Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

ovvero...oltre la nautica (beyond nautical )
Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3344
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda hawk720 » 13/02/2016, 14:43

Come sempre notizie scarse e poco pubblicizzate. Sappiamo della cosa grazie a Sassarinotizie.com e all'on. Pili. Commenti? Meglio lasciar perdere...
Comunque per saperne di più ecco un estratto del testo dell'articolo.

“I mari a nord della Sardegna diventano francesi. Con un blitz senza precedenti il governo Renzi ha ceduto alla Francia le acque più pescose al Nord della Sardegna. Un’operazione scattata nei giorni scorsi quando un peschereccio sardo una volta lasciato il porto di Alghero e raggiunte le tradizionali aeree di pesca al nord dell’Isola si è sentito intimare dalle autorità francesi lo stop immediato. Il messaggio è stato chiaro: fermatevi state entrando in acque nazionali francesi in base all’accordo internazionale sottoscritto dal governo italiano da quello francese. Le autorità francesi non ci hanno pensato due volte a fermare l’imbarcazione sarda. E’ solo così che tra ieri e oggi si è scoperto che un accordo internazionale siglato dal Ministro degli esteri francese Fabius e quello italiano Gentiloni aveva ceduto porzioni infinite di mare alla Francia, guarda caso quelle aree notoriamente più pescose e battute dalle imbarcazioni della flotta sarda”.

Lo ha denunciato poco fa il deputato sardo di Unidos Mauro Pili che ha presentato un’interrogazione urgente al Ministro degli esteri e dell’agricoltura. Mauro Pili stamane ha incontrato i pescatori del Nord Sardegna e le organizzazioni di categoria annunciando anche iniziative clamorose se non verrà subito dismesso quel divieto illegale da parte delle autorità francesi.

“L’operazione maldestra e gravissima è stata compiuta in gran segreto e nessuna comunicazione è stata fatta ai soggetti interessati....

Si tratta di un fatto di una gravità inaudita compiuta in dispregio non solo degli operatori economici sardi ma anche delle istituzioni...

L’accordo siglato a Caen il 21 marzo del 2015 è stato fatto scattare nei giorni scorsi in modo unilaterale dalla Francia, considerato che lo ha già fatto ratificare al proprio parlamento. Non altrettanto ha fatto il governo italiano che lo ha tenuto nascosto e non lo ha mai sottoposto al parlamento. Un accordo che stravolge tutti gli accordi precedenti e particolarmente cede alla Francia una parte rilevante di specchio acqueo a nord est della Sardegna, comprendendo nella cessione gran parte delle acque internazionali da sempre utilizzate dai pescatori sardi....

Ora su quel versante il limite della Corsica passa dalle 12 miglia ad oltre le 40 miglia...
Allegati
ImageServer.ashx.jpeg
ImageServer.ashx.jpeg (17.12 KiB) Visto 1335 volte





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
JEBO
Abituale
Abituale
Messaggi: 9937
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda JEBO » 13/02/2016, 15:02

la stessa cosa , è accaduta circa un mesa fa con il sequestro del peschereccio nelle acque...... ex italiane, sss_xxx-sss tra Ventimiglia e Mentone . Una " Fossa " profonda e ,famosa per pescare gli scampi . Ora, sono dei francesi. frusta :bond: :bond:
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams "

Avatar utente
simo
Abituale
Messaggi: 1947
Iscritto il: 01/01/2012, 17:37
Gommone: ..
Barca: ..
Motore: ..
Località: sicilia

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda simo » 13/02/2016, 16:47

Ma per quale motivo l'Italia avrebbe dovuto cedere questo specchio di mare ai francesi..:ask: cosa si riceve in cambio.. :ask:
.................... I love Sicily .............. .................... I love Sicily ..............
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Avatar utente
Gommoclassic
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Moderatore sez.Gommoni smontabili e Gommoni e Motori d'epoca
Messaggi: 4725
Iscritto il: 30/04/2005, 15:51
Gommone: BWA 550 California, Domar 460, Callegari Orion 310
Motore: Yamaha 40,envirude 521 xp, Mercury 6 cv;Evinrude 15 cv Xp
Località: Salerno

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Gommoclassic » 13/02/2016, 18:26

Ma per quale motivo l'Italia avrebbe dovuto cedere questo specchio di mare ai francesi..:ask: cosa si riceve in cambio.. :ask:


Infatti e noi che ci abbiamo guadagnato? Oppure facciamo beneficenza per in cambio di credibilità politica internazionale

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
mboy
Abituale
Messaggi: 1132
Iscritto il: 15/05/2011, 7:14
Gommone: mar.co 32 Emotion
Motore: Mercury Verado 2x300
Località: Brianza alcolica

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda mboy » 13/02/2016, 19:05

Personalmente...prima di esprimermi ... mi voglio documentare!
:(

Avatar utente
JEBO
Abituale
Abituale
Messaggi: 9937
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda JEBO » 13/02/2016, 21:02

anche la vetta del monte Bianco , era a metà con i francesi, ora ..........regalata al 100% ai cugini francesi :lol:
cosa ci guadagnano? una bella ...... :a: ....... :ah:
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams "

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3344
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda hawk720 » 13/02/2016, 21:24

Sicuramente occorre saperne di più prima di esprimere un parere circostanziato, però alcuni dati di fatto lasciano quantomeno perplessi. A cominciare dal fatto che in Italia non se ne è praticamente parlato (a parte il Fatto che cito sotto) e solo ora che c'è stata una interrogazione la cosa è tornata a galla...
Intanto, da quanto riportato dalla mappa, si nota che nella parte nord est della Sardegna, diciamo al largo delle Bocche di Bonifacio, il limite delle acque territoriali francesi arriva moooolto... al largo, cosa insolita.
Poi, c'è da chiedersi per quale motivo una cosa così importante è stata passata sotto silenzio.
E poi ancora, perché il parlamento italiano non si è pronunciato, mentre quello francese ha già fatto tutto e fatto valere i suoi presunti diritti.
Ma la cosa più sconcertante sta nella risposta data dal sottosegretario di Stato del Ministero degli Affari Esteri ( Benedetto Della Vedova) che scrive testualmente in una lettera ufficiale: " Sono al momento in corso ulteriori approfondimenti da parte delle Amministrazioni Competenti al termine delle quali sarà effettuata una valutazione globale sull'Accordo del 2015...".
Qua siamo in mano a degli imbecilli o gente in malafede. Le valutazioni vanno fatte prima di firmare un accordo internazionale non dopo !!! sss_xxx-sss sss_xxx-sss
L'accordo, di grazia , su che basi sarebbe stato fatto? E' chiaro che senza una base solida di info/pareri concreti , attendibili, circostanziati, il discorso era solo sulla solita maledetta opportunità politica, al riparo di cui si può far tutto e il contrario di tutto.
Veramente non ci sono parole, e lo scrivono pure nei documenti ufficiali, questo fa comprendere il livello intellettivo di certi personaggi.
Qui maggiori dettagli http://www.nextquotidiano.it/la-storia- ... rettyPhoto[64693]/1/

Qualcosa in più era su Il Fatto Quotidiano del 20 gennaio scorso. Ecco uno stralcio:

"... Un nuovo accordo, siglato in gran segreto – non si capisce chi e perché lo ha firmato da parte italiana – il 21 marzo 2015 ha ridefinito i confini marini in senso smaccatamente favorevole alla Francia. In particolare ha assegnato alla Nazione della Marianna la pescosissima fossa del cimitero (in realtà cinque punti di pesca, profondi da 550 a 900 metri, ribattezzati dai pescatori italiani Cimitero, Fuori Sanremo, Ossobuchi, Vapore e il Banco); uno scrigno naturale dove si riproducono e vivono i gamberoni rossi. Una specie pregiatissima, venduta all’ingrosso a 40 euro al chilogrammo e a 70/80 euro in pescheria e addirittura a 100 euro sotto Natale e a Capodanno. Il tesoretto ittico sarà destinato da ora in poi a soddisfare soltanto i pescatori francesi....
...Mercoledì della scorsa settimana il peschereccio sanremese “Mina” stava calando le reti per la pesca al gambero al traverso del confine terrestre italo-francese, in acque territoriali italiane secondo il vecchio accordo del 1892, lo certifica la Guardia Costiera. E’ stato abbordato da una motovedetta dalla Douane francese (l’equivalente della nostra Guardia Costiera). I militari francesi sono saliti a bordo e con modi spicci hanno ordinato al comandante dell’imbarcazione di salpare le reti e fare rotta in direzione del porto di Nizza. Un secondo peschereccio sanremasco, il Maria Grazia, è riuscito a sfuggire ai controlli e a far rientro in porto. Giunto in banchina il Mina è stato posto sotto sequestro. E’ stato dissequestrato mercoledì mattina (20 gennaio) e potrà rientrare a Sanremo giovedì, a patto che nel frattempo sia stata versata la cauzione di 8.300 euro. Le autorità francesi hanno preteso che il pagamento venga effettuato tramite bonifico bancario sulla cassa degli avvocati francesi. Respinto l’assegno circolare, offerto dalla’armatore del Mina, Ciro Lobasso. Quando si dice la fiducia tra cugini...
... Finora non si è fatta piena chiarezza su chi e perché ci si è stretti il cappio al collo da soli. Le amministrazioni locali ne erano state tenute all’oscuro e questo silenzio ha complicato le cose. Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, affaccendato a convincere i libici a darsi un governo di unità nazionale, ha declinato l’invito ad occuparsi personalmente del caso-gamberoni. Per restare in metafora, la diplomazia italiana sta annaspando in acque ignote...
...La vertenza ittica italo – francese, come si conviene a tutte le querelles tra le due sorelle latine, si sta allargando a macchia d’olio. Spulciando con attenzione fra le righe dell’accordo del 2015 i nostri esperti si sono accorti che oltre la fossa dei gamberoni sarebbe assegnato alla Francia anche un tratto di mare abitualmente frequentato dai nostri pescherecci, durante le campagne estive ed autunnali al pesce spada. Pescatori toscani, sardi, laziali, siciliani e calabresi risalgono il Tirreno e i quella zona di mare benedetta si cimentano in un tipo di pesca che tradizionalmente appartiene all’Italia. Se passasse davvero alla Francia addio pesce spada e addio a centinaia di posti di lavoro nel Bel Paese...
Allegati
mare francese.jpg
mare francese.jpg (338.84 KiB) Visto 1233 volte

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 8835
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Cerri » 16/02/2016, 22:37

Il mare Italiano viene venduto senza che nessuno lo sappia questo è solo l'inizio.

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/201 ... 0fdfb.html


http://www.lintellettualedissidente.it/ ... -francesi/


Meditate gente meditate .
Totò truffa 62 aveva venduto la fontana di Trevi ma il governo Renzi non scherza lo ha fatto sul serio ha ceduto parte dei nostri mari[.]

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3344
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda hawk720 » 16/02/2016, 22:56

Per chi vuole saperne di più.

Qui il testo dell'interrogazione:

http://www.affaritaliani.it/cronache/ma ... 07203.html

qui il testo dell'accordo del 1986:
http://unmig.mise.gov.it/unmig/norme/pd ... 201986.pdf

e qui il testo dell'accordo dello scorso marzo 2015:
http://www.affaritaliani.it/static/upl2 ... se--2-.pdf

Rimangono alcuni aspetti sconcertanti:

- perché la cosa è stata tenuta gelosamente segreta?
- pur con tutte le garanzie a chiacchiere, perché è stato concesso alla Francia tutto quel tratto di mare ?
- perché è stato necessario rivedere l'accordo del 1986 per quanto riguarda questi nuovi limiti ? Li si era in acque internazionali e i pescatori potevano andarci tranquillamente , fossero italiani o francesi. Ora la cosa può diventare controversa.
- cosa è, quindi, che ha spinto a rivedere l'accordo in modo così smaccatamente favorevole alla Francia?

Non è che dietro ci sono anche questioni militari (ora lo spazio aereo è francese...) oppure di sfruttamento del sottosuolo?

Sono sempre dell'idea che quando si fanno delle cose così in silenzio c'è qualcosa di "sporco", molto " sporco", dietro. :evil: :evil: :evil:

Avatar utente
JEBO
Abituale
Abituale
Messaggi: 9937
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda JEBO » 17/02/2016, 0:33

sembra in cambio di un tratto di mare più ampio sul lato ovest dell'Elba . noto per la sua ....scarsa pescosità :ah: almeno le cronache locali dei pescatori, recitano così :sog:
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams "

Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 6130
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Gian » 17/02/2016, 7:19

:wall: :wall: :wall:
Sembra che ai nostri politicanti interessi solo barattare qualcosa per avere indietro una maggiore sponda negli incontri internazionali ma non comprendono che questa é la peggior strada da percorrere. Si discute all'infinito su mille piccole questioni ma tutti (tutte le compagini politiche) in tv o internet tacciono su questa
:d: Gian

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

Gozzetto vtr 4.00 johnson 4cv - Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 4792
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Paolo62 » 17/02/2016, 8:52

Non disperiamo, magari è un preambolo per cedere tutta l'Italia alla Francia !!! Che sia la volta buona che ci liberiamo dei nostri politicanti ??? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Gambero
Abituale
Messaggi: 808
Iscritto il: 21/05/2009, 14:19
Gommone: Zodiac Medline 2
Motore: Evinrude 150 E-TEC
Località: Bologna

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Gambero » 17/02/2016, 18:17

JEBO ha scritto:sembra in cambio di un tratto di mare più ampio sul lato ovest dell'Elba . noto per la sua ....scarsa pescosità :ah: almeno le cronache locali dei pescatori, recitano così :sog:

Potrebbe essere che quel tratto di mare serve più a noi per una questione di navigazione di traghetti -mercantili -navi da crociera. Certo per i pescatori resta la beffa ma non è detto che alla fine ci dobbiamo rimettere per forza.

Avatar utente
Leo F
Abituale
Messaggi: 742
Iscritto il: 10/10/2011, 17:24
Gommone: Akes 22' walkaround by AQA
Motore: Yamaha F200FETX
Località: firenze

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Leo F » 17/02/2016, 18:26

Ah....dunque anche noi abbiamo avuto km quadrati di mare equivalenti da loro?
...così è leggermente meglio...solo che le cose fatte alla zitta sono un po da brividi..

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3344
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: un tempo avevo il focchi 730/honda 225
Località: roma

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda hawk720 » 18/02/2016, 2:36

@ jebo

in realtà sembra che non ci abbiano concesso un bel nulla, tanto che nel testo dell'accordo non se ne fa alcuna menzione.

La materia è complessa, ma ho provato a capirci qualcosa.
Intanto, come recita un documento " Acque giurisdizionali nel Mediterraneo e nel Mar Nero" a cura della Direzione Generale Politiche interne del Parlamento Europeo, gli Stati Costieri del Mediterraneo hanno deciso che oltre ai classici spazi giurisdizionali definiti nella "Convenzione delle leggi del Mare delle Nazioni Unite" del 1982, come acque interne, mare territoriale e zona contigua, piattaforma continentale e zona economica esclusiva, andassero istituiti anche zone di protezione della pesca e zone di protezione ecologica.
Come si può vedere dalle tabelle che allego , la zona di protezione ecologica si estende esattamente tra la Francia e la Corsica e già prevedeva nel 2001 quella sezione che ora è stata data alla Francia. In buona sostanza le acque territoriali rimangono quelle classiche, ma i francesi si sono accaparrati la zona di protezione ecologica ( enorme) che ora ricade sotto la loro giurisdizione.

Vanno sottolineato alcuni passi nel documento che citavo sopra, del tipo:
"Quanto al mar Mediterraneo, date le sue dimensioni ridotte, un ampliamento giurisdizionale generalizzato da parte di tutti gli Stati trasformerebbe la totalità delle sue acque in acque sotto la giurisdizione nazionale; tuttavia, la mancata dichiarazione (a oggi) di tali diritti di sovranità da parte di alcuni Stati fa sì che una parte considerevole delle sue acque ricadano ancora sotto la definizione di "alto mare"

Ma il punto cruciale è qui:
"Gli Stati costieri del Mediterraneo si sono astenuti dalla rivendicazione di zone economiche esclusive (permettendo ancora l'esistenza dell'alto mare) per preservare la libertà di navigazione e l'accesso alle risorse ittiche ed evitare conflitti di delimitazione in un mare relativamente stretto (González Giménez, J., 2007).
Eppure, la non delimitazione delle zone economiche esclusive non ha impedito agli Stati costieri del Mediterraneo, a partire dagli anni Novanta, di proclamare zone marittime conformi solo in parte al regime giuridico previsto per la zona economica esclusiva nella CNUDM. Partendo la presupposto che "chi può dare il massimo può dare anche il minimo" (per usare un'espressione utilizzata da alcuni autori), taluni Stati ritengono che il regime giuridico della ZEE possa essere diviso in varie parti, così da scegliere solo gli elementi d'interesse2 (González Giménez, 2007). Così, per proteggere le risorse (fondamentalmente ittiche3) e l'ambiente questi paesi, in assenza di ZEE, hanno creato zone di pesca, zone di protezione ecologica e zone contigue archeologiche
.

E qui (punto 3.3 della relazione:
"Nel Mediterraneo, a oggi (2001), cinque Stati hanno dichiarato una ZEE oltre al mare territoriale...
...I restanti nove Stati costieri del Mediterraneo hanno dichiarato una qualche giurisdizione (zona di pesca, zona di protezione ecologica o zona di protezione ecologica e di pesca, acque territoriali (Monaco)) (Tabella 9).
Otto Stati del Mediterraneo (Albania, Bosnia-Erzegovina, Grecia, Israele, Italia, Libano, Montenegro e Turchia) non hanno rivendicato diritti giurisdizionali oltre al mare territoriale


Insomma, i francesi con la scusa dell'area ecologica, si sono messi sotto la loro giurisdizione una fetta enorme di mare che va dalla costa francese alla Corsica, e in più quello che è stato ratificato lo scorso marzo. Gli Italiani, come sempre, non hanno preso una cippa, ma sono rimasti a guardare... sss_xxx-sss

Solo per esempio, in Tirreno nel mezzo sono acque internazionali a tutti gli effetti, provate a vedere il mare fra la Francia e la Corsica o quello fra Spagna e Algeria, li hanno i nostri cugini hanno piena giurisdizione... :evil: E' proprio vero, "abbiamo perso la guerra", è un principio sempre valido.

Buona lettura del "pippone" :d:
Allegati
giurisdizione acque italiana.jpg
giurisdizione acque italiana.jpg (96.63 KiB) Visto 1073 volte
giurisdizione marittima francia.jpg
giurisdizione marittima francia.jpg (226.14 KiB) Visto 1073 volte

Avatar utente
simo
Abituale
Messaggi: 1947
Iscritto il: 01/01/2012, 17:37
Gommone: ..
Barca: ..
Motore: ..
Località: sicilia

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda simo » 18/02/2016, 13:59

Ecco quello che ormai in questi giorni, non qui, è diventato uno slogan contro il governo Renzi, vai a capire in realtà da quale governo è partita e magari regolarizzata in modo tale da non poter essere modificata.. Si legge sia del 1986! La solita Italia.. Ma credo fermamente che nulla si fa per nulla..
.................... I love Sicily .............. .................... I love Sicily ..............
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

giove
Attivo
Messaggi: 174
Iscritto il: 28/11/2010, 11:36
Gommone: novamarine 450
Barca: sun odissey 32.2 vela
Motore: top 700 yamaha e 20 cv yanmar entrobordo
Località: roma

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda giove » 18/02/2016, 15:46

mi sa tanto di debiti internazionali che non possiamo pagare.....

Avatar utente
Saxthemax
Il Gommonauta tirolese
Il Gommonauta tirolese
Messaggi: 13778
Iscritto il: 02/05/2005, 7:11
Gommone: Mar.Co Altura 53
Motore: Mercury F40 EFI Orion
Località: Bolzano
Contatta:

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda Saxthemax » 23/02/2016, 11:39

Un po più di chiarezza su quanto è successo....

http://www.sardegnablogger.it/14304/
i miei gommoni....
Immagine

sergetto
Abituale
Messaggi: 794
Iscritto il: 22/07/2014, 10:45
Gommone: Novamarine RH540
Motore: Mariner 90 ELPTO

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda sergetto » 23/02/2016, 12:20

Grazie Saxthemax,
Povero pili (non a caso scrivo minuscolo)

Avatar utente
simo
Abituale
Messaggi: 1947
Iscritto il: 01/01/2012, 17:37
Gommone: ..
Barca: ..
Motore: ..
Località: sicilia

Re: Passa ai francesi parte del mare a nord della Sardegna

Messaggioda simo » 23/02/2016, 12:36

Eh Pili, Pili..
.................... I love Sicily .............. .................... I love Sicily ..............
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Argomenti Vari”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 34 ospiti