Come fissare accessori sul piano di calpestio

Tutorial sui lavori con vetroresina e legno su carene ed in genere . Costruzione di accessori in vetroresina e legno , plancette , consolle , panche , gavoni ecc

Moderatore: nicola_m60

Regole del forum
In questo Forum si inseriscono solo Topic che descrivono passo passo i nostri lavori "Fai da te" con lo scopo di fungere da apprendimento ed essere utili a tutti.
Non aprite Topic per porre domande.
I tutorial si possono aprire a puntate . Non si possono porre domande prima che l'autore non abbia completato il tutorial.
Specificare qualndo il tutorial viene suddiviso in più parti.
Un tutorial è un metodo di trasferimento delle conoscenze e può essere utilizzato come una parte di apprendimento .
Più interattivo e specifico di un libro o una lezione , un tutorial cerca di insegnare con l'esempio e fornire le informazioni per completare un determinato compito.
Avatar utente
alessandro
Addetto settore nautico
Messaggi: 2218
Iscritto il: 07/05/2008, 9:13
Gommone: AMrib 355 ST
Motore: tohatsu 40hp
Località: Foshan China

Re: resistenza meccanica sikaflex 292

Messaggioda alessandro » 31/12/2013, 2:12

mi capitò di dover smontare un verado 200 (montato il giorno prima dove vennero "disegnate" due striscie di sika tra motore e specchio).
agganciai il motore al carroponte, togliemmo le viti alzai il motore (tramite il carroponte) e tutto il gommone di 2.000kg lo segui. su e giù per parecchie volte e dopo un oretta di tentativi finalmente si staccarono.
Ad ogni modo io non mi fiderei lo stesso, il motivo è che non è da escludere che ci possa essere un deterioramento o l'aggressione di un solvente.
Inoltre attenzione ai materiali che vai ad incollare, il gelcoat potrebbe essere sporco di distaccante, o se ha il diamantato antiscivolo sporco in generale, il legno potrebbe avere residui di olio (trattamenti o semplicemente la lubrificazione della lama di taglio etc) insomma la chimica è una brutta bestia...





Condividi



asso54(volvop 550), stil-na56(Yam75), mar-co64(mercruiser350), Free-Whale18(mer 40), FW18(Yam 115), FW21(optimax150), FW400DL (mer 40), FW 320DL (mer 20), AMrib 355ST (mer 40),AMrib 285ST (mer 40)

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Vincenzo
Abituale
Messaggi: 2554
Iscritto il: 05/05/2005, 22:42
Gommone: MAR.CO Twentytree
Motore: Honda 225cv 4t
Località: Perugia

Utilizzo resina

Messaggioda Vincenzo » 31/12/2013, 9:36

Per evitare del tutto di forare il piano di calpestio e mantenere così la tenuta stagna, potresti anche valutare di resinare con epossidica una tavola di compensato marino di forma uguale alla base della consolle e spessore idoneo su cui poi fisseresti la stessa consolle con viti: bussole ecc. - Per resinare la tavola dovresti solo asportare un po' di gel coat del calpestio, poi una volata fissata la tavola, resini tutto con epossidica e magari rivernici con gel coat dello stesso colore del calpestio.

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Utilizzo resina

Messaggioda lupo.lesso » 31/12/2013, 12:14

mi capitò di dover smontare un verado 200 (montato il giorno prima dove vennero "disegnate" due striscie di sika tra motore e specchio).
agganciai il motore al carroponte, togliemmo le viti alzai il motore (tramite il carroponte) e tutto il gommone di 2.000kg lo segui. su e giù per parecchie volte e dopo un oretta di tentativi finalmente si staccarono.


Ciao Alessandro.
La cosa che dicevo non è di mettere in dubbio la resistenza del silcaflex, anzi. Bisogna tener conto anche della resistenza dei supporti sul quale viene impiegato perchè ho visto gelcoat di piani di calpestio saltare ed andare dietro al silcaflex delle sedute. Il prodotto regge, ma deve ugualmente reggere lo strato sul quale è posto e se sono pochi millimetri di gealcoat può essere un problema..senza considerare poi delaminazioni varie.

Per evitare del tutto di forare il piano di calpestio e mantenere così la tenuta stagna, potresti anche valutare di resinare con epossidica una tavola di compensato marino di forma uguale alla base della consolle e spessore idoneo su cui poi fisseresti la stessa consolle con viti: bussole ecc. - Per resinare la tavola dovresti solo asportare un po' di gel coat del calpestio, poi una volata fissata la tavola, resini tutto con epossidica e magari rivernici con gel coat dello stesso colore del calpestio.


è vero è una strada percorribile. Ora la eviterei perchè mi sembra un intervento molto strutturale dove la disposizione delle cose diventa molto rigida e difficile da modificare. Ad oggi invece, la mia strada maestra, visto che non conosco il mezzo, è quella di poter fare un allestimento minimo e semplice che mi consenta di avere la massima flessibilità nel poter variare il più possibile il ...baricentro DINAMICO.

grazie mille
trainista convinto, anzi, fissato!

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Utilizzo resina

Messaggioda lupo.lesso » 18/01/2014, 11:34

Blackfin ha scritto:La poliestere lasciala ai ... ferrovieri. La resina epossidica, oltre ad avere una resistenza superiore e a non essere così tossica per l'assenza di stirolo ha un'aspetto essenziale per questi lavori: non avendo solventi (appunto lo stirolo) in fase di solidificazione non perde volume (quello delle componenti volatili) e, quindi non si ritira mantenendo anche forma e dimensioni che è quello che serve per bloccare perfettamente le bussole nel legno anche se le dimensioni sono molto piccole.


avrei un idea, per mantenere un'impermeabilità "sicura" almeno per quello ceh dipende da me.

fare nel calpestio un foro un pò maggiore, diciamo di 10mm, riempirlo all'orlo con resina epossidica. Seccata, fare all'interno di essa, un buco di 8mm e calcolare così che sul fondo del foro rimanga un bello strato di resina ad impermeabilizzare. nel foro di 8, avvitare la boccola con nuova resina fresca e con il tuo metodo di operare dei tagli all'esterno della filettatura.
In questo modo sono sicuro che tutta la sede ha uno strato di epossidica dal fondo sino ai lati.
Sò che sembro pignolo, ma purtroppo sò cosa fa l'acqua anche se ha un pertugio infinitesimale per passare
trainista convinto, anzi, fissato!

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
alessandro
Addetto settore nautico
Messaggi: 2218
Iscritto il: 07/05/2008, 9:13
Gommone: AMrib 355 ST
Motore: tohatsu 40hp
Località: Foshan China

Utilizzo resina

Messaggioda alessandro » 22/01/2014, 3:36

Blackfin ha scritto:La poliestere lasciala ai ... ferrovieri. La resina epossidica, oltre ad avere una resistenza superiore e a non essere così tossica per l'assenza di stirolo ha un'aspetto essenziale per questi lavori: non avendo solventi (appunto lo stirolo) in fase di solidificazione non perde volume (quello delle componenti volatili) e, quindi non si ritira mantenendo anche forma e dimensioni che è quello che serve per bloccare perfettamente le bussole nel legno anche se le dimensioni sono molto piccole.


vero che non c'è evaporazione e perdita di volume, ma attenzione che la resina epoxi utilizza un catalizzante a base di Ammina che è estremamente urticanti e può creare reazioni allergiche importanti.
Consiglio guanti e mascherina comunque.
asso54(volvop 550), stil-na56(Yam75), mar-co64(mercruiser350), Free-Whale18(mer 40), FW18(Yam 115), FW21(optimax150), FW400DL (mer 40), FW 320DL (mer 20), AMrib 355ST (mer 40),AMrib 285ST (mer 40)

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9411
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Utilizzo resina

Messaggioda Blackfin » 22/01/2014, 8:23

Concordo, infatti il catalizzatore ha un puzzo tremendo. Una volta miscelato il problema si riduce di molto. L'uso di guanti e maschera con filtro ai carboni attivi è d'obbligo comunque in questi casi.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Utilizzo resina

Messaggioda lupo.lesso » 11/02/2014, 20:43

svago ha scritto:
Blackfin ha scritto:Concordo con la conclusione di Akes, anche per un ulteriore motivo: per eventuali smontaggi successivi (dovuti a modifiche, danni o altro) l'incollaggio come testimoniato ripetutamente è piuttosto "dirompente" concordo con Lupolesso sull'utilizzo di bussole filettate in ottone che però io (ormai il diploma di odontotecnico me lo sono conquistato sul campo :mrgreen: ) modifico per rendere il legno inattaccabile dall'umidità sempre presente sul pagliolato. La filettatura esterna di ogni bussola viene intagliata con un dischetto da taglio del dremel con 3 tagli a 120°. Il foro nel pagliolato è cieco per evitare trafilaggi. Avvitata la bussola nel legno con una vite e controdado di bloccaggio, si smonta il controdado e la vite viene bagnata di grasso siliconico . Piazzate tutte le bussole e relativa vite (per tenere "occupata" la filettatura interna) si fa gocciolare la resina epossidica in modo da:
- farla colare all'interno del legno tra la filettatura esterna della bussola e il legno stesso grazie anche agli intagli praticati nella stessa;
- creare una matrice epossidica intorno alla bussola che la renda solidale meccanicamente ed impermeabile all'acqua grazie alla tenuta ermetica una volta catalizzata;
Per facilitare il riempimento degli spazi vuoti è utile che il foro sia leggermente a forma troncoconica e che con una punta sottile si ripassi attraverso gli intagli nella filettatura esterna. Allego una fotina esplicativa:

cassa%205.jpg


Suggerisco poi di utilizzare per il fissaggio della consolle delle viti a testa tonda con incasso a brugola se sul piano di calpestio (per evitare danni ai piedi) o cilindrica a brugola se in zona protetta. Ecco un esempio:

brugola1.jpg


tutto perfetto Nicola, solo che io farei un unico e piccolo intaglio nella bussola filettata, solo quel tanto che ne evita un futuro svitamento.... una volta eseguito il foro nel legno o pagliolato, con l'ausilio del controdado come fai anche tu, si avvita la bussola, dopo di che si torna a svitare, si confina il foro con carta gommata e poi va letteralmente riempito con resina, si torna subito ad avvitare la bussola, si pareggia con spatola l'eccesso di resina uscito per compressione e dopo la sua reazione si toglie il controdado....solo così si ottiene l'ermeticità totale del foro e la massima tenuta perchè tutti gli interstizi del legno/resina vanno riempiti senza ombra di dubbio.


mi sembra importante la precisazione di Svago di svitare e riavvitare la boccola quel tanto da rendere la resina onnipresente tra boccola e legno. Un domanda: per avvitare la consolle al piano ci saranno 8 boccole con relativi bulloni. La misura di bulloni e boccole, secondo voi, quale è la più appropriata M6 oppure un M8?
:d:
trainista convinto, anzi, fissato!

Avatar utente
svago
Abituale
Messaggi: 4010
Iscritto il: 03/01/2010, 23:18
Gommone: Coaster 650
Motore: Suzuki DF 175 TGL
Località: Modena il 08/12/59

Utilizzo resina

Messaggioda svago » 11/02/2014, 23:32

Sono sufficenti 8 boccole e bulloni di 6mm...meglio però evitare boccole cortissime :d:
----------------------------------------------------------------------------------------
Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare (Jovanotti)

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Utilizzo resina

Messaggioda lupo.lesso » 11/02/2014, 23:37

svago ha scritto:Sono sufficenti 8 boccole e bulloni di 6mm...meglio però evitare boccole cortissime :d:


ho fatto delle prove su un pezzo di legno spesso 2cm ed effettivamente la lunghezza corta provoca una serie di problematiche oltre sicuramente alla minor tenuta anche una minor precisione nell'avvitare la boccola perfettamente perpendicolare al piano.
mille grazie Svago..come sempre!!
:d:
trainista convinto, anzi, fissato!

Avatar utente
svago
Abituale
Messaggi: 4010
Iscritto il: 03/01/2010, 23:18
Gommone: Coaster 650
Motore: Suzuki DF 175 TGL
Località: Modena il 08/12/59

Utilizzo resina

Messaggioda svago » 11/02/2014, 23:52

le boccole è molto meglio avvitarle non direttamente, ma con un pezzetto di 15/20 cm. di barra filettata e controdado, poi avvitatore in prima velocità....così non punti nulla di traverso ;-)
----------------------------------------------------------------------------------------
Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare (Jovanotti)

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Utilizzo resina

Messaggioda lupo.lesso » 12/02/2014, 7:26

svago ha scritto:le boccole è molto meglio avvitarle non direttamente, ma con un pezzetto di 15/20 cm. di barra filettata e controdado, poi avvitatore in prima velocità....così non punti nulla di traverso ;-)


buongiorno svago!
io le boccole le avvito con bullone e controdado rigorosamente a mano così che vado lento e più preciso. Come bullone ne uso uno poco più lungo della boccola stessa, non ho mai provato con la barra filettata....essendo più lunga (15-20cm come dici) forse ci si accorge meglio se l'avvitatura non è perpendicolare?
:d:
trainista convinto, anzi, fissato!

Avatar utente
svago
Abituale
Messaggi: 4010
Iscritto il: 03/01/2010, 23:18
Gommone: Coaster 650
Motore: Suzuki DF 175 TGL
Località: Modena il 08/12/59

Utilizzo resina

Messaggioda svago » 12/02/2014, 18:49

lupo.lesso ha scritto:
svago ha scritto:le boccole è molto meglio avvitarle non direttamente, ma con un pezzetto di 15/20 cm. di barra filettata e controdado, poi avvitatore in prima velocità....così non punti nulla di traverso ;-)


buongiorno svago!
io le boccole le avvito con bullone e controdado rigorosamente a mano così che vado lento e più preciso. Come bullone ne uso uno poco più lungo della boccola stessa, non ho mai provato con la barra filettata....essendo più lunga (15-20cm come dici) forse ci si accorge meglio se l'avvitatura non è perpendicolare?
:d:


quelle boccole avendo un filetto molto pronunciato e largo, tendono di suo a puntarsi non perpendicolari, proprio perchè punta da un solo lato....è uno di quei pochi lavori dove è consigliabile usare un buon avvitatore che tiri bene già a bassa velocità. Un pezzetto di barra filettata aumenta la forza contrastante che non sarebbe per niente facile vincere se non si impugna con presa energica..l'avvitatore basta tenerlo con un minimo di forza perpendicolare che pensa lui a girare, con un utensile a mano è troppo facile seguire inclinazioni variabili con il risultato di creare un filetto già rovinato dall'inizio.

altro consiglio e di svasare il foro iniziale nella vetroresina al diametro del massimo filetto della boccola, altrimenti scoppia
----------------------------------------------------------------------------------------
Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare (Jovanotti)

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Utilizzo resina

Messaggioda lupo.lesso » 12/02/2014, 20:34

seguirò molto volentieri i tuoi consigli :bene: , nel fine settimana, se il tempo tiene, danno temperature max intorno ai 15-16 °..sarebbe una buona occasione per resinare le boccole sul piano di calpestio.
:d:
trainista convinto, anzi, fissato!

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Messaggioda lupo.lesso » 14/02/2014, 21:07

ciao a tutti.
Intanto mi permetto di dare un suggerimento; visto che per me questo topic è stato di insegnamento avrei proporrei di cambiare il titolo con per es." come fissare accessori sul piano di calpestio" questo perchè il titolo con cui è iniziato è fuorviante e limitativo circa i contenuti che realmente sono stati trattati.

Negli ultimi giorni, prima di iniziare a fissare la consolle sul piano di calpestio, ho fatto delle prove di "laboratorio" :mrgreen: con boccole e resina epossidica.
alla fine ho idea di fissare le boccole in questo modo:
Scan_20140214_203934.jpg
(33.09 KiB) Scaricato 2588 volte


-fare un buco di 13mm sul piano di calpestio

1- riempirlo completamente di resina epossidica ed aspettare che sia perfettamente asciutta
2- all'interno della colata di resina effettuo un buco di 8mm dove avviterò la boccola
3- si avvita la boccola cospargendo la filettatura di resina epossidica ovviamente appena miscelata

quale è la differenza rispetto al fissare la boccola sul legno? che in questo modo, ho un bello spessore di resina che circonda la boccola, questo mi da più garanzia che l'isolamento dall'acqua sia efficace. Nel lato inferiore della boccola, sono sicuro di avere 5mm di resina epossidica che separano il foro dal legno .. e non è poco!

ho effettuato o meglio torturato :mrgreen: la boccola così fissata, la tenuta meccanica è perfetta allo stesso livello della boccola fissata direttamnete sul legno..penso che farò così anche se il metodo è un pò più lungo..
inoltre tale sistema dandomi più garanzie mi permette di sfruttare questo sistema per disporre sul piano di calpestio, delle filettature in punti diversi e poter variare la posizione degli accessori
:d:
trainista convinto, anzi, fissato!

Avatar utente
Blackfin
Abituale
Abituale
Messaggi: 9411
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Come fissare accessori sul piano di calpestio

Messaggioda Blackfin » 15/02/2014, 9:14

Sposto l'argomento come richiesto, giustamente, da Lupolesso
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Re: Come fissare accessori sul piano di calpestio

Messaggioda lupo.lesso » 16/02/2014, 17:44

Blackfin ha scritto:Sposto l'argomento come richiesto, giustamente, da Lupolesso


grazie nicola!
:bene:
trainista convinto, anzi, fissato!

Giasone
Attivo
Messaggi: 64
Iscritto il: 12/05/2014, 12:22

Re: Utilizzo resina

Messaggioda Giasone » 12/10/2014, 16:43

svago ha scritto:
lupo.lesso ha scritto:
svago ha scritto:le boccole è molto meglio avvitarle non direttamente, ma con un pezzetto di 15/20 cm. di barra filettata e controdado, poi avvitatore in prima velocità....così non punti nulla di traverso ;-)


buongiorno svago!
io le boccole le avvito con bullone e controdado rigorosamente a mano così che vado lento e più preciso. Come bullone ne uso uno poco più lungo della boccola stessa, non ho mai provato con la barra filettata....essendo più lunga (15-20cm come dici) forse ci si accorge meglio se l'avvitatura non è perpendicolare?
:d:


quelle boccole avendo un filetto molto pronunciato e largo, tendono di suo a puntarsi non perpendicolari, proprio perchè punta da un solo lato....è uno di quei pochi lavori dove è consigliabile usare un buon avvitatore che tiri bene già a bassa velocità. Un pezzetto di barra filettata aumenta la forza contrastante che non sarebbe per niente facile vincere se non si impugna con presa energica..l'avvitatore basta tenerlo con un minimo di forza perpendicolare che pensa lui a girare, con un utensile a mano è troppo facile seguire inclinazioni variabili con il risultato di creare un filetto già rovinato dall'inizio.

altro consiglio e di svasare il foro iniziale nella vetroresina al diametro del massimo filetto della boccola, altrimenti scoppia


si potrebbero mettere delle fotografie esplicative?

Avatar utente
lupo.lesso
Abituale
Messaggi: 2112
Iscritto il: 18/03/2007, 14:55
Gommone: Northstar 195 RM
Motore: Yamaha ceto75cv + Yamaha ft 8cv

Re: Come fissare accessori sul piano di calpestio

Messaggioda lupo.lesso » 12/10/2014, 17:44

qui trovi come fissare le boccole ed alla pagina 1 come tappare i fori sul piano di calpestio, corredato di foto.


viewtopic.php?f=66&t=21248&start=80

:d:
trainista convinto, anzi, fissato!

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Guida al "fai da te" sulla Vetroresina”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti