggi: 4018
Iscritto il: 17/05/2007, 15:22
Gommone: Dorado 87
Motore: 2x suzuki 175
Località: milano

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda dorado87 » 08/10/2011, 9:59

Personalmente ritengo che in questo momento per aziende di nicchia sia decisamente più utile ridurre le spese e quindi anche i costi piuttosto che fare fiere su fiere con costi esorbitanti che inevitabilemente vanno a gravare sul prezzo finale del prodotto e quindi per il cliente.

In questo modo esiste un duplice vantaggio, quello di far capire che le fiere devono e possono costare meno per i cantieri e quello di offrire un prodotto qualitativamente più alto ad un prezzo più basso.

cerco di spiegarmi meglio, se oggi faccio 5 fiere che hanno dei costi elevati devo o aumentare il costo del prodotto o diminuirne la qualità, il mondo dei gommoni è un mondo di artigiani ,non di industri di pelati, dove la meccanizzazione mi può abbattere i costi, se poi il mio mercato è prevalentemente italiano e non cinese arabo o russo inevitabilmente i costi delle fiere a parità di qualità si scaricano sul prodotto finale quindi sul consumatore.

Riengo quindi utile per aziende di questa dimensione spendere meno e vendere a meno con pari qualità.

Certo che alcune aziende molto grosse e che hanno un mercato estero come quello russo o vi aspirano, vedi sacs fanno bene a fare la fiera ma i battelli costano cifre da capogiro .

Spero che la grande diserzione dei cantieri alla fiera, faccia riflettere sulle richieste esorbitanti da parte di quest'ente e che in futuro abbassino i prezzi e permettano di partecipare anche ai cantieri emergenti.

il mondo è cambiato e dobbiamo rendercene conto tutti la fiera di genova compresa, la diserzione di turisti in sardegna quest'anno insegna , purtroppo non insegna ancora.

Avatar utente
Roccia
Abituale
Messaggi: 14086
Iscritto il: 07/09/2008, 14:31
Gommone: evolution d 640
Motore: selva 115 4t
Località: roma

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Roccia » 08/10/2011, 10:50

ogni anno che vado trovo meno affluenza e ogni volta l'ente proclama il magnifico successo.
Aumentano i prezzi, incassano e dichiarano che tutto è OK, senza fare i conti di quanto ha reso poi la stessa fiera.
O sono tutti bugiardi e lagnosi o non capisco. Con alcuni cantieri che non espongono più ci ho parlato e, non solo dicono che costa, ma che se vogliono avranno solo posti all'esterno :ask: oppure prezzi da capogiro che andrebbero a far lievitare i prezzi.
Non mi piacciono simili comportamenti di gestione, che portano sempre a far dire che la nautica è solo per pochi, mentre Noi si tenta di far capire che il mare è di tutti e per tutti.
Chi non distribuisce tali spese su più prodotti fa bene a stare calmo in momenti non floridi
Popolo marinaro, popolo libero
Ci sono tre tipi di uomini : i vivi, i morti e quelli che vanno per mare

Avatar utente
alessandro
Addetto settore nautico
Messaggi: 2217
Iscritto il: 07/05/2008, 9:13
Gommone: AMrib 355 ST
Motore: tohatsu 40hp
Località: Foshan China

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda alessandro » 21/07/2012, 5:18

l'explosion 44 è in acqua, e lo ZL a che punto è?

pura curisosità
asso54(volvop 550), stil-na56(Yam75), mar-co64(mercruiser350), Free-Whale18(mer 40), FW18(Yam 115), FW21(optimax150), FW400DL (mer 40), FW 320DL (mer 20), AMrib 355ST (mer 40),AMrib 285ST (mer 40)

Mr. Q
Attivo
Messaggi: 215
Iscritto il: 14/07/2010, 16:00
Barca: Tuccoli T 25 one off "Time out"
Motore: 2 yanmar diesel 120 cv

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Mr. Q » 25/08/2012, 11:32

da voci di corridoio di persone informate sui fatti mi è giunta voce che è andato in acqua da una settimana o due! :D

Avatar utente
Alpino Daniel
New-Be
Messaggi: 22
Iscritto il: 12/11/2009, 15:35
Barca: ZL One HT
Motore: Verado - 2x300
Località: Bari

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Alpino Daniel » 31/08/2012, 15:04

Un ben ritrovati a tutti voi. Manco da un anno circa ma come si vede ritorno sul luogo del delitto. Ricordo che sono un felice possessore di uno ZL 10 con 2 Verado 300.
Vorrei darvi le mie impressioni sul 14Mt appena varato, e che ha avuto l'onore della copertina di....(ops, non ricordo se Navigare? :? ) di Agosto, comunque i numerosi fan e non lo sapranno.
Pur essendo andato varie volte a MAnfredonia per seguire i lavori del mio natante lo scorso inverno, ho potuto solo vedere il suddetto nelle varie fasi di preparazione, ma poi ad Agosto in Grecia, ho avuto modo di vederlo LIVE.
Di primo acchito fa impressione, quando ci sali sopra ti sembra di stare in una piazza d'armi (in confronto al mio 10Mt ovvio), la parte poppiera che ospita le spiagge laterali fa sicuramente il suo effetto (scenico e pratico), i 3 (si ho scritto giusto) VERADO 300 danno un'idea di mostro marino.
L'interno è luminoso e spazioso, un bagno abbastanza grande, e possibilità di gavoni interni per sistemare le cose di ogniuno.
Hard top esterno interessante, parabrezza che si alza per deviare il vento, sistema interessante nel pozzetto che ruotando una seduta posta davanti al gavone, alzando il tavolo si possono sedere fino a 16 persone a tavola. Ovviamente il tavolo si alza elettricamente, così come l'ancora. Il gavone di poppa no, alzata manuale.
Ovviamente il mio occhio allenato al 10 Mt, ha notato alcune cose :
1) Abbassando le spiagge di poppa, nessuno ti si può avvicinare, in quanto le bitte di ormeggio a poppa vanno a pelo d'acqua
2) In navigazione si può stare solo nel pozzetto e basta; i cuscini di prua sono a filo dei tubolari e non vi sono tienti bene sui lati del cassero per permettere un transito (sul 10 Mt si può fare).
3) Trovo che i fuori bordo siano al limite per una barca di 12Ton. Vero che li hanno messi per poter eventualmente usare il gavone di poppa per un'eventuale cabina extra.
Queste sono le prime impressioni, ovvio descritte un pò velocemente.

Va detto per inciso, che il battello che ho visto, era a mio parere approntato molto velocemente su esplicita richiesta del titolare che lo voleva a tutti icosti: niente generatore, dissalatore, solo VHF interno, e altre dotazioni prese alla svelta per poterlo mettere a mare.
Ritengo che su un battello del genere si debba montare una motorizzazione entrobordo (questo con i 3 Verado andava a 18 nodi con 100 Lt di consumo orario :!: ). Ovvio che in tempi di costi carburante così alti, imotori diesel possono essere interessanti per rapporto.
Comunque per chi lo volesse, dal 21 al 23 Settebre presso il Circolo Canottieri Barion di Bari, in occasione di una gara di pesca si avrà modo di vedere dal vivo il 14 Mt.
Appena posso vi posterò le foto fatte con il mio telefono per darvi un'idea più precisa.
Un saluto a tutti
Daniel
[flash=]L'importante non è con cosa navighi, ma come navighi: sempre con passione e rispetto[/flash]

Avatar utente
jeanmaren
Abituale
Messaggi: 3506
Iscritto il: 27/04/2007, 8:55

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda jeanmaren » 31/08/2012, 15:29

Roccia ha scritto:ogni anno che vado trovo meno affluenza e ogni volta l'ente proclama il magnifico successo.
Aumentano i prezzi, incassano e dichiarano che tutto è OK, senza fare i conti di quanto ha reso poi la stessa fiera.
O sono tutti bugiardi e lagnosi o non capisco. Con alcuni cantieri che non espongono più ci ho parlato e, non solo dicono che costa, ma che se vogliono avranno solo posti all'esterno :ask: oppure prezzi da capogiro che andrebbero a far lievitare i prezzi.
Non mi piacciono simili comportamenti di gestione, che portano sempre a far dire che la nautica è solo per pochi, mentre Noi si tenta di far capire che il mare è di tutti e per tutti.
Chi non distribuisce tali spese su più prodotti fa bene a stare calmo in momenti non floridi


Le solite bugie che sento ogni anno in fiere del mio settore . Affluenza scarsa, fiera penosa a costi proibitivi , e loro continuano a dire che e' stato un grosso successo :ah: . Il discorso e' questo . le aziende non espongono piu come prima , ma loro aumentano i costi ed inventano presenze stratosferiche e successi inventati . MA MI FACCIA IL PIACERE ...........
Hutchinson 3,20 selva 6 cv - eurovinil 360 + selva 9,9 - alcione 4 mt - zodiak mkII evinrude 25 modificato - lomac 4,20, Zodiak fastroller 3,40-yam 3,80-marshall M 60 yamaha 25j - - sacs Jamaica 5,35 + 100 yamaha -Zar 65 Suite + Suzuki 200

Grado
Abituale
Messaggi: 5205
Iscritto il: 03/07/2007, 12:30

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Grado » 02/09/2012, 12:22

jeanmaren ha scritto:
Roccia ha scritto:ogni anno che vado trovo meno affluenza e ogni volta l'ente proclama il magnifico successo.
Aumentano i prezzi, incassano e dichiarano che tutto è OK, senza fare i conti di quanto ha reso poi la stessa fiera.
O sono tutti bugiardi e lagnosi o non capisco. Con alcuni cantieri che non espongono più ci ho parlato e, non solo dicono che costa, ma che se vogliono avranno solo posti all'esterno :ask: oppure prezzi da capogiro che andrebbero a far lievitare i prezzi.
Non mi piacciono simili comportamenti di gestione, che portano sempre a far dire che la nautica è solo per pochi, mentre Noi si tenta di far capire che il mare è di tutti e per tutti.
Chi non distribuisce tali spese su più prodotti fa bene a stare calmo in momenti non floridi


Le solite bugie che sento ogni anno in fiere del mio settore . Affluenza scarsa, fiera penosa a costi proibitivi , e loro continuano a dire che e' stato un grosso successo :ah: . Il discorso e' questo . le aziende non espongono piu come prima , ma loro aumentano i costi ed inventano presenze stratosferiche e successi inventati . MA MI FACCIA IL PIACERE ...........

Ehm, Jean, forse hai sbagliato "stand" (hai postato su gommoyacht:ah: )
La laguna di Grado è magnifica

Grado
Abituale
Messaggi: 5205
Iscritto il: 03/07/2007, 12:30

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Grado » 02/09/2012, 12:26

Alpino Daniel ha scritto:Un ben ritrovati a tutti voi. Manco da un anno circa ma come si vede ritorno sul luogo del delitto. Ricordo che sono un felice possessore di uno ZL 10 con 2 Verado 300.
Vorrei darvi le mie impressioni sul 14Mt appena varato, e che ha avuto l'onore della copertina di....(ops, non ricordo se Navigare? :? ) di Agosto, comunque i numerosi fan e non lo sapranno.
Pur essendo andato varie volte a MAnfredonia per seguire i lavori del mio natante lo scorso inverno, ho potuto solo vedere il suddetto nelle varie fasi di preparazione, ma poi ad Agosto in Grecia, ho avuto modo di vederlo LIVE.
Di primo acchito fa impressione, quando ci sali sopra ti sembra di stare in una piazza d'armi (in confronto al mio 10Mt ovvio), la parte poppiera che ospita le spiagge laterali fa sicuramente il suo effetto (scenico e pratico), i 3 (si ho scritto giusto) VERADO 300 danno un'idea di mostro marino.
L'interno è luminoso e spazioso, un bagno abbastanza grande, e possibilità di gavoni interni per sistemare le cose di ogniuno.
Hard top esterno interessante, parabrezza che si alza per deviare il vento, sistema interessante nel pozzetto che ruotando una seduta posta davanti al gavone, alzando il tavolo si possono sedere fino a 16 persone a tavola. Ovviamente il tavolo si alza elettricamente, così come l'ancora. Il gavone di poppa no, alzata manuale.
Ovviamente il mio occhio allenato al 10 Mt, ha notato alcune cose :
1) Abbassando le spiagge di poppa, nessuno ti si può avvicinare, in quanto le bitte di ormeggio a poppa vanno a pelo d'acqua
2) In navigazione si può stare solo nel pozzetto e basta; i cuscini di prua sono a filo dei tubolari e non vi sono tienti bene sui lati del cassero per permettere un transito (sul 10 Mt si può fare).
3) Trovo che i fuori bordo siano al limite per una barca di 12Ton. Vero che li hanno messi per poter eventualmente usare il gavone di poppa per un'eventuale cabina extra.
Queste sono le prime impressioni, ovvio descritte un pò velocemente.

Va detto per inciso, che il battello che ho visto, era a mio parere approntato molto velocemente su esplicita richiesta del titolare che lo voleva a tutti icosti: niente generatore, dissalatore, solo VHF interno, e altre dotazioni prese alla svelta per poterlo mettere a mare.
Ritengo che su un battello del genere si debba montare una motorizzazione entrobordo (questo con i 3 Verado andava a 18 nodi con 100 Lt di consumo orario :!: ). Ovvio che in tempi di costi carburante così alti, imotori diesel possono essere interessanti per rapporto.
Comunque per chi lo volesse, dal 21 al 23 Settebre presso il Circolo Canottieri Barion di Bari, in occasione di una gara di pesca si avrà modo di vedere dal vivo il 14 Mt.
Appena posso vi posterò le foto fatte con il mio telefono per darvi un'idea più precisa.
Un saluto a tutti
Daniel

Ciao Alpino e ben ritrovato :d:
Hai per caso navigato con questo bestione? Impressioni di guida e dati più precisi sui consumi (i 100 litri ora a 18 nodi sono da :wow: )?
Attendiamo più che volentieri le foto :bene:
La laguna di Grado è magnifica

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15578
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Prime immagini dello ZL 13

Messaggioda Akeswins » 15/10/2012, 18:02

Contribuisco con le mie impressioni.
Come ho detto nel topic dedicato al salone di Genova 2012, ho avuto modo (era ora, visto che scafo e struttura dello stesso sono farina del sacco del sottoscritto ;-) ) di provare lo ZL unopuntoquattro che era esposto in banchina.
Il battello esposto era il primo esemplare, prototipo, ben realizzato e con tutto quello che ci deve essere , compresi meccanismi idraulici , ma il cui peso navigante era proprio quello riferito da Alpino Daniel, quasi 12 tonnellate, e questo dovuto a dimensionamenti "ferroviari" di molti elementi di allestimento. Gli esemplari successivi (ne sono stati varati già altri 2) sono decisamente più leggeri.
La carena ha comunque dimostrato di cavarsela egregiamente anche in quelle condizioni di "extra load"
Il battello è oltre 14 metri per 4 di larghezza, motorizzato con 3 Verado da 300 hp propulsi da eliche Revolution 4 passo 17.
Le spiaggette di poppa hanno una buona superficie e sono un prolungamento del pagliolato , senza gradini e intoppi. I tubolari , pieni con tecnologia "TUG" nella zona del giardinetto, consentono l' apertura delle due terrazze idrauliche che ne aumentano la superficie calpestabile e la sensazione di larghezza, oltre che la già buona stabilità alla fonda.
Il prendisole poppiero termina con un divano ruotabile che contribuisce ad armare una zona pranzo per 6 persone + 2 sedute supplementari nella parete del mobile polifunzione.
Il mobile, che ospita cucina e lavello e frigo, fa da base alla colonna portante del t-top che è molto leggero, considerando che contiene il parabrezza a scomparsa, ma anche robusto, in quanto il rinforzo termina nella struttura dello scafo, esattamente come nei rollbar delle unità autoraddrizzanti.
Il posto guida è a "mia misura", e il sistema di inclinazione elettrica del parabrezza permette di guidare "en plein air", quando fa molto caldo, oppure fa da riparo dal vento. Questo riparo viene ampliato quando il tetto scorrevole viene abbassato e si congiunge con la parte alta del parabrezza. Per gli utilizzi "heavy duty" , si possono montare anche i crystal laterali, un pò come nei fisherman americani.
Il passaggio verso prua è sufficientemente largo, e il prendisole prodiero ospita tranquillamente 3 persone. Come diceva Alpino Daniel è a filo di ponte quindi i tubolari non offrono protezione durante la navigazione a chi si sdraia ma è comunque fruibile il prendisole di poppa, quello di prua va utilizzato IMHO alla fonda per prendere la tintarella.
I tubolari terminano a prua con un musone a filo, che da fuori non si vede nemmeno.
La cabina, considerando la finezza della carena , è sfruttata parecchio: l' altezza max interna è intorno al metro e 90, ci sono un letto matrimoniale a prua, uno a poppa sotto la consolle che è estraibile a pulsante, e un bagno con lavello , wc, bidet, doccia separata.
Insomma un layout fruibile da una coppia con 2 figli oppure 2 ospiti.
Ma lasciamo il molo...
i verado sono appollaiati su uno specchio di poppa spesso ben 10 CM , e accendendosi sono decisamente silenziosi.
Le condizioni: siamo usciti presto e c'era un fastidioso vento di terra, con crestine bianche che aumentavano a mano a mano che ci si allontanava dalla costa.
In dislocamento si raggiungono velocità abbastanza elevate, considerando la "snellezza" dei volumi di carena, e la planata è raggiunta a ....ehm... BOH....
Invero non saprei dirlo, il gommone si solleva verticalmente e la prua non ti aiuta affatto a capire. La cabrata è nulla, si può scegliere la velocità che si vuole.
Le elichette però sono piccine piccine per il dislocamento del mezzo , il regresso è piuttosto marcato fino a che il mezzo non si solleva completamente.. diciamo sui 28/30 nodi a 4800 rpm.
La crociera veloce è sui 30 nodi , a questo regime impostiamo delle virate sempre più decise, il gommone piega bene e tanto , come il suo fratellino minore (8.5) senza centrifugare.
Nessuna perdita di presa o ventilazione anche a tutta barra.
La velocità max è stata di 40 virgola qualcosa nodi a 6100 rpm, prestazione secondo me molto buona considerando il peso del gommone e l' esigua potenza installata (siamo a quasi 13 kg/hp..)
Infatti mi dicono che gli esemplari successivi , più "snelli", arrivavano quasi a 44 con gli stessi motori
Nota schizzi: nulla , proprio nulla. Lo spray, come nel fratello minore, viene deflesso ben sotto i tubolari, a qualsiasi andatura .
Mi dicevano però che sull' esemplare provato, con più di 30 nodi di vento al traverso, entra qualche goccia... ah beh.. invece sugli altri più leggeri nemmeno.
La morbidezza imho non è neanche valutabile, perchè le onde presenti, sul mezzo metro, non si sentivano.
L' "optimum", a mio avviso, è il fuoribordo leggero (come questi) ma con il dislocamento più leggero, oppure, meglio ancora, le eliche di superficie con 2x500/2x600 hp Diesel, infatti il cantiere sta attrezzandosi per questo modello, pare sia stato già ordinato :shock:
Insomma tutti soddisfatti, specie il cantiere, che al salone ne ha venduti, uno anche sotto il mio naso. :shock:
Era innegabile comunque l' interesse generale, il battello era sempre "in uscita" . Ha una linea particolare, che può piacere o no ma non passa inosservata.
Allegati
IMG_0104_1067x800.jpg
zl14 f5_1280x616.jpg
zl14 f7_1182x800.jpg
IMG_0089_1024x768.jpg
IMG_0091_1067x800.jpg
IMG_0081_1067x800.jpg
IMG_0094_1067x800.jpg
zl14 f6_1105x800.jpg
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
Lost
Abituale
Messaggi: 581
Iscritto il: 15/09/2009, 8:59
Barca: Marlin 26 Top FB
Motore: 2 x Mercury Verado 225
Località: Trieste

Re: Prime immagini dello ZL 14 - e test drive

Messaggioda Lost » 15/10/2012, 19:13

Nessuna nota sui consumi alle varie andature ?

:d:

Avatar utente
MaxMax
Abituale
Messaggi: 727
Iscritto il: 19/10/2007, 18:34
Barca: Sorrento 36
Motore: 2 x 440 Yanmar
Località: Milano Prov.

Re: Prime immagini dello ZL 14 - e test drive

Messaggioda MaxMax » 15/10/2012, 22:04

Molto interessante, l'ho guardato a lungo all'ormeggio a Genova, concordo con Lost che sarebbe interessante conoscere i consumi alle varie andature anche se 100l/h a 18 Kn, se confermati, sono un'esagerazione.
Mi domando come è possibile che non si veda l'ombra di un tientibene o di una bitta o galloccia nè a prua (a scomparsa?) nè a poppa.
Sarà certamente una nave in navigazione ma se c'è mare dove ci si agguanta da seduti, o da sdraiati sul prendisole?
Non è che siamo alle solite che quello che serve alla sicurezza in navigazione "rovina l'estetica" :sog: e allora non si mette?

:d:
Massimo

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15578
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Prime immagini dello ZL 14 - e test drive

Messaggioda Akeswins » 15/10/2012, 22:47

@Lost
I motori bevono. Non ti so dire se fossero 160 L/h a qualcosa più di 20 nodi, ma in ogni caso la crociera "fisiologica" del battello è di almeno 30 nodi (non per distendere l' assetto, ma perchè a velocità più basse sembri fermo) e i verado dopo i 4500 giri diventano delle idrovore. Sono sicuro che i Suzuki, con elica diametro 16, o anche gli yam 350 che hanno l' elica da 15 e oltre, darebbero risultati molto migliori. Il mercury gradisce dislocamenti leggeri, manetta leggera, oppure portafogli larghi.

@Maxmax
bitte a scomparsa , sì, e maniglioni di tenuta in questo prototipo scarsamente presenti ma previste, il cantiere fa da sè anche gli acciai (pensa alla complessità del sistema ancora) e non ha problemi a realizzare qualcosa che si intoni senza appesantire l' estetica. Sugli esemplari successivi credo proprio che ci siano, non ti so dire di più perchè non li ho visti ma difficile che se ne possa fare a meno, anche perchè altrimenti il registro navale non avrebbe approvato i disegni.
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Gommo Yacht”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

 

 

cron