Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia - 2018

Le Avventure, le Navigazioni, le Crociere, i Raid , le Vacanze e le foto dei nostri gommoni durante le nostre attività ACQUATICHE
Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1269
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Barca: Akes 22 Gambocat by Aqa Aluminium Boat
Motore: Suzuki 175
Località: Brianza & 5 Terre

Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia - 2018

Messaggioda gambocat » 08/11/2018, 20:25

Ce lo insegnano da piccoli che la Sicilia è l’isola più grande del Mediterraneo. Curioso però che la Sardegna, seconda in superficie, abbia comunque uno sviluppo costiero più lungo di ben 200 chilometri, dovuto in parte alla geografia frastagliata dell’isola sarda rispetto a quella sicula più lineare.

La Sicilia nella sua parte “triangolare” compresa tra Capo Passero, Capo Lilibeo e Capo Peloro (cioè senza contare arcipelaghi ed isole minori), misura 1.152 chilometri di costa, diciamo 622 miglia nautiche. Ebbene, non vi sono tratti superiori alle 30 miglia senza un porto o un approdo. Anzi, raramente vi sono tratti superiori alle 20 miglia senza potere trovare ormeggio, servizi e assistenza in banchina.

cartina sicilia.pdf
(242.18 KiB) Scaricato 65 volte


Capite bene che pianificare il giro nautico della Sicilia non pone quindi troppe problematiche logistiche e consente di conseguenza una buona flessibilità nel gestirsi la giornata, la navigazione, il relax, l’emergenza. Il livello avventuroso della navigazione è quindi gestibile, la gran parte dei porti offrono inoltre un riparo importante e sicuro in banchina, quello che può variare è la presenza o meno di servizi a terra per benzina, acqua, corrente, bagni.

Qui trovate dei link ai principali siti e documenti che offrono schede dettagliate di ogni porto siciliano. Alcune sono un po’ datate ma in generale con un colpo di telefono si riesce ad avere conferma su carburanti, corrente, posti barca disponibili, servizi portuali. In media abbiamo speso ad agosto tra i 25 e i 40 euro a notte per i nostri 22 piedi. Alcuni porti sono extra lusso (Marina di Ragusa, Marina di Riposto, Capo d’Orlando) gli altri sono più o meno nella norma di quello che si può aspettare un diportista nautico per accoglienza, sicurezza, servizi:

http://pti.regione.sicilia.it/portal/pl ... 934264.PDF

http://www.portiditalia.it/porti-della-sicilia/

https://www.pagineazzurre.com/elenco-po ... sicilia-2/

Rispetto ad altri contesti dove si arriva in un porto e il paese ed i negozi stanno nell’entroterra (o comunque non in prossimità), c’è da considerare che in Sicilia dove esiste un porto esiste generalmente anche un paese o una città che offre a portata di infradito tutto quello che può servire per viveri, equipaggiamenti, materiale nautico, servizi commerciali, beni di consumo.

1.jpg
1.jpg (106.97 KiB) Visto 1572 volte


Non solo, gran parte hanno mezzi e servizi pubblici che consentono agevolmente via autobus e treno i collegamenti con l’interno e verso i principali luoghi turistici. Nei porti principali vi sono anche noleggi auto e scooter.

Da quanto abbiamo potuto rilevare dalle solite utili chiacchere serali tra naviganti in banchina, anche in agosto è praticamente impossibile restare senza un posto barca in transito in tutti i porti siciliani, eccezione fatta per le Egadi e le Eolie.
Qui siamo stati rimbalzati alla grande anche quando una buriana serale in arrivo a Filicudi metteva le imbarcazioni a rischio: se non fosse stato per l’aiuto di alcuni pescatori che ci hanno messo a disposizione dei corpi morti che hanno stanato dal fondale, sarebbe stata un’esperienza ancora peggiore di quello che è stata. A Favignana per far scendere l’armatrice a comprare i viveri abbiamo dovuto metterci in seconda o terza fila, saltando di barca in barca per scendere a terra.

Altrove, anche senza prenotare, ci si ormeggia agevolmente. Anzi, pare che in alcuni porti il rischio maggiore è proprio nei mesi invernali dove vanno “in letargo” tutte le barche a vela che in estate sono in crociera in giro per il Mediterraneo.

Per evitare sorprese ecco come prenotare on line i posti boa in rada alle Eolie e alle Egadi:

http://www.ampisoleegadi.it/?idx=1497

http://www2.solovela.net/immagini/Tecni ... mpiBoa.pdf

Nel nostro periplo nel versante sud tra Marsala e Isola delle Correnti non abbiamo incrociato imbarcazioni, neanche a vela. Dalla Guardia Costiera del Porto di Pozzallo, dove monitorano con i satelliti le rotte in transito per individuare i flussi legati ai migranti, ci hanno chiesto in navigazione sul canale 16 di identificarci come imbarcazione e nella rotta seguita. Nella parte ionica ci siamo sentiti un po’ meno naviganti solitari soprattutto intorno a Siracusa, Catania e Taormina. Nella costa nord abbiamo incrociato meno imbarcazioni da diporto rispetto a quanto ci saremmo aspettati essendo nelle settimane a cavallo di ferragosto. Senza parole la quantità di battelli alle Egadi e alle Eolie, erano tutti li!

Un indiscutibile valore aggiunto della Sicilia è che consente un’alternanza di navigazione e turismo a terra, con paesaggi costieri da urlo e visite a location storiche, culturali, artistiche, culinarie, ambientali quasi uniche nel Mediterraneo. Certo anche altre isole offrono opzioni turistiche d’eccellenza, ma crediamo che in quantità e varietà la Sicilia sia piazzata più che bene.

5.jpg
5.jpg (149.65 KiB) Visto 1572 volte


Non lo scopriamo noi: nella preparazione del viaggio digitando in rete “porti e approdi della Sicilia” una parte dei link rimandano alla storia di greci, fenici, romani, cartaginesi ma anche sbarchi di alleati e fino alle rotte della disperazione dei nostri giorni. Sono letture appassionanti e anche interessanti per capire come già un paio di millenni fa si pianificavano navigazioni e approdi in Sicilia. Degli eroi: ma come facevano senza internet, app, portolani, gps, previsioni meteo, vhf, arancini, panelle, pane conzato, pasta alla norma, fritti, caponata, granita!!??

Siracusa, Mozia, Agrigento, Cefalù e tanti altri porti scomparsi o rifondati sono stati teatri e scenari di scambi tra popoli, culture, commerci. Ma anche guerre e scorrerie che vi consiglio di approfondire non solo per curiosità nautica ma per conoscere quanto questa isola sia stata al centro di un crocevia unico nel Mediterraneo e nella storia passata e moderna. Un piccolo esempio:

http://www.magnusedizioni.it/images/upl ... 74_215.pdf

Messa così la faccenda sembra easy. Si potrebbe obiettare che certo, tutto condivisibile, ma la Sicilia è lontana per andarci in vacanza con le nostre amate carene al seguito. Lo è sicuramente per i padani, ma anche dai romani in giù in effetti non è poi così agevole: spararsi alcune centinaia di chilometri sulla Salerno - Reggio Calabria, poi la menata del passaggio dello stretto.

4.jpg
4.jpg (107.14 KiB) Visto 1572 volte


Vero, ma non in maniera categorica. Magari i più accorti avevano già analizzato questi aspetti, io non mi ero mai posto il problema fino a quando non ho dovuto pensare a come riportarmi a casa la barchetta in alluminio “made in Sicilia”.

Dunque, con un trenino da tredici metri, prenotando in primavera la Genova Palermo Genova (413 mn a tratta) ho speso poco più che 700 euro.
Più o meno quello che avrei speso, a parità di lunghezza, per andare in Corsica (110 mn a tratta), ma in ogni caso meno di quello che avrei speso per il traghetto Genova Olbia Genova (210 mn). Certo, si direbbe, bella scoperta, però è una navigazione più lunga!

Ni, verso Bastia e Olbia i traghetti navigano a 10/12 nodi così i passeggeri la notte si possono godere le cabine, la cena a bordo e farsi anche una bella colazione al bar prima di scendere... Cosa che fanno anche i passeggeri da Genova a Palermo ma la differenza è che il traghetto saluta la lanterna genovese fuori dal porto mettendosi subito a 22 nodi e il nostromo abbassa la manetta solo in prossimità di Ustica (21 ore dopo).

Quindi, considerando che dal nord Italia si parte comunque la sera verso le tre isole e che il giorno dopo tra sbarco e arrivo alla destinazione della vacanza la giornata è comunque persa, sia che si va alla Maddalena, a Porto Vecchio, a Cefalù o a San Vito lo Capo, sta grande differenza di costo e di giornate buttate via tra la Sardegna e la Corsica rispetto alla Sicilia non è proprio così evidente.

O meglio, non da giustificare il fatto di non considerarla at all come una probabile destinazione, almeno una volta nella vita.

Segue…
Ultima modifica di gambocat il 10/11/2018, 19:48, modificato 1 volta in totale.





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1269
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Barca: Akes 22 Gambocat by Aqa Aluminium Boat
Motore: Suzuki 175
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda gambocat » 08/11/2018, 20:49

Va da sé che quando si compie un periplo in posti dove non si è mai navigato c'è la voglia di scoprire, ma anche l'adrenalina si fa sentire in quanto l'imprevisto e l’inconveniente potrebbero essere dietro ogni golfo, onda, scoglio, trappa.

6.jpg
6.jpg (71.82 KiB) Visto 1566 volte


Vi è anche un aspetto emotivo importante legato alla "volatilità" nel gustarsi un posto, un panorama, una costa che attira l'attenzione e piace. In un periplo non si ripassa in quel luogo al rientro la sera, di solito non si ritorna giorni dopo in un’altra escursione giornaliera.
Questo fa sì che la memoria blocca in simultanea, spesso in dislocamento o a velocità di crociera a venti nodi, l'immagine che ci colpisce e che fibrilla i nostri neuroni nel tempo in cui anche il telefono trasforma in pixel lo scenario che ci passa davanti.

7.jpg
7.jpg (139.37 KiB) Visto 1566 volte


Il ricordo resta ben impresso mentre lo accompagniamo per pochi secondi, prima di riportare lo sguardo a prua in attesa della prossima emozione, della prossima immagine che ci colpisce, soprattutto che essendo luoghi che stanno a mille chilometri da dove normalmente si vive e naviga, difficilmente saranno rivisti.

8.jpg
8.jpg (146.2 KiB) Visto 1566 volte


Ci fa quindi piacere condividere con voi le immagini che per noi rappresentano i momenti migliori di questo giro della Sicilia, buona navigazione:

https://www.youtube.com/watch?v=Z9K9PkGKR9A&t=129s


Segue…
Ultima modifica di gambocat il 10/11/2018, 16:03, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9891
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Blackfin » 08/11/2018, 22:30

:clap: :clap: :clap:
Bellissime immagini Davide! Manca solo qualche meditato confronto tra navigazione in gommone e in "lattina", al di là della scontata differenza di comfort nel CN.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
sansacs
Fire Fighter
Messaggi: 9188
Iscritto il: 24/09/2007, 14:01
Gommone: SACS 530 IT
Motore: EVINRUDE E-TEC 90
Località: UDINE

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda sansacs » 08/11/2018, 22:32

:clap: :clap: :clap: :bene: :d:

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Francomaffio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4986
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Francomaffio » 08/11/2018, 23:11

Bell'idea il cineracconto :clap: :clap: :clap:
Bombard 380 - Zar 43 . MV 620

Avatar utente
stan
Abituale
Messaggi: 611
Iscritto il: 27/07/2011, 11:01
Barca: AQA Akes 22 WA II
Motore: Suzuki DF200AP
Località: Roma

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda stan » 08/11/2018, 23:12

Bellissimo, Davide :clap:

Mi sa che l'anno prossimo sfrutterò un po' della tua esperienza ;-)

Avatar utente
JEBO
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10276
Iscritto il: 08/01/2009, 21:53
Gommone: MAR SEA 100 CM.
Motore: MERCURY 115HP. 4T.
Località: BOLOGNA- 6 Settembre 1942
Contatta:

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda JEBO » 09/11/2018, 1:24

complimenti Davide :bene: un ' altra bella vacanza ma credo che questa sia stata sicuramente meno " spartana" e più comoda che le precedenti in Quechua :wink:
non pensare di cavartela così! :mrgreen: aspettiamo un bel rendiconto sia sui consumi ma, soprattutto le " sensazioni " che questa nuova "Gambocat " vi ha trasmesso .
complimenti anche alla tua bella e brava armatrice :clap:
Sperando di potervi vedere presto, magari al Forum Dinner2018 per un bel
" bevilo bevilo " )212(
:d:
Lomac 2001- Marshall 60- Marshall 80 ( il 4,40 poi il 4,60 ) - Marshall 90 - Marsea 100. " You only live twice....one life for you, and one for your dreams " canale youtube mauro.mezzinivideo

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2543
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Uauaton V » 09/11/2018, 5:33

bellissimo mi hai riportato al viaggio di nozze, :clap: :clap: :clap: non oso pensare a quanti Kg. sei aumentato in questo meraviglioso periplo e a quanti parenti ti si sono aggiunti :ah: :ah: :ah:

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2748
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda achilles380 » 09/11/2018, 9:33

Legggo ora , ma per milazzo sei passato? Porto Santa Maria Maggiore, poi il castello di milazzo e via verso le eolie in giornata .A saperlo ti facevo vedere mille posti spiagge-calette .
Comunque bello leggere il tuo resoconto , pensare che in italia c'e' tanto da vedere mentre tutti vogliono l'estero ;-) .
Io qui mi trovo bene, certo a padova e' un' altro mondo lavoro-vita-negozi-sanita' e varie, ma qui il solo paesaggio ricompensa di tutte le mancanze.
)212( Percio' pensate che paesaggi-spiagge libere di 20 km e fondali marini

Avatar utente
Akeswins
Doppio rhum e una lattina...
Doppio rhum e una lattina...
Messaggi: 15931
Iscritto il: 30/04/2005, 19:49
Gommone: Vento 500
Barca: Akes 23
Motore: F60 EFI - 200 Optimax
Località: S. John of Sinis
Contatta:

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Akeswins » 09/11/2018, 13:20

:clap: :clap: :clap: :clap:

Visto anche il video..

mi sa però che , a parte qualche giornata, il tempo non è mai stato particolarmente clemente neppure da quelle parti.. sempre quella cappa di foschia, anche se non sempre tragicamente finita nell' acquazzone come quello che hai ripreso... :bene:
Alessandro - Vento 500 con F60 EFI + Akes 23 con 200 Optimax + Colombo 27 con 2 x 260 mercruiser
Immagine

http://www.akesdesign.it

zikiki
Abituale
Messaggi: 842
Iscritto il: 01/04/2012, 18:49
Gommone: Bat 660 Indian
Motore: Mercury optimax 150
Località: roma

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda zikiki » 09/11/2018, 13:28

Complimenti gambocat !!!!!!

Nel mio piccolo ho fatto le Eolie e tre anni fa la zona del trapanese nella fattispecie ero a Bonagia dove c'è la riserva del monte cofano .
Zone che mi sono rimaste dentro ,la Sicilia non è solo mare è anche un entroterra fantastico e la gente è davvero unica.

Gran giro!!!!!

Avatar utente
Paolo62
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5104
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Paolo62 » 09/11/2018, 14:55

Complimenti Elena e Davide !

L'ennesimo bel tour in navigazione. Si leggono/guardano sempre con molto piacere !!

Grazie !!
Siamo qui per portare la nostra opinione o esperienza, non per avere ragione!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Immagine

Avatar utente
clauding76
Abituale
Messaggi: 1736
Iscritto il: 06/03/2011, 8:12
Gommone: Nautica Led Gs 590
Motore: Suzuki df 140
Località: Bareggio (mi)

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda clauding76 » 09/11/2018, 17:21

Ciao
Oramai è risaputo che i Gambocat sono una garanzia, bello come sempre il racconto.
Grazie per la condivisione

:d: roby e kla
Quick silver 2,70 dal 2007 al 2012 https://ibb.co/jnjn0q
Cm boat 3,60 dal 2013 al 2014 https://ibb.co/nCMs0q
Selva 540 dal 2014 al 2017 https://ibb.co/mxt5Lq
Nautica Led 590 dal 2018 https://ibb.co/k3QkLq

Y40
Attivo
Messaggi: 102
Iscritto il: 25/10/2016, 21:33

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Y40 » 09/11/2018, 18:02

eh si …. la Sicilia ha un suo indiscutibile fascino ed offre non solo un gran bel mare del tutto paragonabile a quello della Sardegna ma anche una ricchezza ineguagliabile di località più che meritevoli alla visita.

Peccato solo che tu abbia dovuto "tagliare" parte di questi luoghi, ma è obbligato dover fare delle scelte nel mentre in cui ci si prefigge un periplo di un'area così vasta. Tanto per capirci una puntata alle Egadi non può non considerare anche Marettimo e Levanzo e, restando al Trapanese, Mozia sarebbe stato tempo veramente ben speso sia per la visita al museo che per la degustazione dei vini (eccellenti) prodotti in quella zona.

Comunque con tre mesi di ferie probabilmente un po' più di cose si riuscirebbero a fare!

Ottimo contributo … come sempre!

criand
Abituale
Messaggi: 1260
Iscritto il: 06/01/2012, 16:12
Gommone: in attesa
Motore: in attesa
Località: Parma

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda criand » 09/11/2018, 20:52

Gambocat ma siete diventati bravissimi a fare questo tipo di vacanza, ogni volta che leggo e guardò i vostri video mi trasmettete una gioia immensa di libertà che dire complimenti è ancora complimenti grazie di condividere con noi :ceer: :d:

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9056
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Cerri » 10/11/2018, 7:34

:sorry: mi son perso qualcosa :halo:
Ultima modifica di Cerri il 10/11/2018, 7:36, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9056
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Cerri » 10/11/2018, 7:35

:sorry: ma tutto questo giro lo hai fatto per rodare il Suzuky o l'AQA 22 :ask:
18 giorni di ferie in posti magnifici che dire "invidia" bella e buona :clap:

Avatar utente
gambocat
Abituale
Messaggi: 1269
Iscritto il: 25/09/2011, 8:51
Barca: Akes 22 Gambocat by Aqa Aluminium Boat
Motore: Suzuki 175
Località: Brianza & 5 Terre

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda gambocat » 10/11/2018, 8:59

Cerri ha scritto::sorry: ma tutto questo giro lo hai fatto per rodare il Suzuky o l'AQA 22 :ask:
18 giorni di ferie in posti magnifici che dire "invidia" bella e buona :clap:


@tutti.. grazie dei commenti.
@Achille avevamo pensato di contattare i forumisti siciliani ma davvero il programma è imprevedibile e sarebbe stato un rincorrersi. Ad esempio il giorno che siamo transitati dalla tua Milazzo abbiamo impiegato più del previsto nel doppiare lo Stretto di Messina per un grecale non da poco da Ali fino a Capo Peloro.

Collaudo o vacanza? Per mesi prima della partenza è stato il dilemma trattandosi di barca e motore nuovi. Diciamo che seguire da vicino e dal vivo la fase della costruzione e degli impianti alla Aqa di Trapani ci ha dato fiducia e infatti dal punto di vista tecnico non abbiamo avuto nessun inconveniente.

Quindi direi vacanza di collaudo, unico dispiacere è che avevamo solo 18 giorni e quindi abbiamo dovuto sacrificare qualche visita a terra che avremmo voluto fare con una settimana in più (Mozia, Selinunte, Tindari ad esempio). Marettimo e Stromboli invece ponevano problemi di disponibilità di boa e meteo non proprio potabile, che sconsigliava la rada in ragione della profondità dei fondali che è subito importante nelle due isole.

Chiaramente, se non ci fossimo stati nella scorsa primavera, avreste certamente trovato nel racconto anche le visite ai paesi del barocco siciliano (Scicli, Modica, Noto, Ibla, Donnafugata), avendo come base nautica il porto di Marina di Ragusa. Se pianificate il giro, questa tappa non può mancare!!!!!

A breve il proseguo del racconto ma per gli aspetti tecnici c'è anche il post dedicato all'

Akes 22 Gambocat

che aggiornerò in primavera dopo i test con le modifiche all'elica, flap, etc.

Per ora è tempo di castagne..

12.jpg
12.jpg (217.7 KiB) Visto 1257 volte


:d:
Ultima modifica di gambocat il 10/11/2018, 15:58, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
sansacs
Fire Fighter
Messaggi: 9188
Iscritto il: 24/09/2007, 14:01
Gommone: SACS 530 IT
Motore: EVINRUDE E-TEC 90
Località: UDINE

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda sansacs » 10/11/2018, 14:00

:sorry: Passino le castagne....sperando sia breve la raccolta :halo:

Avatar utente
Saxthemax
Il Gommonauta tirolese
Il Gommonauta tirolese
Messaggi: 14321
Iscritto il: 02/05/2005, 7:11
Gommone: Mar.Co Altura 53
Motore: Mercury F40 EFI Orion
Località: Bolzano
Contatta:

Re: Eolie, Egadi e periplo nautico della Sicilia

Messaggioda Saxthemax » 10/11/2018, 14:10

Complimenti ai Gambocat per l'ennesima avventura. Attendo il resto del racconto per vivere virtualmente la vostra esperienza.
La Sicilia è una delle mie future mete estive.
i miei gommoni....
Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Le Avventure, i Raduni e gli incontri in mare, i Raid e le foto dei nostri gommoni in navigazione”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 62 ospiti