Aggiungere una seconda batteria

Tutorial: come realizzare un impianto elettrico, come eseguire collegamenti e riparazioni elettriche ed elettroniche in generale su gommoni e barche.
Regole del forum
In questo Forum si inseriscono solo Topic che descrivono passo passo i nostri lavori "Fai da te" con lo scopo di fungere da apprendimento ed essere utili a tutti.
Non aprite Topic per porre domande.
I tutorial si possono aprire a puntate . Non si possono porre domande prima che l'autore non abbia completato il tutorial.
Specificare qualndo il tutorial viene suddiviso in più parti.
Un tutorial è un metodo di trasferimento delle conoscenze e può essere utilizzato come una parte di apprendimento .
Più interattivo e specifico di un libro o una lezione , un tutorial cerca di insegnare con l'esempio e fornire le informazioni per completare un determinato compito.
Claustro
Attivo
Messaggi: 221
Iscritto il: 10/10/2016, 8:04

Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Claustro » 23/03/2017, 15:14

Ciao a tutti ,
vorrei aggiungere una seconda batteria a quella gia' presente sul gommone e gia' dotata di staccabatteria .
Mi sapreste aiutare sui collegamenti?
Convinene mettere un secondo staccabatteria?
Come ricaricarle entrambe lasciandone in uso solo una per volta?





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
gioxxi
Abituale
Messaggi: 4079
Iscritto il: 28/02/2007, 11:38
Gommone: Mar.Co twentythree
Motore: Mercury Optimax 225hp
Località: Lecce - Salento - Italia

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda gioxxi » 23/03/2017, 16:50

Non sarà una risposta da tecnico, ma da utilizzatore.
Sui miei gommoni ho sempre utilizzato due batterie di pari amperaggio. Queste sono collegate ad uno stacca batterie a tre uscite: batt 1, batt 2 o entrambe!
Ho l'abitudine di utilizzarle in modo alternato. Avevo valutato il montaggio del ripartitore di carica. Mi è stato sconsigliato dal meccanico per il mio motore (per il ripartitore, se non previsto, bisogna fare modifiche nel motore... così mi dicono!). In caso di problemi al ripetitore rimarrei in mare...
Ciao
1999:zodiac 350 futura+ evinrude 15hp
2000: marlin480+mercury superamerica>evinrude 40hp 4t>evinrude e-tec 50hp
2009: Mar.co 64 altura+mercury optimax 200hp
2016: Mar.co 23+mercury optimax 225hp

Claustro
Attivo
Messaggi: 221
Iscritto il: 10/10/2016, 8:04

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Claustro » 23/03/2017, 17:15

grazie mi pare una soluzione praticabile e semplice .

Avatar utente
Paolo62
Abituale
Messaggi: 4800
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Gommone: Mar-co 64 Altura
Motore: Yamaha 150 CV 4T
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Paolo62 » 23/03/2017, 18:54

Quoto Gioxxi !!
se non hai esigenze di camping nautico, dove l'esigenza di disporre di una buona capacità per i servizi e quindi è necessario pensare bene a molti aspetti, 2 batterie, meglio se simili come età e tecnologia, collegate allo stacca batteria "1-2-Both" sono abbastanza. Questo ti permette di ricaricarle entrambe quando sarai in navigazione e di evitare che il corto dell'una possa scaricare l'altra. In pratica è un modo per avere una batteria di scorta.
Io ho preferito le AGM perchè sono meccanicamente più "robuste" non avendo l'elettrolito liquido non soffrono gli inevitabili scuotimenti e potrebbero anche essere appoggiate sul fianco. Oggi le AGM costano abbastanza poco e vengono largamente impiegate come batteria per avviamento.
1967 Immagine'86 Immagine '88Immagine'05Immagine'07Immagine'10Immagine'13 Immagine

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


boss
Abituale
Messaggi: 1834
Iscritto il: 02/02/2008, 22:43
Gommone: Solemar 28 Oceanic
Motore: Suzuky 2x200
Località: San Miniato

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda boss » 23/03/2017, 22:33

Mi permetto di dire qualche cosa visto che ho due batterie faccio campeggio e ho un ripartitore di carica.

Prima cosa questo dire che non hai il motore per il ripartitore non lo capisco.
Per prima cosa vedere se hai un motore con "due uscite" per la ricarica in questo caso problema zero metti due stacca per due batterie SEPARATI con un eventuale stacca per un parallelo e in moto ricarichi le due batterie.
Se hai una sola uscita e non vuoi mettere un ripartitore, sempre due stacca SEPARATI ai quali fai arrivare ad entrambi la ricarica MA tieni sempre acceso o l'uno o l'altro stacca in modo da ricaricare una sola batteria alla volta senza che esse siano collegate fra loro, in questo caso sia il motore che i servizi sono attaccati a tutte e due le batterie.
Per la gestione agisci così:
Viaggi e ricarichi la 1 ti fermi e usi la 2 la mattina riparti con la 1 (se necessario) ma dopo partito sposti sulla due e la ricarichi e così via.......
Con il ripartitore problema zero io ho Uflex due stacca con motore e servizi separati e uno stacca parallelo.
Gli stacca li puoi tenere sempre accesi tanto le due batterie non si uniranno mai salvo con il parallelo in casi estremi.
Quando parti il ripartitire ricarica subito la batteria motore e quando questa raggiunge i 13.8 stacca il motore e ricarica quella dei servizi la quale appena 13.8 riparte dal motore e cosi via.......
Batterie uguali (ho due optima blu) ogni anno cambi quella del motore ai servizi e così via.....perche' quelka dei servizi lavora di più

Avatar utente
sput
Attivo
Messaggi: 144
Iscritto il: 26/02/2014, 11:18
Gommone: Marshall M40S, FLYER575
Motore: Yamaha25cv, Yamaha115cv

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda sput » 23/03/2017, 23:00

Ciao Claustro,
qui nel Forum ci sono persone molto, molto più titolate di me a darti consigli, ma io ho lo stesso tuo gommone e penso che la mia esperienza possa essere importante per te. Io ho montato lo scorso anno la seconda batteria, più che per una reale esigenza, per lo sfizio di averne una completamente dedicata al motore ( e NIENTE altro...) e l'altra a tutto il resto. Il circuito è semplice, però bisogna rispettare alcune regole di base. Prima però partiamo dall'architettura dell'impianto che vuoi realizzare. Hai varie possibilità, le migliori IMHO sono le seguenti:

Con sezionatore(/equalizzatore di carica) oppure senza. La differenza è fondamentale, e le due soluzioni hanno pro e contra. Vediamo un po'...

Circuito con doppia batteria e sezionatore/equalizzatore: al costo di circa 100€ compri un dispositivo che ti separa galvanicamente i 2 circuiti e che equalizza automaticamente la carica delle 2 batterie. Questo significa che decide da solo quando e come caricare le batterie tenendole sempre perfettamente operative e cariche. Tutto questo in automatico, senza che tu debba ricordarti di commutare le batterie. Occhio: con questa soluzione puoi prendere le batterie che vuoi, la marca che vuoi, la tipologia che vuoi (eg, per avviamento e per alimentazione) la capacità che vuoi. L'elettronica gestisce tutto benissimo. Circuitalmente non è semplicissimo (ma nemmeno difficile): vai allo splitter col negativo dal motore, ma occhio: alimenti lo splitter prelevando dall'uscita del ponte a diodi dopo l'alternatore il positivo (io l'ho saldato con in serie un bel diodo dietro il connettore all'uscita del ponte...). Poi esci dallo splitter con 2 positivi e 2 negativi che vanno alle batterie. Metti i sezionatori ed i fusibili sui positivi e poi alimenti separatamente i circuiti motore e servizi.
PRO: tutte e 2 le batterie sempre cariche, circuiti motore e servizi separati galvanicamente (anche i negativi), batterie delle taglie che vuoi, switch automatico della carica delle batterie (non ti puoi dimenticare di farlo...), l'elettronica è dotata di autodiagnosi che in caso di guasti nello splitter o nel circuito stacca il ramo del circuito dove c'è il gusto.
CONTRA: costo dello splitter e del 2° interruttore in più rispetto all'altro circuito (150€ al max), difficoltà circuitale

Circuito doppia batteria senza sezionatore: due batterie IDENTICHE, DELLA STESSA MARCA, DELLO STESSO TIPO, CON LA STESSA CAPACITA', COMPRATE NELLO STESSO NEGOZIO, LO STESSO GIORNO. Questo perché i lotti ed i parametri di produzione influiscono pesantemente sui parametri interni delle batterie (resistenza ed induttanza parassite interne, tensione, capacità ed altre caratteristiche). Occhio che tutti i parametri interni poi a loro volta variano con un gradiente diverso al variare della temperatura... Queste due batterie vanno sezionate con un commutatore a 3 vie sui positivi con i fusibili in serie ed i negativi in comune (in rete trovi decine di circuiti validi). Tu commuti le 2 batterie a mano ogni giorno di utilizzo, così le hai sempre cariche.
PRO: economicamente più conveniente dell'altro circuito, circuitalmente molto più semplice
CONTRA: ti devi ricordare di commutare le batterie, se scarichi completamente una batteria non è detto di avere l'altra carica (ad esempio se ti sei dimenticato di commutare un paio di volte, onestamente è un'eventualità molto rara....), i due circuiti non sono galvanicamente separati (hanno il negativo in comune...ma chissene...), non vedo altri contra....

Onestamente, io ti suggerirei la soluzione SENZA splitter...... alla fine su mezzi come i nostri il delta costo e complicazione non vale la pena. Detto ciò io mi sono divertito a fare il circuito con lo splitter e lo rifarei uguale.... ;-)

Parliamo ora di una cosa importante: dove piazzare 50/60 kg di doppia batteria? Io ho due Optima blu 75Ah 975A di spunto, pesano circa 28kg, mantengono la carica benissimo, dopo 6 mesi sconnesse in garage erano cariche al 95%.... Comunque 55kg nel gavone di poppa (magari di lato) in un gommone che da fermo con 4 persone a bordo secondo me è già troppo appoppato io non le metterei. Così ho spostato le batterie e le ho piazzate nel gavone anteriore sotto la pilotina. Il mezzo così è bilanciatissimo....(e si sente soprattutto quando navigo da solo...). Ovviamente tutti i cablaggi di potenza vanno allungati ad hoc e portati sotto la pilotina.

Ma io sono forse un po' troppo perfezionista.... secondo me se lasci la prima batteria dov'è ed aggiungi la seconda sotto la pilotina va bene uguale....

Parliamo ora dei cavi e dei sezionatori: non scendere sotto i 35mm2, guaina in silicone, connessioni crimpate e saldate, e tutto isolato con guaina termorestingente. Come commutatore usane uno robusto rotativo a 3 posizioni (tutto sconnesso/connessa batteria1/connessa batteria2). Che sia IP68 (completamente immergibile) e comunque piazzato in un posto dove non prenderà acqua sui contatti.

Penso di averti detto tutto sulle doppie batterie. Se mi sono dimenticato qualcosa chiedo agli espertissimi del Forum di integrare e correggere ;-)

Ora permettimi una domanda: ma perché vuoi mettere la doppia batteria? Guarda che se prendi una buona batteria (guarda le specifiche della Optima....per me è la migliore....costa ma vale tutti i soldi che costa....) anche lasciando acceso frigo+gps+radio+luci+trik&trak e mortaretti non riuscirai mai a scaricarla..... L'unico motivo per cui io ho montato la doppia batteria è avere una ridondanza hardware. Se si scassa una ho l'altra..... Fai due conti e vedrai.....

Detto ciò spero di esserti stato utile.

Buona serata,
Francesco
Sput,
Currently Under Definition, Flyer 575 Yama F115A, Marshall M40S Yama 25J

Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2558
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Vincenzo » 23/03/2017, 23:40

Claustro, se puo esserti utile nella parte finale di questo topic trovi come ho realizato l'impianto doppia batteria nel mio gommone:

viewtopic.php?f=3&t=24205&p=420839&hilit=twentythree#p420839

io mi ci trovo molto bene ed ho il vantaggio di avere sempre una batteria di riserva carica.

Claustro
Attivo
Messaggi: 221
Iscritto il: 10/10/2016, 8:04

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Claustro » 24/03/2017, 0:06

Grazie a tutti mi studio le vostre soluzioni !!
edited :
Letto tutto , nbon conoscevo il ripartitore di carica un sistema davvero ingegnoso , non ne conoscevo l'esistenza.
E' possibile, secondo te , usare un selettore batteria piu' economica ? Avevo visto questo http://www.nauticamancini.com/staccabat ... 11988.html che supporta i 300 Amp continui contro i 600 dal tuo , non credo arriverò' mai a questi assorbimenti.

Claustro
Attivo
Messaggi: 221
Iscritto il: 10/10/2016, 8:04

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Claustro » 24/03/2017, 0:26

sput ha scritto:Ora permettimi una domanda: ma perché vuoi mettere la doppia batteria? Guarda che se prendi una buona batteria (guarda le specifiche della Optima....per me è la migliore....costa ma vale tutti i soldi che costa....) anche lasciando acceso frigo+gps+radio+luci+trik&trak e mortaretti non riuscirai mai a scaricarla..... L'unico motivo per cui io ho montato la doppia batteria è avere una ridondanza hardware. Se si scassa una ho l'altra..... Fai due conti e vedrai.....



Grazie davvero tante a te e a tutti gli altri partecipanti di questo splendido forum che perdono il loro tempo per aiutare novizi e imbranati come me :-)
Amo l'elettronica , amo armeggiare e sono anche io , come t e un perfezionista, penso che il ripartitore di carica si a la mia strada.
Come mai due batterie? Perchè mi fanno sentire piu' sicuro, probabilmente è solo un fattore psicologico in fondo non credo mi avventurerò' mai troppo lontano , ma ho due bambini piccoli sempre con me e provo a mettermi sempre in situazione di maggior tranquillità possibile, e' una mia attitudine, ricordate la mia paranoia per i motori "truccati " da 40 cv?
Poi non so , magari dipende che da piccolo sono rimasto fermo in mezzo al mare per diversi motivi con il piccolo alcione da 4 metri di mio padre che non vorrei ripetere l'esperienza :-)

Claustro
Attivo
Messaggi: 221
Iscritto il: 10/10/2016, 8:04

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Claustro » 24/03/2017, 0:37

boss ha scritto:Prima cosa questo dire che non hai il motore per il ripartitore non lo capisco.
Per prima cosa vedere se hai un motore con "due uscite" per la ricarica in questo caso problema zero metti due stacca per due batterie SEPARATI con un eventuale stacca per un parallelo e in moto ricarichi le due batterie.
Se



Sono un totale neofita e non sapevo che esistessero motori con due uscite di ricarica , ho comuqnue controllato e il 115 cv in mio possesso no ha una doppia uscita.
Grazie !

Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 6145
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Gian » 24/03/2017, 6:21

Sput dice bene, ber buttare a terra due batterie, sopratutto se non fai campeggio nautico, ti ci devi proprio mettere di impegno.
Personalmente sono dell'idea che un allestimento easy sia meglio o quanto meno monterei optional solo nella misura in cui ti servono veramente, se poi è un gioco che ti diverte il tuning fai bene a farlo.... ma di gioco si tratta : te lo dicp per mia Esperienza personale
:d: Gian

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

Gozzetto vtr 4.00 johnson 4cv - Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Avatar utente
Francomaffio
Abituale
Messaggi: 4497
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Francomaffio » 24/03/2017, 9:05

Gian ha scritto:Sput dice bene, ber buttare a terra due batterie, sopratutto se non fai campeggio nautico, ti ci devi proprio mettere di impegno.
Personalmente sono dell'idea che un allestimento easy sia meglio o quanto meno monterei optional solo nella misura in cui ti servono veramente, se poi è un gioco che ti diverte il tuning fai bene a farlo.... ma di gioco si tratta : te lo dicp per mia Esperienza personale


:iagree:
Meglio una e ricordarsi di tenerla a posto che due e poi dimenticarsi che esistano....
Venendo dall'esperienza del camper dove amici pur con schiere di batterie spesso restano a piedi, io ne ho messa una sola. :mrgreen:
Ciao Franco

boss
Abituale
Messaggi: 1834
Iscritto il: 02/02/2008, 22:43
Gommone: Solemar 28 Oceanic
Motore: Suzuky 2x200
Località: San Miniato

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda boss » 24/03/2017, 10:34

Comprati un booster lo tieni in casa sempre carico lo porti quando sgommi e all'occorrenza lo usi

Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2558
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Vincenzo » 24/03/2017, 11:51

Claustro, l'opinione di chi ticonsiglia di tenere una sola batteria curandone la manutenzione è condivisibile, ma io consiglierei comunque la doppia batteria, considerato che hai una certa manualità ed è pur sempre una sicurezza in più a cui io non potrei mai rinunciare.

La realizzazione del doppio impianto batteria non è poi così complicata, anche se il tuo motore non ha la possibilità della doppia ricarica (yamaha la prevede dal 150 cv in su):

a) se scegli il sistema senza ripartitore si tratta solo di installare il selettore 1/2/both/off e collegare i cavi. In questo caso basta utilizzare le due batterie alternativamente (mai su BOTH per evitare che la scarica dell'una porti a terra anche l'altra) ad esempio all'andata la 1 al ritorno la 2, non è poi così complicato ed avresti sempre una batteria carica di riserva. La commutazione del selettore è bene non farla a motore acceso ed evitare comque di passare su off a motore acceso per evitare danni all'alternatore;

b) se scegli di installare il ripartitore è un po' più complessa l'installazione ma con gli schemi ecc. se ci sono riuscito io non è niente di complicato! Ti consiglio vivamente il DVSR BIP Marine http://www.uflexstore.com/easystore/sch ... hedaid=270 perchè è semplicissimo da installare e non richiede nessuna modifica all'impianto eletrico del motore. Una volta installato regola tutto lui la carica delle batterie ed ha anche la possibilità di installare un led aggiuntivo di monitoraggio e un interruttore che consente di escludere il DVSR quando non vuoi utilizzarlo.

Avatar utente
stan
Abituale
Messaggi: 570
Iscritto il: 27/07/2011, 11:01
Gommone: Selva D600
Motore: Selva Marlin 100
Località: Roma

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda stan » 24/03/2017, 13:29

Ti aggiungo il link alla mia soluzione, che prevede l'utilizzo di un combinatore a relè invece di un classico partizionatore a diodi.
Ho adottato questa soluzione (dopo molte analisi e discussioni che puoi in parte trovare anche scorrendo all'indietro il topic) dopo aver utilizzato la soluzione della gestione manuale con lo scambio delle batterie, che però trovavo estremamente scomoda perché ogni volta che prendevo il gommone non ricordavo mai quale batteria avevo usato l'ultima volta. Oltretutto il combinatore a relè è abbastanza economico (una 50ina di €)

Non so quanto sia chiara la descrizione... nel caso chiedi pure ;-)

Claustro
Attivo
Messaggi: 221
Iscritto il: 10/10/2016, 8:04

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Claustro » 24/03/2017, 14:43

Vi ringrazio tutti quanti gentilisimi e professionali come sempre , mi metto a studiare le varie alternative e a raccogliere il materiale.

Avatar utente
aningoul 34 2A
Attivo
Messaggi: 215
Iscritto il: 06/01/2010, 18:34
Località: Lattes, vicino a Montpellier
Contatta:

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda aningoul 34 2A » 29/04/2018, 13:13

Una batteria anche non troppo usata ci può lasciare quando "vuole"

In mezzo al mare non ci sono locande!!!!!

Comunque, due precauzioni vagliono più di una sola!

marcoboa
Attivo
Messaggi: 32
Iscritto il: 04/03/2016, 20:22
Barca: Cigala & Bertinetti Surfer V 600 FB
Motore: Mercury 200 2Stroke 2002
Località: Perugia

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda marcoboa » 28/09/2018, 22:24

Mi ricollego a questo tread perché qualche giorno fa mi sono trovato con la batteria completamente a terra, scaricata probabilmente dalla pompa di sentina che ho dovuto connettere a monte dello stacca batteria comandata da un galleggiante, per tutelarmi da eventuali bombe d’acqua in quanto lo scafo non è auto svuotante...
quindi dopo aver trovato la batteria scarica appena arrivato al posto barca ed aver quindi perso la giornata... ho deciso di rifare l’impianto elettrico e montare una seconda batteria dedicata esclusivamente ai servizi.
Ora vi chiedo.. visto che vorrei tenere i due circuiti (motore e servizi) completamente separati devo per forza ricorrere ad un ripartitore di carica Che differenza c’è poi tra il partizionatore a diodi e il DVRS sopra menzionati ? Particolari accortezze da seguire? Come schema elettrico posso seguire quello linkato da Stan anche se poi opto per il DVRS?
C&B Nautica Surfer V600 FB - Mercury 200 2t + Thoatsu 5hp
C&B Acrobat V425 - Honda BF40
Suzumar 310 - Evinrude 15 2t

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 2314
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda Uauaton V » 29/09/2018, 16:50

la doppia batteria è una sicurezza irrinunciabile ma spero che il tuo gavone sia più ordinato di questo che di regole propio non ne ha :wall: frusta frusta frusta :eek: :ah: :ah: :ah:
Allegati
IMG_7660.JPG

marcoboa
Attivo
Messaggi: 32
Iscritto il: 04/03/2016, 20:22
Barca: Cigala & Bertinetti Surfer V 600 FB
Motore: Mercury 200 2Stroke 2002
Località: Perugia

Re: Aggiungere una seconda batteria

Messaggioda marcoboa » 29/09/2018, 18:23

:shock: :shock: :shock:
C&B Nautica Surfer V600 FB - Mercury 200 2t + Thoatsu 5hp
C&B Acrobat V425 - Honda BF40
Suzumar 310 - Evinrude 15 2t

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Schemi elettrici e guide fai da te”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti