Immagine
COMUNICAZIONE IMPORTANTE

Per accedere al forum in maniera completa É NECESSARIO EFFETTUARE NUOVAMENTE L'ISCRIZIONE
Per motivi di sicurezza il vostro primo messaggio dovrà essere approvato quindi attendete che venga fatto prima di inserirne altri
Grazie per la comprensione

Kg taratura STRIKE frizione mulinello traina

Tecnica storica del Mediterraneo da quella costiera a quella d’altura. Dalle prede classiche di dentici e ricciole sino alle nuove frontiere oramai comuni come il tonno.

Moderatore: lupo.lesso

Rispondi
biro2323
Abituale
Abituale
Messaggi: 105
Iscritto il: 18 giugno 2023, 21:46
Località: Innsbruck
Gommone o barca: Honwave t35
Motore: Suzuki 20cv
Contatta:

Kg taratura STRIKE frizione mulinello traina

Messaggio da biro2323 »

Ciao ragazzi,

posso chiedervi di scrivere qui sotto i kg della taratura dei vostri strike per le frizioni dei mulinelli per la traina?

Nel caso specifico:
1. Canna sul fondo principalmente per dentici

2. Canna a mezz'acqua principalmente per ricciole o pesci di passo

Io seguendo i consigli trovati nel magico mondo di you tube avevo tarato la mia canna a fondo per dentici con lo strike a 4 kg. Troppo? Troppo poco?
Fatemi sapere e grazie in anticipo
Daniele
Avatar utente
bon_scott
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 19
Iscritto il: 27 gennaio 2024, 20:17
Gommone o barca: mimi 21 fisherman
Motore: Yamaha 80FD

Re: Kg taratura STRIKE frizione mulinello traina

Messaggio da bon_scott »

La regola generale consiste nel settare lo strike a circa 1/3 del carico di rottura della lenza. Poiché pesco con filo quasi del tutto (a volte del tutto) anelastico, con pochi metri o addirittura niente nylon, sono meno aggressivo e taro a circa 1/4 del carico di rottura: su un filo da 30 libbre ho lo strike a circa 4 Kg, nel caso delle 40 libbre sto sui 5 Kg. E mi pare vada bene così almeno dove pesco io (e come).
Va detto, però, che sono valori alti, se poi le prede non sono grandi a sufficienza, i combattimenti rischiano di durare troppo poco. Per contro, se la zona di pesca è infestata da lucci di mare, con diametro inferiore allo 060, facilmente si spezza.

Nb alcuni mulinelli, ad esempio i Tyrnos della Shimano, perdono la taratura della frizione: in tale caso l'operazione va ripetuta varie volte nel corso della giornata di pesca.
biro2323
Abituale
Abituale
Messaggi: 105
Iscritto il: 18 giugno 2023, 21:46
Località: Innsbruck
Gommone o barca: Honwave t35
Motore: Suzuki 20cv
Contatta:

Re: Kg taratura STRIKE frizione mulinello traina

Messaggio da biro2323 »

bon_scott ha scritto: 28 marzo 2024, 18:45 La regola generale consiste nel settare lo strike a circa 1/3 del carico di rottura della lenza. Poiché pesco con filo quasi del tutto (a volte del tutto) anelastico, con pochi metri o addirittura niente nylon, sono meno aggressivo e taro a circa 1/4 del carico di rottura: su un filo da 30 libbre ho lo strike a circa 4 Kg, nel caso delle 40 libbre sto sui 5 Kg. E mi pare vada bene così almeno dove pesco io (e come).
Va detto, però, che sono valori alti, se poi le prede non sono grandi a sufficienza, i combattimenti rischiano di durare troppo poco. Per contro, se la zona di pesca è infestata da lucci di mare, con diametro inferiore allo 060, facilmente si spezza.

Nb alcuni mulinelli, ad esempio i Tyrnos della Shimano, perdono la taratura della frizione: in tale caso l'operazione va ripetuta varie volte nel corso della giornata di pesca.
Grazie Bon,

non ero a conoscenza di questa regola di 1/3 o 1/4. Mi regolerò di conseguenza.

Per i barracuda, si spezza a causa dei denti che tagliano il terminale?

Cavolo....una bella rottura dover tarare lo strike durante l'uscita di pesca (almeno per me, che in estate esco con uno smontabile da 3,5 metri e non ho posto....).
Per la traina a fondo uso un LTD 15, mentre per la traina a mezz'acqua ho preso un PENN per Natale, un Phantom, FTH25NLD2: spero non perdato la taratura anche loro.......

Daniele
Rispondi

Torna a “Traina con vivo ed artificiali”