Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Maxi Rib di lusso con il comfort di una barca
Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9014
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 13/10/2017, 12:49

Ho risposto dal cellulare, perciò provo ad articolare meglio le mie considerazioni.
Il pensiero di Uauaton, che per diminuire i pesi in gioco, pensa a cabinati di minore lunghezza, è condivisibile se si fa riferimento ai battelli esistenti. Qui si parla di introdurre qualcosa di nuovo che cambi sostanzialmente l'approccio, oltre che dei progettisti anche di chi il mezzo lo deve acquistare.
Finora un upgrade si è basato sostanzialmente sulla lunghezza (in senso crescente) . Il punto di vista dei cantieri è che cercare un mezzo di 8 - 9 mt finora ha significato costi, prestigio e lusso maggiori, nella considerazione che "il cliente" vuole presentarsi con un'immagine più prestigiosa.
In realtà nel caso dei cabinati il crescere della lunghezza non deriva dalle motivazioni suddette ma dal fatto che, dovendo ospitare all'interno degli esseri umani, il rapporto lunghezza/altezza (la seconda, nel caso della cabina fissa, non comprimibile in modo inaccettabile) non può scendere al di sotto di determinati valori senza penalizzare le caratteristiche di navigazione, stabilità, "morbidezza" e, in definitiva, sicurezza in mare proprie dei RIB.
Faccio un esempio per evidenziare come si sta parlando di "rivoluzionare" convinzioni ormai radicate.
Per questo prendo in esame una creatura del "nostro" Akes: il Medextreme 8,5. Non tutti sanno che ci sono stati problemi a trovare un carrello di quella lunghezza la cui portata (e peso a vuoto) fosse limitata a quella ragionevolmente ma non esageratamente superiore necessaria per trasportarlo. Carrelli di quella lunghezza vengono progettati per pesi di battelli largamente superiori rispetto a quelli del Medex che, come noto ha forme, materiali e struttura tali da farne (in termini di resistenza/peso) una Ferrari del mare .
Da qui l'idea che un 8,5 m ben progettato potrebbe essere più leggero e carrellabile di un 7 mt "all'antica" di pari prestazioni in mare





Condividi



Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1599
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda ale70 » 13/10/2017, 23:16

Nicola, chiaro il tuo ragionamneto riferito del resto al topic in oggetto:maxi rib agevolmente carrellabile,personalmente penso che anche se leggero un maxirib di 8,50 mt non può essere facilmente carrellabile in quanto troppo lungo per me destinato al cantiere.
Dal mio punto di vista misura massima 7,50 fuori tutto e già è tanta roba.
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9014
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 14/10/2017, 8:18

Sulla base di quanto suggerito da Ale70, Uauaton e, mi pare, Giorgio, propongo una leggera digressione sul tema del post tenendo conto di una lunghezza di 24 piedi. A questo punto parliamo sicuramente di RIB perchè l'unico Progettista col quale (finora) possiamo relazionarci ha già in cantiere un battello cabinato convenzionale da 24 piedi in lega leggera.
Scegliere un RIB cabinato di questa lunghezza però se da un lato dovrebbe consentire pesi (e ingombri laterali su carrello) inferiori necessariamente dovrà richiedere qualche rinuncia in termini di capienza dei volumi abitabili di notte e per il wc. Ecco il motivo per cui accennavo alla possibilità di ricorrere a cabine "armabili" facilmente al momento. La carrellabilità "agevole" richiesta in questo caso punta ad una leggerezza "spinta". A questo punto però un Progettista per impostare il problema in termini di materiali e tecniche costruttive ha bisogno di un elemento imprescindibile: il budget disponibile per l'acquisto del battello completo. Non conosco le quotazioni dei modelli sul mercato per cui chiedo a chi è interessato di azzardare qualche ipotesi "di lavoro".
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1599
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda ale70 » 14/10/2017, 9:12

Benissino Blackfin,
Non vorrei prendere il giro troppo largo nel rispondere ,diciamo che si posizionerebbe sul segmanto del cabin 23 nuova jolly.
Ritengo il cabin 23 avere una cabina troppo piccola,il blocco gas lavello frigo non è altro che la seduta del 23 quindi mon studiata per migliorare la funzionalità crocieristica.
Non permette di guidare protetti dal sole e dal vento.
Il prezzo del 23 cabin,secondo me,è alto.
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9014
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 14/10/2017, 9:42

Ale 70:
Il prezzo del 23 cabin,secondo me,è troppo alto.


Mi pare che stiamo parlando di circa 54.000 euro iva inclusa e senza motore. Non è poco ma si paga anche marchio e assistenza post vendita. Mi autocito:
Mi viene il pensiero che, in vacanza, l'utilizzo di un RIB cabinato "puro" confligge in parte con l'utilizzo di un camper: dove si dorme in vacanza? nel camper o nel cabinato? Uno dei due è sicuramente "sottoimpiegato".


Nell'ipotesi motrice-suv si potrebbe eliminare dal "pacchetto-vacanza", con qualche compromesso di adattamento, la motrice-camper. In questo caso l'intero budget potrebbe essere dedicato al battello che, come accennato, consentirebbe trasferimenti autostradali più lunghi (e mete diversificate) consentendo tappe di pernottamento a bordo "in itinere".
Altro spunto di riflessione: Carter utilizza per il suo Cab 750 due fuoribordo Suzuki 115 (peso totale circa 380 kg.) . Segnalo che il progresso ha portato ad avere fuoribordo più potenti e leggeri (Mercury 115-125, anche con piede da spinta che accetta eliche "standard" Mercury) la coppia andrebbe ad un peso di 330 kg. (-50 kg.)
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 1840
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Evinrude 4 HP bicilindrico 2 tempi
Contatta:

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Uauaton V » 14/10/2017, 10:11

ok per il 7,50 leggero, ora però si deve stabilire la velocità che l'imbarcazione normalmente tiene per parecchio tempo (crociera ) e in che limite di situazione

ritengo che il limite di navigabilità confortevole sia quello per persone di 50 o più anni, e non di ventenni che si divertono a saltarle ( anche i ventenni comunque non lo farebbero per più di 2 ore o per vari giorni )

per la prova secondo voi si può immaginare quello specchio d'acqua con presenza di onde incrociate e ravvicinate ogni 5/6 metri alte un metro e mezzo vero? ( sovente mi capita in Grecia )
Questo mi sembra un bel limite per un 7,50 leggero da progettare nuovo nuovo :bene:

Spesso vedo filmati di un giornalista che decanta la difficoltà del test perchè in presenza di onde alte anche più di un metro e cinquanta, ma la prova la esegue in una sola direzione e con RIB oltre i 7,50, troppo facile frusta ! Io ho il dubbio che abbia paura di bagnare il trucco o la camicia :ah: :ah:

e per finire voglio affondare il filo della chitarra nella polenta, perchè sostengo che l'onda e il vento proveniente da una sola direzione non sono mai un test valido per un RIB, che in teoria potrebbe trovarsi a navigare in ogni condizione:wink:

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9014
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 14/10/2017, 10:57

Solo per dire che (magari poi apriamo un post specifico) disporre di una cabina a.bordo dà anche la possibilità, preclusa ad un open, di decidere anche il momento dei trasferimenti (orari o giorni) per evitare temporanei ed imprevisti peggioramenti meteo, senza essere costretti a ricorrere a porti e alloggi di fortuna o costretti ad affrontare navigazioni particolarmente disagiate o notturne
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 1599
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: coaster 650
Motore: Yamaha f150
Località: padova

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda ale70 » 15/10/2017, 22:00

Blackfin,vorrei spiegarmi meglio, diciamo che sarebbe una misura tipo nj 23 cabin con il vantaggio di un progetto realmente finalizzato alla crociera.
per quanto riguarda il nj23 l'unico che vedo in giro è quello di Bracco... fuori prezzo! Costa troppo...
interessante le considerazioni sui due motori 115 mercury dal peso ridotto ma come dice Uauaton,la velocità?
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9014
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 15/10/2017, 23:40

Ale 70:
interessante le considerazioni sui due motori 115 mercury dal peso ridotto ma come dice Uauaton,la velocità?


I nuovi Mercury 115 - 125 "leggeri" hanno una cilindrata di 2064 cc. contro i 1732 dei vecchi "pesanti" 115 hp. garanzia di coppia in basso esuberante. Di solito inoltre l'utilizzo di due propulsori è legato alla sicurezza in navigazione, nel senso che, qualora ci fosse un problema su uno dei due l'altro ci riporta comunque a casa. Il fatto che i nuovi mercury 115 Pro consentano di montare eliche standard Mercury consente di accedere ad un'infinità di possibilità. In questo caso si va dalle Enertia convenzionali (che variano di passo di 1" alla volta) alle Enertia Eco (che consentono spinte maggiori a regimi intermedi) fino alle quadripale Revolution 4 che, sotto questo punto di vista, dovrebbero dare il massimo.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15578
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Akeswins » 18/10/2017, 19:46

dopo aver letto tutti gli interventi, contribuisco..
premessa: mi riferisco ora a un gommone cabinato propriamente detto, non a un open con posto letto optional, ovvero da sfruttarsi solo quando non si trova posto a dormire a terra: il cabin deve essere un gommone da crocierina, in cui lo scendere a dormire a terra è solo un optional.
A livello progettuale, fare un rib cabinato "leggero" è possibile; a livello costruttivo anche, e a livello estetico pure, visto che l' utilizzo di certi materiali rende possibili costruzioni customizzabili da zero.
Da utente, storco un pò il naso però nel vedere gommocabinati di tagli ridotta, "tarchiati", mi verrebbe da dire, quando magari con quel metro in più si avrebbero benefici da tutti i punti di vista senza incidere troppo sul prezzo; quello che invece incide molto più spesso è la larghezza, e il volume, ovvero la stazza del gommone. Il semirigido per sua natura ha l' handicap di avere due grossi tubolari che sottraggono parecchio spazio ai volumi interni, sia di pozzetto che di cabina, rendendo improponibile il confronto con barche rigide parimisure; dove si cerca di guadagnare quindi è in larghezza, per cercare di ovviare (vedi es. Zodiac Nzo, quasi "quadrato"); la larghezza porta con sè spazio , peso e stazza,e richiede cavalli .

Per avere un mezzo che navighi bene bisogna avere giuste proporzioni; per avere spazio interno e comodità bisogna avere giuste dimensioni minime; mettendo a sistema queste due equazioni esce fuori che un gommone per 2 persone comode o 2 persone + 1-2 bimbi al seguito deve avere una larghezza interna di almeno 1.70, un letto di almeno 1.80x1.50, un bagno separato o pseudotale, un prendisole, un divano poppiero, cucina, lavello, tendalino (must), seduta fronte marcia per due persone almeno, tavolo dove si mangi almeno in 4 (quindi non enorme); fissando quindi queste quote di base esce fuori una larghezza di almeno 2.90/3 m. Ora rimangono da definire lunghezza e altezza. L' altezza è presto detta: che si stia seduti sul letto, non dico in piedi all' ingresso, ma comunque che non si debba entrare gattonando; io direi 1.50 "minimo", ma 1.70 sarebbe meglio. Inutile aprire la parentesi che a una certa altezza esteticamente dovrebbe corrispondere una certa lunghezza , in modo da non avere proporzioni roulottesche, invece la lunghezza la possiamo fissare in base a quanto detto prima, ovvero gli ingombri del layout di coperta. Gavone ancora,un letto da 1.80 con disimpegno di almeno 50 cm , poi il bagnetto, poi zona guida, bolster, dinette poppiera... siamo sicuramente oltre gli 8 metri, misura "minima" per un gommocabinato comfortevole, che non sia sacrificato e dopo 2 anni di utilizzo faccia rimpiangere qualcosa di meno sacrificato.
Per sacrificato non intendo dal punto di vista estetico, ma quando si sbattono le ginocchia passando tra la seduta guida e il pozzetto, o peggio tra la seduta di poppa e il bolster; o per passare ci si debba alternare, o si debba dormire per forza uno sopra l' altro, o si debba mangiare con i piatti accavallati.
Tenendo quindi la misura minima di 8.5x3, la seconda cosa da tenere a mente è che il gommone deve essere studiato come cabinato. Non ritengo il massimo dell' efficienza l' utilizzo delle stesse carene con cui sono fatti gli open (che hanno altri requisiti) per costruirci sopra delle sovrastrutture. Prue fini, carena adatta a certi pesi.. etc etc. Noto che qua è citato un noto 23 cabin, su cui sono salito, e conferma quanto ho detto. Sinceramente, da utente, non ritengo abbia uno spazio sufficiente a farsi delle vacanze in relax, soprattutto nel pozzetto; per forza, dovendo fare una cabina con dimensioni minime e avendo quella lunghezza.
Capitolo motore. Sento tutti, me compreso, parlare di downgrade, potenze ridotte per consumare meno, per risparmiare etcetc. Però alla fine il gommone è uno sfizio, non un mezzo di trasporto per lavoro, e l' approccio da ragioniere non ha senso. Pertanto si finisce col metterci una motorizzazione che dia prestazioni sportive, quanto il budget permette, e l' efficienza globale del mezzo viene usata per tirare fuori il nodo in più piuttosto che il litro in meno..
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

andrew
New-Be
Messaggi: 28
Iscritto il: 01/10/2017, 14:02
Barca: mar.co
Motore: 250

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda andrew » 18/10/2017, 21:17

quoto :pro:

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 1840
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Evinrude 4 HP bicilindrico 2 tempi
Contatta:

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Uauaton V » 18/10/2017, 21:19

Ciao Akeswins :clap:
ammetto che le tue considerazioni mi rafforzano il pensiero che già avevo ( cosa cambieresti del tuo gommone? cose che non hai elencato ma che sono solo dei piccoli particolari di rifinitura e gestione ) quindi la mia risposta è che sono felice di quello che ho, il gran merito comunque è della carena che al di la delle qualità nautiche eccellenti, ( ci giriamo attorno mentre navighiamo o con mare calmo mia moglie a prua si addormenta seppur in compagnia di un'altra donna- abbandonano il chiacchierare-) in rada o porto mi permette di dormire senza ascoltare quel sciaf sciaf dell'onda notturna seppur in presenza di ondine e vento( se la sentivo sarebbe stato il mio ultimo tentativo al dormire in gommone e passavo ad un altro sport ) ( ora sono passato a togliere quanto di tutto oltre avevo montato e a razionalizzare meglio gli spazi dei gavoni ) forno a Microonde e produttore dell'acqua ad osmosi entrambi facevano circa 50 Kg. ora imbarcherò il generatore Yamaha 1000ì che pesa circa 13 Kg. e mi rende indipendente ( ho comunque sempre un produttore d'acqua ad osmosi manuale che non mollo ) per il momento il tender è un solo pensiero ma nella zucca c'è, solo che mi impone pure di cambiare l'ausiliario con uno ancor più leggero e io non voglio abbandonare il mio 4 HP 2 tempi bicilindrico Evinrude quindi ci penso e ci ripenso ma non prendo decisioni :eek: :wall: ciao :wink: )212(


Avatar utente
albertgazza
Abituale
Messaggi: 611
Iscritto il: 15/04/2013, 17:35
Barca: marsea sp90
Motore: mercury orion 40cv
Località: varese

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda albertgazza » 18/10/2017, 21:43

Akeswins ha scritto:Capitolo motore. Sento tutti, me compreso, parlare di downgrade, potenze ridotte per consumare meno, per risparmiare etcetc. Però alla fine il gommone è uno sfizio, non un mezzo di trasporto per lavoro, e l' approccio da ragioniere non ha senso..

:iagree: :iagree:

Avatar utente
Francomaffio
Abituale
Messaggi: 3820
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Francomaffio » 18/10/2017, 23:33

albertgazza ha scritto:
Akeswins ha scritto:Capitolo motore. Sento tutti, me compreso, parlare di downgrade, potenze ridotte per consumare meno, per risparmiare etcetc. Però alla fine il gommone è uno sfizio, non un mezzo di trasporto per lavoro, e l' approccio da ragioniere non ha senso..

:iagree: :iagree:

:iagree: :iagree: :iagree:

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9014
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Blackfin » 18/10/2017, 23:55

La voce del Progettista ci dice che utilizzare un rib cabinato che consenta le prestazioni del livello delle Sue precedenti creazioni (e non parlo di velocità) significa non scendere sotto i 28 piedi. Nel "tema" però si parlava di "agevolmente carrellabile" . Negli anni 90 ricordo di aver visto, al ritorno da Murter (l'autostrada non era ancora stata costruita) percorrere la litoranea, piena di curve, da una barca a vela cabinata su carrello e alla guida del fuoristrada che la trainava c'era una "valchiria" bionda. Pertanto penso che sul dato della lunghezza del rimorchio (per la larghezza ovvio che si parla di tubolari sgonfi) bisogna "solo" farci l'occhio (in tutti i sensi). L'incognita vera è: di che pesi stiamo parlando (problema carrello, trattore, patente necessaria) e di che materiali di costruzione (problema costi)? Le problematiche nella guida in autostrada evidenziate da Uauaton suggeriscono, oltre ad una sana dieta per eliminare pesi non strettamente necessari forse anche un pò di attenzione all'influenza di forme e dimensioni sovrastrutture dal punto di vista aerodinamico. In mare 30 nodi corrispondono a 55 km/h ma gli 80 km/h autostradali (per chi li rispetta alla lettera e non va oltre) corrispondono a 43 nodi che difficilmente sarà la velocità di crociera in mare. Se poi ci mettiamo le turbolenze generate da bolidi furgonati (chi va in moto le conosce bene) andiamo in un campo che sicuramente avrà bisogno di essere adeguatamente considerato da parte del Progettista per realizzare un mezzo che non richieda un autista degno del film "Il salario della paura":

Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 1840
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Evinrude 4 HP bicilindrico 2 tempi
Contatta:

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Uauaton V » 19/10/2017, 6:10

Blackfin ha scritto: "Il salario della paura":


:iagree: :ah: :ah: :ah: :ah: bello mi piace :clap: :clap: ci sarebbe anche da aggiungere che per spostarmi per 3 giorni non debbo fare più di 200 km. per tratta altrimenti si diventa un incubo rimessaggio-200 km. percorso andata-varo-vacanza-alaggio-200 km. percorso ritorno-rimessaggio,,,,, l'è mei che vò a laurà ! :wink:

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1113
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda gambocat » 19/10/2017, 9:52

Akeswins ha scritto:dopo aver letto tutti gli interventi, contribuisco..
premessa: mi riferisco ora a un gommone cabinato propriamente detto, non a un open con posto letto optional, ovvero da sfruttarsi solo quando non si trova posto a dormire a terra: il cabin deve essere un gommone da crocierina, in cui lo scendere a dormire a terra è solo un optional.
A livello progettuale, fare un rib cabinato "leggero" è possibile; a livello costruttivo anche, e a livello estetico pure, visto che l' utilizzo di certi materiali rende possibili costruzioni customizzabili da zero.
Tenendo quindi la misura minima di 8.5x3, la seconda cosa da tenere a mente è che il gommone deve essere studiato come cabinato. Non ritengo il massimo dell' efficienza l' utilizzo delle stesse carene con cui sono fatti gli open (che hanno altri requisiti) per costruirci sopra delle sovrastrutture. Prue fini, carena adatta a certi pesi.. etc etc. .


Bene bene, dopo i tanti contributi ora che la strada è illuminata :halo: e visto che Blackfin ha scorporato la parte "Mini Rib per CN", credo si possa ripartire nella discussione dallo stabilire degli indicatori quantitativi e qualitativi su cui targettare il proseguo con l'obiettivo di identificare un prodotto esistente e/o stabilire una road map di progettazione.

Mi pare che nei vari interventi si sia disposti tutti a rinunciare a qualcosa pur di trovare un minimo denominatore comune tra le parole chiave che ho rilevato nel post e che provo a riassumere di seguito, invitando tutti voi a integrarle in aggiunta e/o modifica rispetto alle forchette minime e massime, evitando però di stravolgere la parte di obiettivo e risultato del progetto.

A tale proposito riparto nel nostro dialogo riprendendo la codificazione che avevamo strutturato, ma che può tranquillamente essere integrata da chiunque.

Indicatori quantitativi:

Lunghezza: min 28 max 30 piedi, escluse plancette
Larghezza gonfio: 2.9 - 3 mt
Larghezza sgonfio: 2,55 mt
Peso alla nascita: min 1400 max 1700 kg
Peso allestito senza motore: min 1700 max 2000 kg
Peso motore: min 250 max 500 kg
Peso carrello: min 700 max 900 kg
Massa totale al traino: min 27 max 34 q.li
Altezza cabina: min 1,70 max 1,85 mt
Cabina: con bagno separato, cucina e frigorifero che possono essere esterni
Letto: min 1,80 x 1.50 mt max 1.90 x 1.60 mt
Opzioni base: uno a scelta tra Ttop - AirTop - Rollbar, plancette poppa vivibili, divano poppiero con tavolo e prolunga dinette a scomparsa


Indicatori qualitativi:

Carrellabità nella versione finale chiavi in mano
Ragionevole manovrabilità al traino e in stazionamento
Leggerezza dei materiali di costruzione e/o rinuncia a optional e arredi
Chiusura totale con tenda parte poppiera
Sicurezza in navigazione e prestazioni / consumi gestibili in velocità di crociera tra i 25 e 35 kn massimi
Spazio calpestabile poppiero e passaggio aperto verso plancette poppa
Buon compromesso confort / essenzialità
Vivibilità spazio prendisole sopra cabina e sicurezza nel camminamento laterale
Consenso nella vivibiltà negli spazi da parte delle armatrici
Più servizi di long run e in funzione al CN (corrente, acqua, etc) rispetto al one day off e volume arredi
Opzione bimotore light o monohard
Congruità prezzo verso il ribasso...

Cominciamo dalla domanda più facile: quali allestimenti o customizzazioni esistenti in commercio (anche fuori Italia) rientrano in questi parametri e indicatori?
:help: per favore teniamo fuori dall'elenco quei gommoni che, seppur i migliori in commercio e qualitativamente insuperabili :bene: , sono per loro caratteristiche già fuorigioco per questioni di pesi, dimensioni, masse, carrellabilità entro i 35 qli :cry: . E questo non vuol dire che non vanno bene o sono meglio o peggio di altri, ma che semplicemente non hanno le caratteristiche che stiamo delineando :wink:

Alégher
:d:

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15578
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Akeswins » 19/10/2017, 13:06

il gran merito comunque è della carena che al di la delle qualità nautiche eccellenti, ( ci giriamo attorno mentre navighiamo o con mare calmo mia moglie a prua si addormenta seppur in compagnia di un'altra donna- abbandonano il chiacchierare

eh eh :mrgreen: .. tu ogni volta che vedi Vincenzo, ricordaglielo :lol: .. che lui era convinto ci volessero 2x300


oltre ad una sana dieta per eliminare pesi non strettamente necessari forse anche un pò di attenzione all'influenza di forme e dimensioni sovrastrutture dal punto di vista aerodinamico.

esatto. Ma quanto deve essere agevolmente carrellabile questo mezzo? io per "agevolmente", direi che deve essere comfortevolmente o sopportabilmente alato e varato a inizio e fine vacanza, senza tribolare troppo, e con dei pesi racchiusi all' interno del quadro esigenziale prospettato da Gambocat. Non pretenderei di sacrificare tutto per una carrellabilità giornaliera: se la necessità è quella di fare 100 km andata e ritorno ogni weekend, alare e varare 4 volte al mese.. no, allora non le ritengo dimensioni compatibili, e meglio virare verso il "midi rib" dell' altro post.


gambocat ha scritto:Indicatori quantitativi:

Lunghezza: min 28 max 30 piedi, escluse plancette
Larghezza gonfio: 2.9 - 3 mt
Larghezza sgonfio: 2,55 mt
Peso alla nascita: min 1400 max 1700 kg
Peso allestito senza motore: min 1700 max 2000 kg
Peso motore: min 250 max 500 kg
Peso carrello: min 700 max 900 kg
Massa totale al traino: min 27 max 34 q.li
Altezza cabina: min 1,70 max 1,85 mt
Cabina: con bagno separato, cucina e frigorifero che possono essere esterni
Letto: min 1,80 x 1.50 mt max 1.90 x 1.60 mt
Opzioni base: uno a scelta tra Ttop - AirTop - Rollbar, plancette poppa vivibili, divano poppiero con tavolo e prolunga dinette a scomparsa


Indicatori qualitativi:

Carrellabità nella versione finale chiavi in mano
Ragionevole manovrabilità al traino e in stazionamento
Leggerezza dei materiali di costruzione e/o rinuncia a optional e arredi
Chiusura totale con tenda parte poppiera
Sicurezza in navigazione e prestazioni / consumi gestibili in velocità di crociera tra i 25 e 35 kn massimi
Spazio calpestabile poppiero e passaggio aperto verso plancette poppa
Buon compromesso confort / essenzialità
Vivibilità spazio prendisole sopra cabina e sicurezza nel camminamento laterale
Consenso nella vivibiltà negli spazi da parte delle armatrici
Più servizi di long run e in funzione al CN (corrente, acqua, etc) rispetto al one day off e volume arredi
Opzione bimotore light o monohard
Congruità prezzo verso il ribasso...

Cominciamo dalla domanda più facile: quali allestimenti o customizzazioni esistenti in commercio (anche fuori Italia) rientrano in questi parametri e indicatori?
:help: per favore teniamo fuori dall'elenco quei gommoni che, seppur i migliori in commercio e qualitativamente insuperabili :bene: , sono per loro caratteristiche già fuorigioco per questioni di pesi, dimensioni, masse, carrellabilità entro i 35 qli :cry: . E questo non vuol dire che non vanno bene o sono meglio o peggio di altri, ma che semplicemente non hanno le caratteristiche che stiamo delineando :wink:

Alégher
:d:


Io credo che questo sia il layout del Miura 30 cabin, realizzato però in sandwich con tecnologia pari a quella del Med-Extreme, o alluminio .
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

Avatar utente
KOSLINE
Abituale
Messaggi: 1260
Iscritto il: 20/04/2013, 20:29

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda KOSLINE » 19/10/2017, 19:54

Partendo che un mezzo è soggettivo ed ognuno cerca quello che meglio gli aggrada, sinceramente non vi seguo tanto..

Mi prendo un mostro di Rib (con tutto il necessario alla crociera) e poi devo viaggiare su strada? Traffico, carrello-motrice, caldo, vara ecc? Siete fuori vi ammiro :halo:

Mollo gli ormeggi e viaaaaa... )megabal(

Si viaggia via mare no via terra altrimenti mi faccio un camper (con un gommoncino al seguito), lo lascio in marina non lo porto ogni giorno a casa un maxi Rib, al massimo a fine stagione (se abito lontano e detengo spazio), chiamo una gru e me lo faccio portare a casa (o me lo carrello), non so sarà che io sono un comodone su queste cose, ma vi seguo poco...

:pro:

Simone
Abituale
Messaggi: 3803
Iscritto il: 02/05/2005, 7:22
Località: Firenze

Re: Maxi rib agevolmente carrellabile: possibile?

Messaggioda Simone » 21/10/2017, 23:22

Dico la mia: secondo me il "Maxi Rib agevolmente carrellabile" è una sorta di ossimoro, un concetto che non sta in piedi in quanto tale: o l'uno o l'altro, almeno per quello che intendo io circa il significato di "Maxi Rib" (8/9 metri e 3/400 cavalli come minimo) e di "carrellabile" (ovvero poter manovrare, agganciare, trasportare agevolmente su strada per brevi o anche lunghi percorsi, varare e alare il mezzo da uno scivolo in equipaggio ridotto o addirittura anche da soli).
Meno che mai se con una cabina rigida e con i relativi accessori ed ammenicoli vari che inevitabilmente ci si porta dietro quando il gommone lo si usa per fare CN.
Non credo che l'evoluzione futura della tecnologia sia tale da poter consentire ciò a breve (e invece la pensione incombe, tra poco più di soli 12 anni ... :sog: )

Se per carrellabile si intende invece "lo porto al mare ad inizio stagione e lo riporto via a fine perchè tanto il gommone sta sempre in acqua per diversi mesi di fila" allora se ne può riparlare.

Per cui caro Gambocat, visto che l'anno scorso mi hai dato tanti ottimi consigli quando ci siamo sentiti mentre ero all'Asinara e te eri a fare il giro della Sardegna, mi permetto di dartene adesso uno io : fossi in te ridurrei la misura e passerei a qualcosa di più maneggevole e fruibile.
I soldi (tanti) che risparmierai (come ben sai, solo uno / due metri di differenza in lunghezza fanno un abisso in termini di costi: acquisto del mezzo e del motore/i , del carrello, del trattore, del posto barca, della benzina per usarlo, della manutenzione ordinaria e straordinaria, ecc ecc) li utilizzerai per usarlo parecchio, paradossalmente di più (io sabato ero alle Formiche a immergermi e poi all'Elba a dormire con la stufetta :wink: ; stasera invece sono qui perchè il tempo non lo permette :cry: , altrimenti ...) di quello che potresti fare con un mezzo più grande.

Anche se purtroppo non ho avuto il piacere di conoscerti personalmente, per quello che ho letto e capito dai tuoi racconti postati sul forum :bene: , non ti mancano ne spirito, ne voglia, ne capacità e,
cosa tutt'altro che secondaria, nemmeno la fortuna di avere una moglie / compagna che ti segue nelle tue scorribande e condivide con te questa passione.

Per cui sono sicuro che con un buon 7,00 / 7,50 cabinato, uno come te sarebbe capace in 20 giorni di ferie, di farci il giro dell'Africa, altro che Sardegna .... :mrgreen:

:d:
Simone

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Gommo Yacht”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti