miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Tutorial: come realizzare un impianto elettrico, come eseguire collegamenti e riparazioni elettriche ed elettroniche in generale su gommoni e barche.
Regole del forum
In questo Forum si inseriscono solo Topic che descrivono passo passo i nostri lavori "Fai da te" con lo scopo di fungere da apprendimento ed essere utili a tutti.
Non aprite Topic per porre domande.
I tutorial si possono aprire a puntate . Non si possono porre domande prima che l'autore non abbia completato il tutorial.
Specificare qualndo il tutorial viene suddiviso in più parti.
Un tutorial è un metodo di trasferimento delle conoscenze e può essere utilizzato come una parte di apprendimento .
Più interattivo e specifico di un libro o una lezione , un tutorial cerca di insegnare con l'esempio e fornire le informazioni per completare un determinato compito.
Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 11/10/2015, 20:18

Salve ragazzi
Visto il periodo mi sono messo ad effettuare le solite manutenzioni e pulizie del mio gommone, motorizzato con due motori EFI150 Mercury. Mi è maturata l'idea di voler montare un caricabatterie da collegare alle due 100ah posizionate nel gavone di poppa.
Ho due staccabatterie, uno per i motori e uno per i servizi. Ho notato che lasciando inserito/chiuso il solo stacca dei motori, pur avendo una batteria staccata ai morsetti i motori hanno comunque entrambi tensione.......
Mi sorge il pensiero che forse l'impianto preveda una sola batteria per l'accensione motori, lasciando l'altra per i servizi, oppure le due sono in parallelo? In entrambi i casi sarebbe una soluzione a me poco gradita, cosa dite?
Mi piacerebbe avere suggerimenti da voi per uno schema impianto ottimale, purtropo non posseggo alcun schema del mio impianto.......posso solo dire che oltre ai due stacca batterie ho montato un isolatore di batterie da 100ah, come da foto
Allegati
image.jpeg





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
coccos1224
Abituale
Messaggi: 690
Iscritto il: 07/01/2010, 22:09
Gommone: Solemar 32 Oceanic
Motore: 2x250 Suzuki
Località: pistoia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda coccos1224 » 18/10/2015, 15:13

Solitamente sulle doppie motorizzazioni dovresti avere una batteria per ogni motore, ed una separata per i servizi con un ripartitore di carica così da avere sempre tutte batterie caricate in maniera uguale.

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 18/10/2015, 16:00

Ieri ho scollegato una delle due batterie, quella che fornisce anche i servizi, ebbene i due motori rispondono entrambi al giro di chiavi. I servizi non hanno tensione.
Ora proverò a invertire l'operazione, stacco una e riattacco l'altra..... Se girando le chiavi i motori funzionano penso significhi che sono in parallelo?

Ho comunque una terza batteria, scollegata da quel sistema elettrico, per frigo e altre utenze, collegata a pannelli solari e carica da banchina, una 120 agm

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzaz

Messaggioda Gianni23 » 20/10/2015, 19:12

Ebbene, staccata la seconda batteria e riattacata la prima i motori non rispondono, solo i servizi lo fanno.
Quindi mi trovo con una batteria per i due motori ed una seconda per i servizi con possibilita' di metterle in parallelo tramite commutatore.
Un sistema che poco mi convince, ma sempre meglio di due batterie fisse in parallelo.
Devo vedere cosa posso fare per meglio sfruttare la terza batteria, esclusa da quell'impianto.
Non so se posso inserire una agm con quelle due gel piombo, con qualche partitore di carica, oltre a poterla caricare con pannelli solari.....
Un bel groviglio

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 20/10/2015, 22:56

Ciao,

personalmente potessi realizzare.da 0 l'impianto elettrico di una doppia motorizzazione prevederei 2 batterie per l'avviamento separate sotto staccabatterie a 3 posizioni che mi dia la possibilità per ogni motore di inserirne una, l'altra o parallelarle.
una terza batteria agm x i servizi caricata tramite un booster tipo NDS gold che dá la possibilità di caricare la batteria con curva specifica AGM sia da alternatore (a 40Ah,da pannello solare e anche da banchina 220)
sopra c'è anche uno switch x passare alla curva di carica x piomboacide (le batt motore) o Gel.


la carica delle batt motore le lascerei ad ognuna al suo alternatore con la possibilità di prevedere il.cablaggio x una carica da booster NDS via pannelli solari quando in rada o da 220 quando in banchina (selezionando la curva piombo acido se si vuole fare i pignoli).


c'è di che sbizzarrirsi
http://www.ndsgroup.it/camper/power-services/


ciao


Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 21/10/2015, 14:16

Grazie per il consiglio Silver,
Gran bel aggeggino questo carica batterie.
Sicuramente dovro intervenire sul mio impianto, documentandomi meglio mi sembra di aver capito che le due battrie dei motori è molto meglio che siano al gel o al liquido, ovvero di quelle da lasciare sempre al max della carica e che quello dell'accensione deve rimanere il loro unico scopo. Per i servizi invece di quel tipo non vanno bene perché non adatte a cicli di scarico e carico. Pertanto dovrò far in modo di destinare le due esclusivamente a i motori e la terza, agm, ai servizi che in quLche modo si dovra pensare di poter ricaricare sia con gli alternatori che con pannelli solari e il 220 V in banchina, proprio come suggeritomi da te.

L'operazione dovrebbe essere fattibile senza tanti sforzi, penso si tratti di dover togliere un + dalla batteria destinato ai servizi e collegarlo al + dell'agm (terza batteria), di toglie il + di un motore relativo al motorino d'avviamento dalla prima per collegarlo alla seconda batteria.......
Poi con un apparecchio elettronico come quello suggerito da Silver provvederò alla ricarica delle tre batterie, giusto? :pro:

Avatar utente
Paolo62
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5202
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Paolo62 » 21/10/2015, 20:10

Io ti consiglierei di mettere anche le batterie avviamento, del tipo AGM. Costano un po' di più, ma sono molto più adatte alle condizioni di instabilità di una barca. Hanno un autoscarica più bassa rispetto alle tradizionali piombo acido e si ricaricano con la stessa tensione dell'agm dei servizi, 14,8 volt (usualmente) Le batteria al Gel andrebbero ricaricate con tensione inferiore e sono più delicate. Una AGM avviamento di buona qualità la si può trovare in rete a 140 Euro da 80 A con 7-800 A di spunto sufficienti per avviare un 150 CV.
Non che le altre non vadano, ma già che devi cambiare......
Siamo qui per portare la nostra opinione o esperienza, non per avere ragione!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Immagine

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 21/10/2015, 21:10

confermo....sicuramente tutte e 3 AGM ti togli anche il pensiero di avere curve di carica differenti.

Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 21/10/2015, 22:09

Perfetto....
Un bagno di sangue anche per la prossima stagione :oops:
Secondo voi c'è un modo attendibile per accertare da me lo stato delle batterie?

Dimenticavo, si potrà fare in modo che entrambi gli alternatori motori, dopo aver caricato a regime max le loro batterie d'accensione, possano caricare la terza e unica dei servizi. :ask:

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 22/10/2015, 14:28

se hai delle piombo acido (ispezionabili con i tappi) l'unico modo reale x verificarne lo stato è usare un densimentro (che costa poco).
se è sigillata ciccia x il fai da te...devi portarla da qualche batteriaro che te la prova col tester specifico.
Idem x la Agm.

x la carica dei servizi dopo il riempimento delle batt motore.....o fai un impianto con i relè di minima tensione (ma è un casino) che leggono la tensione delle batt motore (ma lo puoi fare solo a motore spento se no legge sempre quello che eroga l'alternatore e quindi x il relè è sempre carica)....o lo fai in manuale.
ma va a farsi benedire il discorso di carica con la curva agm....perché il motore non USA nessuna curva....ma semplicemente è un generatore a tensione costante.

per assurdo la.soluzione migliore potrebbe essere 3 batt agm identiche parallelate a valle dell'NDS da 40A.
gli alternatori collegati all'NDS (che caricherebbe le 3 batterie con la curva agm giusta).
a motore spento per mezzo di relè di minima e staccabatterie motorizzato vado a sganciare le 2 batterie motore dai servizi (in modo da non scaricarle).
appena accedo il motore si riparallelano e vengono caricate dall'NDS.ovviamente in ingresso di ogni batt dei diodi se no poi una volta che le paralleli e sono scariche in maniera diversa hai travaso di corrente.

poi puoi crearti un giro di relè e stacca batterie a comando manuale che ti permette di inserire e caricare quello che vuoi.
tipo...sei in banchina con l'NDS a 220...i motori spenti e quindi le batt motore staccate....vai ad inserirle tu manualmente x la.carica...

ripeto...sono elucubrazioni mie mentali.
se avessi la possibilità economica di chi ha un bimotorizzato lo farei cosi.

Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 22/10/2015, 19:34

bell'impianto, ma preferisco avere In parallelo solo le due d'accensione in caso di esclusivo bisogno, anche se i diodi potrebbero renderle indipendenti.
Mi basterebbe poter caricare a motore la terza, servizi, quando la seconda risulta "piena". Ho in casa in ripartitore di carica cbe, un cosino che a batteria 1 carica commuta sulla 2, cosa dici?
Poi la carica in banchina la pusso fare con due carica 220, un quick per le prime due che gia montato in gavone, e un secondo carica dedicato ai servizi, serviti in piu dai pannelli solari con relativo regolatore di corrente.

Ora provo a vedere cosa posso trovare in giro, il mio lavora con max 4 A, pochino...... Magari questo lo posso usare con i solari, dando come primaria quella dei servizi e secondaria una delle due d'accensione, però i due pannelli, in certi momenti della giornata, erogano anche 8 A e questo apparecchio mi vanificherebbe il loro lavoro, almeno penso sia cosi
image.jpeg
image.jpeg (55.28 KiB) Visto 3802 volte

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 22/10/2015, 19:49

come lo intendo io le batterie motore sarebbero parallelate alla servizi solo nel.momento di carica a motori accesi e solo per la.parte di ricarica...non di avviamento.x quest'ultimo rimarrebbero indipendenti.
con un partitore da.4A ci fai gran poco.
carichi al max a 4A....x caricare una batt da 100A vuota ti ci vuole una giornata.

cmq tutto dipende da che batterie hai/vuoi utilizzare e se vuoi stravolgere o meno l'impianto.

partendo dal presupposto che le batt avviamento le usi solo x quello...sono sempre.cariche


Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 22/10/2015, 20:13

Ok, con questo potrei semplificare tutto?
http://www.nautimarketshop.com/shop/pro ... 20991.html

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 23/10/2015, 13:29

con questo potrebbe andare a patto di avere le batterie uguali al piombo acido.
poi se vuoi ci carichi anche la agm...ma non nel.migliore dei modi

Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 23/10/2015, 14:22

Ecco qui lo schema del mio mezzo, manca l'isolatore e il carica batterie 220v quick..... Tratto dal manuale del mezzo

schema elettrico.jpg
schema elettrico.jpg (101.41 KiB) Visto 3777 volte



Non capisco come mai se stacco la due, quella dei servizi, i motori sono entrambi alimentati

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 26/10/2015, 19:18

Oggi ho rifatto l'impianto elettrico, per meglio dire ho controllato il tutto è modificato i collegamenti
Ora ho due impianti separati, una batteria per ogni motore con possibilità di metterle in parallelo
La terza agm dedicata ai servizi..... Ora sto cercando un buon ripartitore di carica da inserire fra là due e la tre che mi permette di caricare sia là gel che l'agm
Solo un dubbio mi assale, ma il verricello salpa ancora era forse meglio lasciarlo sotto la 2 o la 1 visti gli spunti?

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 26/10/2015, 20:56

il verricello salpaancora lo lascerei ovviamente sotto i motori...visto che tra l'altro lo usi sempre a motore acceso....uno o due poco.cambiA

Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 26/10/2015, 21:28

Grazie siler.... Così farò

Gianni23
Attivo
Messaggi: 143
Iscritto il: 18/10/2014, 12:42
Gommone: Marlin Boat 23
Motore: X2 150 efi mercury
Località: Italia

Re: miglior impianto elettrico con doppia motorizzazione

Messaggioda Gianni23 » 27/10/2015, 15:45

Permettetemi ancora una domanda
L'isolatore che mi ritrovo, di cui foto sopra, con due entrate alternatori e due uscite batterie, ora che le batterie accensione motori risultano completamente dedicate, separate (con possibilità di parallelarle esclusivamente al bisogno), a cosa può servire.... Serve?
Faccio fatica a capirlo

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Messaggioda Silver_Haze » 27/10/2015, 18:55

se non ho.capito male.il.suo funzionamento ti potrebbe permettere di caricare le 2 batterie nel caso uno dei due generatori fosse cotto.
Ma questo lo puoi già fare (se predisposto) giocando con gli staccabatterie...a patto di poter isolare i singoli motori.
ma il corto su un alternatore o meglio regolatore (che ti metterebbe in corto la batteria)lo vedo una roba remota.

Inviato dal mio ZP990 utilizzando Tapatalk

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Schemi elettrici e guide fai da te”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti