Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Maxi Rib di lusso con il comfort di una barca
Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1113
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda gambocat » 12/04/2017, 12:54

Mi spiace che questo post si sia un po arenato :confus: lo stavo seguendo con attenzione perché siccome tra 12 anni e 7 mesi vado in pensione :wall: volevo invece approfondire l’individuazione di un maxi rib che potesse avere alcune delle caratteristiche accennate e soprattutto rispondesse alle esigenze di navigazione che ho in cantiere.

Magari vado leggermente OT e le considerazioni non riguardano il caso specifico posto da Teddy. Mi sono andato a vedere tutte le schede dei gommoni citati, mi piacciono il Miura 30, il Mito 31, i Capelli 1000, il Mar. Co 29, il Lomac granturismo, altri come i Solemar mi acchiappiano ma sono off line per le ragioni di peso che seguono. Tutti belli nelle foto e performanti nelle schede, fighi nelle prestazioni ma quando si tratta di attaccarlo al gancio dell’auto o passare al casello dell’autostrada come la mettiamo :ask:

La questione infatti è questa: si fa presto a dire Maxi Rib ma consideriamo alcune pragmatiche e quotidiane limitazioni: innanzitutto le lunghezze e larghezze, di cosa parliamo, 10 metri effettivi o compresi 1,5 metri di pozzetto e plancette di poppa, ingombri che considerano i tubolari gonfi o sgonfi e allora quali sono le larghezze reali sgonfie? Non sulla carta ma sulla strada. E poi i pesi: posso capire che come sempre si danno i quintali degli scafi nudi e crudi che escono dall’incubatore, ma poi quanto fanno con impianti e accessori base essenziali alla navigazione nel momento in cui la carena tocca i rulli del carrello e poi va in acqua?

Quest’ultimo aspetto influisce non poco su un’altra caratteristica che vorrei stressare, la carrellabilità: a volte si dice che sono carrellabili, ok, ma con quale carrello, quale motrice, entro quali limiti imposti dalle normative stradali e costruttive? Se acquisto un mezzo da 150 mila euro e vivo nel posto più bello e figo allora lo lascio in un porto e non mi interessa di spostarlo. Pero’ magari dopo tre anni quando anche i ricci sugli scogli mi saluteranno al passaggio con il maxi rib forse mi domanderò se non sia il caso di visitare con il mio bel gommone anche la Croazia, la Corsica, partecipare al raduno sul Garda, la zingarata all’Elba, l’uscita sul Lago di Como o in Laguna veneta )212(

E allora mi sono detto che forse per chiarirci tra di noi e trarre conclusioni era meglio partire dal fissare le caratteristiche auspicate in modo che scremando questo e quel gommone non per empatia, estetica, affetto e soggettività di varia forma, i tanti esperti di questo forum sappiano identificare quello che offre attualmente il mercato e la progettazione in corso.

Innanzitutto perché insisto sul gommone e non la barca: per una dote che spesso le nostre navigazioni abitudinarie, marine o lacustri che siano, poco considerano. E cioè l’inaffondabilità di un mezzo che qualsiasi cosa succeda galleggerà. Sembra banale ma quando si naviga tutto l’anno in posti conosciuti non si pensa a questo fatto, cosa che invece galvanizza il velopendulo nel momento in cui si cavalcano rotte nuove e magari poco bazzicate dai naviganti, dove l’imprevisto e il piano b diventano il primo pensiero. Quindi restiamo nel settore Rib, anche sacrificando spazi a bordo che offre una barca, ma anche per un altro aspetto non secondario: ad esempio la mia armatrice non ha problemi a stare 3 settimane di fila su un gommone, resiste invece a malapena 3 ore su una barca sia che si tratti di uno yacht di 30 metri o che sia un traghetto da 300!! Per cui scelta obbligata del tubolare con la sua stabilità alla fonda e in movimento.

Supponiamo che la liquidazione risolva la questione pecuniaria, nuovo o usato che sia, i dané li troveremo [.] . E non pongo neanche problemi di potenza, a me basta andare a 25 nodi massimo, meglio ancora a 20 con presenza di onda. Che siano uno o due motori è una questione di sicurezza, però direi solo FB e se per ridurre i pesi si lascia il monomotore eventualmente avere un motore di rispetto da mettere nel gavone.

Altro aspetto prioritario è invece la carrellabilità intesa non come “trasporto eccezionale” ma trainabile con un mezzo proprio fino a 35 quintali e con patente B-C E, certamente con adeguato carrello strutturalmente idoneo. Questo aspetto è per me fondamentale, non concepisco un maxi Rib con la limitazione di rinunciare ad andare a navigare dove e quando voglio, da solo o con gli amici, andandoci con le mie capacità senza dipendere da nessuno che non sia evidentemente la presenza di una gru di varo e alaggio a destinazione. Per cui posso stare attento a non caricare i gavoni di cose inutili, ma quali maxi Rib, seppur monomotorizzati, rientrano in tale forchetta per peso, larghezza, possibilità di traino?

La cabina deve essere vivibile e luminosa con altezza almeno 1,80 e con wc non sacrificato, la cucina puo’ essere anche esterna, la prua godibile come prendisole e walkaround, meglio con T Top trasformabile in tendalino a poppa ed eventualmente chiudibile a CN per ospitare una seconda coppia o evitare di isterizzarsi durante una maestralata di 4 giorni. Lo spazio a poppa dietro la consolle deve essere calpestabile e libero senza troppi ingombri fissi con possibilità di transitare in uno spazioso pozzetto a poppa ben gestibile e con plancette importanti. Senza rollbar.

Non ne faccio una questione obbligata di 9 - 10 - 11 metri fuori tutto ne di potenza massima applicabile, eviterei anche mezzi nordici che seppure tecnologici e interessanti mi danno un po la sensazione di claustrofobia tale da bannare la vivibilità e il sole mediterraneo – africano.

Chiaramente una carena marina, non da prestazioni ma da sicurezza e con i codoni dei tubolari sempre a contatto con l’acqua, meglio ancora se per una sezione la più lunga possibile alla fonda.

Anche percorrendo le schede tecniche sui siti e sulle riviste quanto richiesto sopra non viene detto fuori dai denti mentre mi piacerebbe che “chiavi in mano” e parlando “come si parla” uno sappia concretamente cosa si fissa al gancio dietro l’auto e cosa spingerà l’elica in navigazione.

Con queste considerazioni e fattori limitanti / concreti :bene: quali sono davvero i maxi Rib proponibili oggi presenti sul mercato :ask:

:d:
Ultima modifica di gambocat il 12/04/2017, 17:09, modificato 2 volte in totale.





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
GIORGIO
Abituale
Messaggi: 545
Iscritto il: 28/05/2007, 8:41
Gommone: Nuova Jolly King 720 Extreme
Motore: Suzuki DF 250
Località: Bolzano

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda GIORGIO » 12/04/2017, 13:41

Gambcoat considerazioni interessantissime, in effetti un circa 8-9 mt cabinato con un peso di circa 2.000 kg, e quindi anche mono motorizzabile, è l'ideale.
Forse per rispondere a tutte tue esigenze ( che personalmente condivido ) bisogna rivolgersi ad un mezzo custom costruito appositamente.
ciao
GIORGIO Nuova Jolly King 720 Extreme + Suzuki DF 250

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1259
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda KOSLINE » 12/04/2017, 14:36

gambocat ha scritto:
Quest’ultimo aspetto influisce non poco su un’altra caratteristica che vorrei stressare, la carrellabilità: a volte si dice che sono carrellabili, ok, ma con quale carrello, quale motrice, entro quali limiti imposti dalle normative stradali e costruttive? Se acquisto un mezzo da 150 mila euro e vivo nel posto più bello e figo allora lo lascio in un porto e non mi interessa di spostarlo. Pero’ magari dopo tre anni quando anche i ricci sugli scogli mi saluteranno al passaggio con il maxi rib forse mi domanderò se non sia il caso di visitare con il mio bel gommone anche la Croazia, la Corsica, partecipare al raduno sul Garda, la zingarata all’Elba, l’uscita sul Lago di Como o in Laguna veneta )212(

E allora mi sono detto che forse per chiarirci tra di noi e trarre conclusioni era meglio partire dal fissare le caratteristiche auspicate in modo che scremando questo e quel gommone non per empatia, estetica, affetto e soggettività di varia forma, i tanti esperti di questo forum sappiano identificare quello che offre attualmente il mercato e la progettazione in corso.



Giusta osservazione, ma i maxi rib (10 metri in su) secondo me (in Europa), non sono mezzi adatti per essere portati a passeggio, troppo grandi e pesanti, ma se devi fare uno spostamento (sporadico) non ci vedo tanti problemi, chiami gente attrezzata (risparmi anche), che comprarti un carrello-motrice-patenti varie..

Non credo che l'amico treddy debba trainarlo cmq.

Innanzitutto perché insisto sul gommone e non la barca: per una dote che spesso le nostre navigazioni abitudinarie, marine o lacustri che siano, poco considerano. E cioè l’inaffondabilità di un mezzo che qualsiasi cosa succeda galleggerà.


Anche il Titanic lo era.. :ah:

Tolto gli scherzi ma cmq qualsiasi mezzo può andare a fondo, non sono concorde con te, la riserva di galleggiabilità di un gommo, la puoi avere anche in una barca, certo non tutte le barche la detengono, e posso dirti che personalemnte ho salvato un gommo dall affondare, dopo che per metà mi era salito sulla barca... :halo:

:bene:

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9013
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 12/04/2017, 14:57

Bell'intervento che risponde anche a chi si chiede perchè per un cabinato debba ricorrere ad un RIB anzichè a una barca convenzionale. Fermo restando che chi di dovere ha almeno 12 anni e 7 mesi per progettartene uno ad hoc :sog: mi permetto di fare alcune considerazioni di carattere tecnico sull'aspetto principale da te sottolineato: la carrellabilità.
Per quello che ho visto in giro è invece uno di quegli aspetti trascurati da chi questo tipo di RIB costruisce e non senza (le proprie) ragioni. Cerchiamo di capire quali:
- di solito un cabinato di 9 - 10 m. indipendentemente dal peso a vuoto tende (come da te giustamente evidenziato) a pesare in "ordine di marcia" ben di più di un open di pari lunghezza a causa degli arredi, dei viveri e dei gadget tendenti a rendere "comoda la vita " a bordo accumulati nel tempo;
- il punto precedente vede peggiorare le cose se, come immagino accada quasi sempre, il riferimento (il vicino di banchina p.es.) è una imbarcazione cabinata convenzionale;
- un venditore avveduto sa che è più facile far colpo sul gentil sesso (checchè se ne dica l'ultima parola è sua) con appariscenti rifiniture d'interni, luminosità, spazio che non con l'esasperata riduzione dei pesi e la tenuta di mare.
Ma non è tutta "colpa" dei progettisti/venditori imho.
Ottemperare alle diverse (e contrastanti) esigenze esposte da Gambocat richiede imho oltre ad un "hardware" specifico (progetto mirato) anche un "software" coerente con l'obiettivo. In pratica progettare un RIB che consenta navigazioni spedite, sicure, confortevoli e ragionevolmente econome (anche per l'autonomia ottenibile senza scali forzati) in mare con una gestione facilitata a terra per manovre e guida su strada (e non solo autostrada :wink: ) richiede il ricorso non solo a un progetto meticoloso ma anche a materiali pregiati (lega leggera o quantomeno compositi di alto livello) e ad una filosofia di utilizzo da parte dell'armatore che rifugga da ogni peso superfluo (altrimenti il buon progetto e gli eccellenti materiali non servono a nulla).
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1113
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda gambocat » 12/04/2017, 21:03

@Giorgio
:bene: piuttosto che partire dal peso del gommone ho provato a verificare sull'ultima rivista ricevuta il peso di un carrello per trainare 35 qli. In media la tara in kilogrammi è di 700 kg (certamente il Cerri dirà che poi c'e' da aggiungere questo è quello, per cui consideriamo 800 kg). Il che vuol dire che tra gommone, motore e dotazioni essenziali possiamo contare su una portata utile di 2700 kg. Consideriamo 300 kg per un motore FB da 250 / 300 hp (sto largo rispetto ai pesi della rivista cosi' sempre per il Cerri ci mettiamo dentro oli motore e gambo, etc), restano 24 qli per un gommone cabinato essenziale da 8-9 metri (che magari con le plance a poppa arriva a 9 -10 metri :sleep:
Bene, se fosse cosi', prima di pensare a un customizzato, di quali modelli in produzione parliamo?

@Kosline
non consideriamo gli eccessi, se è per quello si fermano i motori delle Ferrari, si piantano le turbine dei Learjet, si fondono i Frecciarossa.... mi pare però un dato assodato che in generale i gommoni, come dice Ale, abbiano tra "le doti marine la sicurezza e l'inaffondabilità, per esempio"
In ogni caso gli elementi sulla trainabilità non riguardavano lo specifico di Teddy: sorry per :off: , Nicola se lo ritieni più utile sposta altrove la discussione.
Non credo di ipotizzare casi estremi o situazioni borderline: senza andare lontano nel mio piccolo ad es. ho una patente D-E e un trattore che traina 35 qli, quello che mi manca è appunto l'accoppiata carrello - gommone - motore con le caratteristiche che ho esposto

@Blackfin
Nicola da quanto interpreto ritieni anche tu che non esista nulla di disponibile sul mercato e che servano delle progettazioni ad hoc :ask:

Avatar utente
albertgazza
Abituale
Messaggi: 611
Iscritto il: 15/04/2013, 17:35
Barca: marsea sp90
Motore: mercury orion 40cv
Località: varese

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda albertgazza » 12/04/2017, 21:51

gambocat ha scritto: di quali modelli in produzione parliamo?

Capelli 850 wa, Lomac granturismo 8,5, entrambi sono sui 2000 kg a vuoto, si puo quindi ipotizzare 2500/2600 con bimotore , entrambi hanno una cuccetta più che onesta e bagno separato.
il problema Davide è secondo me , che movimentare 3500 kg , aggancio , sgancio + varo/alaggio tra 12 anni e sette mesi :o , ( ma anche adesso ) non è esattamente una cosa per cosi dire " semplice".
fattibile , ma non facile.

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1259
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda KOSLINE » 12/04/2017, 22:21

gambocat certo lo dicevo non tutte le barche.

Progettazione ad hoc mica male la pensata... :bene:

Cmq posso dirti la mia? Io mi prenderei un bel maxi RIB, prendi la sig. :puf: salpi l'ancora e si parte, altro che: macchina, carrello, traffico, ecc.... frusta , e ti godi alla grande la tua meritata pensione.

:lov

sergetto2
Abituale
Messaggi: 504
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda sergetto2 » 13/04/2017, 5:44

gambocat ha scritto:. Pero’ magari dopo tre anni quando anche i ricci sugli scogli mi saluteranno al passaggio con il maxi rib forse mi domanderò se non sia il caso di visitare con il mio bel gommone anche la Croazia, la Corsica, partecipare al raduno sul Garda, la zingarata all’Elba, l’uscita sul Lago di Como o in Laguna veneta

Questa dei ricci è fantastica :rofl:
Ma un Akes maxi rib ormeggiato e poi per uscite tipo Garda, Como e Laguna uno shark 56 o similia, rapido e sbarazzino che agganci, sganci vari e ali come quando e dove vuoi?
E se il maxi è nel tirreno, il giorno che vuoi andare in Croazia (certo non per un giorno) chiami una autogru e via.

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9013
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 13/04/2017, 7:37

Gambocat:
Nicola da quanto interpreto ritieni anche tu che non esista nulla di disponibile sul mercato e che servano delle progettazioni ad hoc

Come detto, in fase di progettazione, temo che la carrellabilità non sia un parametro tenuto in considerazione. Diciamo che si parte dal concetto della "casamobile" e non del maxicaravan. Un progettista che affronti il problema dovrebbe (imho poi magari sentiamo che ne pensa il Progettista) tener conto non solo della superficie bagnata necessaria per dare stabilità alla fonda o della distribuzione dei pesi ottimale per dare buone caratteristiche di navigazione ma anche delle esigenze specifiche della carrellabilità.
Per esempio ridurre al minimo indispensabile la larghezza a tubolari sgonfi per facilitare non solo le manovre e i parcheggi ma anche la visibilità della strada retrostante senza dover montare specchietti retrovisori posticci e abbastanza precari.Questo aspetto potrebbe essere superato in futuro visto che già esistono "trattori" a livello di prototipo che, al momento che si aggancia un rimorchio, visualizzano nello specchietto retrovisore interno, inutilizzabile in modo classico, le immagini di una o più retrocamere posteriori, magari wireless, montate su di esso, facendo quindi "sparire" dal retrovisore il rimorchio.
Altri esempi sono:
- la distribuzione dei pesi in marcia che non dovrebbe gravare eccessivamente sul gancio di traino, sia per rispettare i limiti previsti per lo stesso, sia per agevolare eventuali (anche se da evitare, viste le masse in gioco) manovre a spinta. Questo aspetto dipende sia dalla distribuzione dei pesi sul RIB che dalla posizione del/degli assale/i.
- l'altezza da terra sia del timone che del portatarga che, su queste lunghezze, in presenza di irregolarità della strada (dossi, buche o, per esempio la rampa di un traghetto) rischiano di strisciare sull'asfalto.
Conseguenza logica è che, così come avviene per i maxicaravan, anche il carrello va dimensionato ad hoc per la specifica esigenza.
Come vedi, Davide, i fattori "critici" di cui tener conto sono tanti e vanno contemperati tutti valutando bene sino a che punto spingersi con le dimensioni del cabinato.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
stan
Abituale
Messaggi: 513
Iscritto il: 27/07/2011, 11:01
Gommone: Selva D600
Motore: Selva Marlin 100
Località: Roma

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda stan » 13/04/2017, 8:48

Personalmente continuo a pensare che su quelle misure sia meglio una barca.

La barca, con gli opportuni accorgimenti in sede di progettazione, può essere inaffondabile tanto quanto un gommone e può parzialmente ovviare ai problemi di stabilità alla fonda.
Inoltre a parità di spazi interni, potresti andare su misure più piccole favorendo carrellabilità e pesi complessivi, soprattutto utilizzando materiali pregiati come l'alluminio

Ovviamente qualsiasi riferimento alle ottime realizzazioni del nostro Akes NON è assolutamente casuale :mrgreen:

Avatar utente
gioxxi
Abituale
Messaggi: 4018
Iscritto il: 28/02/2007, 11:38
Gommone: Mar.Co twentythree
Motore: Mercury Optimax 225hp
Località: Lecce - Salento - Italia

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda gioxxi » 13/04/2017, 9:22

tra 12 anni.... probabilmente avrai la voglia di movimentare un 5 metri, comodo pratico e assolutamente non faticoso! :ah:
Se ne hai voglia e possibilità....fai il passo adesso!
;)
1999:zodiac 350 futura+ evinrude 15hp
2000: marlin480+mercury superamerica>evinrude 40hp 4t>evinrude e-tec 50hp
2009: Mar.co 64 altura+mercury optimax 200hp
2016: Mar.co 23+mercury optimax 225hp

Lupino
Abituale
Messaggi: 920
Iscritto il: 27/01/2010, 10:15
Gommone: Nessuno
Barca: Dehler 33 cruising
Motore: Yanmar
Località: Monza
Contatta:

Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Lupino » 13/04/2017, 9:49

gambocat ha scritto:E non pongo neanche problemi di potenza, a me basta andare a 25 nodi massimo, meglio ancora a 20 con presenza di onda


vedi che il percorso è iniziato??? ancora qualche anno e ti basterà andare a 6 o 7 kn.. :mrgreen: :mrgreen:

ecco cosa ho trovato per te sss_xxx-sss :D
Allegati
Mirabele-3jpeg.jpeg
Mirabele-3jpeg.jpeg (46.53 KiB) Visto 1073 volte

Lupino
Abituale
Messaggi: 920
Iscritto il: 27/01/2010, 10:15
Gommone: Nessuno
Barca: Dehler 33 cruising
Motore: Yanmar
Località: Monza
Contatta:

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Lupino » 13/04/2017, 10:17

gambocat ha scritto:La cabina deve essere vivibile e luminosa con altezza almeno 1,80 e con wc non sacrificato


qui ti dico la mia, per le altre cose più tecniche ci hanno pensato gli altri.

la cabina:
non è a mio modo di vedere le cose essenziale avere una cabina dove puoi stare in piedi, su un gommone. in cabina ci deve essere un divano con tavolino pieghevole che diventa un bel lettone matrimoniale, sovrastato da spazio per stivaggio di effetti personali, preceduto da un disimpegno e un locale WC. troppa altezza richiederebbe misure importanti per il battello a meno che tu voglia un obrobrio orribile che naviga anche male.
in cabina ci vai a dormire e a fare i bisogni urgenti quindi io direi altezza interna 1.50 che ti permette di stare comodamente seduto (e sdraiato) e di andare in bagno piegandoti, il resto lo vivi all'esterno, dove trova spazio facilmente la cucina, il lavandino e tutto ciò che ti serve. il t-top (piccolo) completa il tutto e ti permette una chiusura semplice di tutto il battello con una tenda nautica. quindi 8.5 mt al max per 2.55 (sgonfio) e 2400 kg di peso. si può fare ma non credo che esista.


a parte quanto sopra, io la vedo in quest'altro modo, come già è stato scritto: maxi-rib ormeggiato (facilmente rimessabile in capannone d'inverno) e commone da 5 metri da portare ai raduni (tanto si passa più tempo a mangiare che anavigare :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: oh, scherzo nè...) che ti permette agilità, semplicità e sicurezza di navigazione.
se vuoi cambiare mare un camion per il trasporto costa meno di quello che pensi e ti fai le vacanze da un altra parte al prezzo di una gita in traghetto.

Avatar utente
GIORGIO
Abituale
Messaggi: 545
Iscritto il: 28/05/2007, 8:41
Gommone: Nuova Jolly King 720 Extreme
Motore: Suzuki DF 250
Località: Bolzano

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda GIORGIO » 13/04/2017, 10:36

albertgazza ha scritto:
gambocat ha scritto: di quali modelli in produzione parliamo?

Capelli 850 wa, Lomac granturismo 8,5, entrambi sono sui 2000 kg a vuoto, si puo quindi ipotizzare 2500/2600 con bimotore , entrambi hanno una cuccetta più che onesta e bagno separato.
il problema Davide è secondo me , che movimentare 3500 kg , aggancio , sgancio + varo/alaggio tra 12 anni e sette mesi :o , ( ma anche adesso ) non è esattamente una cosa per cosi dire " semplice".
fattibile , ma non facile.


Aggiungerei anche il Nautica CAB Silverado 9 e il nordico Agapi 950 ma, visto che il tempo non ti manca, un bel progetto Custom sarebbe l'ideale !
Ciao
GIORGIO Nuova Jolly King 720 Extreme + Suzuki DF 250

Avatar utente
ALSACS
Abituale
Messaggi: 1789
Iscritto il: 07/03/2008, 19:50
Gommone: JB CLUBMAN 26
Motore: Suzuki DF 300
Località: Padova

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda ALSACS » 13/04/2017, 12:34

Ciao Gambo...
Visto che hai scritto : Agevolmente Carellabile
A mio parere non dovresti superare i 2500 di complessiva, già 3500 diventa impegnativo anche se il trattore li tira.
Penso che con cabina su lle dimensioni oltre gli 8 mt. Fai fatica a stare entro i 3500.

CLUBMANN 26 e vai tranquillo, naturalmente con tendina, così quando arrivi in darsena ,la sera hai qualcosina da fare :cry: :ah:

:d:
ci vediamo al Garda se Dio vuole.
Zodiac 480 -Evinrude 737 / Sacs 590J - Honda 135 / JB Clubman 26 - Suzuki DF 300

Avatar utente
Calù
Abituale
Messaggi: 548
Iscritto il: 21/07/2014, 20:23
Gommone: Nuova Jolly Prince 21
Motore: Yamaha F200
Località: Prov. MI

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Calù » 13/04/2017, 12:46

.... anche per un altro aspetto non secondario: ad esempio la mia armatrice non ha problemi a stare 3 settimane di fila su un gommone, resiste invece a malapena 3 ore su una barca sia che si tratti di uno yacht di 30 metri o che sia un traghetto da 300!! Per cui scelta obbligata del tubolare con la sua stabilità alla fonda e in movimento....

Questa caratteristica piace anche a me, anche se finora non ricordo gommoni oltre i 7 m che abbiano tubolari che danno stabilità alla fonda.
Forse gli unici sono i Solemar ...

Avatar utente
Jonathan
Abituale
Messaggi: 3632
Iscritto il: 23/03/2007, 14:56
Gommone: stilnautica 560
Motore: evinrude 90CV 2T
Località: cornaredo (milano)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Jonathan » 13/04/2017, 13:43

ciao davide come sai io ho fatto il percorso inverso, al momento di andare in pensione, per andare a qualche raduno con gli amici, ho ridotto significativamente sia il mezzo che le navigazioni.anche perche' la mia di armatrice in caso di altre traversate dopo anni di CN..non avrebbe accettato altro mezzo , di una "MSC" o COSTA CROCERE. naturalmente informandosi prima di chi fosse al comando. :sog: scherzi a parte il mio consiglio è di non preoccuparti troppo delle dimensioni ,del peso o della motorizzazione ,ma piutosto di trovare un posto che ti faccia felice quando vai in navigazione, e sopratutto dove lasciarlo quando non lo usi in rimessaggio.questo credo sia il limite e anche la soluzione migliore per l'uso di un maxi rib tra 12 anni e sette mesi.per le uscite al lago o mare con amici spostandolo spesso, ti assicuro che e molto meglio un mezzo come quello con cui navighi attualmente.

PS: quando sara il momento, mi raccomando che sia cabinato, lascia stare le tendine,le forze saranno diverse l'umidita' si sentira di piu' e quando arriverai in un porto goditi la vacanza e lascia perdere lo smonta e rimonta e togli la salsedine e asciuga...ecc...ecc. :bene:
jonathan (1974 laros pirelli) 76 alcione 82bat5 cormoran86 bat 6 iguana 88 floating motomar 92 medimar 95 sidra swing 97 acquaviva21cabin 2004 pausa di riflessione .ritorno al gommone2005jokerboat24 braket 2 johnson 4t 115cv 2014 stilnautica 560 mot.evinrude 90 cv 2t.

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 4305
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Paolo62 » 13/04/2017, 15:25

Una voce fuori dal coro e forse anche un po' fuori tema..... un bel camper furgonato con attaccato dietro un led 590 :mrgreen: e tenda nautica tipo "sacchetto" da fissare sul tendalino !! Questa combinazione decisamente più utilizzabile anche durante l'anno, ti permette una elasticità d'impiego del tempo libero senza obbligarti a trasferimenti su camion. A mio avviso, lo dissi già sul Post del 32 di Mboy, pensare di trainare una gommone di tali misure e pesi è ....imbarazzante, poi ci sono persone che lo fanno, ma per me diventa talmente impegnativo che mi sembra che diventi più la fatica che il gusto !!! Oltre tutto ti obbliga ad avere una motrice "votata" per il traino. Un furgonato su Ducato può avere anche 3000 kg di traino ed ha una massa a vuoto che comunque resta attorno a 30 q.li e questo non è un dato di poco conto. Agile, maneggevole quasi come un'auto, dietro puoi attaccare anche un 7,50-8 metri che per le navigazioni, anche importanti, non teme confronti. Del resto le tue navigazioni con il 5,40 e 5,90 lo dimostrano. Io anche potendo, non andrei mai ad impelagarmi con un mezzo così complicato da gestire. Se in futuro, (un po' meno di 12 anni e 7 mesi :mrgreen: ) dovessi trovarmi nella condizione da te prospettata prenderei un camper da 6-6,50 di lunghezza e ci attaccherei un Mar-co 23.
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1113
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda gambocat » 13/04/2017, 17:34

Stavo guardando il post del Cab Silverado cabinato e sono casualmente finito su questo commento in tempi non sospetti:

Re: Cab Silverado 8,40-8,50 cabinato ???
Messaggio da Akeswins » 28/03/2015, 16:37
Mah, il discorso del carrello è sempre molto soggettivo. Dipende dal trattore che si ha a disposizione, ma anche dal "feeling" ed esperienza che si ha nel carrellare. Molte persone si carrellano gommoni di 10 metri con una facilità maggiore di altre che si carrellano un 5 metri. Ho carrellato una volta la mia barca e mi è bastato, mentre un'altra persona con un cherokee me l' ha carrellata per 400 km con estrema facilità.
Quindi non è che un 7 metri sia facilmente carrellabile e un 8 metri e mezzo no, dipende da chi lo porta...


Quando ero alle superiori passavo le estati dai miei zii che avevano aziende agricole nella bergamasca e facevo settimane a caricare con il ragno tonnellate di “rug” su carri spandiletame che poi trainavo con il trattore su percorsi a gincana. Trainare non è un problema ne d’ingombri ne di manovre nel momento in cui c’è un mezzo che ti consente di farlo, anche se al limite dei pesi, in tranquillità. Chiaramente mica ci mettiamo a entrare con 12 metri di rimorchio nei carruggi di Genova, basterebbe vedere i cataloghi on line dei nostri rimorchi per guardare foto come questa che la dicono lunga su cosa sia carrellabile.

0edef91bd792b00f627ae40faae0d80c.jpg
0edef91bd792b00f627ae40faae0d80c.jpg (21.83 KiB) Visto 978 volte


Grazie per i vari commenti e forse Black ha un po esagerato nel titolo con “agevolmente”: la questione è di capire come farlo nei limiti delle normative e della sicurezza, non decidere che… è meglio non farlo...

Volevo tornare su alcuni contributi perché temo che sanno di “salsedine” nel senso che si considera che il maxi rib male che vada lo si usa anche non carrellato, ha il suo posto barca e sta comunque in acqua o in marina dove una gru lo posiziona agevolmente in mare, seppur sempre nello stesso luogo. Ok, nessun problema, non sto mettendo in discussione questo approccio, ognuno fa quello che vuole, ne conosco infatti tanti che non hanno neanche il carrello.

Io invece, senza opzione di scelta, faccio parte di quella categoria dove non esiste il navigare senza il carrellare.

Noi padani lacustri abbiamo si la fortuna di avere 4 laghi navigabili nel raggio di un centinaio di chilometri, ma questi vanno raggiunti dal rimessaggio e se si vuole dar gambe alla nostra passione facendo la giornata singola di navigazione il sabato o la domenica a volte sono più i chilometri fatti dal carrello per strada che le miglia dalla carena in acqua. E chi frequenta gli scivoli di Pescate, Arona, Como, Torchio, Iseo, etc non vede solo gommoni da 5-6 metri, ma anche 24-26-28 piedi che spesso vengono addirittura varati senza gru. Da SUV che tirano 30 o 35 qli e che fanno oramai parte del parco auto ordinario in circolazione.

Non è questione di scelta / fatica /età e credo che la soluzione non sia per forza avere due gommoni quanto fare appunto una scelta di maxi rib sostenibile per gli usi e costumi del proprietario, seppur forzatamente nomade su carrello e se poi non vuole fare fatica userà la marina con la gru di alaggio al posto dello scivolo. Poi magari nel frattempo faranno carene in kevlar...

Se c’è una cosa che forse sta chiarendo questa discussione è che quando si leggono sulle schede dei maxi rib proposte dai costruttori e dalle nautiche che i gommoni sono “carrellabili” si deve intendere che non vanno di certo su un carrello ma su un camion che li trasporta!
95539351230730.jpg
95539351230730.jpg (33.73 KiB) Visto 969 volte

Beh ma allora sono due cose diverse: quando per lavoro trasporto ambulanze e trivelle per pozzi d’acqua su un Antonov non dico che sono carrellabili. Quando un cingolato da sminatori umanitari va su un pontone per traversare il fiume non è carrellabile. Quando si trasporta un mezzo antincendio con un Sikorsky non si dice che è carrellabile. Sono quindi maxi rib “trasportabili e/o camionabili”, il che è un po’ diverso.

Ma non per questo la ricerca si ferma per capire cosa sta nei limiti della carrellabilità consentita. Grazie Alberto e Giorgio per dei primi input. Guardando un po in giro credo che fino a un 9 metri cabinato come si deve, anche se a dieta, si possa arrivare. In attesa dei progettisti ora penso ai carrelli :sleep:

Lupino invece sei OT, non è passato neanche tanto tempo e ti sei già dimenticato che qui parliamo di chiglie spinte da cilindri ed eliche, non da lenzuola al vento… e che 20 kn oramai puoi sperare solo di farli in discesa :mrgreen:

Avatar utente
Francomaffio
Abituale
Messaggi: 3811
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Francomaffio » 13/04/2017, 21:12

Paolo62 ha scritto:Una voce fuori dal coro e forse anche un po' fuori tema..... un bel camper furgonato con attaccato dietro un led 590 :mrgreen:

:ok:
Tra 8 anni e 6 mesi sarà la mia scelta, 1 o 2 settimane qui, altre due colà e piano piano si esplora tutto il mediterraneo..... :mrgreen:
:ceer:

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Gommo Yacht”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti