Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Parliamo di gommoni smontabili sia con paramezzale che ad alta pressione, tender e fast roll.

Moderatore: Gommoclassic

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 14/05/2018, 20:03

Grazie a mio padre ho realizzato un bellissimo carrello di prua per il mio Honwave T35 AE in acciaio Inox ! Domani sera lo monto e vi posto le foto! Applicandolo riesce anche mio figlio di 8 anni a trainare il gommone. Si applica in 2 minuti e rimane saldo e bloccato al gommone! Il vero test sarà quando lo userò per trainare il gommo sulla sabbia asciutta ! Speriamo bene! Le premesse sembrano buone !! :ask:





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


antaro
Abituale
Messaggi: 702
Iscritto il: 10/08/2016, 19:15
Gommone: Zodiac Fastroller 325 NEO , ora in test su Marshall M35s
Motore: Yamaha 8cv 2t, Evinrude 15cv 2t 255cc
Località: Roma

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda antaro » 14/05/2018, 21:12

Seven-800 ha scritto:Grazie a mio padre ho realizzato un bellissimo carrello di prua per il mio Honwave T35 AE in acciaio Inox ! Domani sera lo monto e vi posto le foto! Applicandolo riesce anche mio figlio di 8 anni a trainare il gommone. Si applica in 2 minuti e rimane saldo e bloccato al gommone! Il vero test sarà quando lo userò per trainare il gommo sulla sabbia asciutta ! Speriamo bene! Le premesse sembrano buone !! :ask:


Interessatissimo !!!
Foto dettagliate please! :pro:

Timer
Attivo
Messaggi: 32
Iscritto il: 18/10/2015, 23:23
Gommone: Joker boat430 / Bat 6 iguana
Motore: Yamaha 25 N. / Johnson 40hp Norseman
Località: Pratovecchio (AR)

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Timer » 14/05/2018, 21:55

Davvero interessante, sia mai che possa fare a meno del carrello!

antaro
Abituale
Messaggi: 702
Iscritto il: 10/08/2016, 19:15
Gommone: Zodiac Fastroller 325 NEO , ora in test su Marshall M35s
Motore: Yamaha 8cv 2t, Evinrude 15cv 2t 255cc
Località: Roma

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda antaro » 14/05/2018, 22:18

Timer ha scritto:Davvero interessante, sia mai che possa fare a meno del carrello!


Già lo vendi ? )d(

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Timer
Attivo
Messaggi: 32
Iscritto il: 18/10/2015, 23:23
Gommone: Joker boat430 / Bat 6 iguana
Motore: Yamaha 25 N. / Johnson 40hp Norseman
Località: Pratovecchio (AR)

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Timer » 15/05/2018, 8:00

antaro ha scritto:
Timer ha scritto:Davvero interessante, sia mai che possa fare a meno del carrello!


Già lo vendi ? )d(


Bisogna vedere se con un aggeggio come quello si riesce a movimentare un affare grosso e pesante come l'iguanodonte....mah!
Se fosse, potrei anche venderlo, tanto più che forse sono ritornate le revisioni periodiche x i TATS....
subito dopo che io l'ho ricomprato!!! :wall:
Questo dovrebbe darmi da pensare!!! #T#

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 15/05/2018, 18:41

IMG_8931.JPG
IMG_8932.JPG
IMG_8933.JPG
IMG_8934.JPG
IMG_8935.JPG

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 15/05/2018, 18:42

Ecco a voi l'opera completamente in acciaio inox

antaro
Abituale
Messaggi: 702
Iscritto il: 10/08/2016, 19:15
Gommone: Zodiac Fastroller 325 NEO , ora in test su Marshall M35s
Motore: Yamaha 8cv 2t, Evinrude 15cv 2t 255cc
Località: Roma

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda antaro » 15/05/2018, 22:43

Seven-800 ha scritto:Ecco a voi l'opera completamente in acciaio inox


:clap: :clap: :clap:

Bellissimo, sicuramente il migliore e ad occhio il più funzionale tra gli autocostruiti (e non...)


Domanda: immagino che tuo padre sia del settore perchè io trovo difficoltà anche a comprarlo l'acciaio inox (ogni tanto faccio sparire qualche pentola )d( )

Se hai 2 minuti posteresti le dimensioni del progetto ?

Grazie 1000!

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2383
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: Suzuki dt4 4 cv 2t
Località: milazzo
Contatta:

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda achilles380 » 16/05/2018, 8:24

Ottimo lavoro davvero sembra comprato nuovo.Alla faccia del fai da te.

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 16/05/2018, 12:58

Raga stasera vi do' le misure ! Ho fatto fare una modifica al manico !! Dopo vi riposto la foto!

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 16/05/2018, 13:16

achilles380 ha scritto:Ottimo lavoro davvero sembra comprato nuovo.Alla faccia del fai da te.


Grazie mille :pro:

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2383
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: Suzuki dt4 4 cv 2t
Località: milazzo
Contatta:

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda achilles380 » 17/05/2018, 9:16

notate le potenze in gioco sugli honwave t 35 ae 2 del forum da 400 a 250 cv )megabal( oops da 4 a 2,3 cv :shock:
mitici honwave poca spesa tanta resa :pro: :sog:
cosi ci si gode il vero sib :cost: ed io ero il primo a non crederci e cercavo da 15 a 20 cv :eek:

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1684
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Barrotta Giacomo » 17/05/2018, 11:09

L'oggetto è fatto molto bene! doppia ruota da diametro 38 che lo rende autoportante ed equilibrato nel trainare il gommo, materiali inox eccellenti... ma... ma...
Certo non mi sogno di smorzare i vostri entusiasmi che sono legittimi e giustificati da un risultato ineccepibile per la funzione cui è stato pensato, ma mi chiedo (e vi chiedo) quali sono i vantaggi reali di adottare questa soluzione?
Le ruotine posteriori, se fatte bene con la irrinunciabile piega dei loro bracci sotto la carena, a gommone vuoto assolvono già egregiamente la loro funzione di rullare a terra trainando il gommone a mano dal maniglione di prora il quale risulta già notevolmente alleggerito grazie al braccio di leva prodotto dal peso del motore sbalzato oltre il punto di contatto a terra delle ruotine. Voglio dire che, in queste condizioni, il peso sul maniglione di prora risulta irrisorio (1-3kg max) e quindi gli sforzi sono concentrati esclusivamente per il traino esattamente come avviene con l'ausilio di quel carrello di prora. Anzi, l'attrito delle doppie ruote e il peso aggiunto di detto accessorio inevitabilmente aumenteranno gli sforzi per il trascinamento specie sulla sabbia asciutta.
Certo io ragiono a partire da un ultraleggero come il mio Fastroller 3,25 e dunque un chiglia rigida o un gommo sui 3,80-4m avrà un peso maggiore sul maniglione ma non tale da giustificare l'adozione di un accessorio come quello.
Un'altro aspetto negativo è dato dal fatto di non poter stivare a bordo detto accessorio dato il suo ingombro durante la navigazione e dunque, una volta giunti sulla battigia pronti a varare, occorrerà fare un vuovo viaggio per riportare detto accessorio alla base.
Le ruotine di poppa (ripeto se fatte e montate bene) sono parte integrante del gommo e ce le portiamo appresso in tutte le operazioni ove occorra varare/alare il gommone in ogni situazione immaginabile. Esse non occupano spazio a bordo e sono sempre immediatamente disponibili.

Spero di non aver urtato la sensibilità di alcuno e vi autorizzo a spararmi addosso raffiche di pomodori, ma le ragioni che ho esposto sono dati di fatto. Purtroppo questo accessorio è più dannoso che utile.
frusta frusta frusta
Ultima modifica di Barrotta Giacomo il 17/05/2018, 11:29, modificato 1 volta in totale.
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

antaro
Abituale
Messaggi: 702
Iscritto il: 10/08/2016, 19:15
Gommone: Zodiac Fastroller 325 NEO , ora in test su Marshall M35s
Motore: Yamaha 8cv 2t, Evinrude 15cv 2t 255cc
Località: Roma

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda antaro » 17/05/2018, 11:28

Barrotta Giacomo ha scritto:L'oggetto è fatto molto bene! doppia ruota da diametro 38 che lo rende autoportante ed equilibrato nel trainare il gommo, materiali inox eccellenti... ma... ma...
Certo non mi sogno di smorzare i vostri entusiasmi che sono legittimi e giustificati da un risultato ineccepibile per la funzione cui è stato pensato, ma mi chiedo (e vi chiedo) quali sono i vantaggi reali di adottare questa soluzione?
Le ruotine posteriori, se fatte bene con la loro irrinunciabile piega sotto la carena, a gommone vuoto assolvono già egregiamente la loro funzione di rullare a terra trainando il gommone a mano dal maniglione di prora il quale risulta già notevolmente alleggerito grazie al braccio di leva prodotto dal peso del motore sbalzato oltre il punto di contatto a terra delle ruotine. Voglio dire che, in queste condizioni, il peso sul maniglione di prora risulta irrisorio (1-3kg max) e quindi gli sforzi sono concentrati esclusivamente per il traino esattamente come avviene con l'ausilio di quel carrello di prora. Anzi, l'attrito delle doppie ruote e il peso aggiunto di detto accessorio inevitabilmente aumenteranno gli sforzi per il trascinamento specie sulla sabbia asciutta. Un'altro aspetto negativo è dato dal fatto di non poter stivare a bordo detto accessorio dato il suo ingombro durante la navigazione e dunque, una volta giunti sulla battigia pronti a varare, occorrerà fare un vuovo viaggio per riportare detto accessorio alla base.
Le ruotine di poppa (ripeto se fatte e montate bene) sono parte integrante del gommo e ce le portiamo appresso in tutte le operazioni ove occorra varare/alare il gommone in ogni situazione immaginabile. Esse non occupano spazio a bordo e sono sempre immediatamente disponibili.

Spero di non aver urtato la sensibilità di alcuno e vi autorizzo a spararmi addosso raffiche di pomodori, ma le ragioni che ho esposto sono dati di fatto. Purtroppo questo accessorio è più dannoso che utile.
frusta frusta frusta


Giacomo mi trovi d'accordo nel 99% di quello che hai detto, mai e poi mai sognerei di alare il gommo col carrello di prua dalla sabbia.
A questo punti ti chiederai : perchè allora ti serve, perchè vuoi costruirlo anche tu ?
Ti spiego come l'ho visto utilizzare e come lo utilizzerei...

Situazione: Uscita in solitaria (in due non lo porterei)
Scivolo di alaggio in cemento piuttosto ripido, con discreto scalino durante la bassa marea, e cemento abbastanza abrasivo
Varo senza problemi con semplice rullo per accudire il sobbalzo di quando le ruote scendono in acqua, sobbalzo più evidente in caso di bassa marea
Per tirare il gommo in secca (con NULLA a bordo) da solo è impossibile, neppure se sei hulk (il motore non puoi staccarlo perchè da soli c'è rischio serio di farlo cadere in acqua.
Invece con l'uso di un verricello a mano agganciato al gancio della macchina, dapprima di fa uscire la prua con un rullo, e appena possibile si mette sotto il carrello.
Credimi, così non c'è pendenza o peso che tenga, e non occorre fare la spola tra gommo e macchina per svuotarlo.

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1684
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Barrotta Giacomo » 17/05/2018, 12:08

antaro ha scritto:Giacomo mi trovi d'accordo nel 99% di quello che hai detto, mai e poi mai sognerei di alare il gommo col carrello di prua dalla sabbia.
A questo punti ti chiederai : perchè allora ti serve, perchè vuoi costruirlo anche tu ?
Ti spiego come l'ho visto utilizzare e come lo utilizzerei...

Situazione: Uscita in solitaria (in due non lo porterei)
Scivolo di alaggio in cemento piuttosto ripido, con discreto scalino durante la bassa marea, e cemento abbastanza abrasivo
Varo senza problemi con semplice rullo per accudire il sobbalzo di quando le ruote scendono in acqua, sobbalzo più evidente in caso di bassa marea
Per tirare il gommo in secca (con NULLA a bordo) da solo è impossibile, neppure se sei hulk (il motore non puoi staccarlo perchè da soli c'è rischio serio di farlo cadere in acqua.
Invece con l'uso di un verricello a mano agganciato al gancio della macchina, dapprima di fa uscire la prua con un rullo, e appena possibile si mette sotto il carrello.
Credimi, così non c'è pendenza o peso che tenga, e non occorre fare la spola tra gommo e macchina per svuotarlo.

Esatto Antaro! la tua esigenza di operare su di uno scivolo in solitario giustifica ampiamente l'adozione del carrello di prora.
Se siete in due si può evitarlo perché mentre uno traina il gommo con l'auto, l'altro accompagna il rullaggio sulla rampa trattenendo il maniglione di prora per evitare che la carena strisci a terra. Superato il piano inclinato l'alaggio è concluso.
Questa è una situazione particolare abbastanza rara. In tutti gli altri casi l'adozione di detto accessorio non comporta alcun vantaggio, anzi...
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 17/05/2018, 22:28

Vi chiedo solo una cosa, a gommone vuoto senza motore, se dovessi invertire le ruote dietro e invece di incurvarle sotto la carena le metto che guardano nel lato opposto, a quali problemi potrei andare incontro?? Mi sono accorto che i bracci delle ruote di poppa incurvati toccano, quando in posizione con ruote sotto la carena, il sotto dello specchio di poppa!!! Conseguenza: sebbene i bracci siamo liscissimi rischio di ledere il materiale sottostante lo specchio di poppa, come si sta già verificando dopo aver fatto 100 metri!!
IMG_8947.JPG


Adesso in quella leggera abrasione ci ho messo le pezze !!
Allegati
IMG_8948.JPG

Seven-800
Attivo
Messaggi: 61
Iscritto il: 18/04/2018, 6:00
Gommone: Honwave T35 AE
Motore: Hond BF 2.3

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda Seven-800 » 17/05/2018, 22:32

Ci ho messo le pezze a rinforzo!

Ma se metto le ruote nel modo non corretto potrebbero sfilarsi i bracci mentre lo traino!!??

antaro
Abituale
Messaggi: 702
Iscritto il: 10/08/2016, 19:15
Gommone: Zodiac Fastroller 325 NEO , ora in test su Marshall M35s
Motore: Yamaha 8cv 2t, Evinrude 15cv 2t 255cc
Località: Roma

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda antaro » 18/05/2018, 0:45

Seven-800 ha scritto:Vi chiedo solo una cosa, a gommone vuoto senza motore, se dovessi invertire le ruote dietro e invece di incurvarle sotto la carena le metto che guardano nel lato opposto, a quali problemi potrei andare incontro?? Mi sono accorto che i bracci delle ruote di poppa incurvati toccano, quando in posizione con ruote sotto la carena, il sotto dello specchio di poppa!!! Conseguenza: sebbene i bracci siamo liscissimi rischio di ledere il materiale sottostante lo specchio di poppa, come si sta già verificando dopo aver fatto 100 metri!!
IMG_8947.JPG


Adesso in quella leggera abrasione ci ho messo le pezze !!


Fai esattamente il contrario della loro funzione, ovvero invece di avvicinare alla prua il fulcro e quindi bilanciare il peso, lo allontani addirittura dallo specchio di poppa rendendo il tutto più pesante!

Oltretutto in navigazione te le ritrovi in mezzo alle balls... :giu:

Metti degli spessori sotto gli attacchi delle ruote (multistrato marino, alluminio, acciaio inox, ma puoi fare anche delle prove prima con plastica, plexiglass etc) calcolando lo spessore che ti serve per non farle toccare quando sono sotto.

roby 63
Abituale
Messaggi: 1780
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda roby 63 » 18/05/2018, 18:00

Seven-800 ha scritto:Ci ho messo le pezze a rinforzo!

Ma se metto le ruote nel modo non corretto potrebbero sfilarsi i bracci mentre lo traino!!??


Io le uso quasi sempre dietro lo specchio proprio per quel problema, non succede niente, solo che pesa di più a prua.

roby 63
Abituale
Messaggi: 1780
Iscritto il: 09/10/2012, 20:55
Gommone: Arimar 340 Classic All -Marshall M40S
Motore: Yamaha 9.9 4T, Honda 20 4T
Località: Trento

Re: Carrello di prua - autocostruito - lavoro terminato!!

Messaggioda roby 63 » 18/05/2018, 19:00

Ho anche un angolare di inox che interpongo tra braccio e chiglia, però prima o poi provo a mettere una piastra d istanziatrice, ci avevo ben pensato.
Perché in effetti avere le ruote sotto la chiglia ha i suoi bei vantaggi.

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Il Gommone smontabile SIB”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 63 ospiti