Sardegna via mare e periplo della Corsica

Le Avventure, le Navigazioni, le Crociere, i Raid , le Vacanze e le foto dei nostri gommoni durante le nostre attività ACQUATICHE
Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 944
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda gambocat » 24/09/2014, 20:48

Per le vacanze avevamo programmato di andare in Croazia, ma l'incertezza dei tempi dell'operazione al mio menisco aveva fatto saltare le date e le prenotazioni effettuate.

Nel risettare la destinazione per la vacanza Elena ha lanciato la proposta: "perché non torniamo in Sardegna e Corsica ma stavolta via mare? E’ sempre stata una vacanza che volevamo fare, partiamo appena siamo pronti, senza problemi di prenotazione del traghetto e non appena il ginocchio e il meteo lo permettono".

Ho riflettuto a lungo per circa 2 o 3 secondi prima di accettare!!! Da li è cominciata un'attenta ricerca di dati e informazioni per la programmazione della navigazione, ma soprattutto per valutare come fare ad avere tutto il necessario a bordo per vivere tre settimane in mare in CN e nei camping a terra contando sugli spazi e le prestazioni di un gommone da 5,40 mt.

E nel nostro piccolo l’obiettivo di questo post è quello di fornire qualche informazione di dettaglio per il tipo di navigazione che abbiamo fatto, perché con sorpresa (considerando la vicinanza dei luoghi) ci siamo accorti che nel web ci sono pochissime informazioni in merito.
Si trovano resoconti di traversate o racconti di tratti di costa di Sardegna e Corsica, ma partendo generalmente con il gommone da camping o approdi a terra dove poi rientrare la sera. Solo in alcuni siti di barche a vela c'e' qualcosa di simile al racconto del periplo, ma potendo prevedere maggiore autonomia e ancoraggi in rada (che noi scartavamo in partenza per evidenti ragioni di spazio e carenza di servizi a bordo).

Di specifico per il tour della Corsica in gommone partendo dall'Italia si trovano in rete risicate informazioni e talvolta datate, solo in alcuni forum francesi ci sono racconti di giri dell'isola in RIB vissuti però come "raid" piuttosto che come vere e proprie vacanze, dove alla crociera noi volevamo associare il relax e la scoperta di posti da vedere e vivere. E soprattutto non abbiamo trovato troppe informazioni per effettuare questa navigazione con un gommone come il nostro “diversamente capiente”…

Non possiamo dire che partivamo alla cieca, una buona parte dei luoghi li avevamo già visitati negli ultimi dieci anni e ci erano noti per avere fatto vacanze in Corsica e Sardegna con moto, auto, gommone in maniera quasi continuativa. Cosi alla fine ci siamo armati di cartine, link utili, strumenti essenziali, preparato check list di logistica, di dotazioni e abbiamo ipotizzato il tour prevedendo piani B e C perché, come tutti sanno e m'insegnate, quando si programmano navigazioni / vacanze di questo tipo si può anche non dimenticare nulla di quello che serve, però di fatto c'e' da fare i conti con il meteo e tutti i conseguenti imprevisti che possono influenzare o far modificare, se non interrompere, il percorso pianificato.

Così il 31 luglio, a dieci giorni dall'operazione e potendo contare su almeno una finestra di 5 giorni di previsioni decenti di meteomare del Consorzio Lamma, siamo partiti a fine mattinata da Milano e scavallando la Cisa verso le 16 arrivavamo a Piombino.

Per non stancarvi con troppe parole divideremo il percorso in tappe aggregate, cercando di evidenziare in ognuna le informazioni che potrebbero tornare utili a chi volesse pianificare qualcosa di simile. Questa la navigazione effettuata con i dati e gli indicatori principali:

NAVIGAZIONE 2014.jpg


- Gommone Selva 540, motore Selva Dorado 40 xsr, elica in acciaio Rado Blackfin da 13", serbatoio da 50lt e tanichetta di riserva da 15lt.
- peso complessivo senza il carico circa 620 chili, più due adulti (140 kg)
- 300 chili di materiale per CN, camping a terra, logistica per la cucina, attrezzatura e dotazioni
- 56 ore di navigazione effettiva in 23 giorni, 610 miglia nautiche percorse (media di 26 mn /day)
- 298 miglia per il giro della Corsica (comprensive di 45 mn effettuate nei tre giorni a Girolata), 137 miglia nell'arcipelago della Maddalena e Bocche di Bonifacio, 55 miglia nei tre giorni a Porto vecchio, 120 miglia per le due traversate Piombino / Elba / Capraia / Macinaggio e Bastia / Marina di Campo / Piombino
- 356 litri di benzina consumati (1,6 prezzo medio al litro al pontile in Corsica), 6,4 lt/h con media di 11kn/h, consumo 0,58 lt/mg.
Allegati
ASSETTO DI GAMBOCAT IN NAVIGAZIONE.jpg
(159.93 KiB) Scaricato 1135 volte
CALA LUNA A CAPO TESTA.jpg
(188.73 KiB) Scaricato 1135 volte
CAPRAIA PUNTA ZENOBITO.jpg
(156.09 KiB) Scaricato 1135 volte
LE SPIAGGE DI OLMETO NEL GOLFO DI PROPRIANO.jpg
(191.4 KiB) Scaricato 1135 volte
SPRITZ TIME CON MBOYs E SPUT A SANTA MANZA.jpg
(179.98 KiB) Scaricato 1135 volte
TORRE DI SANTA MARIA ALLA FINOCCHIAROLA.jpg
(174.95 KiB) Scaricato 1135 volte





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


fab65
Attivo
Messaggi: 185
Iscritto il: 05/05/2010, 17:51
Gommone: Flyer 575
Motore: Suzuki DF 115

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda fab65 » 24/09/2014, 21:04

Belle foto :clap: :clap: :clap:
Fabio
sii sempre come il mare che infrangendosi contro le rocce trova sempre la forza di riprovarci (Jim Morrison)

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 944
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda gambocat » 24/09/2014, 21:07

Partenza da Piombino (Marina di Terre Rosse) nel tardo pomeriggio dopo avere riempito i gavoni di materiale e lasciato comodamente in custodia il carrello e l'auto (6 €/day). Rispetto all'assetto ordinario del gommone l'unica modifica apportata è la ciambella con i parabordi fissata a lato della consolle. Per il resto tutto e’ al chiuso nei gavoni, tranne il pannellino solare sul prendisole a prua: nel gavone di poppa tutte le dotazioni, nello spazio sotto la prolunga del prendisole una borsa capiente, nel gavone centrale le casse della logistica e in quello di prua il materiale da CN e campeggio a terra. Nei vani della consolle quello che serve per l'uso quotidiano a bordo. In fin dei conti, tranne per il frigor 220v, non abbiamo lasciato a casa nulla di quello che normalmente ci portiamo dietro in auto per le nostre vacanze…

AL TRAMONTO VERSO MARCIANA MARINA.jpg
(110.44 KiB) Scaricato 1128 volte


All'uscita del canale di Terre Rosse si confermano le previsioni del Consorzio Lamma: mare piatto, vento assente e la traversata verso Marciana Marina e' un buon inizio di vacanza che ci carica di entusiasmo e attese. In circa un'ora approdiamo al Circolo Velico (conosciuto nel raduno del Forum grazie agli amici del GGT - 25 € con uso servizi) dove montiamo la tenda decathlon (avvolgendo con la gommapiuma gli estremi dei picchetti e fissando i tiranti al tientibene), gonfiamo con il Bravo elettrico 12v il materasso da 20 cm (con l'apposito strozzo in tessuto a prua per prendere la forma dei tubolari) e via per una cenetta e una bella serata in paese.

ASSETTO DA CN IN PORTO.jpg
(201.59 KiB) Scaricato 1128 volte


Al mattino il mare presenta un'onda da circa un metro con un po’ di vento di maestrale che non era proprio previsto... Ce la prendiamo quindi con comodo, colazione e passeggiata sul lungomare di Marciana e spesa del necessario per la giornata da mettere nella borsa termica.

Le previsioni davano un miglioramento, abbiamo quindi approfittato a modo "frangionde" di un Azimut 55 che usciva dal porto, tampinandolo costantemente a una decina di metri dalla nostra prua. Alla fine la cosa non ha fatto troppo la differenza perché la velocità che teneva era superiore ai 25 nodi e quindi si e' ballato un po’. Miglio dopo miglio la situazione migliorava e infatti a circa 10 miglia dal porto di Capraia il mare era quasi calmo. Il pensiero andava a giugno quando con Bobbo e Lupino durante il raduno del Forum di G&M all’Elba e' stata davvero ardua la traversata, soprattutto nella parte finale dell'avvicinamento a Capraia: oggi con quel mare era veramente uno spettacolo e abbiamo potuto apprezzare con occhi diversi il paesaggio dell'isola e del porto.
Il tempo di traversata e' stato di 1h30, ottenuto velocemente con il VHF un posto nel porto (25 €), abbiamo poi approfittato del pomeriggio per una visita con bagno nelle calette dell'isola (acqua a 26 gradi, mai più trovata nel resto della vacanza, scendendo infatti verso sud siamo arrivati fino ai 22 gradi alla Maddalena). In dislocamento abbiamo percorso il versante nord della costa di Capraia, in gran parte composta da rocce a strapiombo sul mare, dove vi sono limitazioni alla navigazione per la presenza di un tratto di parco. La sera abbiamo montato la tenda, fatto visita ai servizi con doccia (2 €) e siamo quindi saliti a piedi al paese per una visita che merita.

CAPRAIA.jpg
(201.23 KiB) Scaricato 1128 volte


LA ROCCA DI CAPRAIA.jpg
(199.51 KiB) Scaricato 1128 volte


Il giorno dopo il mare calmo e la bella giornata sembravano chiamarci per la traversata verso la Corsica: ce la siamo presa con calma visitando la parte sud / ovest dell'Isola, capo Zenobito e la grotta della foca monaca.
Nonostante la bella giornata ne l'Elba ne il dito della Corsica si vedevano distintamente da Capraia ed erano confusi nella foschia all'orizzonte: impostato il GPS su Macinaggio abbiamo cominciato la traversata constatando con un certo stupore che, contrariamente a quanto di solito si sente o si legge, non vi erano imbarcazioni che navigavano ne in un senso ne nell'altro.
Non avevamo mai utilizzato il Selva 540 carico per crociere simili: nella traversata solitaria con vento di libeccio e onda al mascone, comunque non troppo fastidiosi, ho mantenuto quella che poi si e' rilevata l'andatura utilizzata per gran parte dei 23 giorni di navigazione.

CAPRAIA PUNTA ZENOBITO.jpg
(156.09 KiB) Scaricato 1128 volte


A pieno carico la velocità di crociera che abbiamo mantenuto con mare gestibile era di 4.300 rpm ad una velocità di 20 kn (gps), con trim di poco sopra il neutro (ho constatato che variazioni del trim al rialzo risultavano ininfluenti nel guadagno di velocità a rpm superiori). Il che, nonostante il carico, non e' troppo diverso dalle prestazioni che avevo riportato nel post successivo al montaggio della nuova elica Rado Blackfin che Nicola (santo subito!) ha sapientemente modellato e che di fatto ha cambiato le prestazioni di questo battello (viewtopic.php?f=31&t=22014&p=389039&hilit=rado+blackfin#p389039 )

Miglio dopo miglio la costa del capo corso (16 miglia tra Capo Zenobito e Macinaggio) cominciava a distinguersi all'orizzonte. Il nostro però e' stato un percorso a zig zag perché a metà della traversata abbiamo seguito i vari delfini che incrociavano la nostra rotta. Chiaramente Elena ha voluto salutarli uno a uno… moltiplicando le miglia della traversata e rendendo ancora più emozionante l'avvicinamento alla Corsica. Un paio di ore dopo la partenza da Capraia entravamo nel porto di Macinaggio per il pieno di benzina (1,6 € contro i comprensibili... 2,3 € di Capraia).

Uno dei vantaggi dei porti della Corsica e' che sono tutti linkati in rete (http://resaportcorse.com/ clikkare “Le ports”). Hanno tutti le stesse regole e lo stesso canale VHF 9. Una volta registrati in un porto basta comunicare nei successivi il nome dell'imbarcazione e hops... sanno tutto di Gambocat, l'equipaggio, la provenienza e le misure dello scafo che danno automaticamente le tariffe. In media si pagano tra i 15 e 20 € a notte a imbarcazione in un porto, comprensivi dell'uso dei servizi / docce e dell'accesso ad acqua e corrente al pontile se richiesti. Generalmente abbiamo trovato servizi puliti e senza troppa ressa nonostante in agosto i posti liberi disponibili nei porti non mi sono sembrati tantissimi. In ogni porto sono disponibili gratuitamente copie stampate del portolano della Corsica con dettagli di ogni tipo sulla navigazione e i servizi di ogni singolo porto (benzina, market, meccanico, contatti, etc)

In ragione dei venti dominanti e delle correnti e' consigliabile il giro della Corsica in senso antiorario. Partiti da Macinaggio abbiamo quindi puntato verso nord transitando davanti alla riserva delle isole Finocchiarola, alla Giraglia ( http://it.wikipedia.org/wiki/Giraglia ) isola che rappresenta il punto piu' a nord della Corsica, per poi ridiscendere verso la parte occidentale del capo corso che e' certamente la più bella del dito, con il porto di Centuri, le marine di Pino, Canari, Nonza con la lunga spiaggia di sassi neri. L'anno scorso abbiamo fatto qui le nostre vacanze e per maggiori informazioni e foto vi rimando al post (viewtopic.php?f=9&t=20613&p=379321&hilit=corsica+2013#p379321)

Nell'avvicinarsi a Saint Florent, che era la meta della giornata, abbiamo constatato che il mare teneva bene, la navigazione era piacevole, ogni tanto ci fermavamo a visitare le marine della costa (facendo dei bagni rigeneranti) e ci siamo detti che in fondo potevamo anche proseguire oltre visto che conoscevamo bene Saint Florent e non avevo troppa voglia di impiantare la tenda a terra al Camping La Pinede, sebbene sia uno dei nostri preferiti avendo la possibilità di tenere il gommone nel porto canale davanti alle piazzole.

Questo e' anche il bello di tale navigazione, la totale libertà che concede nell’organizzazione delle giornate pur restando negli oggettivi limiti di un gommone "normale" come il nostro che e' impostato per avere l'essenziale a bordo. Abbiamo quindi puntato verso le spiagge del deserto degli Agriates fermandoci nella nostra preferita a Monfalcu. Da qui abbiamo chiamato al telefono il porto di Ile Rousse per verificare se c'era disponibilità, ma ci hanno rimandati ad ulteriore chiamata con il VHF quando saremmo stati davanti all'entrata.
Questa e' un'altra regola in Corsica: puoi prenotare e pagare nei porti un ormeggio solo se resti almeno 15 giorni, altrimenti il posto lo trovi solo arrivando con l'imbarcazione all’imbocco del porto e chiamando con il VHF. Con una certa sorpresa il porto di Ile Rousse era pieno ed essendo a circa 20 miglia da Calvi ed avendo ancora tre ore di luce abbiamo deciso di proseguire, sapendo di avere comunque un piano B nei campeggi di Calvi in riva al mare nel caso in cui anche li il porto fosse stato pieno.

SPIAGGIA DI MONFALCU AGLI AGRIATES.jpg
(213.82 KiB) Scaricato 1128 volte


L'entrata nel porto di Calvi con la cittadella fortificata che domina il golfo e' suggestiva, abbiamo trovato rapidamente posto al pontile evitando gli ormeggi alle boe, montato la tenda, cenato con vista sui mega yacht, passeggiato nella città vecchia e poi a nanna. Siamo partiti da Capraia la mattina verso le 9 e siamo arrivati a Calvi verso le 17 percorrendo circa 70 miglia di navigazione con un tempo e un mare da cartolina.

IL PORTO DI CENTURI AL CAPO CORSO.jpg
(201.49 KiB) Scaricato 1126 volte

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 944
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: R: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda gambocat » 24/09/2014, 21:32

Alcune foto dei primi giorni:

Partenza da Terre Rosse
Immagine

Verso Capraia in scia all'Azimut
Immagine

Capraia, il porto
Immagine

Traversata Capraia Macinaggio
Immagine

Incontri
Immagine

La Giraglia
Immagine

CN a Calvi
Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
JEBO
Abituale
Abituale
Messaggi: 9228
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda JEBO » 24/09/2014, 22:53

:clap: ottimo inizio :bene:
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams "

Avatar utente
hawk720
Abituale
Messaggi: 3276
Iscritto il: 09/09/2006, 17:40
Gommone: focchi 730
Motore: honda 225
Località: roma

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda hawk720 » 24/09/2014, 23:59

Complimenti Gambocat :bene:

Descrizione molto interessante ed istruttiva, foto emozionanti. Solo una cosa: quell'acqua nella foto alla partenza da terre rosse..... :cry:
Fa impressione, ricorda certi tratti del "biondo" Tevere...una sorta di cloaca :shock: poi il confronto con le altre foto...

Aggiungo, un ottima dimostrazione di come con un 540 con un 40/60 si possa fare tantissimo.
Solo una curiosità: problemi di sistemazione per la tenda a prua? Sei riuscito a dare una buona regolarità al fondo o le misure del gommone hanno creato qualche difficoltà ?

Avatar utente
sansacs
Fire Fighter
Messaggi: 8862
Iscritto il: 24/09/2007, 14:01
Gommone: SACS 530 IT
Motore: EVINRUDE E-TEC 90
Località: UDINE

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda sansacs » 25/09/2014, 7:38

Continua Gambo...che c'è da gustarsela :bene: :clap: :d:

Avatar utente
Jonathan
Abituale
Messaggi: 3534
Iscritto il: 23/03/2007, 14:56
Gommone: stilnautica 560
Motore: evinrude 90CV 2T
Località: cornaredo (milano)

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Jonathan » 25/09/2014, 8:39

evvaiiiiiiiii bravi continua il racconto ti stiamo controllando la rotta, per ora un ottimo al comandante e all'equipaggio :cost: :bene:
jonathan (1974 laros pirelli) 76 alcione 82bat5 cormoran86 bat 6 iguana 88 floating motomar 92 medimar 95 sidra swing 97 acquaviva21cabin 2004 pausa di riflessione .ritorno al gommone2005jokerboat24 braket 2 johnson 4t 115cv 2014 stilnautica 560 mot.evinrude 90 cv 2t.

Lupino
Abituale
Messaggi: 895
Iscritto il: 27/01/2010, 10:15
Gommone: Nuova Jolly King 490
Motore: Suzuki DF 70
Località: Monza
Contatta:

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Lupino » 25/09/2014, 9:50

oohhh era ora che iniziassi il racconto :b: :ceer:

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 944
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda gambocat » 25/09/2014, 10:29

Eravamo al quarto giorno di viaggio ma entro la forchetta di previsioni meteo del Consorzio Lamma che alla partenza ci davano una certa tranquillità nell'affrontare la costa occidentale della Corsica, notoriamente da evitare in caso di importante maestrale.

Fuori dal porto di Calvi puntando verso ovest avevamo onda di prua da un metro e mezzo ma senza vento. Dopo circa 10 miglia di andatura ai limiti della planata il maestrale soffiava deciso ma l'onda era diminuita. In queste condizioni di mare si apprezza la morbidezza con la quale la chiglia di questo gommone entra nell’onda, permettendo un’andatura decente senza troppi sobbalzi.
I vari siti meteo davano tutti una situazione in iglioramento, ma per non rischiare ci siamo riparati nella parte sottovento della punta nord ovest della Corsica dove c’è la Riserva naturale della Scandola, in attesa di capire come evolveva il meteo e nel caso tornare qualche miglia indietro e riparare a Galeria per la sera.

CALETTA ALLA SCANDOLA.jpg
(275.65 KiB) Scaricato 1046 volte


Le condizioni si sono invece stabilizzate e ne abbiamo approfittato per passare la giornata ammirando le pareti verticali di granito rosso a picco sul mare trasparente dove, facendo snorkeling, i pesci (evidentemente coscienti di stare in un’area protetta) ti avvolgono come una nuvola colorata.

Nel pomeriggio abbiamo doppiato Punta Palazzu per arrivare dopo poche miglia a Girolata: questo era uno dei nostri obiettivi e sogni della vacanza, arrivare in gommone in quello che pensiamo sia il posto più bello della Corsica.
Si tratta di un'insenatura naturale usata come porto e riparo sin dai tempi dei fenici e in seguito dai vari conquistatori della Corsica: ci si arriva solo via mare o altrimenti a piedi via terra percorrendo in 6 ore di cammino un famoso sentiero corso chiamato "terra mare" (un “cugino” della famosa GR20 che traversa la Corsica da Nord a Sud: http://it.wikipedia.org/wiki/GR_20 ).

IL PORTO NATURALE DI GIROLATA.jpg
(271.01 KiB) Scaricato 1046 volte


GIROLATA CON A DESTRA IL CAMPING RISTORO.jpg
(204.37 KiB) Scaricato 1046 volte


A Girolata si e’ “fuori dal mondo” tutto e' spartano ed essenziale, immerso in una natura fantastica che va dalla riserva marina della Scandola fino alle Calanche di Piana e Capo Rosso, comprendendo il golfo di Porto che è un vero paradiso per chi ha il gommone.
Lo sa bene il mitico Beppe (@Jonathan) grande esperto di questa parte della Corsica che mi ha dato preziose dritte per organizzare la navigazione durante gli ultimi alcolici raduni sul Lago Maggiore di questa estate.

Siamo rimasti qui tre giorni piantando a terra il campo base presso la Cabane du Berger (http://www.port-girolata.com/, 30 € al giorno compreso l’ormeggio alla boa), un ristoro / ostello tutto in legno con capanne di transito per i camminatori dove permettono anche di piazzare in libertà le tende nel prato sotto gli eucalipti, avendo a portata di mano i servizi necessari (bagni, market, bar) per la permanenza alla Girolata.

L'ATTREZZATURA NEI CAMPING A TERRA.jpg
(237.21 KiB) Scaricato 1046 volte


Il porto non e' grande e facilmente si riempie, soprattutto quando minaccia brutto tempo, essendo questa una tappa consueta soprattutto per barche a vela e cabinati che frequentano la parte ovest della Corsica. La capitaneria con dei barchini fa assistenza per andare e venire dalle imbarcazioni che sono alle boe nella baia del porto naturale dominato dal castello. Nei dintorni, come spesso accade nelle spiagge della Corsica, vitelli, asini, pecore e capre scorrazzano cercando il fresco del bagnasciuga e del verde entroterra ricco di acqua dolce.

Qui arrivano in giornata da Porto, Calvi e anche da Ajaccio diversi ultra -gommoni sopra i 10 metri (che invidia) che scorrazzano turisti a Girolata, al Parco della Scandola (http://www.reserves-naturelles.org/scandola ), a Capo Rosso e sotto le Calanche di Piana (http://www.corsicafrancia.it/calanques-di-piana/ ).

CAPO ROSSO ALLE CALANCHE DI PIANA.jpg
(243.92 KiB) Scaricato 1046 volte


Abbiamo passato tre giorni all’insegna della navigazione in dislocamento – snorkeling – bagni –relax, godendo dei posti ancora intatti di questa parte della Corsica che non risente della presenza numerosa di barche e turisti riscontrabile invece nel sud dell’isola.

Nei giorni in cui abbiamo fatto CN nei porti mangiavamo fuori la sera, qui a Girolata (e dove abbiamo fatto camping a terra a Porto Pozzo e Porto Vecchio) ritorniamo alla nostra autonoma consuetudine di prepararci la cena ai fuochi e sulla griglia a gas, pescando (purtroppo e’ un modo di dire…) il materiale dalle casse che abbiamo scaricato a terra dal gommone, preparando gli alimenti comprati qua e la per la singola giornata.

Le foto rendono piu' delle parole. Continua…

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 944
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda gambocat » 25/09/2014, 10:37

Alcune foto della zona di Girolata:
Allegati
PUNTA PALAZZU NEL PARCO DELLA SCANDOLA.jpg
(194.42 KiB) Scaricato 1030 volte
GROTTA TRANSITABILE ALLE CALANCHE DI PIANA.jpg
(54.26 KiB) Scaricato 1030 volte
UNA GROTTA A CAPO ROSSO.jpg
(245.2 KiB) Scaricato 1030 volte
CALETTA A NORD DEL CAPO CORSO NEI PRESSI DELLA GIRAGLIA.jpg
(245.42 KiB) Scaricato 1030 volte
L'INGRESSO AL PORTO DI GIROLATA.jpg
(157.1 KiB) Scaricato 1030 volte

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 944
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Gommone: Led 590 by Brianza Nautica
Motore: Mercury 115 efi
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda gambocat » 25/09/2014, 11:07

hawk720 ha scritto:Complimenti Gambocat :bene:
Solo una curiosità: problemi di sistemazione per la tenda a prua? Sei riuscito a dare una buona regolarità al fondo o le misure del gommone hanno creato qualche difficoltà ?


Hawk noi non avevamo mai fatto CN ma durante il raduno del GGL 20000 al Mera avevo preso le misure per predisporre uno strozzo in tessuto per inserire il materasso a prua. Direi che ha funzionato e quando i 20 cm del materasso sono gonfiati si e' adattato alla forma dei tubolari rendendo il tutto molto stabile.
Il lato testa è verso la consolle dove il materasso si appoggia alla panchetta che e' piu' alta di 5 cm del prendisole, avendo di fatto un materasso orizzontale nonostante la forma slanciata della prua del Selva 540.

Ti allego qualche foto

:d:
Allegati
LO STROZZO CHE ASSECONDA LA FORMA DELLA PRUA.jpg
(100.54 KiB) Scaricato 1001 volte
GONFIATORE 12 V.jpg
(152.29 KiB) Scaricato 1001 volte
MATERASSO GONFIO.jpg
(115.76 KiB) Scaricato 1001 volte
TENDA PRONTA PER LA NANNA.jpg
(209.49 KiB) Scaricato 1001 volte

Avatar utente
TATOSKI
Abituale
Messaggi: 2643
Iscritto il: 22/01/2009, 14:18
Gommone: Nuova Jolly King 600
Motore: Evinrude Ficht Ram 150 HP
Località: S.P.C. (Bologna)

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda TATOSKI » 25/09/2014, 11:32

:clap: Bellissime foto Davide :clap: Ci sono viste da urlo !! Sapevo da varie fonti che la Corsica era splendida, ma non pensavo così !!! :welcome :
Gommino 3,10 /Volvo Penta 14 Hp - Barca Cant. Walter 4,10 /Volvo Penta 20 Hp - Barca Drago Fisher 5,75 / Force 125 Hp - Gommone King 600 / Evinrude Ficht Ram 150 Hp....penso che questo binomio sia l'ultimo !!

Avatar utente
Jonathan
Abituale
Messaggi: 3534
Iscritto il: 23/03/2007, 14:56
Gommone: stilnautica 560
Motore: evinrude 90CV 2T
Località: cornaredo (milano)

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Jonathan » 25/09/2014, 13:36

complimenti anche ad elena, non tutte le donne si adattano a questa vita dura, ma che spettacolo.... :clap: :clap:
Allegati
estate corsica 2006 245 (Small).jpg
(50.62 KiB) Scaricato 958 volte
estate corsica 2006 304 (Small).jpg
(62.34 KiB) Scaricato 958 volte
estate corsica 2006 263 (Medium).jpg
(54.2 KiB) Scaricato 958 volte
jonathan (1974 laros pirelli) 76 alcione 82bat5 cormoran86 bat 6 iguana 88 floating motomar 92 medimar 95 sidra swing 97 acquaviva21cabin 2004 pausa di riflessione .ritorno al gommone2005jokerboat24 braket 2 johnson 4t 115cv 2014 stilnautica 560 mot.evinrude 90 cv 2t.

Avatar utente
sansacs
Fire Fighter
Messaggi: 8862
Iscritto il: 24/09/2007, 14:01
Gommone: SACS 530 IT
Motore: EVINRUDE E-TEC 90
Località: UDINE

Re: R: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda sansacs » 25/09/2014, 14:30

Veramente uno spettacolo......poi le cosette (passatemi il termine)che si fanno con mezzi piccoli,aumentano il valore dell'impresa :oops:

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 3857
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Paolo62 » 25/09/2014, 14:40

Quindi se il prossimo anno cresci in misure, farai il giro del Mediterraneo !!!

:ah:
Complimenti ad entrambi !!! :clap: :clap:
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Avatar utente
Jonathan
Abituale
Messaggi: 3534
Iscritto il: 23/03/2007, 14:56
Gommone: stilnautica 560
Motore: evinrude 90CV 2T
Località: cornaredo (milano)

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Jonathan » 25/09/2014, 14:53

Paolo62 ha scritto:Quindi se il prossimo anno cresci in misure, farai il giro del Mediterraneo !!!

:ah:
Complimenti ad entrambi !!! :clap: :clap:

non mi meraviglierei, stanno facendo tanta esperienza e non mancano certo di iniziativa ne di voglia di avventura, ma da quello che leggo ce anche tanta prudenza......che non guasta. :bene:
jonathan (1974 laros pirelli) 76 alcione 82bat5 cormoran86 bat 6 iguana 88 floating motomar 92 medimar 95 sidra swing 97 acquaviva21cabin 2004 pausa di riflessione .ritorno al gommone2005jokerboat24 braket 2 johnson 4t 115cv 2014 stilnautica 560 mot.evinrude 90 cv 2t.

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 1568
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9 in preparazione
Motore: Yamaha 350 e Evinrude 4 HP bicilindrico 2 tempi

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Uauaton V » 25/09/2014, 16:15

:clap: complimenti mi avete fatto tornare indietro di 20 anni e a quanto pare i Francesi ci hanno battuti sul mantenimento della natura, non come noi in Sardegna da dove sono scappato per via dei casermoni,
complimenti anche per il giro che avete fatto da soli, perchè condivido che da soli si è soli a decidere cosa e quanto fare quando si vuole ( la compagnia è bella ma impone condivisioni ) :iagree:
complimenti anche al mezzo che vi ha permesso di accedere in qualsiasi buco vi piaceva, a volte il grande mezzo non permette di accedere in piccoli luoghi ristretti e pieni di fascino :bene:
grazie di farci partecipare con le foto a ricordi meravigliosi ( me la fate rimpiangere prima o poi ci ritornerò ) :clap:
ora vi aspetto in Grecia

Avatar utente
Branchia
Abituale
Messaggi: 1203
Iscritto il: 18/03/2012, 19:57
Gommone: coaster 650
Motore: verado 200
Località: Siena

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda Branchia » 25/09/2014, 16:38

Un vero spettacolo... :clap:
L'ignorante..parla a vanvera.
L'intelligente ...parla al momento opportuno.
Il saggio......parla se interpellato.
Il fesso...?............parla sempre

criand
Abituale
Messaggi: 928
Iscritto il: 06/01/2012, 16:12
Località: Parma

Re: Sardegna via mare e periplo della Corsica

Messaggioda criand » 25/09/2014, 17:25

Ciao Gambocat finalmente hai iniziato a scrivere la tua meravigliosa vacanza la stavo aspettando grazie che la condividi con noi :d:

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Le Avventure, i Raduni e gli incontri in mare, i Raid e le foto dei nostri gommoni in navigazione”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: albertgazza, apnea60, Barrotta Giacomo, Branchia, Calù, chewbacca, clauding76, ducatoner, Google [Bot], JEBO, Jonathan, Orazio, sansacs, schienadura, Spirritu e 29 ospiti